Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
 Tutti i Forum
 Servizi e Informazioni
 Bacheca
 Via il tumore...e di corsa!!!

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
a_fenice Inserito il - 25/03/2016 : 21:57:33
22 gennaio 2016 Dal profilo Facebbok di Domenico Corradin (Cordom)


Ma che razza di slogan è mai questo?
Un po di storia, allora,per capire un po di casino che ho combinato. Mi chiamo Domenico e vivo a Nove,un piccolo paese dell’alto vicentino,sposato con Sonia, due belle figlie, di cui una sposata in attesa di una bimba.
Lavoro in una scuola superiore e da molti anni mi occupo di volontariato nell’associazione “Tenda Aperta” che ho contribuito a fondare ne '95.
Ho altre passioni come l’alpinismo, la bici e la corsa, ma soprattutto la maratona e fin d’ora ne ho terminate una quindicina.
Forse ora si comincia a capire il mistero dello slogan.
Un anno fa vissi momenti di terrore.
Un mese prima mi era stato diagnosticato un tumore al Pancreas, ancora nei primi stadi, ma con tutta la sua potenzialità devastante.
Mi sono rivolto all’istituto oncologico di Padova e successivamente in chirurgia 3 del Policlinico di Padova, realtà di eccellenza per i nostri problemi.
Non posso non citare il prof. Crivellaro, oncologo, ed il prof. Sperti di chirurgia 3, maestri di professionalità e di umanità a cui debbo molto se non la vita.
Vengo operato il 28 aprile, asportato il tumore ed una piccola metastasi che si era formata nell’ultimo periodo. Come dimenticare il reparto e tutte le persone professionali che ho incontrato: medici, infermieri, oss, ma soprattutto gli ammalati.
Con tutti ho avuto momenti veri e di profonda umanità.
Si,in quel periodo, sembra una bestemmia, mi sono trovato bene, un’esperienza profonda sul significato della vita, dell’affetto, dell’amicizia e sui valori che contano emarginando quei valori o cose che prima sembravano importanti, ma non lo erano.
Mi sono rifatto un cuore nuovo, ho vissuto pieno di speranza anche nei momenti in cui vedevi buio.
Ora un piccolo anneddoto.
Gli infermieri mi chiamavano il giullare perché ero sempre allegro e con il sorriso.
Si scherzava, si ho detto bene, si scherzava sulla nostra malattia, la si prendeva in giro.
Finito l’intervento ecco l’idea, questo progetto un po matto: correre per guarire, correre per sparanza.
Nessuno nasce pronto per affrontare un tumore, ci si deve allenare come in una maratona.
Così è stato per me prima dell’intervento, l’ho affrontato come una maratona massacrante.
Prima di tutto la mia volontà, ferrea, di arrivare al traguardo, alla guarigione, costanza negli allenamenti, tener duro durante la gara.
Ma c’è bisogno degli altri che ti aiutano, che ti passano la borraccia, che ti incitano perché sono con te in questa corsa. Ci vuole fiducia nei tuoi allenatori, nei medici a cui ti affidi.
Ecco il significato di questa impresa che partirà dal mio paese (Nove ,VI), per arrivare ad Assisi, a tappe di 30 km dopo 375 km totali. Perchè Assisi?
Perchè credente ed innamorato di San Francesco che nella sua povertà era ricco di provvidenza, speranza e la fiducia nel cuore degli uomini.
Così vorrebbe essere la mia impresa: speranza per me e per gli altri per dire con forza: Si insieme ce la facciamo, fiducia perché avrò bisogno degli altri che ora non conosco per avere una doccia alla sera, magari un letto, sicuro che troverò ospitalità perché solo insieme arriverò alla meta. Con me ci sarà un compagno, Lupo, in onore al lupo di Gubbio.
E’ un carrello agganciato a me,costruito appositamente, con tutti i confort affinche vi sia contenuto il necessario per la corsa, vestiario e cibo.
Durante il percorso vorrei incontrare tanta gente per donare amicizia, ma ancor più aspetto anche tanta amicizia da tutti voi che incontrerò.
Grazie Domenico
30   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
maurobuio Inserito il - 17/12/2019 : 19:50:00
Il nostro Amico, è stato costretto a mettersi la mutanda, o la sta mettendo tutt' ora, perché ha avuto un problema.
La libera scelta di indossare le mutande o no, è una scelta personale, io per esempio le porto per il motivo che ha scritto Dingopino, ognuno è libero di fare quello che vuole
a_fenice Inserito il - 17/12/2019 : 18:59:33
dingopino ha scritto:

Dobbiamo imperare ancora molto qui nel sito o più in generale come nudisti e accertarsi molto di più
Mi ricordo bene una discussione piuttosto banale sul portare le mutande o non nei pantaloni
Io avevo scritto che le mutande possono servire visto che le ultime gocce possono finire nei pantaloni
Mi è stato risposto che a questa età non siamo ancora arrivati. Per me non è una questione di età ma di accettare che non siamo tutti uguali

È una questione di impianto idraulico, che come tutti gli impianti, c’è quello che si rompe subito è quello che dura tantissimo. E non è certo un problema portare o no le mutande. Semmai c’è da fare una pulizia mentale per cui son state inventate appunto per certi bisogni, e che se non si hanno problemi, diventano solo un capo in più da acquistare, lavare e gettare al macero.
Poi se invece è moda costume o altro, tutti liberi di indossare o meno.
Personalmente non accetto solo chi lo descrive come capo indispensabile per igiene o per correttezza personale (sembra che non portarle per alcuni sia sintomo di perversione) ma dato che uno non gira con le sole mutande, mi si faccia il piacere di cambiare mira e problema. Tutto qua.
La pulizia, quella vera, dovrebbe nascere prima di tutto nel cervello delle persone, poi possiamo analizzare il resto

cirietto Inserito il - 17/12/2019 : 18:10:30
Ci saranno cmq altre occasioni per trovarci un abbraccio



cordom ha scritto:

[quote]cirietto ha scritto:

Pienamente d'accordo con te ti aspettiamo al raduno il 4 gennaio

Purtroppo in quella data ci è impossibile muoverci

dingopino Inserito il - 17/12/2019 : 17:04:57
Dobbiamo imperare ancora molto qui nel sito o più in generale come nudisti e accertarsi molto di più
Mi ricordo bene una discussione piuttosto banale sul portare le mutande o non nei pantaloni
Io avevo scritto che le mutande possono servire visto che le ultime gocce possono finire nei pantaloni
Mi è stato risposto che a questa età non siamo ancora arrivati. Per me non è una questione di età ma di accettare che non siamo tutti uguali
cordom Inserito il - 17/12/2019 : 13:54:47
[quote]cirietto ha scritto:

Pienamente d'accordo con te ti aspettiamo al raduno il 4 gennaio

Purtroppo in quella data ci è impossibile muoverci
maurobuio Inserito il - 17/12/2019 : 07:09:16
cordom ha scritto:

Siamo in un sito nudista ed il problema è anche qui.Conosco già coppie o maschi tra noi che hanno difficoltà ,compreso me all'inizio,a venire ai raduni,nelle spa o in misura minore nelle spiagge soprattutto per l'incontinenza.Quando mi hanno chiesto se venire al raduno non sono venuto per oggettivi problemi di dolori e stare seduto,ma sarei venuto perchè il problema era più dei nudisti che mio.Sarei venuto con la mutanda pannolone e nient'altro .sicuramente qualcuno mi avrebbe detto di portare i pantaloncini o comunque a nascondere il tutto e forse al mio passaggio un clima o di piccoli sorrisi o pietismo ecc.Mentre chiederei soltanto di essere trattati come tutti gli altri ammalati.In spa stessa cosa,magari un colpo di tosse e da sotto l'accappatoio un piccolo rivolo di pipi.Si può arrivare che questa persona si faccia una bella risata dicendo,scusate ho l'incontinenza dovuta ad un tumore, sto guarendo,ma intanto segno il territorio ridendo??? oppure sguardi compiacenti o poverino!!!!
Credo che proprio in questa comunità l'apertura mentale sia d'obbligo .Alla prima occasione certo in una spa o raduno ci sarò incontinente o no non mi interessa dato che trovarsi è molto più importante della mia situazione di malattia almeno così dovrebbe essere.
A presto



Sull'apertura mentale di Tutta questa comunità, non ci metterei la mano sul fuoco, alcuni fatti che potrebbero succedere, li hai scritti qui sopra.
Sul fatto di partecipare ai Raduni,o no,avendo un particolare disagio, anche qui è una decisione strettamente personale.
Sono sicuro che i veri Amici qui dentro saranno felici ad accoglierti, a prescindere.......
a_fenice Inserito il - 17/12/2019 : 06:50:45
cordom ha scritto:

Certo Max che non avremmo mai conosciuto e gustato il tantra se tu non lo avessi fatto a me e a Sonia dopo la nostra curiosità. Poi da soli siamo andati per la strada tracciata approfondendo e fatto i corsi. Ora diventa anche per così dire cura per le persone che hanno difficoltà. Ma sarebbe utile farlo conoscere e viverlo a tutti per immergersi in un mondo ancora sconosciuto a più. Si ama mrglio credetemi

Già, nella norma tutti conoscono quanto siano buone le torte, ma pochi si fermano alla farcitura e non apprezzano che so, la crema pasticciera. Se pero ti fermi un attimo e ti incuriosisci, scopri che quella cacchio di insulsa crema, sta bene ovunque, da sola e in compagnia, arricchendo le torte stesse o facendo anche una bella figura da piatto unico.
Il vero problema è che come parli di torte e crema, ecco che arrivano vegani e nutrizionisti a dirti che fa male, che è contro natura, che ti fa diventare diabetico o anche solo solo più grasso.
Ma il vero problema può essere solo l’abuso o dove o con chi le mangi, non il fatto che anche solo ne parli. Come fai a far capire che nelle giuste e corrette dosi, tutto è buono al mondo, senza per questo farti guardare come uno schifoso obeso divoratorte?
E ciò che è buono si deve poter parlare, senza far pensare subito che vuoi diventare un obeso.
Sai che ti dico? Non mi stancherò mai di descriverne le ricette, poi chi mi capisce apprezzerà, gli altri … buona dieta!!


maurobuio Inserito il - 17/12/2019 : 06:49:02
cordom ha scritto:

Fede ha scritto:

maurobuio ha scritto:

chi riesce a superare delle difficoltà o problemi di salute, va tutta la mia stima.
non se se Fede se la ricorda, una mia frase quando ci siamo incontrati, la frase è stata questa : se mi fosse capita una situazione come la tua, non sò come avrei reagito, ma sicuramente non come la stà affrontando lui.
non siamo tutti uguali, c'è chi prende in mano la situazione, e la affronta nel bene o nel male, e chi si abbandona a se stesso.......

Mauro, sì, mi ricordo quello che hai detto. Dal mio punto di vista, ti posso dire che quando ti trovi dentro una situazione la scelta che ti rimane è tra vivere e vivere male. Io penso che sia meglio vivere! Dopo tutto, se ci fai caso, la vita non è mai perfetta! Anche chi sta bene e non gli manca niente, ha sempre qualcosa da recriminare…


Quoto alla grande. Ultimamente ho scoperto che la felicità è una scelta e non dipende da come si sta. Il tumore ti toglie la salute, ma non lasciare mai che abbia il sopravvento sul nostro diritto di essere felici altrimenti ha vinto due volte

Ovviamente concordo, per questo vi stimo molto sia te che Fede, anche se sono situazioni diverse.

maurobuio Inserito il - 17/12/2019 : 06:38:52
Fede ha scritto:

maurobuio ha scritto:

chi riesce a superare delle difficoltà o problemi di salute, va tutta la mia stima.
non se se Fede se la ricorda, una mia frase quando ci siamo incontrati, la frase è stata questa : se mi fosse capita una situazione come la tua, non sò come avrei reagito, ma sicuramente non come la stà affrontando lui.
non siamo tutti uguali, c'è chi prende in mano la situazione, e la affronta nel bene o nel male, e chi si abbandona a se stesso.......

Mauro, sì, mi ricordo quello che hai detto. Dal mio punto di vista, ti posso dire che quando ti trovi dentro una situazione la scelta che ti rimane è tra vivere e vivere male. Io penso che sia meglio vivere! Dopo tutto, se ci fai caso, la vita non è mai perfetta! Anche chi sta bene e non gli manca niente, ha sempre qualcosa da recriminare…

Anch'io mi ricordo questa tua stessa risposta......di all'ora, vuol dire che non è stata una giornata qualunque, i bei ricordi, rimangono per sempre......
cirietto Inserito il - 16/12/2019 : 23:32:36
Pienamente d'accordo con te ti aspettiamo al raduno il 4 gennaio



cordom ha scritto:

Siamo in un sito nudista ed il problema è anche qui.Conosco già coppie o maschi tra noi che hanno difficoltà ,compreso me all'inizio,a venire ai raduni,nelle spa o in misura minore nelle spiagge soprattutto per l'incontinenza.Quando mi hanno chiesto se venire al raduno non sono venuto per oggettivi problemi di dolori e stare seduto,ma sarei venuto perchè il problema era più dei nudisti che mio.Sarei venuto con la mutanda pannolone e nient'altro .sicuramente qualcuno mi avrebbe detto di portare i pantaloncini o comunque a nascondere il tutto e forse al mio passaggio un clima o di piccoli sorrisi o pietismo ecc.Mentre chiederei soltanto di essere trattati come tutti gli altri ammalati.In spa stessa cosa,magari un colpo di tosse e da sotto l'accappatoio un piccolo rivolo di pipi.Si può arrivare che questa persona si faccia una bella risata dicendo,scusate ho l'incontinenza dovuta ad un tumore, sto guarendo,ma intanto segno il territorio ridendo??? oppure sguardi compiacenti o poverino!!!!
Credo che proprio in questa comunità l'apertura mentale sia d'obbligo .Alla prima occasione certo in una spa o raduno ci sarò incontinente o no non mi interessa dato che trovarsi è molto più importante della mia situazione di malattia almeno così dovrebbe essere.
A presto


cordom Inserito il - 16/12/2019 : 22:46:22
Fede ha scritto:

maurobuio ha scritto:

chi riesce a superare delle difficoltà o problemi di salute, va tutta la mia stima.
non se se Fede se la ricorda, una mia frase quando ci siamo incontrati, la frase è stata questa : se mi fosse capita una situazione come la tua, non sò come avrei reagito, ma sicuramente non come la stà affrontando lui.
non siamo tutti uguali, c'è chi prende in mano la situazione, e la affronta nel bene o nel male, e chi si abbandona a se stesso.......

Mauro, sì, mi ricordo quello che hai detto. Dal mio punto di vista, ti posso dire che quando ti trovi dentro una situazione la scelta che ti rimane è tra vivere e vivere male. Io penso che sia meglio vivere! Dopo tutto, se ci fai caso, la vita non è mai perfetta! Anche chi sta bene e non gli manca niente, ha sempre qualcosa da recriminare…


Quoto alla grande. Ultimamente ho scoperto che la felicità è una scelta e non dipende da come si sta. Il tumore ti toglie la salute, ma non lasciare mai che abbia il sopravvento sul nostro diritto di essere felici altrimenti ha vinto due volte
cordom Inserito il - 16/12/2019 : 22:41:24
Certo Max che non avremmo mai conosciuto e gustato il tantra se tu non lo avessi fatto a me e a Sonia dopo la nostra curiosità. Poi da soli siamo andati per la strada tracciata approfondendo e fatto i corsi. Ora diventa anche per così dire cura per le persone che hanno difficoltà. Ma sarebbe utile farlo conoscere e viverlo a tutti per immergersi in un mondo ancora sconosciuto a più. Si ama mrglio credetemi
Fede Inserito il - 16/12/2019 : 22:00:02
maurobuio ha scritto:

chi riesce a superare delle difficoltà o problemi di salute, va tutta la mia stima.
non se se Fede se la ricorda, una mia frase quando ci siamo incontrati, la frase è stata questa : se mi fosse capita una situazione come la tua, non sò come avrei reagito, ma sicuramente non come la stà affrontando lui.
non siamo tutti uguali, c'è chi prende in mano la situazione, e la affronta nel bene o nel male, e chi si abbandona a se stesso.......

Mauro, sì, mi ricordo quello che hai detto. Dal mio punto di vista, ti posso dire che quando ti trovi dentro una situazione la scelta che ti rimane è tra vivere e vivere male. Io penso che sia meglio vivere! Dopo tutto, se ci fai caso, la vita non è mai perfetta! Anche chi sta bene e non gli manca niente, ha sempre qualcosa da recriminare…
Fede Inserito il - 16/12/2019 : 21:56:57
a_fenice ha scritto:

Mamma mia che argomento tiri fuori: erezione, incontinenza,… ma scherzi?

Roba da sesso, e qui son tutti belli tosti … con cialis, viagra e ammennicoli simili.

È il problema più diffuso, con o senza prostatectomia.

Il problema più grosso in effetti è l’essere legati all’idea che esiste solo l’orgasmo glando penico, e che se non puoi sfondare servi a poco.

Ultimamente, naviagando qua e là, scopro invece sempre più gente che di trombare (o essere trombato) proprio nemmeno ci pensa.
A parte i toys palliativi, esiste un mondo di sessualità nascosta e non dichiarata che usa ben altro che la semplice eiaculazione per godere del sesso.

Dal fronte orale, al fronte sensoriale … e basta… c’è di che sbizzarrirsi.

Come dici te (qualcosina anche merito mio ammettilo) col tantra puoi avere rapporti sessuali senza fine … senza fare sesso.
E non è solo ascetismo, ma anche “ripiego” forzato, ma un ripiego che come lo scopri e c’è chi sa metterlo in pratica per bene… frega una bella cippa di trombare.
Da pochi secondi a ore ed ore di goduria senza misura. Diverso si, ma di una intensità senza uguali.



Grande maestro! Io da pochi giorni ho scoperto che esistono anche le ascelle…
a_fenice Inserito il - 16/12/2019 : 20:17:13
Mamma mia che argomento tiri fuori: erezione, incontinenza,… ma scherzi?

Roba da sesso, e qui son tutti belli tosti … con cialis, viagra e ammennicoli simili.

È il problema più diffuso, con o senza prostatectomia.

Il problema più grosso in effetti è l’essere legati all’idea che esiste solo l’orgasmo glando penico, e che se non puoi sfondare servi a poco.

Ultimamente, naviagando qua e là, scopro invece sempre più gente che di trombare (o essere trombato) proprio nemmeno ci pensa.
A parte i toys palliativi, esiste un mondo di sessualità nascosta e non dichiarata che usa ben altro che la semplice eiaculazione per godere del sesso.

Dal fronte orale, al fronte sensoriale … e basta… c’è di che sbizzarrirsi.

Come dici te (qualcosina anche merito mio ammettilo) col tantra puoi avere rapporti sessuali senza fine … senza fare sesso.
E non è solo ascetismo, ma anche “ripiego” forzato, ma un ripiego che come lo scopri e c’è chi sa metterlo in pratica per bene… frega una bella cippa di trombare.
Da pochi secondi a ore ed ore di goduria senza misura. Diverso si, ma di una intensità senza uguali.

maurobuio Inserito il - 16/12/2019 : 20:01:48
chi riesce a superare delle difficoltà o problemi di salute, va tutta la mia stima.
non se se Fede se la ricorda, una mia frase quando ci siamo incontrati, la frase è stata questa : se mi fosse capita una situazione come la tua, non sò come avrei reagito, ma sicuramente non come la stà affrontando lui.
non siamo tutti uguali, c'è chi prende in mano la situazione, e la affronta nel bene o nel male, e chi si abbandona a se stesso.......
Fede Inserito il - 16/12/2019 : 17:04:38
Ciao Domenico!
La tua è una grande testimonianza!
Mi dispiace per questa nuova prova che stai affrontando, ma ho già visto che stai tirando fuori tutte le enrgie migliori per sensibilizzare e coinvolgere i nudisti e la community.
Hai ragione, chissà quanti nudisti si trovano nella tua stessa situazione e per un motivo o per l’altro non riescono più a stare in mezzo agli altri. Effettivamente, in passato mi chiedevo come chi soffre di incontinenza fecale o urinaria, oppure è soggetto a urostomia o stomia del sigma, possa riuscire a stare nudo, o comunque a frequentare ambienti nudisti. Hai fatto bene a parlarne. Chi per un verso, chi per l’altro, ognuno di noi ha dei piccoli problemi nella vita... Parliamone, così chi ha delle difficoltà si sentirà meno solo e speriamo che con il senso dell’accoglienza che ho potuto respirare in mezzo a voi, la vita diventi più semplice.
Secondo me il valore del nudismo non è togliersi le mutande, ma mostrarsi così come si è. Questo si è mettersi a nudo! Poi che importa se ad un raduno vieni con il pannolone, l’importante è che ci sei! Il vero valore è l’amicizia!

Per il sesso? Ci sono mille modi per volersi bene e donarsi piacere... In generale c’è ancora molta ignoranza sulle possibilitàà dell’amore.
Ieri ho letto che l’organo sessuale più grande nella donna è il cervello! Questa frase mi è piaciuta molto e mi ha fatto riflettere come noi uomini tendiamo a ridurre tutto in modo poco poetico.
Comunque, siamo qui tutti intorno a te per sostenerti!!!
Un grande abbraccio!
cordom Inserito il - 16/12/2019 : 14:13:32
Siamo in un sito nudista ed il problema è anche qui.Conosco già coppie o maschi tra noi che hanno difficoltà ,compreso me all'inizio,a venire ai raduni,nelle spa o in misura minore nelle spiagge soprattutto per l'incontinenza.Quando mi hanno chiesto se venire al raduno non sono venuto per oggettivi problemi di dolori e stare seduto,ma sarei venuto perchè il problema era più dei nudisti che mio.Sarei venuto con la mutanda pannolone e nient'altro .sicuramente qualcuno mi avrebbe detto di portare i pantaloncini o comunque a nascondere il tutto e forse al mio passaggio un clima o di piccoli sorrisi o pietismo ecc.Mentre chiederei soltanto di essere trattati come tutti gli altri ammalati.In spa stessa cosa,magari un colpo di tosse e da sotto l'accappatoio un piccolo rivolo di pipi.Si può arrivare che questa persona si faccia una bella risata dicendo,scusate ho l'incontinenza dovuta ad un tumore, sto guarendo,ma intanto segno il territorio ridendo??? oppure sguardi compiacenti o poverino!!!!
Credo che proprio in questa comunità l'apertura mentale sia d'obbligo .Alla prima occasione certo in una spa o raduno ci sarò incontinente o no non mi interessa dato che trovarsi è molto più importante della mia situazione di malattia almeno così dovrebbe essere.
A presto

maurobuio Inserito il - 16/12/2019 : 11:39:17
Attendiamo altri interventi....... Vediamo se riusciamo a far intervenire qualcuno assente da molto tempo .......

@Domenico : se vado fuori argomento, correggimi il Tiro......
cordom Inserito il - 16/12/2019 : 11:26:47
Questo è il problema, non fa paura il tumore in sé, ma quello che ti induce a fare. Parlare di tutto si, di donne di quanto è lungo si ecc e considerare questo un problema personale e non sociale. Le implicazioni sociali sono tremende. Abbiamo il coraggio di parlare su tutto ma non su questo. Il mio problema non lo ritengo personale dato che miglio i di italiani lo hanno. Certo l'approccio con le problematiche di ognuno è personale. Personale è la cura e gli interventi da fare Non sto chiedendo che ognuno esponga le sue difficoltà, ma prendere coscienza che è un problema sociale.. Hai fatto bene a dire il il tuo pensiero così ho potuto correggere il tiro. Grazieb
maurobuio Inserito il - 16/12/2019 : 10:44:30
@Domenico :argomento molto sul personale per discuterne qui dentro (secondo m'è).
Magari privatamente riuscirai ad avere qualche contatto.... Spero almeno.....

Il sesso maschile, come hai scritto (per una serie di motivi), tende a nascondere il problema che hai scritto appunto qui sopra...... Ma non solo questo.....
le donne quando s'incontrano, parlano di tutto...... Si confidano...... L'uomo.... Beh... Sappiamo gli argomenti che girano....
cordom Inserito il - 16/12/2019 : 10:18:24
Riprendo l'ultimo intervento di Maurobuio. Speravo che almeno qui in questa discussione non ci fosse paura di parlare di incontinenza e impotenza dovuta a post intervento dell'asportazione della prostata. Crediamo che questa problematica maschile sia avulsa dalla realtà. I dati ci dicono il contrario, tumore alla prostata molto più diffuso di quello del seno. Mentre le donne hanno più coraggio a parlarne, manifestazioni o marce o giorni dedicati sono la prova. I maschi? Tacciono. Abbiamo un mondo sommerso, al buio che non emerge. Sono drammi famigliari, coppie che saltano, fidanzati che si mollano e suicidi. L'incontinenza viene nascosta per anni per la vergogna di parlare. Questo dramma in parte è anche mio. Ma io non taccio. Non ancora arrivato alla continenza, figuriamoci l'erezione. Ora io assieme all'associazione oncologica abbiamo messo in campo un progetto:questione di uomini. Una psicologa e una fisioterapista specializzata nel recupero muscolare della zona pelvica con nuovi strumenti ed esercizi, cosa che sto sperimentando io. Sonde e sensori adatti a capire la zona danneggiata e quindi fisioterapia adatta. Tra l'altro una fisioterapista giovane e bella al che mi chiedevo se fosse lei la cura.... A parte questo abbiamo inserito nel programma anche il tantra. Perché? È un modo più completo per vivere la sessualità nella coppia. È un modo per amarsi di nuovo anche senza erezione, un modo di donarsi dei parte era. Vedo che funziona nelle coppie in crisi dovuto al problema impotenza. La donna impara a donarsi in altro modo e viceversa. Sempre amore è. Per cui il sottoscritto che ha spinto per metterlo nel progetto si è fatto i corsi e io e Sonia facciamo questo servizio anche a domicilio.
Ma la cosa importante è che mi sono messo in gioco per portare alla luce questi uomini silenziosi facendo da testimone, parlando dei miei problemi, perché molti hanno gli stessi ma non parlano. Aiutatemi a togliere il coperchio dal silenzio. Girerò un po' dappertutto in conferenze ecc. Abbiamo strumenti nuovi, ma mancano i pazienti che sono nell'uscurita. Far capire che il sesso non è un pene in erezione soltanto, ma molto di più. Abbiamo una tragedia nascosta e indifferenza maggiore e non possiamo lasciarli soli. Naturalmente i servizi sono tutti gratis e paga l'associazione e per questo sono anche in ricerca di fondi perché i professionisti costano e pure la strumentazione per questo progetto unico.
Almeno qui parliamoci di questo dato l'ambiente che non dovrebbe avere vergogna. Contattatemi e sarò lieto che mi "disturbate" per questo
maurobuio Inserito il - 16/12/2019 : 06:49:14
a_fenice ha scritto:


e questo forum snobbato /////// Che cercano le nuove leve? E vaff …




Su questo argomento (Domenico) ,solo 24.utenti interessati, almeno qui....

O.T

Prova a riesumare qualche argomento,dove si si riempivano 20/30/40,pagine.......forse verremmo scoprirlo........
PS:nella sezione Amici, è tornato l'argomento depilazione, stà prendendo piede...... Che miserie......
maurobuio Inserito il - 16/12/2019 : 06:40:52
Ora però mi fate piangere pure m'è........ E non è giusto.....
a_fenice Inserito il - 15/12/2019 : 22:51:57
Tra te e me non abbiamo raccontato nemmeno un millesimo delle mille avventure vissute, e dire che basta così poco, a tutti, per avere la stessa fortuna.

Quanto a sauna e massaggi, sai che non dobbiamo far altro che incontrarci.

Quanto alle coppie che si son formate col sito e son convolate, Francy e Vania non sono gli unici. Ci sono anche Francesca e Leo, due altri grandi amici.

Poi so che molti son quelli che si sono legati nel tempo, ma non so come sia andata a finire, spero comunque bene per loro.


cordom Inserito il - 15/12/2019 : 22:15:25
Quanta verità in quello che dici. 10 anni di storia e ancora all'inizio. I più bei ricordi del sito sono stati i raduni, mille telefonate a prepararli, contattare, vivande, cibo, fornelli ecc. La notte che facevamo i conti se tutto era ok. Morti e stramorti e c'è una foto emblematica. Fai il discorso ai partecipanti, la tensione si soglie ed il tuo pianto irrefrenabile e io che ti vengo ad abbracciare per molto tempo. Stanchi ma strafelice. Si muoveva mari e monti per le raccolte solidali. I momenti più importanti di Vania e Francesco passati nella comunità nudista e credo unica coppia nata da essa.
Bello ricordare questo e dire distanza o idee diverse non contano per l'amicizia, il donarsi il cuore si..... Aspetta e la settimana di ferie che io e Sonia abbiamo passato con te? Dove la metti?
Grazie Max e ringrazio Dio perché le nostre vite si sono incontrate.
Ok bei ricordi che mi sprona a fare di più per questa comunità e per le altre comunità che hanno bisogno di me.
Ci vedremo.... una saunetta ed un bel massaggio da te ci starebbe bene e ne ho nostalgia.

Trovato l'immagine che per me è un simbolo



Immagine:

19,88 KB
a_fenice Inserito il - 15/12/2019 : 21:22:59
Sai che pensiero mi è venuto in mente mentre leggevo le tue immeritate Lodi?

In fondo eravamo perfetti sconosciuti, che abitano a centinaia di km di distanza.

È stato grazie a questo sito e questo forum snobbato che ci siamo conosciuti, è stato grazie a raduni ormai ai minimi storici che abbiamo legato amicizia e vita.
È stato grazie a questo sito che ho avuto un figlioccio in Francesco, appena 21enne, poi fidanzato con la tua Vania, e di cui abbiamo festeggiato il fidanzamento a Gardacqua, poi matrimoniato con la stessa e in cui la percentuale degli amici de iNudisti era più alta di quella dei parenti, e che ho poi riavuto con piacere enorme quando era al tuo seguito, in entrambe le avventure.

Quando leggo blog e post di gente stanca, che non riesce a legare, che non riesce ad incontrare, che ha smesso di seguirci per impuntature mentali etc etc… e ripenso alla nostra storia, alle nostre battaglie, al tuo furgone strapieno di attrezzature e vettovaglie per i nostri raduni. … mi dico solo: noi ci abbiamo messo faccia impegno e culo, e siamo riusciti in mille intenti diversi. Che cercano le nuove leve? E vaff …

Fede Inserito il - 15/12/2019 : 14:33:43
Che belle parole… riesco a sentire tutte le vostre emozioni!
maurobuio Inserito il - 15/12/2019 : 07:14:59
Max:questi ragazzi,non ti vogliono bene........ Hanno rimesso le foto.......
cordom Inserito il - 14/12/2019 : 22:31:50
Non farò altre pazzie.... forsema sicuramente sarò dalle tue parti. Come non ricordare Francesco e l'incidente e le tue corse in ospedale o insieme aggiustare il Lupo e tante altre cose come per Assisi il pranzo di fine avventura a casa tua con i miei amici e fratelli.... E quanto ancora... Un mondo#128522;il tuo pianto con me ad Assisi spalla a spalla e la tua corsa nell'ultima salita per Assisi o che dormivi sul divano per farmi dormire nel tuo letto. Mi ricordo tutto e tu sempre presente. Ti voglio bene? È un po' poco
E il sito? Tanti mi hanno seguito qui come una telecronaca sportiva e rappresentavo tutti loro al mio arrivo.
Che dire max... gioielli di giorni passati assieme e come gioielli preziosissimi da tenere nella cassaforte del cuore. MAX



Immagine:

113,23 KB



Immagine:

67,45 KB

Forum de iNudisti © 2006 / 2019 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000