Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - nudisti, naturisti e nucleare
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 nudisti, naturisti e nucleare
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 8

hhunter
iNudistnovello

Città: roma


5 Messaggi

Inserito il - 16/05/2010 : 19:35:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
il problema degli OGM è che vogliono imporceli per controllare il mercato mondiale e spazzare via i piccoli coltivatori (quelli dei Km zero per intenderci) col fatto che gli ogm non producono semi (li hanno progettati cosi) e te li devono vendere loro ... che vogliono diventare padroni del mondo..
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 16/05/2010 : 23:21:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a parte che di piccoli coltivatori oggi come oggi, ben pochi son rimasti (se non si radunano come minimo in consorzi, non sono più concorrenziali), ma il contadino che mette via le sementi per la semina del prossimo anno non esiste più (anche perchè oggi se non hai come minimo l'ibrido, non produci a sufficenza, indi non vendi, indi sei in remissione), e l'ibrido è come l'OGM.. o lo compri, o non puoi fartelo da solo. Dov'è la differenza in ciò?

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 18/05/2010 : 23:16:15  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.youtube.com/watch?v=RiJESPdLXpA&feature=related
questo è solo il primo di una serie.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 18/05/2010 : 23:18:55  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.nonukes.it/rna/nucleare.htm
anche questo.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 20/05/2010 : 22:03:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
alex65 ha scritto:

a_fenice ha scritto:
Gli OGM son stati banditi perchè non conosciuti, e sarà anche giusto.


ahi ahi, quante bugie sugli OGM che vengono diffuse.
Gli OGM rappresentano un paradosso moderno.
E' una tecnologia spesso ecologica (permette di diminuire notevolmente la quantità di diserbanti, antiparassitari e veleni vari utilizzati in agricoltura. eppure sono gli stessi ecologisti ad osteggiarli.

La gente, purtroppo informata piu' da attivisti ignoranti che da chi conosce l'argomento, finisce con l'essere contraria
(ed i politici dietro sempre a caccia di voti).
Sinceramente preferisco mangiare del mais GM (che ha vito pochi pesticidi) che mais non GM che oltre a essere trattato con più veleni, corre maggior rischio di sviluppare tossine a causa di funghi, funghi a cui il mais GM è più resistente.




Olanda: principale stabilimento della Monsanto fatto chiudere dagli attivisti

Una manifestazione del gruppo “Round Up Monsanto” svoltasi ieri in Olanda davanti allo stabilimento di Bergeschenhoek (Rotterdam), a partire dalle 6 del mattino, è riuscita a far chiudere, temporaneamente, la principale sede olandese della nota multinazionale, fino al 2008 sede dell’azienda sementiera De Ruiter Seeds. Thierry Boyer, capo della divisione europea per l’agricoltura della Monsanto, ha cercato di evitare, non adottando un’opposizione forte, altra pubblicità negativa per la sua azienda, da tempo oggetto di contestazione nel mondo intero.

L’iniziativa rientra in un’azione di resistenza globale alla Monsanto, come pure in un’azione globale contro i brevetti sulla materia vivente. La Monsanto e altre aziende biotech stanno, infatti, facendo pressione sul governo olandese per ottenere modifiche legislative che facilitino il loro controllo del mercato sementiero e dell’alimentazione.
“NO al monopolio sul cibo, NO all’agricoltura tossica”, “Vogliamo un mondo senza veleni e senza Ogm, un mondo senza Monsanto”: questi alcuni degli slogan esposti sugli striscioni.

L’organizzazione “Round Up Monsanto” (che potrebbe tradursi “aggiriamo la Monsanto”, con un gioco di parole, poiché il Roundup è il famoso erbicida prodotto dall’azienda, che ha dato il suo nome a tutti gli Ogm ”Roundup-ready”, ovvero modificati per resistere al Roundup) chiede nel comunicato diffuso ieri che

“la Monsanto si ritiri dal mercato delle sementi” e che
“si metta fine ai brevetti sulle sementi, e su tutti gli organismi viventi”.

Il comunicato prosegue affermando:
“L’azienda chimica Monsanto detiene il 23% del mercato mondiale delle sementi. Negli ultimi 5 anni essa ha acquistato, solo in Olanda, tre grandi società sementiere internazionali: De Ruiter Seeds, Western Seeds e Seminis. Risultato: essa domina il mercato mondiale delle sementi. Ma la Monsanto è anche leader nel mercato degli Ogm, in particolare con la soia, il mais, le barbabietole e il cotone. Essa detiene, inoltre, una grande parte del mercato dei pesticidi (legato alla vendita degli Ogm, ndt). “Gli agricoltori e i coltivatori vedono di continuo crescere la loro dipendenza da queste grandi società sementiere. I brevetti sulle sementi (sugli Ogm, nonché talvolta e, tendenzialmente, sempre più sulle piante non geneticamente modificate: vedi comunicato EQUIVITA 27/04/10, ndt) aggraveranno ulteriormente la situazione”, dice Flip Vonk, agricoltore biologico presente alla manifestazione.
Le piante Ogm vengono coltivate in monocolture di grande estensione, con impiego esorbitante di fertilizzanti e pesticidi.
La Monsanto promuove un modello di agricoltura basata sulla chimica dagli effetti devastanti.

Infatti il sistema agricolo attuale (basato sull’importazione ed esportazione massiccia, interamente dipendente dal consumo di energia fossile) è responsabile di un quarto fino a un terzo di tutte le emissioni di gas serra del pianeta. Più dell’80% degli Ogm coltivati sono resistenti ai pesticidi (dei quali determinano dunque un consumo assai maggiore, ndt) mentre il residuo 20% produce una tossina all’interno della pianta stessa.
Questa forma di produzione alimentare è assai dannosa per l’uomo, la natura e il clima. L’ingegneria genetica non recherà soluzioni per i cambiamenti climatici.

L’ingegneria genetica viene spesso presentata come soluzione ai problemi alimentari globali, ma nonostante 15 anni di coltivazioni, la fame nel 2009 ha raggiunto livelli record nel pianeta. Gli Ogm non hanno aumentato i raccolti. Dice Miranda de Boer di “Round Up Monsanto”: “Abbiamo bisogno di cambiare tutto … il problema della fame richiede soluzioni del tutto diverse. Dobbiamo abbandonare l’agricoltura chimica intensiva e produrre localmente, senza pesticidi e senza Ogm.”

Contatto in Olanda: verdelg-monsanto@riseup.net


fonte www.disinformazione.it
da quanto capisco sarebbero piante immuni a specifici veleni da riversare sui campi a gogo per distruggere le altre forme di vita o addirittura piante che producono autonomamente tossine,non mi pare molto ecologico

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!

Modificato da - Andrea vi in data 20/05/2010 22:07:11
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 03/06/2010 : 17:56:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
più pesticidi uguale anche sintomi della malattia inventata con conseguente diffusione di psicodroghe ai bambini:
New Study Finds Pesticides Double Risk of ADHD in Our Children
(NaturalNews) For years environmentalists and natural health advocates have been trying to point out that organophosphate pesticides (malathion, etc.) work by disrupting the neurological systems of insects, and therefore humans who consume them on foods are at risk of neurological problems. Now, after millions of kids have been diagnosed with ADHD (attention deficit hyperactive disorder), it is finally being admitted.

In a new study just published in Pediatrics, researchers from the University of Montreal and Harvard University found evidence strongly indicating that pesticides could be a major cause of the alarming rise in ADHD in our children. Children who had higher than average biomarkers for organophosphate pesticides were nearly twice as likely to be diagnosed with ADHD. Previous studies found that pesticides may contribute to hyperactivity and cognitive problems in animals, but the new study is among the first to determine that it affects humans, too.

Among the study's findings:

* Children who have high levels of pesticide residues are 93% more likely to have ADHD.
and
* For every 55% increase in residue in urine, there is a 10% greater risk of ADHD.

"I think it's fairly significant. A doubling is a strong effect," said Maryse F. Bouchard, a researcher at the University of Montreal in Quebec and lead author of the study.

The study is the largest thus far to examine the effect of pesticides on child development and behavior, including ADHD. ADHD affects an estimated 4.5 million U.S. children. According to the Centers for Disease Control and Prevention, about 2.5 million kids take medication for the condition.

In the study, Bouchard and her colleagues measured levels of six pesticide metabolites in the urine of 1,139 children ages 8 to 15. The children were selected from the National Health and Nutrition Examination Survey between 2000 and 2004 and included 119 children who were diagnosed with ADHD.

Unlike other studies on the impact of pesticides, the new study provided a look into average insecticide exposure in the general child population instead of a specialized group (such as the children of farm workers). Organophosphates are commonly used on some of the crops children consume the most, such as frozen blueberries, fresh strawberries and celery. However, since some of the children who participated in the study were from urban areas, the results suggest that pesticide exposure comes from the air we breathe, as well as on the foods we eat. Bouchard said that because many pesticides leave the body after three to six days, the presence of residue shows that exposure is likely constant.

Cheminova, the Danish firm that is the world's largest manufacturer of malathion, declined to comment on the conclusions of the new study. Diane Allemang, vice president for global regulatory affairs, reported that she had not yet seen the study.

Bouchard's advice for parents: "I would say buy organic as much as possible. I would also recommend washing fruits and vegetables as much as possible."

The consumer advocacy organization Environmental Working Group echoes Bouchard's advice, advising shoppers to buy organic versions of a dozen fruits and vegetables that grow in the ground or are commonly eaten with the skin, because they're most likely to be contaminated.

When washing fruits and vegetables, be sure to wash and rinse them in cold tap water and scrub firm-skinned produce with a brush. Some people opt for the addition of hydrogen peroxide to their fruit and vegetable rinses for maximum removal of pesticides. Frozen fruits and vegetables should also be washed.

Don't wash produce with soap, though. Soap can leave behind detergent residues and more chemicals that everyone would do best to avoid.

Sources included:

http://www.msnbc.msn.com/id/3715601...
http://www.wddty.com/pesticides-cou...
http://www.curezone.com/forums/fm.a
fonte: http://www.naturalnews.com/028917_pesticides_ADHD.html

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 04/06/2010 : 13:45:25  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anche quando si varò il Titanic erano tutti convinti che fosse inaffondabile. Non esiste una tecnologia infallibile al massimo esistono tecnologie i cui danni, in caso di incidente, sono limitati nello spazio e nel tempo e per il nucleare in caso di incidente non è possibile stabilire questi limiti ovvero i potenziali limiti sono enormi e tendenti alla catastrofe se poi si pensa alle scorie radioattive ... ma anche il petrolio di danni ne ha fatti e fa tanti e se ci aggiungiamo la perdita, in fondo al mare, in corso ...

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 18/07/2010 : 00:24:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
Andrea vi ha scritto:

Messaggio di mirko



l argomento è interessante e vasto, quindi chi piu ne ha piu ne metta
buona discussione
ciao a presto

ok,ma cosa centra con la sezione?comunque in tema vacanze sicuramente eviterei Belezy nonostante paia un posto incantevole:troppo vicina a tricastin

ho detto una bugia,ci sono andato ed è un paradiso
e comunque il vento spirava dal mare verso le montagne

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 19/07/2010 : 00:29:55  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.greenpeace.org/italy/news/ogm-fallimenti
Roma, Italia — Mentre la Commissione europea si inventa trucchi per favorire le autorizzazioni agli OGM, noi pubblichiamo "Il vero costo degli OGM", una serie di casi che evidenziano i fallimenti degli Ogm su diversi fronti.

Fra i casi studio pubblicati, ci sono anche esempi dei "falsi miti" legati agli Ogm. A sfatare la bufala che producono di più ci pensa il capitolo sulla soia Ogm, che ha rese inferiori del 5-10% rispetto alle varietà convenzionali. E che dire dell'aumento delle piante infestanti resistenti agli erbicidi nei campi coltivati con Ogm? Stanno riportando gli agricoltori americani addirittura all'uso della zappa per eliminare le erbacce!

E le varietà di mais Ogm che dovevano essere resistenti agli insetti e che sono risultate più suscettibili all'afide del mais rispetto alle varietà convenzionali? In un'epoca segnata dal riscaldamento globale, non si può tacere della maggiore sensibilità alle alte temperature e l'emergenza causata dai parassiti secondari, come nel caso del cotone Bt.

Il nostro pianeta ha bisogno di un'agricoltura diversificata e di stampo ecologico, che ci protegga dai mutamenti climatici. Che fornisca alimenti nutrienti e sicuri per tutti, e non rischiosi Ogm che in gran parte diventano mangimi per gli allevamenti dei paesi ricchi. Reagire ai cambiamenti climatici è una delle sfide maggiori che l'agricoltura deve affrontare a livello mondiale.

Nei prossimi decenni, differenze nella piovosità, nelle temperature e nelle varietà di piante e specie di parassiti trasformeranno l'agricoltura mondiale. Gli Ogm coltivati oggi si limitano a poche colture resistenti agli erbicidi o in grado di produrre insetticidi. Queste caratteristiche, spesso fallimentari, non hanno niente a che fare con la necessità di adattare i sistemi agricoli ai mutamenti climatici.

L'ingegneria genetica non rende le varietà coltivate più resistenti ai fattori di stress causati dai mutamenti climatici, come ad esempio l'eccessivo calore e la siccità. Serve solo a garantire le royalties a chi detiene i brevetti sul vivente.

Investire nella conservazione e nello sviluppo della diversità "on-farm" e nella selezione convenzionale delle piante utilizzando anche tecniche all'avanguardia come la MAS, è la soluzione migliore per garantire la sicurezza alimentare in un mondo che cambia.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php
Torna all'inizio della Pagina

bobby
iNudistfedele


Regione: Italy
Prov.: Lombardia
Città: Sal? (Brescia)


626 Messaggi

Inserito il - 14/08/2010 : 21:26:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di bobby Invia a bobby un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Da elettrotecnico vorrei aggiungere che eventuali progettazioni ed investimenti su dorsali nazionali di trasmissioni in alta tensione a 200 Kv in corrente continua, utilizzando gli elettrodotti esistenti con l'interposizione di opportune centrali di conversione, farebbe forse risparmiare almeno una centrale nucleare di media potenza (400 Mw)recuperando le perdite per irradiazione elettromagnetica e le dispersioni dovute alle cosiddette correnti reattive.

Faccio notare che da moltissimi anni sono in funzione elettrodotti in cavo in alta tensione in corrente continua sottomarini, due dei quali sono stati recentemente posati tra Latina e la Sardegna.

Secondo un'intervista al presidente della Soc. Terna sono in progettazione altre di queste linee per lo scambio energetico con altri paesi della costa mediterranea.

Torna all'inizio della Pagina

drwho1966
iNudistfedele

Dr Who


Regione: Calabria
Prov.: Catanzaro
Città: lamezia terme


987 Messaggi

Inserito il - 15/08/2010 : 09:10:16  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di drwho1966  Rispondi Quotando
per me, da secoli, nelle nostre tavole mangiamo OGM

drwho1996 - "I'm the Doctor. I'm a Time Lord. I'm from the planet Gallifrey in the
constellation of Kasterborous. I'm 903 years old and I'm the man who's gonna
save your lives and all six billion of the people on the planet below. You got
a problem with that?"
Torna all'inizio della Pagina

Natour
iNudistaffezionato

Avatar_1


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma


310 Messaggi

Inserito il - 17/08/2010 : 11:39:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
La realtà è che con la costruzione delle centrali nucleari in Italia, di cui per fortuna ultimamente si sente parlare poco, si vorrebbe fare del bene alle solite lobby cementistico-affaristiche.. camorra in testa. In Italia, a detta di persone competenti, non abbiamo bisogno di più energia, abbiamo solo bisogno di disperderla di meno (basta pensare alle nostre case come sono fatte, a quanto disperdono quando in Germania si costruiscono case a consumo vicino allo zero) e quindi di consumarla di meno. Meglio il cosiddetto Negawatt, cioè il megawatt risparmiato che il megawatt prodotto, darebbe più lavoro e farebbe bene ovviamente all'ambiente. Del petrolio, certo i danni ormai sono certi e probabilmente non recuperabili, però una domanda; di chi è la responsabilità? Non è molto anche nostra? Ce lo domandiamo quando facciamo 2 km con l'auto per andare a prendere il giornale? Ovvio io non lo faccio e credo moltissimi di voi (sono sicuro la maggioranza), ma siamo davvero pochini. Sapete qual'è la percorrenza media in auto in città come la mia? 3,2 km roba che si potrebbe tranquillamente fare in bici o a piedi... Per cercare di ridurrre al minimo l'impronta ecologica mia e della mia famiglia, abbiamo pannelli fotovoltaici e riscaldamento solare per l'acqua sanitaria.. ma se i CIP6 continuano a beccarseli chi fa energia da fonti non rinnovabili (come i rifiuti bruciati negli inceneritori che in Italia, unico paese al mondo, sono assimilati alle fonti rinnovabili) mi pare ovvio che l'energia da solare ed eolico non decollerà mai.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 17/08/2010 : 13:09:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
In Germania pongono anche i pannelli solari come balaustre dei balconi mentre in Italia è vietato da quasi tutti i comuni.
Quanto alle centrali nucleari che non si vogliono costruire in Italia bisogna però prendere atto che ve ne sono moltissime a ridosso dei nostri confini, con ovvi uguali pericoli perlomeno per il centro nord Italia.
Non costruirle solo per paura di arricchire ulteriormente la mafia vuol dire arrendersi alla criminalità e questo è peggio di qualunque inquinamento.



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 17/08/2010 13:12:55
Torna all'inizio della Pagina

SHAMBALA
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


215 Messaggi

Inserito il - 17/08/2010 : 13:41:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Concordo pienamente con siman. Quanto al fatto della sicurezza: è semplice, basta costruirle rispettando in pieno tutti i criteri della sicurezza stessa e non speculando al risparmio!
Torna all'inizio della Pagina

Natour
iNudistaffezionato

Avatar_1


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma


310 Messaggi

Inserito il - 18/08/2010 : 18:49:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il problema sicurezza non è l'unico, ci sono soprattutto le scorie (dove le metti? nessuo le vuole, giustamente) e c'è il problema uranio che fra un pochino è finito. Sapete no che le scorie di Caorso sono ancora lì.. pare ci sia un accordo con ditta inglese, vedremo. Sai qual'è il costo più alto per produrre un kwh? Proprio quello ottenuto dal nucleare. Che poi ci siano centrali a ridosso del nostro confine, si questo è vero, e allora? Non mi sembra un buon motivo per costruirle noi
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 19/08/2010 : 10:46:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Tutto vero ciò che dici. Parlo per me: abito ad un tiro di sputo dal confine fancese e dopo pochi chilomentri sorge una centrale nucleare....se proprio devo essere colpito da radazioni (speriamo non accada mai) preferisco sia per una centrale italiana; non per patriottismo ma solo perchè mi girano dover pagare molto l'energia elettrica rispetto alla Francia...in poche parole: ho gli stessi rischi dei francesi oltreconfine ma non lo stesso risparmio.
Se non ci devono essere centrali atomiche in Italia allora il divieto dovrebbe essere anche per i territori confinanti altrimenti medesimo pericolo e nessun beneficio.

Natour ha scritto:

Il problema sicurezza non è l'unico, ci sono soprattutto le scorie (dove le metti? nessuo le vuole, giustamente) e c'è il problema uranio che fra un pochino è finito. Sapete no che le scorie di Caorso sono ancora lì.. pare ci sia un accordo con ditta inglese, vedremo. Sai qual'è il costo più alto per produrre un kwh? Proprio quello ottenuto dal nucleare. Che poi ci siano centrali a ridosso del nostro confine, si questo è vero, e allora? Non mi sembra un buon motivo per costruirle noi



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

SHAMBALA
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


215 Messaggi

Inserito il - 19/08/2010 : 13:42:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Tra l'altro, caro siman, noi acquistiamo dalla Francia energia! Oltre che "cornuti, anche mazziati"!
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 19/08/2010 : 15:19:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
SHAMBALA ha scritto:

Tra l'altro, caro siman, noi acquistiamo dalla Francia energia! Oltre che "cornuti, anche mazziati"!


APPUNTO!!!



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

mirko
iNudistaffezionato

bin, mr. bin


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: verona


592 Messaggi

Inserito il - 19/08/2010 : 23:38:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Tutto vero ciò che dici. Parlo per me: abito ad un tiro di sputo dal confine fancese e dopo pochi chilomentri sorge una centrale nucleare....se proprio devo essere colpito da radazioni (speriamo non accada mai) preferisco sia per una centrale italiana; non per patriottismo ma solo perchè mi girano dover pagare molto l'energia elettrica rispetto alla Francia...in poche parole: ho gli stessi rischi dei francesi oltreconfine ma non lo stesso risparmio.
Se non ci devono essere centrali atomiche in Italia allora il divieto dovrebbe essere anche per i territori confinanti altrimenti medesimo pericolo e nessun beneficio.

Natour ha scritto:

Il problema sicurezza non è l'unico, ci sono soprattutto le scorie (dove le metti? nessuo le vuole, giustamente) e c'è il problema uranio che fra un pochino è finito. Sapete no che le scorie di Caorso sono ancora lì.. pare ci sia un accordo con ditta inglese, vedremo. Sai qual'è il costo più alto per produrre un kwh? Proprio quello ottenuto dal nucleare. Che poi ci siano centrali a ridosso del nostro confine, si questo è vero, e allora? Non mi sembra un buon motivo per costruirle noi


si però le radiazioni delle scorie riverse nei fiumi(accidentalmente fin che vuoi per carità) non oltrepassano le alpi
Inserito il - 20/02/2010 : 12:47:29
--------------------------------------------------------------------------------

... (http://www.ecoblog.it/post/6382/incidente-nucleare-a-tricastin-acqua-contaminata-nei-fiumi)...
ciao a presto

ciao a presto


Modificato da - mirko in data 21/08/2010 00:33:27
Torna all'inizio della Pagina

Rombaus
iNudistaffezionato

gif


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Ferrara


271 Messaggi

Inserito il - 20/08/2010 : 11:49:08  Mostra Profilo Invia a Rombaus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Natour ha scritto:

Sai qual'è il costo più alto per produrre un kwh? Proprio quello ottenuto dal nucleare.


a dire la verità è vero il contrario, considerando anche gli oneri di costruzione, smaltimento scorie e demolizione a fine vita (che per una centrale nucleare è molto più lunga di una tradizionale) i costi sono considerevolmente più bassi: “i costi di produzione in euro/MWh, tenendo conto sia delle esternalità ambientali, mediante le emission trade a 20 euro/tonn di C02, che dello stoccaggio delle scorie nucleari in deposito, con un tasso di sconto del 5 per cento ed una produzione di base di 8000 ore/anno, sono risultati i seguenti: il costo per il nucleare (Epr) è di 24 euro/MWh, quello per il carbone di 49 euro/MWh, per il ciclo combinato di 38 euro/MWh, per il legno di 47 euro/MWh e per l’eolico (2200 ore/anno) di 50 euro/MWh”
Fonte del governo finlandese, che non credo sia in combutta con i governanti italiani per costruire centrali da noi.

Ps:
quando parliamo di scorie nucleari sappiamo veramente di cosa stiamo parlando? sappiamo quali sono gli ordini di grandezza? quante tonnellate di materiale, quanti metri cubi?

ecco i risultati del resoconto dell'eia (http://www.eia.doe.gov/cneaf/nuclear/spent_fuel/ussnftab3.html)
Considerando gli anni tra il 1995 ed il 2002 (ultimi dati disponibili), negli Stati Uniti, a fronte di una potenza installata delle loro 104 centrali nucleari di 97-100 GW (circa 950 MW di potenza installata media per ciascuna centrale), sono state messe nei depositi 17 508.5 tonnellate di scorie radioattive. Ciò significa che, in media, un reattore nucleare da 1 GW produce circa 22 tonnellate di scorie radioattive in un anno. Dimensionalmente, si tratta di poco più di un metro cubo di scorie.
Una centrale a carbone della stessa potenza ha bisogno in media di 3 milioni e 350 mila tonnellate di carbone ogni anno (cioè oltre 150 mila volte il combustibile necessario al reattore nucleare), che si traducono in quasi sei milioni di tonnellate di CO2 dispersa nell’aria.

C’è da notare, inoltre, che il problema delle scorie nucleari viene pressoché eliminato nel caso di reattori autofertilizzanti (quelli di 4° generazione, attualmente in costruzione) capaci nel ciclo intero di consumare pressoché tutto il materiale usato per la fissione

Il mio profilo è qua: http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=13728
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 20/08/2010 : 11:58:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Senza contare che a Vado Ligure vi è una centrale elettrica a carbone e che nella zona, da quando è operativa, vi è stato un incremento altissimo di tumori ai polmoni dovuti alle polveri sottili che il carbone stesso emana già mentre è in attesa di essere combusto.



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

SHAMBALA
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


215 Messaggi

Inserito il - 20/08/2010 : 13:02:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Quì si parla di scorie che si versano nei fiumi, etc. etc. ma ci si dimentica che esistono delle procedure di eliminazione delle suddette scorie che non presentano il minimo rischio. Il solo punto negativo (negativo se visto dalla parte degli speculatori) è che sono molto costose e che i soliti speculatori non le usano per guadagnare più denaro, mettendo a rischio la salute dell'umanità tutta!
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 19/10/2010 : 17:32:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
alex65 ha scritto:



a_fenice ha scritto:
Gli OGM son stati banditi perchè non conosciuti, e sarà anche giusto.




ahi ahi, quante bugie sugli OGM che vengono diffuse.
Gli OGM rappresentano un paradosso moderno.
E' una tecnologia spesso ecologica (permette di diminuire notevolmente la quantità di diserbanti, antiparassitari e veleni vari utilizzati in agricoltura. eppure sono gli stessi ecologisti ad osteggiarli.

La gente, purtroppo informata piu' da attivisti ignoranti che da chi conosce l'argomento, finisce con l'essere contraria
(ed i politici dietro sempre a caccia di voti).
Sinceramente preferisco mangiare del mais GM (che ha vito pochi pesticidi) che mais non GM che oltre a essere trattato con più veleni, corre maggior rischio di sviluppare tossine a causa di funghi, funghi a cui il mais GM è più resistente.


attivisti ignoranti???mo si parla di medici che dimostrano con studi ripetibili quindi validabili scientificamente l'ecologia degli ogm
Monsanto Roundup Linked to Birth Defects in New Study
by Aaron Turpen, citizen journalist
See all articles by this author
Email this author


(NaturalNews) Everybody's favorite genetically modified seed and biotech company, Monsanto, has yet again proven their lovability. The world's poster child for corporate manipulation and deceit1 was the focus of a new study looking at their top-selling product, Roundup herbicides.

The study was conducted by Professor Andres Carrasco and an international team of scientists and researchers at the Laboratorio de Embriolagia Molecular at the University of Buenos Aires and was published by the American Chemical Society in August.2 It focused on glyphosate, the prime ingredient of Roundup and the most widely-used broad spectrum herbicide in use worldwide. Glyphosate-based herbicides (GBH) are also the focus of most of Monsanto's herbicide-tolerant (HT-ready) genetically modified seeds (GM or GMO).

The Argentinian study looked at how GBH affects vertebrate embryos in development. Treated during incubation with a dilute 1/5,000 GBH, the embryos showed several abnormalities in bone development, particularly in the skull and vertebrae. The animal embryos used were frogs and chickens.

For comparison, a 1/5,000 concentration (2.03mg/kg) is about 1/10th of the amount used on most agricultural plants. The maximum level for GBH allowed in soybeans in the European Union is 20mg/kg (established in 1997 when GMO soy was commercialized in Europe). Soybeans after harvest can typically contain up to 17mg/kg of GBH residue.

The research done by Carrasco and his team was prompted by the high rate of birth defects in rural areas of Argentina where Monsanto's GMO soybeans are often grown in large monocultures and sprayed with Roundup from aircraft.

At a press conference during the 6th European Conference of GMO-Free Regions in the European Parliament in Brussels, Professor Carrasco said, "The findings in the lab are compatible with malformations observed in humans exposed to glyphosate during pregnancy."3

Here in the U.S., we are undergoing a 3-pronged attack against our agricultural and food system. Over 90% of our soybeans, 70% of our corn, and many other common crops are now genetically modified. The plant-patenting and manipulation industry, led by Monsanto, has been taking over both the USDA and the FDA while systematically eliminating family and independent farmers who resist using GM seeds.4

Meanwhile, the evidence against the safety of GM foods continues to mount. This study from Professor Carrasco and his team is just the latest in a long line of research showing the extremely negative effects of the genetic manipulation of our food supply.

The best way to combat this problem individually? Buy from local, non-GMO farmers and growers, eat healthy, non-processed foods, and continue to spread the word about the evils of Big Agra. Things will only change when people begin voting en masse with their wallets and forks, walking away from the Big Agra-Industrial-Pharma-Government complex that is attempting to destroy our lives.

Resources:
1 - Monsanto: The world's poster child for corporate manipulation and deceit by Jeffrey M. Smith, NaturalNews

2 - Glyphosate-Based Herbicides Produce Teratogenic Effects on Vertebrates by Impairing Retinoic Acid Signaling by Alejandra Paganelli, Andres Carrasco, et al, American Chemical Society, August 9, 2010

3 - Groundbreaking study shows Roundup link to birth defects, Press Release, GMO-Free Regions Conference 2010

4 - Three-Pronged System Enables GMO Takeover of American Agriculture by Aaron Turpen, NaturalNews



About the author
Aaron Turpen is a professional writer living in Wyoming in the USA. His blogs cover organic/sustainable living and environmental considerations (AaronsEnvironMental.com) and the science debunking mainstream medical and proving alternatives (HiddenHealthScience.com).
fonte: http://www.naturalnews.com/z030085_Roundup_birth_defects.html

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!

Modificato da - Andrea vi in data 19/10/2010 17:33:06
Torna all'inizio della Pagina

mirko
iNudistaffezionato

bin, mr. bin


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: verona


592 Messaggi

Inserito il - 19/10/2010 : 19:10:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
non vorrei azzardare accuse verso alcuna organizzazione mafiosa(vuria mai), ma credo sia cosa nota in campania quale sia il business di certe organizzazioni locali per seppellire enormi quantità di rifiuti radioattivi nelle campagnie
ciao a presto

Torna all'inizio della Pagina

Tidus
iNudistamico



139 Messaggi

Inserito il - 20/10/2010 : 02:30:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ammetto di non aver letto tutto il fascicolo di questo interessante argomento, ma mi piacerebbe dire la mia. In facoltà abbiamo avuto modo di affrontare l'argomento (sono studente di ingegneria) e dal dibattito sono emersi molti punti interessanti. Premetto di non essere un esperto in materia di ingegneria nucleare. Comunque, in genere le centrali nucleari, se non sbaglio, dovrebbero funzionare a circa il 30% del massimo rendimento per ragioni di sicurezza, quindi questo significa che tutto questo gran beneficio non ci dovrebbe essere (pensate alla vostra macchina che per ragioni di sicurezza non può essere portata oltre il 30% della sua velocità massima, nel caso di una macchina che fa sui 200 km/h vorrebbe dire che non potrebbe andare oltre i 60 Km/h per sicurezza!!!!). Inoltre bisogna notare un cosa ben più interessante, quando in Italia vi fu il referendum sul nucleare, gli altri paesi europei iniziarono già a pensare alle famose fonti alternative di energia (eolica, fotovoltaica, derivante da biomassa ecc...) e sono già giunti a dei risultati notevoli. Quindi quello che bisognava fare era iniziare a investire lì e arrivare ad essere oggi noi i leader in quel settore visto che gli altri erano impegnati col loro nucleare. Invece cosa è successo? Ci ritroviamo oggi nel 2010 a parlare ancora di nucleare quando in Svezia (dove fa molto freddo) esistono città interamente alimentate da energia elettrica ottenuta con fonti di energia alternative e rinnovabili (con enormi risparmi). Vorrei dire quindi che a parer mio l'Italia non dovrebbe pensare ancora al nucleare, è anacronistico, ma dovrebbe pensare alle energie più "moderne" che hanno il vantaggio di essere economiche ed ecologiche. La verità, che io sicuramente ignoro e che non posso far altro che immaginare, sarà quasi sicuramente che ci sarà qualcuno in accordo con chi ha più potere di noi per poterci guadagnare.
Torna all'inizio della Pagina

braddino87
iNudistamico


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Bologna
Città: Bologna


55 Messaggi

Inserito il - 20/10/2010 : 12:33:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Bravo Tidus :)

Vincenzo C.
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 22/12/2010 : 17:38:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
La gente, purtroppo informata piu' da attivisti ignoranti che da chi conosce l'argomento, finisce con l'essere contraria

non sarà che invece qualcuno si rivolge anche per le cose dimostrabili oggettivamente a chi in teoria dovrebbe parlare solo di spiritualità?

WikiLeaks exposes Pope as supporter of GMOs
by Ethan A. Huff, staff writer

(NaturalNews) Though the Vatican refuses to issue a public stance on genetically-modified organisms (GMO), several leaked cables have revealed that Pope Benedict XVI secretly favors GMOs and believes more should be done to encourage their spread around the world. Both a leaked cable from June and one from November confirm the Pope's endorsement of biotechnology and the Vatican push to promote its use.

The June 2009 report, which was recently confirmed by a Vatican spokesperson, explains that the Pope believes "further infrastructure development" is necessary to increase "food security." And the November 2009 report elucidates even further, proclaiming that "[t]he Vatican's own scientific academy has stated that there is no evidence GMOs are harmful, and that they could indeed be part of addressing global food security."

Apparently the Vatican "scientific academy" overlooked key data highlighting the link between GMOs and a host of serious health problems, including sterility, organ damage, diabetes, obesity and severe allergic reactions. And pesticides like Monsanto's Roundup (glyphosate) that are used on GMO crops are causing birth defects, miscarriages and cancer in humans, not to mention a mass die-off of nature's important pollinators like bees, bats and butterflies.

The leaked reports coincide with others that exposed the U.S. State Department's agenda of forcing GMOs upon the nations of the world. This U.S. effort on behalf of biotechnology includes the Obama Administration's "Evergreen Revolution," a program designed to spread GMOs to Africa just like the first "Green Revolution" did in India (http://www.naturalnews.com/030695_G...).

The State Department is also pushing the Vatican to increase its vocal support for GMOs "in the hope that a louder voice in Rome will encourage individual church leaders elsewhere to reconsider their critical views."

Sources for this story include:

http://foodfreedom.wordpress.com/2010/12/20/pope-supports-gmos/
http://wikileaks.ch/cable/2009/11/09VATICAN119.html

fonte: http://www.naturalnews.com/z030807_the_Pope_GMOs.html
WikiLeaks svela che il Papa è sostenitore degli OGM
di Ethan A. Huff, staff writer


(NaturalNews) Anche se il Vaticano si rifiuta di rilasciare una posizione pubblica su organismi geneticamente modificati (OGM), diversi cavi trapelati hanno rivelato che Benedetto XVI segretamente favorisce gli OGM e ritiene che dovrebbe fare di più per incoraggiare la loro diffusione in tutto il mondo. Sia un cavo trapelato da giugno e uno da novembre conferma approvazione del Papa, delle biotecnologie e la spinta del Vaticano per promuovere l'uso.


La relazione del giugno 2009, che recentemente è stata confermata da un portavoce Vaticano, spiega che il Papa ritiene "ulteriormente lo sviluppo delle infrastrutture" è necessario incrementare la "sicurezza alimentare." E la relazione di novembre 2009 esposta ulteriormente, proclamando che "[t] l'accademia pontificia ha dichiarato che non vi è alcuna prova che gli OGM non sono dannosi, e che essi potrebbero infatti servire ad affrontare la sicurezza alimentare globale."


Apparentemente l'accademia potificia" ha trascurato dati chiavi, evidenziando il legame tra OGM e una serie di gravi problemi di salute, tra cui la sterilità, danno d'organo, diabete, obesità e gravi reazioni allergiche. E pesticidi come Monsanto Roundup (glifosato) che vengono utilizzati sulle coltivazioni OGM causano difetti di nascita, aborti spontanei e cancro negli esseri umani, per non parlare di una massa die-off di impollinatori importante della natura come API, pipistrelli e farfalle.


Le relazioni trapelate coincidono con altri che esposti agenda del Dipartimento di Stato americano di imporre gli OGM alle Nazioni del mondo. Questo sforzo di U.S. a nome della biotecnologia include "Evergreen Revolution dell'amministrazione Obama," un programma progettato per la diffusione di OGM in Africa come ha fatto il primo "rivoluzione verde" in India (http://www.naturalnews.com/030695_G...).


Il Dipartimento di stato è anche spingendo il Vaticano per aumentare il suo supporto vocale per gli OGM "nella speranza che una voce più forte a Roma incoraggerà i singoli dirigenti chiese altrove a riconsiderare il proprio punto di vista critico."


Le origini di questa storia includono:


http://foodfreedom.Wordpress.com/20...


http://Wikileaks.ch/Cable/2009/11/0...

già trovavo strano di come l'etica vaticana coincidesse appieno cogli interessi di big pharma,mo pure per quelli della monsanto si dimenticano di essere i difensori della vita

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

robi nood
Istrione

robi.nood

Città: Roma


2057 Messaggi

Inserito il - 22/12/2010 : 17:57:20  Mostra Profilo Invia a robi nood un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Vedi Andrea, la dietrologia, soprattutto quando è così maldestra e mal informata, avendo come fonti esclusivamente i "cavi trapelati", rischia di essere solo dannosa e comunque non utile ai fini della verità.
Credo sia più utile far riferimento alle posizioni ufficialmente espresse dalla Chiesa Cattolica tenendo tuttavia presente che, a quanto mi risulta, è stata smentita una presa di posizione ufficiale sull’argomento.

Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 22/12/2010 : 18:15:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
Anche se il Vaticano si rifiuta di rilasciare una posizione pubblica su organismi geneticamente modificati

questo è l'inizio dell'articolo e questa è la fine:

non capisco perchè scrivi questo:è scritto chiaro che ufficialmente il vaticano non si esprime e che la fonte è wikileaks a cui tutti diamo il peso che soggettivamente riteniamo dare comunque facendo una ricerchina sulla stampa italiana era già stato scritto qualcosa da prima di wikileaks
http://news.google.it/news/search?pz=1&cf=all&ned=it&hl=it&as_q=vaticano+ogm&as_epq=&as_oq=&as_eq=&as_scoring=r&btnG=Cerca&as_drrb=q&as_qdr=a&as_mind=22&as_minm=11&as_maxd=22&as_maxm=12&as_nsrc=&as_occt=any

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

robi nood
Istrione

robi.nood

Città: Roma


2057 Messaggi

Inserito il - 22/12/2010 : 18:52:50  Mostra Profilo Invia a robi nood un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Andrea vi ha scritto:


non capisco perchè scrivi questo...


Mi sono permesso un semplice suggerimento di metodo: per conoscere qualcosa è più utile attenersi a fonti dirette.
Se un giorno io ti chiedessi un’opinione su un dato argomento e mi sentissi rispondere che ancora non ti sei fatto un’idea, io sbaglierei ad andare a rivolgermi ai tuoi nemici per saperne comunque qualcosa. Ed è quello che ho definito: fare dietrologia.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 8 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000