Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
 Tutti i Forum
 Linea diretta con le Associazioni ... e i gruppi
 Generico
 FE.NA.IT.

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Fiden Inserito il - 30/01/2018 : 12:50:39
Sono venuto a conoscenza che sabato scorso.27 gennaio, si è svolta l'assemblea Fenait con l'elezione di un nuovo Presidente e Vice presidente e null'altro.

Nella Fenait cambiare il presidente ed il vice non cambia nulla in senso democratico (rimane, a mio giudizio una dittatura) se lo statuto rimane quello che consente all'associazione che ha la maggioranza complessiva dei suoi iscritti, rispetto al totale degli iscritti delle associazioni aderenti, di comandare.

La maggioranza degli iscritti dice di averla l'UNI ma, scusatemi, metto forti dubbi sulla veridicità di chi dichiara e senza controlli.
Di regola nelle vere federazioni ogni associata (cioè le associazioni) ha diritto ad un voto.
A me poi come naturista la Fenait mi sembra estranea perche quel poco che ha fatto è stato quello di favorire le strutture naturiste e non i naturisti e l'idea naturista.
In una federazione che difende i naturisti non ci dovrebbero essere titolari o gestori di strutture naturiste ma solo naturisti Le strutture naturiste spesso si comportano contro l'interesse dei naturisti.
Ad esempio il Conducator (e non solo lui)non doveva avere titolo nella Fenait per incompastibilità.

La situazione della Fenait è un po come se CGil CISL e UIL avessero come segretario o presidente Marchionne.
30   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
a_fenice Inserito il - 01/07/2020 : 20:17:01
Ma allinearsi alle leggi è un obbligo, Che dire, ognuno è artefice del suo destino. Può dispiacermi visto l’andazzo, ma la libertà esiste ancora, seppur poca.

Quanto a verbali precedenti, ho sentito tante versioni e tante teorie. Alcune cose buone altre discutibili. Ma sono pre statuto e pre nuove elezioni, quindi conta cosa faranno i nuovi organi istituzionali. Lasciamo da parte il passato per ora


Nudomark Inserito il - 01/07/2020 : 19:03:06
Max per correttezza non segnalo chi ha intenzione di chiudere ma avendo ancora amici in giro per l'Italia sono al corrente di alcune possibili novità non positive.
Alcune altre non intendono adeguarsi alle normative del terzo settore e trasformarsi in APS, ne consegue che dovranno abbandonare Fenait.
Certo sono cose dovute anche al fatto che alcune associazioni sono piccole o purtroppo non hanno persone che collaborano attivamente.
Bene il nuovo statuto certo! Meno bene alcune idee su cosa dovrà essere Fenait in futuro leggibili in alcuni verbali pubblici. Vorrò vedere con interesse le future elezioni per capire se un'idea che continua a balenarmi in testa sarà vera o solo frutto della mia immaginazione...
Ma di queste cose spero di parlartene di persona. Purtroppo per me sarà molto difficile se non impossibile venire al prossimo incontro che avete organizzato. Spero di avere altre opportunità! Ci terrei molto.
a_fenice Inserito il - 01/07/2020 : 06:26:07
Perché dovrebbero chiudere? Spiegalo a chi non e edotto dai. Sappi ma lo sai, che il 90% dei nudisti, e penso di non dire boiate, nemmeno sa che esiste un mondo associativo.

Chiuderanno? Cambieranno e si adegueranno? Vedremo, ma penso che l’importante sia che non venga un altro mussolini a dettare regole per altri 40 inutili anni da passare nel nulla e a pubblicizzare solo i suoi possedimenti.

Vero che se succede non cambierà nulla, 2000 persone pagheranno una tessera, altre centinaia di migliaia no, e continueremo tutti a vacanzare all’estero, che tanto in Italia… chi ti caccia, chi ti da del maiale, chi chi chi …

A me le basi sembrano buone, forse non è tutto il necessario, ma ora sta un po’ a tutti e non solo ai vertici far sì che si prosegua sulla buona strada.

Nudomark Inserito il - 01/07/2020 : 00:47:20
Con le associazioni che stanno per chiudere (immagino lo sappiate dato che lo so io...), quelle che non intendono adeguarsi alla normativa del terzo settore e che quindi dovranno andarsene (anche qui immagino si sappia) e con la visione che una associazione ha di quello che deve essere Fenait in futuro mi spiegate cosa vedete di positivo in un nuovo statuto che di fatto rischia di diventare inutile?
a_fenice Inserito il - 30/06/2020 : 20:32:39
Bravissimo. In effetti viene tenuto conto di entrambi i fattori, ma nel contempo se pur rispettano il “peso”, non determinano un’egemonia di A sugli altri, lasciando spazio alla democrazia rappresentativa.

Ottima idea.



starless Inserito il - 30/06/2020 : 13:28:37
a_fenice ha scritto:



...mi sembra che han trovato un mix di voti attribuibili singolo è proporzionale, che dovrebbe realizzare la giusta dose di democrazia.
Se ho sbagliato Sconfessatemi pure.

Ora c’è da vedere come si muoveranno in base alle nuove regole.

Da parte mia gli ovvi auguri di buon lavoro

https://fenait.org/statuto-federale-fenait/








Caro Max ti ringrazio per l’auspicio e gli auguri.
In effetti, quello che tu hai citato, è un emendamento da me proposto, proprio per cercare di contemperare le due esigenze di rappresentanza e di rappresentatività delle associazioni ... cercando di trovare un punto di equilibrio. Nulla in questo caso può essere perfetto, ma speriamo di avere fatto un lavoro utile ...

Cari saluti a tutti
a_fenice Inserito il - 30/06/2020 : 07:21:02
Certo han lavorato duro, trovando maree di opposizioni e teorie diverse. Lo statuto è la base per evitare dittature, ora tolto di mezzo la goccia più amara, c’è il resto dell’oceano da sistemare.
Mi auguro soluzioni intelligenti e veloci soprattutto, perché il primo parto, seppur il più difficile, è stato più che lungo, infinitamente lungo.

Ma sembra che la voglia di rinnovare questo nostro nuovo ma già arcaico mondo ci sia, speriamo bene.

Da parte nostra ci auguriamo il meglio, le persone giuste sembra ci siano, se non escono ostruzionismi strani…
Sembra davvero che sia stata messa la parola fine alla vecchia gestione.



Eroe Inserito il - 29/06/2020 : 22:09:32
Sapendo che nel direttivo FENAIT c'è anche Andrea Mirabilio sono fiducioso che il nuovo statuto funzionerà sicuramente meglio del precedente.
a_fenice Inserito il - 28/06/2020 : 20:53:33
Stavo revisionando un po’ di cose, e ho letto che il 29 maggio 2020 ha finalmente visto la luce il nuovo statuto.
A parte le parti di legge obbligate e previste, il nodo più dolente era vedere un cambio definitivo delle egemonie dittatoriali di qualcuno, e salvo non abbia interpretato male, mi sembra che han trovato un mix di voti attribuibili singolo è proporzionale, che dovrebbe realizzare la giusta dose di democrazia.
Se ho sbagliato Sconfessatemi pure.

Ora c’è da vedere come si muoveranno in base alle nuove regole.

Da parte mia gli ovvi auguri di buon lavoro

https://fenait.org/statuto-federale-fenait/



sergino Inserito il - 11/03/2020 : 20:45:15
Chi partecipa paga un contributo individuale, a Parigi è stato relativamente alto, attorno ai 140 euro.l'anno precedente erano 100 e l'anno prima ancora 90 a persona (vado a memoria e questa è piuttosto labile).
Per Andalo era previsto oltre la piscina riservata per tutta la giornata anche l'utilizzo dell'AcquaIn per il sabato e ti assicuro che i costi per fermare queste due strutture sono alti.
I soggiorni all'Adler costano, pur essendo a costo convenzionato, si tratta sempre di un albergo a 4 stelle e la cena di gala che veniva offerta il sabato sera non si limitava ad un buon buffet. Per organizzare la cosa inoltre vi sono delle spese aggiuntive, ad esempio la squadra adibita all'arbitraggio è garantita dai tedeschi ma vanno pagati, ospitati e nutriti... i gadget, se degni di questo nome, costano... calcola almeno 250 persone. Non ho avuto modo di vedere i preventivi, ma ti lascio immaginare che con 3.000 euro di preventivo (tolti i contributi individuali) non vai da nessuna parte!
Eroe Inserito il - 10/03/2020 : 22:31:43
sergino ha scritto:

L'assegnazione della data a Torino c'entra ufficialmente con le questioni di portafoglio. La federazione straniera che ha proposto il galà di nuoto in Italia in alternativa ad Andalo, ha presentato una base di spesa veramente ridicola.
Come faranno a coprire le spese necessarie per ospitare 250 persone per tre giorni è un vero mistero,forse le gare le faranno direttamente nel Po ed ospiteranno i convenuti in qualcuno dei numerosi squat presenti nella città sabauda...

Scusa ma, non avendo mai partecipato non lo so, l'organizzazione paga vitto e alloggio a tutti i partecipanti? Pensavo pagasse solo l'affitto della struttura e gli eventuali premi oltre a fare delle convenzioni (senza cacciare un euro), con alberghi e ristoranti, per chi si reca all'evento che si paga (?) a spese proprie vitto e alloggio.
sergino Inserito il - 10/03/2020 : 20:51:20
L'assegnazione della data a Torino c'entra ufficialmente con le questioni di portafoglio. La federazione straniera che ha proposto il galà di nuoto in Italia in alternativa ad Andalo, ha presentato una base di spesa veramente ridicola.
Come faranno a coprire le spese necessarie per ospitare 250 persone per tre giorni è un vero mistero,forse le gare le faranno direttamente nel Po ed ospiteranno i convenuti in qualcuno dei numerosi squat presenti nella città sabauda...
Eroe Inserito il - 09/03/2020 : 20:24:13
a_fenice ha scritto:

E se anche ci fosse un debito, dato che “sembra” che qualcuno si è tenuto i fondi nel suo conto corrente …

Mi sembra che quel qualcuno sia stato espulso dalla FENAIT proprio perché la quota, delle sue "millantate" tessere, non la versava totalmente alla federazione per diverse migliaia di euro.
a_fenice Inserito il - 09/03/2020 : 19:56:04
E se anche ci fosse un debito, dato che “sembra” che qualcuno si è tenuto i fondi nel suo conto corrente … voci di corridoio, ma a prescindere, che c’entra con l’assegnazione data?

Altro che misteri della fede… qui va chiamato l’esorci… nudo

Eroe Inserito il - 09/03/2020 : 18:56:37
a_fenice ha scritto:

Sempre più nebbia

E schifo

Concordo.
Se non è stata una decisione INF-FNI e neanche dell’EUNAT chi cavolo l'ha deciso? Se il problema deriva dalla mancanza di 6.000 euro perché non l'hanno comunicato prima alla FENAIT?
a_fenice Inserito il - 09/03/2020 : 13:50:33
Sempre più nebbia

E schifo



Eroe Inserito il - 09/03/2020 : 01:15:12
Dal sito della FENAIT a proposito del galà di nuoto:
https://www.fenait.org/gala-di-nuoto-2020-comunicato/

In seguito alla pubblicazione del presente comunicato, in data 3 marzo 2020, la presidente INF-FNI, ha inteso inviare un messaggio alla presidente della Fenait. Per correttezza e trasparenza lo riportiamo testualmente di seguito.
Du solltest so fair sein und deinen Mitgliedern auch mitteilen, dass es nicht die Entscheidung der INF-FNI und auch nicht der Eunat war, sondern die Tatsache dass € 6.000,- offen waren, die keiner bezahlen konnte. Und was mit den 60.000,-€ pro Jahr geschieht ist einzig die Entscheidung der Delegierten und nicht der INF-FNI. Deine Mitglieder sollten die Wahrheit erfahren und nicht wieder durch Unwiessenheiten provoziert werden.”
Traduzione:
“Dovresti essere così corretta e comunicare ai tuoi associati che non è stata una decisione INF-FNI e neanche dell’EUNAT, bensì dovuta al fatto che rimanevano scoperti €6.000,- che nessuno poteva pagare.
E quello che succede dei 60.000 € annuali è unicamente una decisione dei delegati e non dell’INF.
I tuoi soci dovrebbero sapere la verità e non venire nuovamente provocati dall'ignoranza.
Sieglinde Ivo
a_fenice Inserito il - 08/03/2020 : 13:54:01
Sergino, occhio che ti scomunicano !!!

maurobuio Inserito il - 08/03/2020 : 11:42:49
siman ha scritto:

maurobuio ha scritto:

Io spero che un giorno si possa entrare dappertutto con una semplice Tessera IN...... GRATUITA.
Avendo pure lo sconto, come a gardacqua......




Più che con uno sconto, si dovrebbe poter entrare dovunque come in Francia (nei due luoghi dove sono stato) e in Grecia, senza dover esibire alcuna tessera ma mostrando solo la propria faccia.
Fare una tessera a una qualunque associazione nudista, dovrebbe essere solo allo scopo di finanziare coloro che spendono tempo, soldi e energia per promuovere il nudismo.


Mi tocca darti ragione
sergino Inserito il - 08/03/2020 : 10:30:21
siman ha scritto:

maurobuio ha scritto:

Io spero che un giorno si possa entrare dappertutto con una semplice Tessera IN...... GRATUITA.
Avendo pure lo sconto, come a gardacqua......




Più che con uno sconto, si dovrebbe poter entrare dovunque come in Francia (nei due luoghi dove sono stato) e in Grecia, senza dover esibire alcuna tessera ma mostrando solo la propria faccia.
Fare una tessera a una qualunque associazione nudista, dovrebbe essere solo allo scopo di finanziare coloro che spendono tempo, soldi e energia per promuovere il nudismo.



Devo concordare con Siman, in più aggiungo che qualcuno sostiene che la limitazione, di esibire una tessera, per entrare in campeggio equiparato ad un esercizio pubblico, sia una cosa non solo discriminatoria, ma lesiva del diritto di usufruire di un servizio. Altra cosa se si entrasse un in club, o alle iniziative organizzate dalle associazioni che devono per forza essere limitate ai soci.
Qui torniamo al senso del tesserarsi definirei associarsi e cioè dare l'adesione ad una associazione per il solo ed unico scopo di condividere un percorso con essa, riuscire a fare "massa", anche per avere un peso rappresentativo nei confronti delle istituzioni. Non è questo comunque l'unico modo. I Nudisti ad esempio, ma anche altri gruppi più specifici e locali, riescono ugualmente nell'intento di far massa ed essere interlocutori, e svolgere un compito importante pur non essendo associati.

a parer mio altra cosa sono le numerose associazioni presenti sul territorio nazionale ed aderenti tutte ad una federazione nazionale. Il senso di queste, francamente fatico a comprenderlo, a comprenderne l'utilità e la funzionalità. Passino se si vuole le associazioni locali e strettamente territoriali, ma un numero indefinito di associazioni nazionali (che lo siano realmente poi è da vedere), francamente non lo comprendo, se non nell'ottica restrittiva della particolarità tutta italiana, risalente ai tempi delle contee e dei granducati...del resto un detto, disarmante, delle mia parti: "cent co cent crap, cent cö dusent ciap".
siman Inserito il - 08/03/2020 : 09:10:20
maurobuio ha scritto:

Io spero che un giorno si possa entrare dappertutto con una semplice Tessera IN...... GRATUITA.
Avendo pure lo sconto, come a gardacqua......




Più che con uno sconto, si dovrebbe poter entrare dovunque come in Francia (nei due luoghi dove sono stato) e in Grecia, senza dover esibire alcuna tessera ma mostrando solo la propria faccia.
Fare una tessera a una qualunque associazione nudista, dovrebbe essere solo allo scopo di finanziare coloro che spendono tempo, soldi e energia per promuovere il nudismo.
maurobuio Inserito il - 08/03/2020 : 06:12:26
Io spero che un giorno si possa entrare dappertutto con una semplice Tessera IN...... GRATUITA.
Avendo pure lo sconto, come a gardacqua......

a_fenice Inserito il - 07/03/2020 : 22:12:25
”Be che proprio nessuno si incazzi non mi sembra giusto affermarlo.”

Sergio dai, capisci benissimo che è una affermazione di circostanza. per far capire le cose come girano.

“ La sera del Gala sono usciti quasi tutti gli italiani …”
Ecco appunto, l’altra cosa che dicevo. Difficile fare unità in sede europea se siamo già divisi in Italia. ma il corona non potrebbe darsi da fare con le quattro cariatidi rimaste e che fanno poi danni di una nuvola di cavallette?

Basta mi “zitto”, so che te e chi ti è vicino lavora e di brutto, solo mi preparerei a dare punti forti.
Vai auguri


sergino Inserito il - 07/03/2020 : 21:36:42
a_fenice ha scritto:

Beh se ti può consolare in Italia ci sono centinaia di associazioni naturiste, tutte associate Coni e sue diramazioni, che però navigano in proprio fregandosene bellamente di Fenait.
Zello perché lo critichi? Li entrano tutti, coppie e singoli, tesserati a qualunque cosa (e a cui viene riconosciuto uno sconto) e non tesserati. Non si entra a simpatia ma a correttezza di intenti, ben al contrario dei campi federati, dove tutto è spostato proscambisti. Coppie si, purché disponibili, singoli solo se cazzuti, simpatici e bsx, e comunque pochi perché poi diventano invadenti.
Holistic non e federata, non e affiliata, e fa parte del coni nelle sue diramazioni. Perché mai dovrei contestarla? Se i normali campeggi mi obbligano a spendere 40€ per poter entrare, con loro spendi 15 €.
Quindi perché mai dovrei contestarli?
Te dici che senza tessera si entra solo in Croazia e se in coppia. Io a cap assieme ai miei amici sono entrato senza tessere, Siman se ne ha voglia può confermare che per anni gli han fatto pagare solo il pass, e in Italia basta che non ti presenti in formato risparmio (tenda) entra chiunque anche non associato. Anni di campeggio ho ben visto cosa succede.
Vogliamo fare i negazionisti? Nessun problema. Ho restituito la tessera da anni ed entro comunque ovunque.

Ma lasciamo perdere. Andiamo avanti.

Che prima di fare passi peggiori deve essere provato tutto in sede federale europea è la logica, ma se non frattempo ci si preparasse al peggio sarebbe cosa buona e opportuna. Se non altro il vento tira e porterebbe la notizia oltr’alpe.
Ma no,!lsin ormai quanto? Tre anni che fenait sta discutendo, quello ne son ormai due che tuona picche, e ancora è tutto fermo, sia qui che in Europa.
Son riusciti a stendere uno statuto equo o ancora stanno litigando le poltrone tra pro e contro tizio?

Ma alla fin fine, io da libero cittadino esprimo un mio parere non vincolante verso delle soluzioni tipo, cerco di essere propositivo, fors’anche sbagliando. Molti altri preferiscono continuare a mettersi a pecora. E nessuno che si incazzi a dovere.
Quasi quasi c’è da lodare Marcacci e Quaranta che son ormai anni che han detto” fate un po’ come cavolo vi pare”, e campano lo stesso.
Io per me sono libero cittadino, non sono legato a nessuno, anche se propri lo stesso, sempre, a sostenere chi cerca di darsi da fare nel nostro mondo.
Ma se poi vedo tanti sforzi vanificati da uno che continua a fare il bello e brutto tempo come gli pare alla facciaccia di tutti gli altri, sento di non rimanere zitto.

Comunque… se ciò da fastidio… muoia Sansone con tutti i filistei.


Be che proprio nessuno si incazzi non mi sembra giusto affermarlo. Per quel che ne so, FENAIT deciderà dei passi importanti e concreti per esprimere il suo dissenso. Da parte mia ho fatto del mio meglio quest'autunno a Parigi al Galà, mi hanno in seguito chiesto di scrivere una lettera di scuse e l'ho fatta...
La sera del Galà sono usciti quasi tutti gli italiani ed i tedeschi in blocco, settanta ottanta persone su 250, per dei motivi diversi, ma è stata un'azione che ha lasciato il segno. Noi usciti dopo l'intervento della signora che in INF è stata messa a rappresentanze degli interessi del "nostro", i tedeschi in solidarietà all'intervento di una tedesca che si lamentava per la poca correttezza nella gestione delle immagini...

Per rinnovare il movimento naturista bisognerebbe fare un buon lavoro, non correre, saper intessere dei rapporti internazionali validi in modo da presentarsi al congresso mondiale con delle mosse che lascino al palo chi sostiene solo ed esclusivamente dei meri interessi economici. Conto che le persone che stanno lavorando nella Federazione sappiano come muoversi, certo non aiuta che in Italia si abbiamo una decina (e forse più), di associazioni locali, nazionali, interregionali e quant'altro, che nella logica del "divide et impera" hanno avuto un loro senso fino ad un certo punto, appunto fino alla vergognosa dipartita all'estero dei soggetti in questione.
a_fenice Inserito il - 07/03/2020 : 16:25:30
Beh se ti può consolare in Italia ci sono centinaia di associazioni naturiste, tutte associate Coni e sue diramazioni, che però navigano in proprio fregandosene bellamente di Fenait.
Zello perché lo critichi? Li entrano tutti, coppie e singoli, tesserati a qualunque cosa (e a cui viene riconosciuto uno sconto) e non tesserati. Non si entra a simpatia ma a correttezza di intenti, ben al contrario dei campi federati, dove tutto è spostato proscambisti. Coppie si, purché disponibili, singoli solo se cazzuti, simpatici e bsx, e comunque pochi perché poi diventano invadenti.
Holistic non e federata, non e affiliata, e fa parte del coni nelle sue diramazioni. Perché mai dovrei contestarla? Se i normali campeggi mi obbligano a spendere 40€ per poter entrare, con loro spendi 15 €.
Quindi perché mai dovrei contestarli?
Te dici che senza tessera si entra solo in Croazia e se in coppia. Io a cap assieme ai miei amici sono entrato senza tessere, Siman se ne ha voglia può confermare che per anni gli han fatto pagare solo il pass, e in Italia basta che non ti presenti in formato risparmio (tenda) entra chiunque anche non associato. Anni di campeggio ho ben visto cosa succede.
Vogliamo fare i negazionisti? Nessun problema. Ho restituito la tessera da anni ed entro comunque ovunque.

Ma lasciamo perdere. Andiamo avanti.

Che prima di fare passi peggiori deve essere provato tutto in sede federale europea è la logica, ma se non frattempo ci si preparasse al peggio sarebbe cosa buona e opportuna. Se non altro il vento tira e porterebbe la notizia oltr’alpe.
Ma no,!lsin ormai quanto? Tre anni che fenait sta discutendo, quello ne son ormai due che tuona picche, e ancora è tutto fermo, sia qui che in Europa.
Son riusciti a stendere uno statuto equo o ancora stanno litigando le poltrone tra pro e contro tizio?

Ma alla fin fine, io da libero cittadino esprimo un mio parere non vincolante verso delle soluzioni tipo, cerco di essere propositivo, fors’anche sbagliando. Molti altri preferiscono continuare a mettersi a pecora. E nessuno che si incazzi a dovere.
Quasi quasi c’è da lodare Marcacci e Quaranta che son ormai anni che han detto” fate un po’ come cavolo vi pare”, e campano lo stesso.
Io per me sono libero cittadino, non sono legato a nessuno, anche se propri lo stesso, sempre, a sostenere chi cerca di darsi da fare nel nostro mondo.
Ma se poi vedo tanti sforzi vanificati da uno che continua a fare il bello e brutto tempo come gli pare alla facciaccia di tutti gli altri, sento di non rimanere zitto.

Comunque… se ciò da fastidio… muoia Sansone con tutti i filistei.
Nudomark Inserito il - 07/03/2020 : 01:54:59
Visto che non scrivo più da nessuna parte farò solo un intervento come fatto altrove.
Leggo tante di quelle cavolate in proposito.
Le decisioni di Eunat contano come il due di picche se si vuole. Se Eunat decide una cosa non ammissibile per lo statuto o per l'etica la si combatte in assemblea INF dove ci sono anche le federazioni americane che non la vedono allo stesso modo dialcune europee. Che Fenait si presenti li con tutte le armi disponibili, poi li si discuterà delle cose.
Quanto a all'ognuno per i fatti propri, beh non commento, vergognoso quello che fa Il Classe (ma lo sappiamo tutti, anche di quando caccia i naturisti in agosto per far entrare i tessili), ancora peggio Zello se è vero che decide a simpatie e conoscenze, l'holistic mi obbliga ad associarmi ad una cosa di cui non mi frega nulla...andiamo bene così allora, avanti. Ah ma Aner ha ancora dei soci?
Fatevi un giro in Europa e poi mi dite se si entra senza tessera INF, io di campeggi e strutture ne ho girati una trentina, bene, o tessera INF o tessera turistica della federazione del paese (Vedi Francia, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna). Unica eccezione la Croazia dove però se non sei in coppia (Etero) son cavoli amari (chissà come mai...)
Smettete di raccontare favole...o almeno aspettate di sapere cosa farà Fenait dopo la sua assemblea di fine marzo.
a_fenice Inserito il - 06/03/2020 : 19:46:16
Emanuele Cinelli ha scritto:

a_fenice ha scritto:
Quindi uscire con tutti i soci allegati, preavvisati della manovra, farebbe fondare una nuova federazione a lui senza soci?

Sai a volte il desiderio di vendetta porta ad azioni anche prive di specifici vantaggi: l'importante è infastidire e danneggiare.

a_fenice ha scritto:
E a prescindere, perché pensate che la gente (...) esca in massa dalle attuali associazioni per iscriversi con lui?

Idem come sopra, l'obiettivo non è questo, l'obiettivo potrebbe solo essere quello di far chiudere FENAIT per esaurimento di zebedei dei relativi attuali dirigenti. Per altro è validissima la risposta di Eroe qui sopra

a_fenice ha scritto:
Quanto dice cinelli è la prima logica, ma non credo che il nudista italiano che di media si iscrive solo per entrare nei campeggi, esca da dove è quando ci entrerebbe anche con le nuove tessere.

Ha già risposto Eroe qua sopra: perchè per entrare nei campeggi viene spesso richiesta la tessera INF!

NI

Ovvio che la presidente socia remi a favore del tizio e che quindi avalli porcherie varie.

No deciso al discorso tessere. iNF non ha campeggi suoi, ma solo affiliazioni. E i campeggi sono affiliati a tante associazioni diverse. Se le fenait diventasse la federazione italiana indipendente, può concordare affiliazioni proprie o anche solo convenzioni.
Dimmi quel campeggio si lascerebbe sfuggire i clienti di una nazione intera per far contento R o la INF.
Non solo, il Croazia si fidano ormai solo della propria rete informatica di clienti, in Francia (Siman e marco testimoni) se non hai tessere ti fanno dei pass, e non ti obbligano ad associarti a nessuno, contrariamente che in Italia.
Aner può testimoniare che i suoi (bollini esclusivi solo loro) entrano ovunque.
Il Classe, come ciliegina sulla torta, stampa tessere proprie, mette bollini propri, e incassa pure i 40 senza poi ridarli a nessuno.

Aumentano ogni giorno località che pur riconoscendo le tessere applicano la conoscenza personale (vedi Zello) o hanno circuiti associativi propri (vedi holistichhomepark), e potrei fare decine di nomi diversi.

Quindi la storia INf esclusiva non regge.
Che poi si deve cercare di risolvere le cose in casa propria è lapalissiano, ma sè certe mafie non si riescono a combattere, se ne può tranquillamente uscire e gestire in proprio la parte italiana.


Emanuele Cinelli Inserito il - 06/03/2020 : 13:48:12
a_fenice ha scritto:
Quindi uscire con tutti i soci allegati, preavvisati della manovra, farebbe fondare una nuova federazione a lui senza soci?

Sai a volte il desiderio di vendetta porta ad azioni anche prive di specifici vantaggi: l'importante è infastidire e danneggiare.

a_fenice ha scritto:
E a prescindere, perché pensate che la gente (...) esca in massa dalle attuali associazioni per iscriversi con lui?

Idem come sopra, l'obiettivo non è questo, l'obiettivo potrebbe solo essere quello di far chiudere FENAIT per esaurimento di zebedei dei relativi attuali dirigenti. Per altro è validissima la risposta di Eroe qui sopra

a_fenice ha scritto:
Quanto dice cinelli è la prima logica, ma non credo che il nudista italiano che di media si iscrive solo per entrare nei campeggi, esca da dove è quando ci entrerebbe anche con le nuove tessere.

Ha già risposto Eroe qua sopra: perchè per entrare nei campeggi viene spesso richiesta la tessera INF!
Eroe Inserito il - 06/03/2020 : 13:07:20
a_fenice ha scritto:

Boh io continuo a non capire. Il tizio e fuori regole, c’è una mafia ingiustificata dietro. La fenait con le associazioni in solido scrive chiaro e tondo le cose che sono fuori norma, e si danno 30 giorni per: 1- impedire al tizio di imporre bollini esteri, 2- rivendicare la direzione del gala. Trascorsi 30 giorni senza effetti si esce da INF.

Tanto a che serve?
...

Credo che se la FENAIT esce dalla federazione FNI/INF poi le tessere naturiste, delle associazioni ad essa collegate, non abbiano più valore in ambito europeo per cui se questo è il rischio forse non conviene uscirne. Se questo rischio non c'è credo che il distacco è una conseguenza logica.
a_fenice Inserito il - 06/03/2020 : 08:31:19
starless ha scritto:

Andrea vi ha scritto:

La prima cosa che cambierebbe sarebbe che il conducator fonderebbe una nuova federazione Italiana e sarebbe riconosciuta quella al posto della Fenait come unica federazione italiana


Esattamente


Quindi uscire con tutti i soci allegati, preavvisati della manovra, farebbe fondare una nuova federazione a lui senza soci?

E a prescindere, perché pensate che la gente (prove alla mano nate dall’ultima intervista fatta a gardacqua assieme ad Anita, che non conosce un ciufolo di associazioni, federazioni, non ipotizza a logica nemmeno quanti potenzialmente sono iscritti o siano i nudisti in toto, ne sa una mazza delle problematiche associative) esca in massa dalle attuali associazioni per iscriversi con lui?

Quanto dice cinelli è la prima logica, ma non credo che il nudista italiano che di media si iscrive solo per entrare nei campeggi, esca da dove è quando ci entrerebbe anche con le nuove tessere.


Forum de iNudisti © 2006 / 2019 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000