Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti - Coltivare... La carne
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 Coltivare... La carne
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Helios
iNudistamico

Helios

Regione: Puglia
Prov.: Bari


84 Messaggi

Inserito il - 16/04/2019 : 00:30:23  Mostra Profilo Invia a Helios un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao iNudisti!
Ormai sta diventando un piacere ritrovarmi (ritrovar-vi!) qui sul forum. Accedere al browser, digitare l'indirizzo e vedere questa schermata sempre più familiare...
Le battute, i commenti, le risate. Le riflessioni anche importanti; le incomprensioni, i toni accesi; conflitti prima, pacificazioni e comprensione poi. I confronti, i piccoli scontri; vecchi e nuovi amici che si trovano o ritrovano.
Sammontana...
Bene.
Ora che vi ho lusingati ben benino...

Avete mai sentito parlare di carne coltivata?
In pratica, è la possibilità di ottenere carne vera (ma vera vera! saporita e profumata come la salsiccia che ho mangiato questa sera) a partire da cellule animali derivate da tessuti prelevati innocuamente come piume, od unghie - cose di questo tipo - e poi fatte riprodurre in laboratorio.

Diverse industrie si stanno specializzando: chi fa pesce, chi carne, addirittura uova, forse latte ed anche corno di rinoceronte...

Chiaramente, tutto questo occupando molto meno suolo (sprecando molte meno risorse) e producendo molto meno inquinamento ambientale rispetto agli allevamenti, intensivi e non, tradizionali.
Si tratta, secondo i promotori, i ricercatori, gli sviluppatori e gli imprenditori, di carne "cruelty free": ottenuta senza nuocere ad animale alcuno.

Vi linko un rimando ad un video esplicativo su Facebook, per farsi un'idea generale.

https://www.facebook.com/watch/?v=1862251987422582

Che ne dite? La mangereste mai?

Nota personale: sono stato vegetariano prima, vegano poi, per lungo tempo. Ora sceso a compromessi, auspico un ritorno al vecchio "regime". Chissà.

PS. Nel video lo cita, e mi va di specificare. NON credo nel riscaldamento globale. ^^

La faccina che mi piace di più.


siman ha scritto:

Guardare o non guardare, questo è il dilemma:
se sia più nobile osservar tette, gnocca e culi
da coniugato con prole annessa
oppur da giovane con gli ormoni ancora in resta.
Soffrire nel veder carne giovane con la nostra
carampana accanto, opponendosi ai giovani liberi
di età e di matrimoni.
Guardare, sognare forse invidiare.
Si qui è l’ostacolo perché in quegli sguardi comuni
quali sogni possono venire
se due si mettono in mezzo e non mi fanno più vedere una fava di niente?

Modificato da - Helios in Data 16/04/2019 00:40:41

beppone.15
iNudistamico

io


Regione: Puglia
Prov.: Bari
Città: Bari


58 Messaggi

Inserito il - 16/04/2019 : 07:35:02  Mostra Profilo Invia a beppone.15 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Tempo fa lessi un articolo su una rivista specialistica, per farla in brevissimo, i costi del processo non permetteranno mai un ingresso nella grande distribuzione.
Piuttosto, non so se sai la novità, ma almeno gli allevamenti dei pulcini stanno diventando "cruelty free" Grazie allo sviluppo di un biomarker che permette, già allo stadio embrionale, di individuare il maschi e interrompere l'incubazione dell'uovo.
(attualmente I maschi vengono brutalmente triturati)

https://www.corriere.it/animali/19_gennaio_10/stop-triturazione-pulcini-maschi-grazie-scienza-germania-ecco-uova-respeggt-ec624d24-14cc-11e9-b0de-82ca1617bf76.shtml

Modificato da - beppone.15 in data 16/04/2019 07:36:20
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


21853 Messaggi

Inserito il - 16/04/2019 : 13:51:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Diciamo che il processo è una scoperta dell’uovo di Colombo
Spiego, ormai da oltre un paio di secoli la microbiologia usa questo sistema per sviluppare microbi, a scopo di ricerca e diagnosi.
Quando andate in ospedale a fare una qualsiasi coltura (urinocoltura, coprocoltura etc) ciò che avviene è propio questo : mettere le cellule dei batteri su supporti adatti per farli moltiplicare, per studiarli, riconoscerli, e testarci antibiotici.
Solo che la microbiologia studia batteri, che non sono dei vegetali ne degli animali in senso stretto, anche se non si direbbe.
Molti studi riescono a ricreare tessuti, partendo ad esempio da cellule staminali. L’uso più profondo finora sviluppato e per ricostruire strati di pelle da utilizzare poi negli autotrapianti negli ustionati.
La spiegazione semplicistica del video parla di crescita di masse muscolari, cioè prendiamo le cellule di un cosciotto a avremo la crescita di un cosciotto, inteso come massa muscolare. Quasi sicuramente non produrrà ad esempio un cosciotto comprensivo d’osso. Per quello bisognerebbe partire dalle cellule primarie, a livello neonatale, prima della differenziazione genomica. Ricordiamoci che si parte da due cellule che si uniscono, e che nelle suddividono successive di differenziano innescando la crescita di tutto: muscoli, ossa, vasi, organi, pelle, peli, ghiandole, sangue etc etc etc

Più la cellula viene presa a livello terminale (finita la differenziazione, più specifica si avrà la crescita. Teorica.

Ammettiamo che questi son arrivati a trovare il supporto giusto per far crescere le cellulare (il nutrimento), che siano riusciti ad alimentarle senza ossigenazione, nutrizione interna o va a capire quanto altro che di fisiologico manca.
Stesso sapore? Mah!
Già la carne assume sapori totalmente diversi a seconda del regime alimentare a cui è sottoposta la bestia, poi in base all’eta, poi in base alla razza, poi in base a quanto gli viene propinato come farmaci protettivi. Questi cosciotti cresceranno in ambienti totalmente sterili, tanto di non aver bisogno di alcun antibiotico? Per fare un esempio. Solo che nell’animale l’antibiotico viene eliminato (non tutti) passando il tempo ed essendo soggetti alla ripulitura del circolo sistema linfatico, sistema ematico, reni e fegato (in primis). Qui arterie reni e fegato non ci sono. Che fine faranno i farmaci di mantenimento?

E mi fermò

Ora non voglio fare lo “strutto” di una metodologia che non conosco, ma mi puzza di bruciato lontano miglia, e non mi convince affatto.

Mi sbaglio? Ben venga se tutto ciò è vero è sano. Ma posso rimanere dubbioso per ora?



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

cri
iNudistfedelissimo

TITTY


Regione: Estero
Prov.: Estero
Città: Fuerteventura


2407 Messaggi

Inserito il - 18/04/2019 : 12:42:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cri Invia a cri un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Messaggio di Helios
Avete mai sentito parlare di carne coltivata?
In pratica, è la possibilità di ottenere carne vera (ma vera vera! saporita e profumata come la salsiccia che ho mangiato questa sera) a partire da cellule animali derivate da tessuti prelevati innocuamente come piume, od unghie - cose di questo tipo - e poi fatte riprodurre in laboratorio.
Diverse industrie si stanno specializzando: chi fa pesce, chi carne, addirittura uova, forse latte ed anche corno di rinoceronte...
Chiaramente, tutto questo occupando molto meno suolo (sprecando molte meno risorse) e producendo molto meno inquinamento ambientale rispetto agli allevamenti, intensivi e non, tradizionali.
Si tratta, secondo i promotori, i ricercatori, gli sviluppatori e gli imprenditori, di carne "cruelty free": ottenuta senza nuocere ad animale alcuno.


per rispondere alla tua domanda...la proverei per curiosità ma stento a credere che abbia lo stesso gusto della carne "vera"...anche se oggi come oggi non so che carne arriva nelle nostre tavole. L'unico che sa cosa mangia è il contadino che ha anche animali e si arrangia.

Sarebbe utile che sviluppassero il progetto per poter dare da mangiare ai milioni di persone che muoiono di fame...ma la mia è pura utopia!!

il mio profilo in Amici: http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=749
naturismo è vita!!!
socia Aner e Anaa
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1639 Messaggi

Inserito il - 18/04/2019 : 17:18:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
cri ha scritto:
L'unico che sa cosa mangia è il contadino che ha anche animali e si arrangia.



Se il contadino si fa arrivare da fuori i mangimi,forse neanche lui è sicuro di quello che mangia........ma mi posso anche sbagliare.

Mi ha fatto venire i brividi,quando ho sentito che qualche contadino,(per risparmiare),usa come concime,i fanghi recuperati dalla depurazione delle acque,ovviamente se non trattati,quest'ultimi sono inquinati.
C'è la moda del biologico,siamo sicuri almeno qui.......mah......

Torna all'inizio della Pagina

Helios
iNudistamico

Helios


Regione: Puglia
Prov.: Bari


84 Messaggi

Inserito il - 18/04/2019 : 21:51:49  Mostra Profilo Invia a Helios un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Trovo davvero molto legittime le perplessità espresse, sia nel merito della questione che per quanto riguarda la storia dei mangimi, eccetera.

Rimanendo sul tema: a quanto pare, almeno a livello europeo, l'applicazione del progetto e l'immissione sul mercato del prodotto sembrano ancora molto lontani. Gli investitori non si sentono sicuri. Stanno ancora cercando di capire se ne vale la pena!
Ovvero: se, una volta commercializzato il prodotto, quante persone sarebbero davvero disposte a comprarlo e consumarlo...
Eppure anche io la vedo come Cri: una tecnologia del genere potrebbe davvero essere tanto utile. :)

La faccina che mi piace di più.


siman ha scritto:

Guardare o non guardare, questo è il dilemma:
se sia più nobile osservar tette, gnocca e culi
da coniugato con prole annessa
oppur da giovane con gli ormoni ancora in resta.
Soffrire nel veder carne giovane con la nostra
carampana accanto, opponendosi ai giovani liberi
di età e di matrimoni.
Guardare, sognare forse invidiare.
Si qui è l’ostacolo perché in quegli sguardi comuni
quali sogni possono venire
se due si mettono in mezzo e non mi fanno più vedere una fava di niente?

Modificato da - Helios in data 18/04/2019 21:53:18
Torna all'inizio della Pagina

cri
iNudistfedelissimo

TITTY


Regione: Estero
Prov.: Estero
Città: Fuerteventura


2407 Messaggi

Inserito il - 19/04/2019 : 09:04:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cri Invia a cri un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Helios ha scritto:
Eppure anche io la vedo come Cri: una tecnologia del genere potrebbe davvero essere tanto utile. :)


purtroppo penso anche che tutto si fa per soldi...se vedono che ci sono introiti bene, altrimenti la gente può anche morire di fame!!!
Abbiamo visto cos'è successo in questi giorni dopo l'incendio al Notre Dame!!! milioni di euro per ricostruire regalati da Unesco!!!

il mio profilo in Amici: http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=749
naturismo è vita!!!
socia Aner e Anaa
Torna all'inizio della Pagina

Helios
iNudistamico

Helios


Regione: Puglia
Prov.: Bari


84 Messaggi

Inserito il - 19/04/2019 : 11:02:03  Mostra Profilo Invia a Helios un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questa è una cosa diversa... La "fake meat". :)

https://mobile.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2018-09-26/carne-finta-sbarca-in-italia-la-start-up-finanziata-da-bill-gates/AElmrr8F

La faccina che mi piace di più.


siman ha scritto:

Guardare o non guardare, questo è il dilemma:
se sia più nobile osservar tette, gnocca e culi
da coniugato con prole annessa
oppur da giovane con gli ormoni ancora in resta.
Soffrire nel veder carne giovane con la nostra
carampana accanto, opponendosi ai giovani liberi
di età e di matrimoni.
Guardare, sognare forse invidiare.
Si qui è l’ostacolo perché in quegli sguardi comuni
quali sogni possono venire
se due si mettono in mezzo e non mi fanno più vedere una fava di niente?
Torna all'inizio della Pagina

Helios
iNudistamico

Helios


Regione: Puglia
Prov.: Bari


84 Messaggi

Inserito il - 19/04/2019 : 11:11:00  Mostra Profilo Invia a Helios un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
cri ha scritto:
purtroppo penso anche che tutto si fa per soldi...se vedono che ci sono introiti bene, altrimenti la gente può anche morire di fame!!!


Su questa cosa mi va di scrivere due righe, e ti espongo la mia personale opinione.
Magari, un conto è giustamente superare l'annebbiamento emotivo del materialismo (il desiderio di possesso, le diverse brame ad esso legate), un altro rendersi conto che comunque vada, l'economia è il motore del mondo, e nelle mani giuste il soldo può rivelarsi anche strumento di prosperità, materiale e spirituale. :)
Da giovane (cioè... da giovanotto! da giovanetto!) coltivavo ideali anarchici, che ho abbandonato crescendo, disilludendomi un po'. Lo spirito, diciamo così, è rimasto...
Però col tempo mi sono reso conto di questa cosa. :)

La faccina che mi piace di più.


siman ha scritto:

Guardare o non guardare, questo è il dilemma:
se sia più nobile osservar tette, gnocca e culi
da coniugato con prole annessa
oppur da giovane con gli ormoni ancora in resta.
Soffrire nel veder carne giovane con la nostra
carampana accanto, opponendosi ai giovani liberi
di età e di matrimoni.
Guardare, sognare forse invidiare.
Si qui è l’ostacolo perché in quegli sguardi comuni
quali sogni possono venire
se due si mettono in mezzo e non mi fanno più vedere una fava di niente?

Modificato da - Helios in data 19/04/2019 11:14:25
Torna all'inizio della Pagina

Fede
iNudistfedelissimo

Bunny


Regione: Veneto
Prov.: Treviso


2919 Messaggi

Inserito il - 19/04/2019 : 21:41:46  Mostra Profilo Invia a Fede un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Helios ha scritto:

cri ha scritto:
purtroppo penso anche che tutto si fa per soldi...se vedono che ci sono introiti bene, altrimenti la gente può anche morire di fame!!!


Su questa cosa mi va di scrivere due righe, e ti espongo la mia personale opinione.
Magari, un conto è giustamente superare l'annebbiamento emotivo del materialismo (il desiderio di possesso, le diverse brame ad esso legate), un altro rendersi conto che comunque vada, l'economia è il motore del mondo, e nelle mani giuste il soldo può rivelarsi anche strumento di prosperità, materiale e spirituale. :)
Da giovane (cioè... da giovanotto! da giovanetto!) coltivavo ideali anarchici, che ho abbandonato crescendo, disilludendomi un po'. Lo spirito, diciamo così, è rimasto...
Però col tempo mi sono reso conto di questa cosa. :)


Mi piace proseguire quello che hai scritto tu…
Da giovani coltiviamo ideali che crescono ideali!
Da adulti coltiviamo certezze che crescono certezze!
Se coltivassimo la pratica del cambiamento oggi, tra cinquant’anni sarebbe tutto diverso!

nosci te ipsum
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2614 Messaggi

Inserito il - 20/04/2019 : 10:06:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Diventai vegetariano all'incirca nel mese di luglio del 1987 e francamente anche se riuscissero a coltivarla sugli alberi non sento nessuna necessità di mangiarla. Anzi da alcuni anni la mia alimentazione e quasi vegana.
Per il problema della fame nel mondo basterebbe smetterla con gli allevamenti in quanto vengono coltivati estensioni enormi di terreni per produrre il mangime per gli animali da allevamento ovvero per "produrre" un chilo di carne servono parecchi chili di soia o altri prodotti agricoli oltre a una grande quantità di acqua. Se poi pensiamo che gli allevamenti intensivi sono anche altamente inquinanti le motivazioni per smetterla con gli allevamenti e ridurre o eliminare il consumo della carne sono più che valide.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. https://www.abruzzonaturista.it
Torna all'inizio della Pagina

Helios
iNudistamico

Helios


Regione: Puglia
Prov.: Bari


84 Messaggi

Inserito il - 20/04/2019 : 20:11:31  Mostra Profilo Invia a Helios un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Fede ha scritto:
Se coltivassimo la pratica del cambiamento oggi, tra cinquant’anni sarebbe tutto diverso!


Mi viene da pensare che tutto questo inquinamento ambientale, sia semplicemente la manifestazione (e soprattutto l'eredità) sul piano fisico di tutta la sporcizia prodotta ed accumulata a livello emotivo ed intellettuale da chi è venuto prima di noi, nei secoli precedenti.

Eroe ha scritto:
Anzi da alcuni anni la mia alimentazione e quasi vegana.


Ho provato entrambe le cose, come ho già scritto, ed ammetto che il mio organismo, con minime o nulle dosi di derivati animali, sta veramente bene.



La faccina che mi piace di più.


siman ha scritto:

Guardare o non guardare, questo è il dilemma:
se sia più nobile osservar tette, gnocca e culi
da coniugato con prole annessa
oppur da giovane con gli ormoni ancora in resta.
Soffrire nel veder carne giovane con la nostra
carampana accanto, opponendosi ai giovani liberi
di età e di matrimoni.
Guardare, sognare forse invidiare.
Si qui è l’ostacolo perché in quegli sguardi comuni
quali sogni possono venire
se due si mettono in mezzo e non mi fanno più vedere una fava di niente?
Torna all'inizio della Pagina

trionat
iNudistfedelissimo


Regione: Puglia
Prov.: Italia
Città: Puglia


5089 Messaggi

Inserito il - 22/04/2019 : 10:43:35  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di trionat Invia a trionat un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si tempo fa ne sentii parlare ma non diedi peso perchè sono vegeteraniano.

Vivi, corri per qualcosa, corri per un motivo. Che sia la libertà di volare o solo di sentirsi vivo.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2019 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000