Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 NUOVA CONSAPEVOLEZZA O MODA DEL MOMENTO?

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
siman Inserito il - 30/09/2019 : 10:20:46

Siamo inquinati? Certo che si.
Ma spesso mi chiedo se davvero possa servire questa protesta dei paesi occidentali se il resto del mondo fa orecchie da mercanti...e nel resto del mondo di "mercanti" ce ne sono davvero molti.
Qui di seguito un grafico sull'inquinamento atmosferico, citandone anche la fonte, casomai qualcuno (giustamente) pensasse provenga da fonti non del tutto indipendenti dai poteri forti. (edn HUB)



Immagine:

25,12 KB


Quanto all'inquinamento del mare da plastica Lifegate parlava già chiaro fin dal 1997.
Di seguito cosa ho estrapolato da https://www.lifegate.it/persone/news/inquinamento-fiumi-plastica-10-fiumi-peggiori

...Un nuovo studio ha rivelato che la maggior parte della plastica che finisce negli oceani arriva da 10 corsi d’acqua, la maggior parte dei quali è in Asia.
....Un nuovo studio ha rivelato che delle 4 milioni di tonnellate di plastica che ogni anno vengono trasportate dai fiumi al mare, fino al 95 per cento viene da appena dieci fiumi.
...Asia maglia nera
Secondo lo studio, condotto da un gruppo di ricercatori tedeschi e pubblicato sulla rivista Environmental science & technology dell’American chemical society, dieci corsi d’acqua sarebbero dunque responsabili da soli dall’88 per cento al 95 per cento di tutta la plastica portata in mare. Di questi fiumi otto si trovano in Asia, confermando così un altro studio del 2015 che sosteneva che undici dei venti paesi più inquinati dalla plastica si trovassero nel continente asiatico.
...I 10 fiumi responsabili
Se da un lato è infatti preoccupante che la quasi totalità della plastica arrivi da un così ristretto numero di corsi d’acqua, dall’altro sarà (sarebbe) più facile intervenire. Ecco quali sono i dieci fiumi che trasportano più plastica al mondo: il fiume Yangtze, che sfocia nel mar Giallo, in Asia, il fiume Indo, mar Arabico, Asia, il fiume Giallo, mar Giallo, Asia, il fiume Hai, mar Giallo, Asia, il fiume Nilo, mar Mediterraneo, Africa, i fiumi Meghna/Brahmaputra /Gange, golfo del Bengala, Asia, il fiume delle Perle, mar Cinese Meridionale, Asia, il fiume Amur mare di Ochotsk, Asia, il fiume Niger, golfo di Guinea, Africa e il fiume Mekong, mar Cinese Meridionale, Asia.



Certo, direte giustamente, bisogna sempre che ci sia qualcuno che ne parli per primo.
Ma i miei dubbi rimangono proprio su questo verbo: "PARLARE!!!!".
Troppo spesso ho sentito vari BLA, BLA, BLA (i nostri politici, TUTTI, che di questo son maestri, sicuramente possono chiarirvi le idee su cosa intendo dire).
Insomma, siamo davvero sicuri che tutti coloro che sono insorti (bene, bravi!!!) fiancheggiando le lotte ecologiste poi seguano gli slogan che essi stesso hanno urlato?
Perché l'ecologia non è un cartellone scritto sfilando in un corteo ma una nuova e consapevole condotta di vita che, da una parte genera soddisfazioni ma, dall'altra, anche rinunce.

Di seguito un ipotetico discorso tra un genitore e una figlia che appare in molti siti.
Io l'ho copiato da scuoladocenti.it
Ve lo copio in verde che fa ecologico.

CONVERSAZIONE TRA PADRE E FIGLIA (da scuoladocenti.it)

-Ciao papi, allora me li dai i soldi per il nuovo telefono?
-No.
-Ma come no? Hai detto che forse me li davi se prendevo la sufficienza in Storia!
-E’ vero, ma è successo prima che tu andassi alla manifestazione Friday For Future.
– MA CHE C’ENTRA SCUSAAA?!!
-Intanto non urlare che provochi inquinamento acustico ed emetti anidride carbonica in quantità anomala. Ti spiego: vedi amore di papà, tu e tutti quei ragazzi in piazza mi avete fatto riflettere e ho capito che fino a oggi ho agito da irresponsabile, quindi farò qualcosa per il tuo futuro, proprio come avevi scritto sul tuo cartellone.
– MA IO HO BISOGNO DI QUEL TELEFONO!!!!
-Intanto non ti agitare, che la tua termogenesi aumenta, causando un notevole dispendio energetico. Ti spiego: il tuo telefono funziona ancora?
– NO!!! CIOE’ SI’, MA E’ RALLENTATO E POI E’ UN MODELLO DI UN ANNO FA!!
-Visto? Funziona, dunque è un falso bisogno, indotto dal consumismo esasperato che in piazza dicevate di volere abbattere. Pensa che grazie al tuo sacrificio ci sarà un telefono in meno da smaltire come rifiuto. Brava! Sono fiero di te!
– MA NOOO! DAI PAPI PERO’!!!!! GUARDA CHE LO COMPRO CON I SOLDI DELLA GITA SCOLASTICA AD AMSTERDAM EH…
-Ah. A proposito di gita, ti informo che non ci andrai.
– COOOOSAAA?!!!!
-Amore di papà, io mi sento così in colpa per quello che abbiamo fatto al pianeta che vi lasceremo, che mi sono informato e ho letto che il traffico aereo è uno dei maggiori fattori di inquinamento dell’aria. Ogni giorno più di 100.000 aerei rilasciano tonnellate di CO e UHC che danneggiano vegetazione ed ecosistemi, con un’azione climalterante che contribuisce in modo incisivo al surriscaldamento del pianeta.. Quindi non ci andrai. Brava! Sono fiero del tuo impegno per un’aria più pulita!
– NOOOO!!!! IO CI VADO IN GITA!!!
-Io non credo.
-SI’ INVECE!!!
-No tesoro, non ci andrai. Ma perchè ti arrabbi che poi mangi troppo per il nervoso contribuendo alla sovralimentazione delle popolazioni dei paesi sviluppati? Hai chiesto tu che si facesse qualche sacrificio per l’ambiente e io sono molto fiero della tua coerenza!
– MA CHE C’ENTRO IO?!!!! DILLO AI POLITICI NO?!!!
-E cosa pensi debbano fare i politici?
-MA CHE NE SO IO! …ELIMINARE LA PLASTICA, GLI ALLEVAMENTI INTENSIVI…’STA ROBBA QUA INSOMMA…
-Bravissima amore di papà! Allora niente più scarpe da ginnastica in plastica, soprattutto quelle prodotte all’altra parte del mondo da persone della tua età, sfruttate e impoverite dal consumismo occidentale. E niente più Mac Donald’s, che deforesta e usa troppa chimica nei suoi prodotti.
– PAPAAAA!!! SMETTILA!!!
-Amore, non sbattere i piedi a terra in quel modo, che piccole variazioni in questo spazio fisico producono grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un altro spazio fisico.
-IO TI ODIO!!
-Per amore tuo lo sopporterò. Aggiungo che l’odio è un atteggiamento che innalza alcuni ormoni a sfavore di altri, poi dobbiamo andare dall’endocrinologo che sta dall’altra parte della città, e in bicicletta sai, è una bella pedalata! Te l’ho già detto che per salvaguardare l’ambiente e ridurre i consumi di combustibili fossili, ho deciso che la macchina si userà solo se la destinazione da raggiungere supera i dieci chilometri di distanza, come da raccomandazioni ecologiste? Dunque a scuola ci andrai a piedi. Tre chilometri sono una passeggiata salutare in fondo e sarai contenta che non ti accompagnerò più con l’inquinante automobile fino a davanti la porta della classe.
-Papi, dimmi la verità…ti stai drogando? Hai iniziato a bere?
-Ma no amore di papà. Anche noi andavamo ad Amsterdam con la scusa della gita, ma poi la cosa finiva lì.
– IO NON CI STO CREDENDO! MA FAI SUL SERIO?!!
-Sì amore di papà. Voi avevate ragione e noi torto, per questo cambierò i nostri comportamenti criminali nei confronti dell’ambiente. C’è un’altra cosa, da oggi in poi niente più capi colorati, perchè per tingere i tessuti si utilizzano ogni anno 9 trilioni di litri di acqua e tonnellate e tonnellate di oltre 8000 sostanze chimiche che poi vanno nel terreno, nei fiumi e nel mare. Quindi solo tessuti ecosostenibili, naturali, non tinti…Hai presente quel grigiolino, avanino? Al limite il giallino dei capi sbiancati al bicarbonato o il verdolino di quelli colorati con le erbe? E niente zainetti nordeuropei, visto che i tessuti sintetici come il Nylon creano ossido di azoto, un gas a effetto serra 310 volte più potente dell’anidride carbonica. La shopper in tela grezza del negozio di fiori andrà benissimo.
– MA PAPA’…C’E’ SCRITTO “DITELO CON UN BAOBAB”!!!
-Bello. Etnico, equosolidale, multiculturale, proprio come piace a voi… Ah! E basta anche con quei coloranti assurdi che usi per farti i capelli da disadattata, che sono un fattore inquinante considerevole visto che se ne usano 1.300 tonnellate l’anno solo nel nostro paese.
– BASTAAA! MAMMAAAA!!! PAPA’ E’ IMPAZZITO!!!
– Amore di papà, già che ci sei, dì alla mamma che la nuova macchina per il caffè la può vendere, perché si calcola che ogni giorno si debbano smaltire milioni e milioni di quelle capsule in alluminio colorate estremamente inquinanti.
……….VOGLIO MORIRE!!!
– E gli assorbenti… Quelli, in stoffa. Da lavare e riutilizzare. Meno alberi abbattuti, meno sbiancanti, meno colla, meno ali, meno rifiuti.
-AAAAAHHHHHH!!!!!
-Ah, un’ultima cosa amore di papà, per una ragazza che voglia sembrare impegnata e responsabile come te, il 6 a Storia dopo mesi e mesi di insufficienze è un autentico VOTO DI M***A!!, ma visto che parliamo di un concime organico naturale, per questa volta non ti sequestro l’inquinante motorino. Una goduria questo ecologismo.


30   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
a_fenice Inserito il - 30/03/2020 : 16:23:19
pieros_it ha scritto:

Andrea vi ha scritto:

Come previsto negli USA incominciano i morti da mancanza di assicurazione
https://edition.cnn.com/2020/03/26/health/california-teen-coronavirus-deaths/index.html

e ti credo....se un tampone da poche decine di euro te lo fanno pagare 20-30 volte tanto.....figurati una terapia intensiva.....ti devi vendere la casa....


No, hai un’alternativa: compra un pezzo di corda e va in un parco prima che lo chiudano


pieros_it Inserito il - 30/03/2020 : 10:04:06
Andrea vi ha scritto:

Come previsto negli USA incominciano i morti da mancanza di assicurazione
https://edition.cnn.com/2020/03/26/health/california-teen-coronavirus-deaths/index.html

e ti credo....se un tampone da poche decine di euro te lo fanno pagare 20-30 volte tanto.....figurati una terapia intensiva.....ti devi vendere la casa....
Andrea vi Inserito il - 29/03/2020 : 13:46:28
Come previsto negli USA incominciano i morti da mancanza di assicurazione
https://edition.cnn.com/2020/03/26/health/california-teen-coronavirus-deaths/index.html
dingopino Inserito il - 29/03/2020 : 09:48:06
Max queste cose sono così in tanti paesi siamo qui fra pochi paesi che garantiscano acesso a cure ospedalieri a tutti
A prescindere dal coronavirus
Non che giustifico la cosa
a_fenice Inserito il - 29/03/2020 : 07:12:37
Vero, solo che il kit costa solo 30€ di materiale. Poi il ticket comprende spese prelievo personale etc etc, ma gli americani … sono grandi!!!

Ci pensavo ieri sera, ricordate quando millantarono (il famoso anestesista) che alla fine in caso di “pieno letti” avrebbero dovuto scegliere chi salvare e chi no?

E tutti giù a rizzare le orecchie.

Eppure in America grazie al regime “ti cui se sei assicurato e in base all’assicurazione” puoi accedere o no alle cure ospedaliere, interventi o quant’altro, della serie che se sei sfigato te la prendi in saccoccia … e tutti tranquilli… capito come si fanno i soldi?


Eroe Inserito il - 29/03/2020 : 03:20:12
pieros_it ha scritto:

Confermo... E aggiungo che in alcune regioni lo puoi fare a pagamento il tampone, costa 90 euro e con risultato alla mano puoi fare come Higuain che con un aereo privato se ne è tornato al paese suo...

90 euro? Ho letto che negli USA costa 3.400 dollari.
dingopino Inserito il - 28/03/2020 : 21:07:16
Ok capito grazie
a_fenice Inserito il - 28/03/2020 : 20:38:54
dingopino ha scritto:

Il tampone secondo uno studio a Wuhan da da 50 fino 80 % falsi positivi
Una delle ragioni per riempire le nostre ospedali
Se penso a toninello che adesso chiede di fare tamponi a tutti anziani nelle strutture così li portano la metà in ospedale dove poi sono soli e magari prendano uno dei migliaia di patogeni ospedalieri e stanno veramente male o muoiano
Lo capirei se avessimo una bella medicina da dare appena trovato positivo


Penso che stai facendo confusione.

Il tampone viene analizzato in biologia molecolare ricercando l’RNA del corona. È sicuro al 95%, considerando che il 5% e dovuto a:
Aver fatto male il prelievo
Averlo fatto troppo presto quindi non c’era quantità sufficientemente rivelabile di virus

Il discorso 50/80% di falsi, sia positivo che negativi, invece è sul test anticorpale, in quanto:
Non ci sono ancora reagenti monoclonali per le IgM del corona, quindi rileva ogni IgM presente
Può essere fatto in tempi troppi precoci o troppo distanti quindi essere impreciso.
Provo a spiegare a gradi linee.
Le IgM sono i primi anticorpi, le immunoglobuline di tipo M, che si presentano al primo contatto in ogni malattia
Queste si trasformano, o meglio vengono sostituite dalle IgG che compaiono più o meno con l’evidenza dei sintomi (dai 15 ai 30 giorni medi) e che sono e saranno gli anticorpi stabili. Quando ci vacciniamo stimoliamo direttamente le IgG per capirsi. Queste sono immunoglobuline di memoria, rimangono nei nostri “archivi degli anticorpi” pronte ad essere rapidamente riprodotte in caso di nuovo contatto. E quando ci cacciano amo i diciamo il corpo a produrre IgG specifiche, in modo che se veniamo a contatto con la malattia siamo già pronti a combatterla.

Quindi se facendo il test compaiono le IgM, potrebbero essere anche per altre malattie, ma poi ci si aiuta con la clinica per discernere se può essere corona o che so, uno streptococco di altra patologia. Minimo però puoi mettere in quarantena casalinga il paziente e ricontrollarlo più specificatamente.
Se trovi IgG e basta ti rimane il dubbio se sono anticorpi vecchi o del corona ma già in stato avanzato. Di norma però dovresti trovare IgM o entrambi.

Reagenti monoclonali. I reagenti attualmente disponibili cercano tutte le IgG e le IgM presenti. Se sono monoclonali significa che son state costruite specificatamente per ricercare solo quelle di origine corona, in questo caso, quindi in presenza di altre patologie non reagiscono.

Se viene anticipato troppo, il nostro corpo potrebbe ancora non aver prodotto IgM in quantità sufficiente ad essere rilevata (e un test chimico)
Se vien fatto troppo tardi, ci potrebbero essere anche solo IgG, quindi risultare falso positivo
Ora, il test rimane con una percentuale di insicurezza, ma di sicuro tra averlo negativo, averlo positivo e mettersi in sicurezza e poi ricontrollare, o aspettare i 14 giorni o peggio, perché non a tutti vien fatto ne a 14 giorni anche nel caso… tirate voi le conclusioni



dingopino Inserito il - 28/03/2020 : 18:07:08
Il tampone secondo uno studio a Wuhan da da 50 fino 80 % falsi positivi
Una delle ragioni per riempire le nostre ospedali
Se penso a toninello che adesso chiede di fare tamponi a tutti anziani nelle strutture così li portano la metà in ospedale dove poi sono soli e magari prendano uno dei migliaia di patogeni ospedalieri e stanno veramente male o muoiano
Lo capirei se avessimo una bella medicina da dare appena trovato positivo
pieros_it Inserito il - 28/03/2020 : 13:53:24
siman ha scritto:

Le squadre di calcio hanno laboratori privati presso le proprie strutture dove agli atleti vengono esaminati i valori sanguinei ogni settimana per valutare le loro future e passate prestazioni.
Inoltre hanno contratti annuali con ospedali e/o cliniche dove poter avere consulti, conttolli e analisi. L'Inter per esempio è cliente dell'Humanitas di Rozzano.


Confermo... E aggiungo che in alcune regioni lo puoi fare a pagamento il tampone, costa 90 euro e con risultato alla mano puoi fare come Higuain che con un aereo privato se ne è tornato al paese suo...
siman Inserito il - 26/03/2020 : 13:57:42
Le squadre di calcio hanno laboratori privati presso le proprie strutture dove agli atleti vengono esaminati i valori sanguinei ogni settimana per valutare le loro future e passate prestazioni.
Inoltre hanno contratti annuali con ospedali e/o cliniche dove poter avere consulti, conttolli e analisi. L'Inter per esempio è cliente dell'Humanitas di Rozzano.
a_fenice Inserito il - 26/03/2020 : 13:34:51
Se non sei in condizioni di rischio o non dimostri sintomi spiegami a che serve.
Tra l’altro ti ricordo un particolare fondamentale, se non hai alcun tipo di sintomo, e che non è solo la febbre, se non hai preso il virus da alcuni giorni, dandogli il tempo di moltiplicarsi, che vai a cercare col tampone? Che speriamo di trovare? Il virus puoi cercarlo se hai avuto contatti, se hai sintomi, o se minimo è passato il giusto tempo.
Metti che lo fai a default a modalità screening, anche avessi avuto un contatto nell’immediato, il tampone sarebbe negativo, ti tranquillizza e ti fa disdegnare eventuali sintomi veri che venissero fuori nei giorni successivi, dando colpa a sigarette, colpo di freddo etc.

La modalità Vo aveva un senso dettato da una comunità chiusa e reclusa nell’immediato, piccola, facilmente te stabile e monitorizzabile. Ciò è impossibile e senza senso nel resto d’Italia. Pensa a quante migliaia di persone si spostano ogni giorno.

E anche volendo, non abbiamo personale, laboratori ne reagenti sufficienti a testare tutti, e non solo una volta, ma a ciclo continuo, perché ciò che è negativo oggi può essere positivo domani


Ad esempio potrebbe essere più utile, veloce e meno pesante in ogni senso, buttarsi sui test anticorpali, che pur essendo labili, possono dare indicazioni già un quattro giorni dopo il contatto. Mentre il tampone è più facile che fino al 14’ giorno non dia risposte.



Per Maldini e tanti altri… vedo la fonte, quindi mi taccio se no qualcuno mi denuncia, anche se non farei diffamazione ma direi realtà. So credo e spero che le regole siano seguite da tutti, che poi in una Italia che fino a ieri andava avanti ad amicizie raccomandazioni e bustarelle che tutto cambi per un corona … non scherziamo, non me lo aspetto di certo.



quagliozzi Inserito il - 26/03/2020 : 10:01:27
Quella che ho riportato è una delle varie notizie che riportano la stessa cosa. Confermato da una mia amica infermiera impiegata nell'emergenza e mai sottoposta a tampone. Mentre Zingaretti, pur asintomatico, ha dichiarato lui stesso di aver fatto il tampone. Sembra, invece che a Maldini e famiglia sembra che siano andati a farglielo a casa...https://codacons.it/tampone-ai-giocatori-ai-medici-no-il-pallone-conta-piu-della-salute/
a_fenice Inserito il - 25/03/2020 : 23:27:06
Assolutamente no, ma questa notizia è fake, o nell’ospedale di cui parla son scemi.
Gli strumenti per farli son stati comprati in massa, e oltre ai lavoratori centralizzati, son ormai stati distribuiti ai 78 ospedali Covid.
Seppur appena pensionato sono ancora in contatto coi miei colleghi che li seguono. Ovvio che se c’è un operatore ambulatoriale che ormai è chiuso e non ha contatto se non con le urgenze, non ha bisogno di farlo, ma a quelli del 118 così del pronto soccorso o dei reparti di ricovero o intensiva non solo viene fatto, ma anche ripetuto ogni tot. Cioè anche se ci sono delle direttive generiche, la responsabilità è la decisone finale rimane agli operatori sanitari, a cui nessuno vieta di farlo, ancor più agli altri operatori stessi.
Mettici che lo scopo è solo per trovare gli asintomatici, in questo caso, perché a chiunque presenta sintomi vien fatto, quindi se non ci sono le indicazioni diventa stupido è superfluo. Ma quant’anche, chi dice non c’è lo fanno fare è colei che può prescriverli senza che nessuno contesti.
Trai le conclusioni da solo
quagliozzi Inserito il - 25/03/2020 : 21:43:04
Max, ma pensi davvero che a fare politica a livello nazionale ci vadano persone a cui interessa il bene comune?

Questa è la fotografia dell'Italia: https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/21346803/coronavirus_medici_tamponi_richiesta_vip_asintomatici_sconforto_sanita_.html?fbclid=IwAR0OKkLCy4mGOM-_8vVk94B8cgw2GWLtMy2SnMQ2Zf9j7T-qfNs0GpcxYGY#.XnaOLk3a50g.facebook
a_fenice Inserito il - 25/03/2020 : 21:22:18
Beh non sono Sherlock, ne una spia che conosce i loschi intrighi di massoneria e altri (Iene docet), ma mi pare che più volte sono sceso in campo su argomenti lapalissiani se solo ci si ragiona sopra, se solo uno si pone domande e cerca delle risposte, girando proprio su fonti informative esulanti dalle categorie di settore. Vaccino per H1N1 (che per chi non lo sa è la vecchia spagnola), olio di palma, inquinamento da legna, capsule di caffè quindi alluminio, le prime che mi ricordo al volo. Tante campagne destinate a destabilizzare il mercato e stop.
Sapere poi del tutto e con precisione chi ha la verità in mano è difficile, non sono i nostri campi, e i cosiddetti esperti nemmeno navigano d’accordo tra loro.
Aggiungi tutti coloro che poi ansimano dal panico, o lo mettono addosso agli altri, ed ecco la ricetta per aumentare la confusione la paura è dirigere scelte economiche e politiche.
Assistevo stasera alla diretta dal parlamento, dove veniva sollecitato a gran voce a spendere il deficit… peccato che il deficit (che se c’è qualcuno che non sa è il debito, alias “spendiamo i debiti” ) vada poi ripagato, e chi paga non sono quelli con stipendi a sei zeri con pensioni e vitalizi vari. Polemica a parte. Una fake news dal Giappone su un farmaco che sarebbe utile per il corona. Gli italiani che dicono proviamo. L’inflessibile AIFA che dice proviamo. La ditta produttrice giapponese che dice: non fate stronzate, non può agire. E uno dei deputati che senza alcuna conoscenza medica: che volete che sia qualche euro in più, proviamo.
Già, peccato che una sperimentazione non costa qualche euro, ma tanti tanti tanti, e per di più alcuni dei “campionati”, senza ricerche preventive di laboratorio, saranno essere umani, che potrebbero anche morire con la medesima.
Ma chi li vota questi “scienziati” del menga? Possibile che si alzano dallo scanno e pensano che tutto sia risolvibile a soldi? Se penso che son stati 20 anni al governo solo per emanare leggi a favore del loro capo… e che ora urlano dovete fare così è cosa? Potevano farlo loro quando comandavano!!!
Scusate lo sfogo.

quagliozzi Inserito il - 25/03/2020 : 16:49:14
a_fenice ha scritto:

La mettiamo che inquinano più i riscaldamenti a metano che le auto a benzina, alla faccia di tutti i milioni di pagine scritte con i dati esattamente al contrario.
Dunque si evidenziano due cose:
1- che tutte le stronzate che ci hanno propinato negli anni sono appunto stronzate, che parlano tanto per parlare, che bisogna ragionare con la testa e prove tangibili e non con gli strilli del guru del momento
2- che dall'inverno prossimo stiamo tutti al gelo o va migrato pesantemente verso il riscaldamento elettrico, possibilmente non proveniente da fonte metanifera ma dalle cosiddette fonti alternative (eolico, acqua, pannelli fotovoltaici etc), altrimenti ci si riscalda: a fiato, a coperte, a sesso etc.
3- che bisogna imparare le danze della pioggia e del vento per ripulire l'aria.



L'unica osservazione riguarda il punto 1 (ovvero al 66,66% delle 2 cose) dove dici "parlano tanto per parlare". Non credo che sia così. Secondo me c'è un piano ben studiato al fine di portare ricchezza a pochi, puntando sull'ambiente e sfruttando la manodopera gratuita di tutti quelli che si sono fatti imbambolare.
siman Inserito il - 25/03/2020 : 15:07:26





Immagine:

275,65 KB

a_fenice Inserito il - 25/03/2020 : 12:31:08
La mettiamo che inquinano più i riscaldamenti a metano che le auto a benzina, alla faccia di tutti i milioni di pagine scritte con i dati esattamente al contrario.
Dunque si evidenziano due cose:
1- che tutte le stronzate che ci hanno propinato negli anni sono appunto stronzate, che parlano tanto per parlare, che bisogna ragionare con la testa e prove tangibili e non con gli strilli del guru del momento
2- che dall'inverno prossimo stiamo tutti al gelo o va migrato pesantemente verso il riscaldamento elettrico, possibilmente non proveniente da fonte metanifera ma dalle cosiddette fonti alternative (eolico, acqua, pannelli fotovoltaici etc), altrimenti ci si riscalda: a fiato, a coperte, a sesso etc.
3- che bisogna imparare le danze della pioggia e del vento per ripulire l'aria.


quagliozzi Inserito il - 25/03/2020 : 09:34:54
E adesso? Come la mettiamo?

https://www.ilmessaggero.it/pay/edicola/coronavirus_riabilitate_le_auto_azzerato_il_trafffico_ma_l_inquinamento_aumenta-5125129.html?fbclid=IwAR26VmTLYPoqbm8ZaDw-8ebY03t-EbYlCZ4es9J8Ls-OT4sKQW3gu4KMgFQ
Fede Inserito il - 29/12/2019 : 13:49:55
Non vi preoccupate! Basta che portiamo la televisione in molti paesi, e ci sarà sicuramente un calo demografico!
maurobuio Inserito il - 29/12/2019 : 08:05:33
siman ha scritto:
Che facciamo? Ci vai tu a dirgli che è meglio se trombano un po' meno?


C'è un paese dove vige l'obbligo di fare al massimo 2 figli, ora sembra che la vogliano cambiare.....
siman Inserito il - 29/12/2019 : 01:29:10
Eroe ha scritto:

siman ha scritto:

...
Come si fa comunque a sfamare la numerosissima popolazione mondiale senza operare in coltivazioni allevamenti e trasporti intensivi?

Con la filosofia e bei pensieri, non si riempiono gli stomaci

Se si eliminano gli allevamenti, soprattutto intensivi, ci vuole meno terra da sfruttare per nutrire tutti con grano, mais, legumi, ortaggi e frutta.
In ogni caso bisognerebbe iniziare a fare una politica demografica per tenere costante la popolazione mondiale in quanto l'alternativa e la distruzione del pianeta ovvero rischiamo di fare la fine di quei virus che uccidono chi li ospita.


Non è che sia obbligatorio diventare tutti vegani come te, però.
Senza contare il successivo problema di trovare fonti di sostentamento per le famiglie che lavorano per e con gli allevamenti, indotto compreso.

Quanto al resto, le popolazioni dei paesi più industrializzati sono tutti più o meno a crescita zero.
A parte l'Afghanistan, primo in classifica con 6,6 figli in media a famiglia, decine di stati africani variano da sei a 5,5 figli in media a famiglia, poi a ruota, seguono alcuni stati asiatici e del sud America.
Che facciamo? Ci vai tu a dirgli che è meglio se trombano un po' meno?

Eroe Inserito il - 29/12/2019 : 00:14:38
siman ha scritto:

...
Come si fa comunque a sfamare la numerosissima popolazione mondiale senza operare in coltivazioni allevamenti e trasporti intensivi?

Con la filosofia e bei pensieri, non si riempiono gli stomaci

Se si eliminano gli allevamenti, soprattutto intensivi, ci vuole meno terra da sfruttare per nutrire tutti con grano, mais, legumi, ortaggi e frutta.
In ogni caso bisognerebbe iniziare a fare una politica demografica per tenere costante la popolazione mondiale in quanto l'alternativa e la distruzione del pianeta ovvero rischiamo di fare la fine di quei virus che uccidono chi li ospita.
siman Inserito il - 28/12/2019 : 12:24:14
a_fenice ha scritto:

2000 anni fa qualcuno disse:” non potete servire Dio e mammona.”

Dio era l’espressione per uomo, natura, amore, rispetto, … l’altro

Mammina era l’espressione per dire ricchezza, sopraffazione, schiavismo, … economia.

Son passati 2000 anni ma ancora serviamo ancora più che volentieri mammona piuttosto che Dio





Concordo.

Ci sono due grandi problemi secondo me.

Ci sono delle persone così ricche (più di intere nazioni) e così potenti (più di alcune nazioni messe insieme) che riescono a decidere le sorti di ancora più nazioni messe insieme

e

Come si fa comunque a sfamare la numerosissima popolazione mondiale senza operare in coltivazioni allevamenti e trasporti intensivi?

Con la filosofia e bei pensieri, non si riempiono gli stomaci.

Eroe Inserito il - 28/12/2019 : 00:57:36
Fede ha scritto:

“Gli economisti dicono: «Se disboschi le foreste, prendi i soldi e li metti in banca, potresti farci il 6%, il 7%, se disboschi le foreste e investi in Malaysia e in Nuova Guinea puoi farci il 30%, il 40 % ». Quindi chi se ne frega della foresta, buttala giù e investi i soldi altrove. Quando saranno andate investi in pesci, finiti i pesci investi in computer. Il denaro non ha un significato reale e ora cresce più velocemente del mondo reale, l’economia convenzionale è una forma di danno cerebrale. L’economia è talmente disconnessa dal mondo reale, è distruttiva. Ad un corso introduttivo di economia il professore vi mostrerà delle slide sull’economia durante la prima lezione ed è impressionante sapete, materie prime, processi di estrazione, vendita all’ingrosso, vendita al dettaglio, queste frecce che vanno avanti e indietro, cercano di impressionare perché sanno bene che l’economia non è una scienza, cercano di fregarci e farci credere che lo sia, ma non lo è. L’economia è un insieme di valori che poi loro cercano di usare con equazioni matematiche pretendendo che sia una scienza. Ma se chiedi all’economista: “In quell’equazione dove metti lo strato di ozono? Dove metti le falde acquifere profonde come l’acqua fossile? Dove metti il terriccio e la biodiversità?” la loro risposta è “oh quelle sono esternalità”. Beh, allora potresti essere anche su Marte, quell’economia non si basa su qualcosa di simile al mondo reale; è la vita, la rete della vita che filtra l’acqua nel ciclo idrologico, sono i micro-organismi del suolo che creano il terreno sul quale facciamo crescere il nostro cibo. La natura fornisce ogni tipo di servizio, gli insetti fertilizzano tutte le piante in fiore, questi servizi sono vitali per la salute del pianeta, l’economia chiama tutto questo esternalità, è follia!”

Trascrizione dell’intervista a David Suzuki genetista, ambientalista e divulgatore scentifico canadese, tratta dal documentario del 2011 “Surviving Progress” , assolutamente da vedere! ( a questo link il documentario in lingua inglese)


Ottime considerazioni. L'economia è quella cose che se qualcuno crea delle api artificiali per impollinare i fiori chi ci investe cercherà di trovare il modo di sterminare le api per far fruttare il suo investimento.
E ci stanno lavorando ... https://www.quotidiano.net/magazine/api-artificiali-per-l-impollinazione-1.2883974
a_fenice Inserito il - 27/12/2019 : 21:09:15
2000 anni fa qualcuno disse:” non potete servire Dio e mammona.”

Dio era l’espressione per uomo, natura, amore, rispetto, … l’altro

Mammina era l’espressione per dire ricchezza, sopraffazione, schiavismo, … economia.

Son passati 2000 anni ma ancora serviamo ancora più che volentieri mammona piuttosto che Dio


Fede Inserito il - 27/12/2019 : 11:08:08
Ci vuole proprio un nuovo modello economico e sociale!
Fede Inserito il - 27/12/2019 : 11:06:45
“Gli economisti dicono: «Se disboschi le foreste, prendi i soldi e li metti in banca, potresti farci il 6%, il 7%, se disboschi le foreste e investi in Malaysia e in Nuova Guinea puoi farci il 30%, il 40 % ». Quindi chi se ne frega della foresta, buttala giù e investi i soldi altrove. Quando saranno andate investi in pesci, finiti i pesci investi in computer. Il denaro non ha un significato reale e ora cresce più velocemente del mondo reale, l’economia convenzionale è una forma di danno cerebrale. L’economia è talmente disconnessa dal mondo reale, è distruttiva. Ad un corso introduttivo di economia il professore vi mostrerà delle slide sull’economia durante la prima lezione ed è impressionante sapete, materie prime, processi di estrazione, vendita all’ingrosso, vendita al dettaglio, queste frecce che vanno avanti e indietro, cercano di impressionare perché sanno bene che l’economia non è una scienza, cercano di fregarci e farci credere che lo sia, ma non lo è. L’economia è un insieme di valori che poi loro cercano di usare con equazioni matematiche pretendendo che sia una scienza. Ma se chiedi all’economista: “In quell’equazione dove metti lo strato di ozono? Dove metti le falde acquifere profonde come l’acqua fossile? Dove metti il terriccio e la biodiversità?” la loro risposta è “oh quelle sono esternalità”. Beh, allora potresti essere anche su Marte, quell’economia non si basa su qualcosa di simile al mondo reale; è la vita, la rete della vita che filtra l’acqua nel ciclo idrologico, sono i micro-organismi del suolo che creano il terreno sul quale facciamo crescere il nostro cibo. La natura fornisce ogni tipo di servizio, gli insetti fertilizzano tutte le piante in fiore, questi servizi sono vitali per la salute del pianeta, l’economia chiama tutto questo esternalità, è follia!”

Trascrizione dell’intervista a David Suzuki genetista, ambientalista e divulgatore scentifico canadese, tratta dal documentario del 2011 “Surviving Progress” , assolutamente da vedere! ( a questo link il documentario in lingua inglese)
siman Inserito il - 09/12/2019 : 12:58:54
Fenice, Cordom, Fede, siete tre nesci (*).

Fede: Simo ringrazia e contraccambia.



(*) da Wiki-siman-pedia:
NESCIO. Termine dialettale ligure, forse derivante dal latino, che significa ignorante, sciocco e altre cosucce simili. In pratica: "belinone".
Nei discorsi tra amici il termine deve essere letto in forma scherzosa e buffa. Azzarderei un -quasi affettuosa-.
Fine Wiki-siman-pedia.





Forum de iNudisti © 2006 / 2019 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000