Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti - iNsieme si vince
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Eventi
 Eventi pubblici e sociali
 iNsieme si vince
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

cirietto
iNudistfedele

io


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: Udine


625 Messaggi

Inserito il - 18/03/2020 : 14:40:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cirietto Invia a cirietto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io causa lavoro ambito sanitario non posso stare a casa al lavoro ho gia' fatto 2 tamponi per fortuna negativi e vi assicuro che sono molto fastidiosi
Se potessi starei molto volentieri a casa questo e' certo
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 18/03/2020 : 21:18:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
cirietto ha scritto:

Io causa lavoro ambito sanitario non posso stare a casa al lavoro ho gia' fatto 2 tamponi per fortuna negativi e vi assicuro che sono molto fastidiosi
Se potessi starei molto volentieri a casa questo e' certo


È un onore sapere di avere un eroe tra gli amici del forum.
Grazie per quello che stai facendo.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 18/03/2020 : 21:44:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mi pare che si prendano le cose un po' troppo alla lettera. Stare a casa è il modo più breve che hanno trovato per dire di "evitare rapporti ravvicinati con altre persone". Che una persona si trovi nel suo giardino appoggiato alla recinzione o che sia appoggiato nello stesso punto della recinzione ma all'esterno della stessa, non fa alcuna differenza in termini di trasmissione del virus. Ma chi vede la persona dentro il suo giardino non ci fa caso, ma se la vede all'esterno grida allo scandalo. Allo stesso modo corre più rischi quello che, andando a prendere qualcosa in garage, si ferma a chiacchierare con un altro condòmino, di quello che va a correre alle sette di mattina in aperta campagna senza incrociare anima viva. Ma il primo è a norma e nessuno gli dice nulla, mentre il secondo viene additato perché non "resta a casa". Il mio amico edicolante dice che ha la processione di anziani che vanno a comprarsi i gratta e vinci, a qualsiasi ora, ma nessuno ne parla.
Seguo su Facebook alcuni gruppi della zona della Sardegna che son solito frequentare. Posti scarsamente abitati, lontani da grossi centri e posizionati tra il mare e le montagne. Persone infettate = 0. Ma anche là gente che si lamenta, che invoca l'esercito, perché è stato visto uno che correva a piedi e un'altro che è andato a passeggiare in una spiaggia deserta. Dov'è il problema? Diamoci una regolata...

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 18/03/2020 : 23:33:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
quagliozzi ha scritto:

Mi pare che si prendano le cose un po' troppo alla lettera. Stare a casa è il modo più breve che hanno trovato per dire di "evitare rapporti ravvicinati con altre persone". Che una persona si trovi nel suo giardino appoggiato alla recinzione o che sia appoggiato nello stesso punto della recinzione ma all'esterno della stessa, non fa alcuna differenza in termini di trasmissione del virus. Ma chi vede la persona dentro il suo giardino non ci fa caso, ma se la vede all'esterno grida allo scandalo. Allo stesso modo corre più rischi quello che, andando a prendere qualcosa in garage, si ferma a chiacchierare con un altro condòmino, di quello che va a correre alle sette di mattina in aperta campagna senza incrociare anima viva. Ma il primo è a norma e nessuno gli dice nulla, mentre il secondo viene additato perché non "resta a casa". Il mio amico edicolante dice che ha la processione di anziani che vanno a comprarsi i gratta e vinci, a qualsiasi ora, ma nessuno ne parla.
Seguo su Facebook alcuni gruppi della zona della Sardegna che son solito frequentare. Posti scarsamente abitati, lontani da grossi centri e posizionati tra il mare e le montagne. Persone infettate = 0. Ma anche là gente che si lamenta, che invoca l'esercito, perché è stato visto uno che correva a piedi e un'altro che è andato a passeggiare in una spiaggia deserta. Dov'è il problema? Diamoci una regolata...


Caro amico,
non concordo assolutamente. Intanto mi devi spiegare perché chi ha la fortuna di avere un giardino debba stare accanto alla recinzione. E comunque per andare accanto alla recinzione dall'interno non si è percorso alcun tragitto in comune con altri. Se stai accanto a una recinzione dall'esterno, invece si.

Vero che chi ha la fortuna (o sfortuna) di abitare in una casa distante da tutto e da tutti, può starsene beatamente fuori. Non credo proprio che chi abita in una casa isolata dentro un bosco, oppure sia l'unico abitante di un'isoletta microscopica, non possa stare fuori. Ma se per andare nella spiaggia isolata devi uscire di casa e percorrere un certo tratto di strada... capisci bene che tra il punto A e il punto B, giocoforza rischi di trasmettere (se ce l'hai) il contagio oppure di riceverlo da un altro.
Io porto il cane fuori (nelle immediate vicinanze di casa) comunque dopo le 8 del mattino (abito di fronte al lungomare) e posso assicurarti che di podisti o presunti tali, ce ne sono un sacco ben oltre le prime luci dell'alba e anche nel pomeriggio.
Dato che sotto sforzo le inspirazioni e espirazioni sono più che abbondanti, non riesco a capacitarmi del perché, per un mese, uno sportivo dilettante non possa fare a meno di correre (idem x i ciclisti).

I vecchietti escono lo stesso? Non credo esista alcuna legge che preveda che chi è giovane possa essere multato e chi è vecchio e rimbambito, invece no. I vigili urbani, carabinieti e poliziotti esistono anche in Sardegna? Si? Allora fatti sentire e chiedi loro perché non elevano verbali come stanno facendo i loro colleghi in tutta Italia.
Affermi che in Sardegna i contagi sono limitati? Beati voi! Ma allora perché rischiare di adeguarvi ad alcume molte altre regioni colpite seriamente? Hai sentito o letto cosa sta succedendo nel bergamasco?
Siete fortunati. Fortunati e "quasi" tutti sani; cercate di rimanere tali.



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/03/2020 08:17:47
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - S.Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


22676 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 08:40:09  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E io invece concordo con quagliozzi, l’ho detto più volte.
Cita e campagna hanno condizioni diverse di isolamento.
Bisogna solo essere coscienti che vanno evitati i contatti diretti dove è possibile inspirare le goccioline di saliva emesse da un altro vicino o appena passato.
Di assurdità se ne vedono di continuo, gente che va a far spesa ogni due giorni corre rischi mille volte più alti di chi passeggia in solitaria. Corretto rimanere molto in casa onde evitare occasioni di contatto, ma correttamente il decreto parla di poter uscire per brevi passeggiate in accortezza.
Diceva due mattone fa un’immunologa: ragazzi non siamo in una contaminazione radioattiva per cui uscendo si becca qualcosa. Qui per ammalarsi devi venire a contatto e respirare i residui da una persona infetta.
E si respira molto meglio in coda al supermercato o dentro le corsie che non all’aria aperta.
Non è che chi esce col cane non becca nulla e chi corre becca qualcosa.
Certo è che alcuni sportivi poi fanno schifo, quando vanno sputacchiando ovunque mentre corrono, ma qui stiamo scadendo nella caccia all’untore.

La trasmissione dei patogeni ha regole precise, non le inventiamo.
Poi chiaramente i giornalisti e chi si caga sotto devono fare odiens da panico, quella che rende di più, e soprattutto su Rai tre si vede il barbuto che da la caccia a chiunque sta fuori casa, e poi quando intervista tiene la mascherina sul mento. Ma per favore!!!


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra -

Gli schemi sono solo nelle menti di chi se li prefissa. Siate sinceri con voi stessi e ascoltate la vostra natura.
Chi sono gli altri per definire che cos’è normale e cosa diverso

Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 10:18:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

E io invece concordo con quagliozzi, l’ho detto più volte.
Cita e campagna hanno condizioni diverse di isolamento.
Bisogna solo essere coscienti che vanno evitati i contatti diretti dove è possibile inspirare le goccioline di saliva emesse da un altro vicino o appena passato.
Di assurdità se ne vedono di continuo, gente che va a far spesa ogni due giorni corre rischi mille volte più alti di chi passeggia in solitaria. Corretto rimanere molto in casa onde evitare occasioni di contatto, ma correttamente il decreto parla di poter uscire per brevi passeggiate in accortezza.
Diceva due mattone fa un’immunologa: ragazzi non siamo in una contaminazione radioattiva per cui uscendo si becca qualcosa. Qui per ammalarsi devi venire a contatto e respirare i residui da una persona infetta.
E si respira molto meglio in coda al supermercato o dentro le corsie che non all’aria aperta.
Non è che chi esce col cane non becca nulla e chi corre becca qualcosa.
Certo è che alcuni sportivi poi fanno schifo, quando vanno sputacchiando ovunque mentre corrono, ma qui stiamo scadendo nella caccia all’untore.

La trasmissione dei patogeni ha regole precise, non le inventiamo.
Poi chiaramente i giornalisti e chi si caga sotto devono fare odiens da panico, quella che rende di più, e soprattutto su Rai tre si vede il barbuto che da la caccia a chiunque sta fuori casa, e poi quando intervista tiene la mascherina sul mento. Ma per favore!!!




Ah si? Concordi con Quagliozzi (ci può stare) ma discordi con me? (sacrilegio ).
E io smetto immediatamente le ricerche sulla "tua" iscrizione romana(*), così impari.

Scherzi a parte, penso che chi ritiene tutte queste limitazioni esagerate, abbia la fortuna di abitare in zone non ancora assaltate così pesantemente dal virus.
Quando hanno chiuso le scuole (ma non hanno bloccato treni e autostrade), dalla lombardia e dal piemonte si sono riversate al mare migliaia e migliaia di persone, complici anche le temperature primaverili.
Sempre in Liguria è molto alto il turismo invernale degli anziani in autopullman dal bergamasco.
E' opinione comune che molti provenienti dal milanese e ancor più dal lodigiano, abbiano portato il virus in Liguria e da lì "sparso" tra piemontesi, anziani bergamaschi e ovviamente liguri.

Anche in Liguria nei primi giorni di contagi in lombardia, abbiamo avuto l'impressione che gli allarmismi giornalistici e televisivi fossero esagerati.
Poi...quando inizi a sentire:
"Hai saputo che (metto nomi di fantasia per ovvie ragioni) Carlo Rossi è ricoverato?" "Paolo Bianchi è in rianimazione. Speriamo ce la faccia; ha due figli di 8 e 10 anni" "Sergio Neri è morto ieri all'ospedale di Savona. Aveva 54 anni".
Allora e solo allora inizi a incazzarti vedendo l'imbecille che corre avanti e indietro per poter evitare le restrizioni o chi, avendo il cane, bighellona tutto il giorno perché è "immune" da autocertificazioni.

Poi, come ho già detto, che ognuno faccia e si comporti come crede. Di sicuro non mi vesto e armo come Rambo a dar la caccia a quelli che per un mese o due non riescono a rinunciare alla propria libertà di stendersi in una spiaggia isolata perché "tanto lui è sano".


(*) O.T.
Visto che comunque, podisti o non podisti e ricercatori di solitudine al sole inclusi, tutti quanti stiamo a casa più tempo del solito, perché non proponi un tread (in area riservata) con la foto della tua iscrizione? Sarebbe comunque un modo, a chi interessato, di ragionare sul rebus e ingannare il tempo.



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/03/2020 10:19:50
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 10:30:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:
Ma se per andare nella spiaggia isolata devi uscire di casa e percorrere un certo tratto di strada... capisci bene che tra il punto A e il punto B, giocoforza rischi di trasmettere (se ce l'hai) il contagio oppure di riceverlo da un altro.


Guarda che non tutto il mondo è come la Liguria. Per andare in una spiaggia isolata (in Sardegna, ad esempio), sali in macchina a casa tua e scendi vicino alla spiaggia. A chi lo trasmetti il virus (qualora ci sia)?
Il succo è che se alcune norme restrittive vanno bene in alcuni contesti (la Liguria, ad esempio), in altri sono assurde.

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 11:01:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
quagliozzi ha scritto:

Il succo è che se alcune norme restrittive vanno bene in alcuni contesti (la Liguria, ad esempio), in altri sono assurde.


E' questo il succo del mio ragionamento: se abiti in una zona fortunatamente non colpita pesantemente dal virus (colpite le sono tutte le regioni, Sardegna compresa, purtroppo), perché mai non attivarsi già da subito affinché l'infezione muoia perché non può duplicarsi in altri organismi umani?
Che fai? Aspetti a vedere se, per caso, iniziano a morire in tanti anche in Sardegna per rimanere a casa?
E se davvero il virus dovesse propagarsi in Sardegna (speriamo davvero di no!!!!), starai tappato in casa (senza spiaggia, senza uscire) nei mesi di giugno, luglio e agosto?




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 11:31:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Che fai? Aspetti a vedere se, per caso, iniziano a morire in tanti anche in Sardegna per rimanere a casa?



Non ci capiamo. Ripeto quanto scritto nel mio primo post: "Stare a casa è il modo più breve che hanno trovato per dire di "evitare rapporti ravvicinati con altre persone".". In alcuni contesti uscire non aggrava la situazione. Anzi. Non ho parlato di andare in piazza o ritrovarsi con gli amici per un aperitivo. Ho parlato di posti nei quali si può uscire senza trovare anima viva.

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 12:31:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
quagliozzi ha scritto:

siman ha scritto:

Che fai? Aspetti a vedere se, per caso, iniziano a morire in tanti anche in Sardegna per rimanere a casa?



Non ci capiamo. Ripeto quanto scritto nel mio primo post: "Stare a casa è il modo più breve che hanno trovato per dire di "evitare rapporti ravvicinati con altre persone".". In alcuni contesti uscire non aggrava la situazione. Anzi. Non ho parlato di andare in piazza o ritrovarsi con gli amici per un aperitivo. Ho parlato di posti nei quali si può uscire senza trovare anima viva.


Che in alcuni contesti uscire non aggravi la situazione te lo posso concedere. L'"ANZI" successivo, proprio no.

Stare a casa purtroppo non è il modo più breve. Al momento è l'unico modo.

Avrai ben visto l'ex first lady francese Carla Bruni fare le scene idiote sul coronavirus, il primo ministro inglese sparare cazzate dicendo che tutti gli inglesi dovranno prendere il virus così, a parte chi muore, gli altri avranno gli anticorpi, fare spallucce anche dal primo ministro spagnolo e il presidente Trump dire che sono tutte cazzate.
Ma ora? La Francia farà una serrata ancora più severa dell'Italia e presumibilmente anche gli USA e via via anche tutti gli altri stati.

Ma torniamo a noi due. Dato che siamo amici ti faccio un esempio tra noi.

Siman: "Ho saputo che Quagliozzi oggi prende la macchina e va in una spiaggia isolata e deserta. Mamma mia o Signore, fa che non contragga l'infezione"
Ecco, questa frase non la dirò mai. Non perché non ti voglio bene ma perché son sicuro che non ti capiterà nulla.

Ma se tu esci per andare dove non c'è nessuno e Fenice anche e Dingopino pure e Sergino con sua moglie anche, e io assieme a Simo, e....aggiungici altri 50 milioni di abitanti...
...non è possibile che qualcuno, nel pur breve tragitto, possa prendersi qualcosa?
E se a prendere il virus è l'utente PinkoPallo (sperando non ci sia nessuno con questo nickname), prima che il morbo si manifesti totalmente e gravemente...quante altre persone avrà infettato mentre era a casa o fatto la spesa ai genitori o andato dal tabaccaio a pagare un'utenza o andato a lavorare?.

Certo, come afferma giustamente Fenice, ti puoi infettare anche facendo le cose citate poc'anzi ma se per un mese tutti si esce solo per lo stretto indispensabile, le probabilità scendono.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/03/2020 12:45:13
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 15:48:37  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Ma se tu esci per andare dove non c'è nessuno e Fenice anche e Dingopino pure e Sergino con sua moglie anche, e io assieme a Simo, e....aggiungici altri 50 milioni di abitanti...



Credo che le tue affermazioni siano influenzate dal contesto in cui vivi (che, peraltro, conosco). Dove abito io (in Veneto), esco di casa alle 7 di mattina, attraverso la strada e mi inoltro in una strada di campagna nella quale, oltre a lepri, anatre e aironi posso incrociare, al massimo, qualcuno che porta a spasso il cane, col quale ci salutiamo ad almeno tre metri di distanza. Mi farebbe piacere incontrare anche te, Simo e gli altri amici, ma temo che ciò sia abbastanza difficile. Rischio di più quando scambio due parole sul vano scale quando incrocio qualche inquilino.
Ripeto, la raccomandazione non dovrebbe essere quella di non uscire, ma quella di evitare contatti ravvicinati.

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:00:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
quagliozzi ha scritto:

Mi farebbe piacere incontrare anche te, Simo e gli altri amici, ma temo che ciò sia abbastanza difficile.


Capiterà l'occasione prima o poi.
E se non capita...vedremo di farla capitare passata l'emergenza.
Simo ha una cugina a Vicenza...la prossima volta che andremo a trovarla, organizziamo una cena con te, AndreaVI, Cordom, Sonim, Maurobuio, Asterix, ConteMax e tutti quelli che vorranno esserci.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:06:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Capiterà l'occasione prima o poi.
E se non capita...vedremo di farla capitare passata l'emergenza.
Simo ha una cugina a Vicenza...la prossima volta che andremo a trovarla, organizziamo una cena con te, AndreaVI, Cordom, Sonim, Maurobuio, Asterix, ConteMax e tutti quelli che vorranno esserci.




Con molto piacere!

Torna all'inizio della Pagina

Marcolino
iNudistfedelissimo

IO


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Muggio'


5810 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:07:06  Mostra Profilo Invia a Marcolino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sottoscrivo, quoto e straquoto Siman in tutto e per tutto di questo ragionamento.

E perdonatemi se sffermo qui che trovo del tutto incosciente ed irresponsabile continuare anche solo a dire il contrario nella situazione DRAMMATICA che sta vivendo il nord Italia. Vi auguro con tutto il cuore di non passare quello che qui stiamo passando noi, ma se andate avanti cosi' sarete corresponsabili di una strage su scala nazionale.

Saluti, Marcolino.

Volemose bene, damose de fa'.. semo nudisti.


Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2945 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:29:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il problema è che una legge o decreto riguarda tutti e non può elencare, se non per alcune estreme necessità, tutta una serie di casi che possono essere esentati anche perché le forze dell'ordine uscirebbero fuori di testa se ogni volta dovessero leggersi tutto l'elenco dei casi esentati. Per cui bene o male la legge colpisce tutti indistintamente.
Se c'è una strada con limite di velocità a 50 Km ed io vado a 60 ai vigili non importa nulle se quel tratto non ha case ed in quel momento, in cui transitavo, non c'era nessuno per cui non potevo fare alcun danno ... mi multano e basta.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. https://www.abruzzonaturista.it

Modificato da - Eroe in data 20/03/2020 19:28:35
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:30:54  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Marcolino ha scritto:

Sottoscrivo, quoto e straquoto Siman in tutto e per tutto di questo ragionamento.

E perdonatemi se sffermo qui che trovo del tutto incosciente ed irresponsabile continuare anche solo a dire il contrario nella situazione DRAMMATICA che sta vivendo il nord Italia. Vi auguro con tutto il cuore di non passare quello che qui stiamo passando noi, ma se andate avanti cosi' sarete corresponsabili di una strage su scala nazionale.

Saluti, Marcolino.


Non so cosa ti abbia turbato della discussione, ma addirittura considerare irresponsabile chi ha una visione diversa delle cose, mi sembra quantomeno azzardato.

Per quanto mi riguarda, poi, vista la gravità della situazione, oggi sono andato a fare la mia 108^ donazione di sangue, ancorché mi sia stato sconsigliato dal medico per le ripercussioni che ho avuto le ultime volte (e che per fortuna oggi non si sono verificate).

Quindi, al di là delle discussioni, ritengo importante che ognuno faccia quel poco che gli è consentito per migliorare la situazione. Oltre ad evitare contatti ravvicinati con altre persone, ovviamente.

Torna all'inizio della Pagina

Marcolino
iNudistfedelissimo

IO


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Muggio'


5810 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:33:49  Mostra Profilo Invia a Marcolino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quagliozzi ha scritto:

Non so cosa ti abbia turbato della discussione,...





I morti quagliozzi, I MORTI A CENTINAIA ogni giorno!!!!!

Volemose bene, damose de fa'.. semo nudisti.



Modificato da - Marcolino in data 19/03/2020 16:34:54
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2945 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:34:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
C'è una ricerca che ipotizza che ci sia un legame fra diffusione del virus ed inquinamento atmosferico che spiegherebbe il motivo della maggiore diffusione nelle zone del nord in cui è presente un maggiore inquinamento.

Relazione circa l’effetto dell’inquinamento da particolato atmosferico e la diffusione di virus nella popolazione

Leonardo Setti - Università di Bologna
Fabrizio Passarini - Università di Bologna
Gianluigi de Gennaro - Università di Bari
Alessia Di Gilio - Università di Bari
Jolanda Palmisani - Università di Bari
Paolo Buono - Università di Bari
Gianna Fornari - Università di Bari
Maria Grazia Perrone- Università di Milano
Andrea Piazzalunga - Esperto Milano
Pierluigi Barbieri - Università di Trieste
Emanuele Rizzo - Società Italiana Medicina Ambientale
Alessandro Miani - Società Italiana Medicina Ambientale

ELEMENTI DI CONOSCENZA SCIENTIFICA
Riguardo agli studi sulla diffusione dei virus nella popolazione vi è una solida letteratura
scientifica che correla l’incidenza dei casi di infezione virale con le concentrazioni di
particolato atmosferico (es. PM10 e PM2,5) (1, 2).
È noto che il particolato atmosferico funziona da carrier, ovvero da vettore di trasporto, per
molti contaminanti chimici e biologici, inclusi i virus. I virus si “attaccano” (con un processo di
coagulazione) al particolato atmosferico, costituito da particelle solide e/o liquide in grado di
rimanere in atmosfera anche per ore, giorni o settimane, e che possono diffondere ed essere
trasportate anche per lunghe distanze.
Il particolato atmosferico, oltre ad essere un carrier, costituisce un substrato che può
permettere al virus di rimanere nell’aria in condizioni vitali per un certo tempo, nell’ordine di
ore o giorni. Il tasso di inattivazione dei virus nel particolato atmosferico dipende dalle
condizioni ambientali: mentre un aumento delle temperature e di radiazione solare influisce
positivamente sulla velocità di inattivazione del virus, un’umidità relativa elevata può favorire
un più elevato tasso diffusione del virus cioè di virulenza (3).
Nel caso di precedenti casi di contagi virali, le ricerche scientifiche hanno evidenziato alcune
caratteristiche della diffusione dei virus in relazione alle concentrazioni di particolato
atmosferico. Di seguito alcuni risultati e conclusioni:
- (2010) l’influenza aviaria può essere veicolata per lunghe distanze attraverso tempeste
asiatiche di polveri che trasportano il virus. I ricercatori hanno dimostrato che vi è una
correlazione di tipo esponenziale tra le quantità di casi di infezione (Overall
Cumulative Relative Risk RR) e le concentrazioni di PM10 e PM2.5 (#956;g m-3) (4)

2 - (2016) esiste una relazione tra la diffusione del virus respiratorio sinciziale umano
(RSV) nei bambini e le concentrazioni di particolato. Questo virus causa polmoniti in
bambini e viene veicolato attraverso il particolato in profondità nei polmoni. La
velocità di diffusione del contagio (Average RSV positive rate %) è correlata alla
concentrazione di PM10 e PM2.5 (#956;g m-3) (5).

Segue qui --> http://www.simaonlus.it/wpsima/wp-content/uploads/2020/03/COVID19_Position-Paper_Relazione-circa-l%E2%80%99effetto-dell%E2%80%99inquinamento-da-particolato-atmosferico-e-la-diffusione-di-virus-nella-popolazione.pdf?fbclid=IwAR0PD6SFIXXD9MErNgsLHmyc2VpI6FTFJy4OxCpsW6xcIVZ-eZeNUPhhK4s

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. https://www.abruzzonaturista.it
Torna all'inizio della Pagina

cirietto
iNudistfedele

io


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: Udine


625 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 16:46:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cirietto Invia a cirietto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Se non lavoro vengo anche io




siman ha scritto:

quagliozzi ha scritto:

Mi farebbe piacere incontrare anche te, Simo e gli altri amici, ma temo che ciò sia abbastanza difficile.


Capiterà l'occasione prima o poi.
E se non capita...vedremo di farla capitare passata l'emergenza.
Simo ha una cugina a Vicenza...la prossima volta che andremo a trovarla, organizziamo una cena con te, AndreaVI, Cordom, Sonim, Maurobuio, Asterix, ConteMax e tutti quelli che vorranno esserci.


Torna all'inizio della Pagina

Marcolino
iNudistfedelissimo

IO


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Muggio'


5810 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 17:29:04  Mostra Profilo Invia a Marcolino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho trovato questo racconto di un infermiere su FB e credo calzi a pennello in questa discussione:

Lino Uno esce di casa, si mette le scarpette da running e da solo va a fare una sana corsetta.
Il fisico trova giovamento e la mente è libera; quando vede qualcuno da lontano, modifica il percorso per non incrociarlo e mantenersi anche oltre la distanza di sicurezza.
Il tempo è bello, il sole tiepido è l'aria fresca. Tutto è perfetto.
Poi quella buchetta, coperta dall'erba, il piede destro la centra, la caviglia cede, si piega, troppo, fa "crack". Gonfia subito, il dolore non si descrive. Rientra in casa a fatica, toglie le scarpe e il calzino. La caviglia oltre al gonfiore ha preso un brutto colore.
Che fare? Il dolore a freddo aumenta, si sente una merda ma non può fare a meno di chiamare il 118 e, nonostante il momento difficile, di li a poco arriva l'ambulanza.
I volontari, chiusi nelle loro tute ermetiche, parlano poco dietro le mascherine, lo fanno salire; lui si sente una merda, loro non fanno nulla per farlo sentire diversamente.
Al Pronto Soccorso fanno tutto quello che si deve fare, radiografie e tutti i controlli sanitari dettati dall'emergenza.
Mentre aspetta si sente una merda, e nessuno fa nulla per farlo sentire diversamente, anzi, a volte anche solo gli sguardi contribuiscono. Arrivano i risultati della radiografia e non ci sono sorprese, come aveva predetto il medico, c'è una frattura.
Mentre gli fanno il gesso si sente una merda, e nessuno fa nulla per farlo sentire diverso, anzi l'infermiere che gli tiene il piede dritto che in quel modo gli fa un male cane, sembra ne goda.
Poi arrivano i risultati sanitari e qui c'è la sorpresa: PAZIENTE POSITIVO AL CORONAVIRUS COVID 19 IN CONDIZIONI ASINTOMATICHE.
Gli cade il mondo addosso insieme a una montagna di merda.
Allarme rosso: il reparto del Pronto Soccorso viene totalmente isolato e reso inagibile mentre tutto il personale medico e paramedico insieme a tutti i degenti vengono messi in quarantena.
Il caos è totale e la situazione è drammatica.
Lui si sente una merda e nessuno fa nulla per farlo sentire diverso, anzi glielo dicono in coro: SEI UNA VERA MERDA!!!
Così è più chiaro ???

E ora andate a correre .



Saluti, Marcolino.

Volemose bene, damose de fa'.. semo nudisti.



Modificato da - Marcolino in data 19/03/2020 17:30:19
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 17:48:39  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Marcolino ha scritto:

Ho trovato questo racconto di un infermiere su FB e credo calzi a pennello in questa discussione:


La storiella è da un po' che gira ed è inventata.

Esiste anche questa:

Uno non può uscire per fare running perchè un decreto lo impedisce e decide di dedicarsi alla cucina.
Il fisico non trova giovamento ma la mente è libera; sa bene che non incrocerà nessuno e non correrà il rischio di contagio.
Poi quella carota troppo dura, la scarsa abitudine ad utilizzare coltelli da cucina e "zac", la lama affonda nel pollice della mano sinistra. Sangue dappertutto, il dolore non si descrive. Con un canovaccio cerca di tamponare la ferita.
Che fare? Il dolore aumenta, si sente una merda ma non può fare a meno di chiamare il 118 e, nonostante il momento difficile, di lì a poco arriva l'ambulanza.
I volontari, chiusi nelle loro tute ermetiche, parlano poco dietro le mascherine, lo fanno salire; lui si sente una merda, loro non fanno nulla per farlo sentire diversamente.
Al Pronto Soccorso fanno tutto quello che si deve fare, radiografie e tutti i controlli sanitari dettati dall'emergenza.
Mentre aspetta si sente una merda, e nessuno fa nulla per farlo sentire diversamente, anzi, a volte anche solo gli sguardi contribuiscono.
Mentre gli mettono i punti si sente una merda, e nessuno fa nulla per farlo sentire diverso, anzi l'infermiere che gli tiene la mano ferma gli fa un male cane, sembra ne goda.
Poi arrivano i risultati sanitari e qui c'è la sorpresa: PAZIENTE POSITIVO AL CORONAVIRUS COVID 19 IN CONDIZIONI ASINTOMATICHE.
Gli cade il mondo addosso insieme a una montagna di merda.
Allarme rosso: il reparto del Pronto Soccorso viene totalmente isolato e reso inagibile mentre tutto il personale medico e paramedico insieme a tutti i degenti vengono messi in quarantena.
Il caos è totale e la situazione è drammatica.
Lui si sente una merda e nessuno fa nulla per farlo sentire diverso, anzi glielo dicono in coro: SEI UNA VERA MERDA!!!

Torna all'inizio della Pagina

Marcolino
iNudistfedelissimo

IO


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Muggio'


5810 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 17:57:26  Mostra Profilo Invia a Marcolino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ok alzo le mani, ci rinuncio.

Buona fortuna e che Dio ci aiuti (...almeno lui).

Marcolino

Volemose bene, damose de fa'.. semo nudisti.



Modificato da - Marcolino in data 19/03/2020 17:58:30
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - S.Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


22676 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 19:43:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Raga, capisco ma siete al limite del patetico (e non la prendete male).
Nessuno sta dicendo qui: non rispettate i divieti, uscite a correre, a passeggiare, e inquinate e contaminate tutti.
Non è certo colpa nostra se han chiuso le scuole e bar e treni una settimana dopo consentendo fughe colossali, per poi prendersela con uno che va a passeggio. Non è colpa nostra se han chiuso le metro e ridotto i treni, costringendo migliaia di lavoratori a viaggiare ammassati in una carrozza alla faccia del metro di distanza (che non basta dato che un colpo di tosse fa viaggi ben più importanti.
Non è colpa nostra se ora stanno studiando di chiudere i supermercati al fine settimana, e riducendo gli orari di apertura poi costringono più gente ad ammassarsi per fare spesa.
Ve la prendete con quelle che IN ALCUNI LUOGHI SONO CAZZATE, non ovunque, e non vedete le fonti vere dei problemi.
Gente che va a far spesa per mezzo chilo di pane, ogni santo giorno, e magari accoppiati.
Aver lasciato aperti esercizi commerciali tipo profumerie vietando nel contempo di vendere quei prodotti agli esercizi che son comunque aperti e che li hanno sugli scaffali.
Non è colpa nostra se per risparmiare 37 miliardi sulla sanità questa è stata ridotta ai minimi termini.
Non è colpa nostra se abbiamo ammazzato la produzione sanitaria in Italia per favorire quelle estere soprattutto cinesi, e poi rimanere senza presidi, senza protezioni, mettendo nel caos chi si sta facendo il culo per tutti.
La disquisizione era semplice. La diffusione del virus, di tutti i virus, non naviga per aria ne per strada. Passa solo da paziente malato a paziente sano. E passa se le condizioni di contagio ci sono (minimo la MDl, la quantità minima letale di virus, perché se ne arriva in numero insufficiente non attacca).

Oggi assistiamo a migliaia di forme di possibilità di contagio in atto, ma c’è la prendiamo con chi fa più comodo.
Ma le cantate dai balconi vi piacciono per caso? Quelle persone del piano di sopra che urlano a squarciagola emettendo saliva, che scende da quello del piano di sotto, ampiamente sollecitata e proclamata da ogni tg, vi pare forse una cosa sana?
Cioè riflettete un attimo su come si trasmette un virus aereo, non è una radiazione. Ma ciò che stiamo facendo tra le cose permesse sono pericolosissime, milioni di volte di più di un povero cristo che passeggia. A chi caxxo deve contaminare? E se contamina lui, quelli in fila alla bottega? Quelli ammassati sui treni? Vero, si continua a morire, a mazzi, ma dirigiamo il fucile verso le vere probabili cause, non alle fantasie e alle cose meglio pubblicizzate al momento.

Cercate di essere razionali e realisti.

Aggiungo:
Per essere realisti e concreti http://www.governo.it/Faq-IoRestoACasa

Alla faq sugli spostamenti troviamo:

Si può uscire per fare una passeggiata?

Si può uscire dal proprio domicilio solo per andare al lavoro, per motivi di salute o per necessità ovvero per svolgere attività sportiva o motoria all’aperto. Pertanto le passeggiate sono ammesse solo se strettamente necessarie a realizzare uno spostamento giustificato da uno dei motivi appena indicati. Ad esempio, è giustificato da ragioni di necessità spostarsi per fare la spesa, per acquistare giornali, per andare in farmacia, o comunque per acquistare beni necessari per la vita quotidiana. Inoltre è giustificata ogni uscita dal domicilio per l’attività sportiva o motoria all’aperto. Resta inteso che la giustificazione di tutti gli spostamenti ammessi, in caso di eventuali controlli, può essere fornita nelle forme e con le modalità dell’autocertificazione, ove l’agente operante ne faccia richiesta. La giustificazione del motivo di lavoro può essere comprovata anche esibendo adeguata documentazione fornita dal datore di lavoro (tesserini o simili) idonea a dimostrare la condizione dichiarata. In ogni caso, tutti gli spostamenti sono soggetti al divieto generale di assembramento, e quindi dell’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza minima di 1 metro fra le persone.

È consentito fare attività motoria?

Sì, l’attività motoria all’aperto è consentita purché non in gruppo. Sono sempre vietati gli assembramenti.

… e di seguito le altre indicazioni

Tipo

L’accesso a parchi e giardini pubblici è consentito?

È consentito l'accesso individuale a parchi e giardini pubblici, per praticare sport e attività motorie. Non è invece consentito accedervi in gruppo, né svolgervi in gruppo qualsiasi tipo di attività. È comunque sempre obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di 1 metro, e conseguentemente restano preclusi tutti gli sport di squadra che possano implicare contatti ravvicinati tra i giocatori. In caso di violazione, si può incorrere nelle sanzioni previste (si veda la sezione "Violazioni e sanzioni"). Inoltre, nei casi di ripetute violazioni del generale divieto di assembramento, può essere disposta la chiusura temporanea del parco, del giardino o dell'area pubblica ove la popolazione tenda ad assembrarsi.

Posso utilizzare la bicicletta?

La bicicletta è consentita per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza, nonché per raggiungere i negozi di prima necessità e per svolgere attività motoria. È consentito svolgere attività sportiva o motoria all’aperto anche in bicicletta, purché sia osservata una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.



Anche le indicazioni sono un contrasto totale.
Si può fare attività motoria a piedi o in bicicletta ma non si può andare a piedi, a meno che uno non stia espletando il viaggio di necessità.
È un contrasto totale.
Mattiamo da parte che io esco solo per motivi essenziali, ne passeggiate ne corse e nemmeno uso il cane come scusa perché ho spazio a sufficenza in casa per cui sta fuori senza bisogno di andare per strada, ma ragiono sulle norme a completamento dei discorsi: per alcuni l’attività motoria è andare a correre, per altri, metti me, se corro muoio dopo 10 passi, e per muovermi posso solo passeggiare. La mia passeggiata non è attività motoria? Vale solo se faccio il maratoneta?

Il principio dovrebbe essere a mio avviso (e se tutti fossero minimamente intelligenti):
1- evitare di uscire di casa (limitazione di frequenza) sia per motivi validi che per quelli futili
2- se uscite di casa per lavoro ;
3- se uscite di casa per spese, non fate accaparramenti, ma cercate di fare meno giro possibili, quindi quantitativi che vi diano scorte sufficienti per uscire più raramente possibile
4- si può uscire per brevi passeggiate nonché per attività motorie purché: siano uscite brevi, siano condizionate a non incontrare nessuno, e nel caso non toccarsi e mantenere distanze di sicurezza, non fermarsi assolutamente in alcun assembramento.

Quindi chi abita in città non dovrebbe vivere segregato ma potrebbe prendere delle boccate di ambiente purché in sicurezza
Chi abita in campagna, dove di norma non incontra nessuno, dove è contornato di campi e boschi, così come chi ha a disposizione spiagge deserte, potrebbe, senza pericolo per se o per gli altri, uscire di più da casa.

E questo potrebbe essere il succo del discorso. Almeno per me.
Poi c’è il fatto che siamo un popolo per cui fatta la legge studiato l’inganno, e ogni permesso diventa subito allargato a dismisura, e ciò mette non tanto in pericolo, quanto ulteriori restrizioni che romperanno ancora di più. Per cui alle solite, per colpa di qualcuno ci si rimette tutti.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra -

Gli schemi sono solo nelle menti di chi se li prefissa. Siate sinceri con voi stessi e ascoltate la vostra natura.
Chi sono gli altri per definire che cos’è normale e cosa diverso

Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 21:06:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Vero Fenice, non è colpa nostra...
e di altre non colpe nostre, te ne potrei scrivere a decine in accompagnamento alle altre che hai citato.
Che male fa uno che si fa una passeggiata? Nessun male.
Ma chi sarà quell'uno? Tu? Io? Marcolino? Maurobuio? Eroe?
Oppure sei tu e io e Marcolino e Marobuio e Eroe?
Perché in questo secondo caso quell'uno che si fa la passeggiata diventano più di 50 milioni e allora la cosa cambia. Cambia molto. Cambia tragicamente.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 21:17:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
cirietto ha scritto:


Se non lavoro vengo anche io







Se lavori posticipiamo al giorno dopo.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - S.Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


22676 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 21:41:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Vero Fenice, non è colpa nostra...
e di altre non colpe nostre, te ne potrei scrivere a decine in accompagnamento alle altre che hai citato.
Che male fa uno che si fa una passeggiata? Nessun male.
Ma chi sarà quell'uno? Tu? Io? Marcolino? Maurobuio? Eroe?
Oppure sei tu e io e Marcolino e Marobuio e Eroe?
Perché in questo secondo caso quell'uno che si fa la passeggiata diventano più di 50 milioni e allora la cosa cambia. Cambia molto. Cambia tragicamente.


non fare il tragico, che poi diventi tragicomico … prendere ad esempio uno per poi dire usciamo tutti ce ne corre.
La regola è stare in casa il più possibile. E bisogna starci. Compatisco chi vive in un appartamento, che in questi giorni sembrerà una prigione, ma purtroppo non diffondere il male ne prenderlo è ormai l’unica speranza di uscirne a breve, altrimenti la cosa non finisce finché non ci saremo ammalati tutti, e ne usciremo vivi o morti.
Nessuno sta sollecitando a uscire, e ho ripetuto più volte, e a chiare lettere e non con iniziali puntate ( a buon intenditor poche parole ) che a me non vanno bene tante cose: alcuni tipi di esercizi commerciali rimasti aperti, la passeggiata per il cane, l’attività motoria etc. Da qui a fare tutta l’erba un fascio c’è un mondo in mezzo. Ti ricordo che il discorso è iniziato parlando di persone che vivono praticamente già isolate, e quindi per loro certi tipi di divieti erano assurdi nel senso di inutili.
Al contrario ci sono tante cose permesse è largamente usate come scusa, e non dovrebbe essere.
Perché continuo a ribadire ciò che non viene letto ma che ho scritto (da qui l’altro titolo “bufala “ perché è tutta una portata in giro,)? Perché ci si fossilizza su particolari del menga e ci sfugge di mano la moltitudine di spostamenti assurdi autorizzati.

Ci riusciremo a capire su questo?
Eppure sul sesso ci capiamo tanto bene… a no vero, la vediamo diversa anche lì



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra -

Gli schemi sono solo nelle menti di chi se li prefissa. Siate sinceri con voi stessi e ascoltate la vostra natura.
Chi sono gli altri per definire che cos’è normale e cosa diverso

Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


1027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 21:44:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Che male fa uno che si fa una passeggiata?



Dipende dai contesti, non dal numero delle persone. Se abitassi in centro a Roma o a Milano non mi passerebbe nemmeno per la testa di andare a correre in quei pochi posti dov'è possibile, assieme ad una marea di altra gente. Siccome ho la fortuna di abitare vicinissimo alla campagna, vado a correre tranquillamente con la certezza di non contagiare e non essere contagiato da chicchessia.

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


12027 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 22:37:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

siman ha scritto:

Vero Fenice, non è colpa nostra...
e di altre non colpe nostre, te ne potrei scrivere a decine in accompagnamento alle altre che hai citato.
Che male fa uno che si fa una passeggiata? Nessun male.
Ma chi sarà quell'uno? Tu? Io? Marcolino? Maurobuio? Eroe?
Oppure sei tu e io e Marcolino e Marobuio e Eroe?
Perché in questo secondo caso quell'uno che si fa la passeggiata diventano più di 50 milioni e allora la cosa cambia. Cambia molto. Cambia tragicamente.


non fare il tragico, che poi diventi tragicomico … prendere ad esempio uno per poi dire usciamo tutti ce ne corre.
La regola è stare in casa il più possibile. E bisogna starci. Compatisco chi vive in un appartamento, che in questi giorni sembrerà una prigione, ma purtroppo non diffondere il male ne prenderlo è ormai l’unica speranza di uscirne a breve, altrimenti la cosa non finisce finché non ci saremo ammalati tutti, e ne usciremo vivi o morti.
Nessuno sta sollecitando a uscire, e ho ripetuto più volte, e a chiare lettere e non con iniziali puntate ( a buon intenditor poche parole ) che a me non vanno bene tante cose: alcuni tipi di esercizi commerciali rimasti aperti, la passeggiata per il cane, l’attività motoria etc. Da qui a fare tutta l’erba un fascio c’è un mondo in mezzo. Ti ricordo che il discorso è iniziato parlando di persone che vivono praticamente già isolate, e quindi per loro certi tipi di divieti erano assurdi nel senso di inutili.
Al contrario ci sono tante cose permesse è largamente usate come scusa, e non dovrebbe essere.
Perché continuo a ribadire ciò che non viene letto ma che ho scritto (da qui l’altro titolo “bufala “ perché è tutta una portata in giro,)? Perché ci si fossilizza su particolari del menga e ci sfugge di mano la moltitudine di spostamenti assurdi autorizzati.

Ci riusciremo a capire su questo?
Eppure sul sesso ci capiamo tanto bene… a no vero, la vediamo diversa anche lì





Senza offesa a me pare che siano tragicomici certi ragionamenti.
È stato deciso dalle autorità politiche, piaccia o non piaccia e soprattutto queste ultime (e mi pare tu lo sappia come la penso) piacciano o non piacciano, di non uscire se non per lavoro, spesa o esigenze mediche.
Si, ma la gente va tutti i giorni a comprare il pane fresco.
Si, ma i vecchietti vanno tutti i giorni a comprare il gratta e vinci.
E allora, si, usciamo tutti.
Mi pare di tornare ai ragionamenti di moltissimi anni fa:
"Perché getti la cartaccia per terra invece di metterla nel cestino laggiù in fondo?"
"Perché tanto la gettano per terra tutti".

Basta ci rinuncio.
Leggerò solo d'ora in poi (anche il prossimo mese di maggio quando tutti sarete incazzati perché non potrete recarvi a spiaggia o in collina, se troppo distanti da raggiungere a piedi).



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/03/2020 22:39:39
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - S.Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


22676 Messaggi

Inserito il - 19/03/2020 : 23:01:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non ho scritto “siccome danno così allora si può fare cosa’ “, ma “le cose autorizzate son pessime” e “ci sono situazioni per cui il divieto è assurdo”.
Ancora leggi come vuoi. Ok



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra -

Gli schemi sono solo nelle menti di chi se li prefissa. Siate sinceri con voi stessi e ascoltate la vostra natura.
Chi sono gli altri per definire che cos’è normale e cosa diverso

Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

cri
iNudistfedelissimo

TITTY


Regione: Estero
Prov.: Estero
Città: Fuerteventura


2471 Messaggi

Inserito il - 20/03/2020 : 08:53:57  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cri Invia a cri un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
bisogna stare a casa e uscire solo per le strette necessità!!!!
Sapete tutti dove vivo e qui al momento ci sono 11 casi,tutti curati a casa e con la policia che passa due/tre volte al giorno a orari diversi a vedere se i pazienti sono a casa.Non li dovessero trovare è galera!!
Hanno chiuso spiagge,hanno chiuso tutto, i turisti un pò alla volta li fanno rientrare e poi chiuderanno gli Hotel.
Sono preoccupata per la situazione, esco a fare la spesa con l'auto (prima facevo una passeggiata)e se vedo che al supermercato c'è troppa gente torno a casa, vado a buttare la spazzatura bardata come un'araba.
Per le strade c'è la Guardia Civil che fa controlli e se non hai una risposta di dove stai andando sono dai 300 ai 2000 euro di multa.
Tutto questo in un'isola di 140mila residenti.
Sono contenta delle decisioni e delle precauzioni che si sono adottate e in ogni caso:
IO STO A CASA

il mio profilo in Amici: http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=749
naturismo è vita!!!
socia Aner e Anaa

Modificato da - cri in data 20/03/2020 08:59:36
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2020 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000