Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti - 2a Escursione Naturista in Val d'Aosta 2022
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Eventi
 Eventi pubblici e sociali
 Evento: 2a Escursione Naturista in Val d'Aosta 2022
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

19alberto60
iNudistaffezionato

Zerbion

Regione: Lombardia
Prov.: Milano


506 Messaggi

Inserito il - 27/08/2022 : 14:06:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Cari amici. Dopo l’escursione di Ferragosto, vi proponiamo una nuova camminata in nudità, sempre in Val d’Aosta

Sabato 10 Settembre saremo in Valtournenche. Si partirà da circa 1500m di quota per raggiungere una cima senza nome (ma con la dignità che le conferisce la croce di vetta) a circa 2300 di altitudine.
Il percorso non prevede difficoltà tecniche o alpinistiche ed è idoneo a medi camminatori. Molto bello il panorama.

Come al solito, vi chiediamo di confermare la vostra partecipazione mandando una mail a 19alberto60@hotmail.com indicando anche il vostro recapito telefonico e il luogo di provenienza (per organizzare la condivisione del viaggio in auto)
I dettagli di orario e luogo di ritrovo per la mattina del 10 settembre vi saranno comunicati successivamente.

Per la gita non serve attrezzatura particolare. Bastano gli scarponcini e, se siete abituati ad usarli, i bastoncini. Mi raccomando l'abbigliamento da montagna da tenere nello zaino. Saremo oltre i 2000 metri di quota: se venisse brutto tempo potrebbe fare molto freddo. Raccomando altresì di portare adeguata scorta di acqua da bere: lungo il percorso c’è una fontana che, quest’estate, era quasi secca.

La partecipazione è aperta anche ai non tesserati ad associazioni federate INF (che, se vorranno iscriversi, potranno compilare la richiesta di iscrizione ad A.N.ITA.) ed è gratuita. L’unico onere che è richiesto ai partecipanti é un contributo minimo di 5 Euro (se di più... meglio!) da devolvere al Fondo di Solidarietà Naturista di A.N.ITA. (che contribuisce alle spese legali dei naturisti che incappano in sanzioni per essere stati nudi in libertà).

Vi aspettiamo numerosi.

Alberto ed Elena

Breve descrizione:
Partenza: circa 1500 m s.l.m
Arrivo: circa 2300 m s.l.m
Dislivello: circa 800 m.
Percorso: strada sterrata + sentiero
Ambiente: bosco di conifere in basso + pascoli alpini
Nudità possibile: 70%
Idoneo agli scalzisti: SI



Immagine:

148,42 KB


Immagine:

105,84 KB

Mi piacciono i vini giovani e le donne mature.

FENAIT
moderatore grupo Fenait


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


96 Messaggi

Inserito il - 29/08/2022 : 16:53:54  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di FENAIT  Rispondi Quotando
Questa attività che propongono Alberto ed Elena, ma che viene spesso proposta anche dal gruppo MonfráNat, è in sostanza quello che i "cugini" naturisti francesi chiamano "Randonue" (letteralmente camminata o passeggiata nuda).
Nell'ultimo numero di Focus (la rivista bimestrale dell'INF/FNI) c'è un articolo molto interessante su questa pratica "sportiva" naturista.
La FENAIT l'ha tradotto in italiano (era in inglese, francese e tedesco) e inviato a tutte le Associazioni Federate per trasmetterlo ai loro soci.

Per chi non avesse ricevuto il Focus di agosto della rivista dell'INF/FNI, o non è socio di nessuna federata, riportiamo l'articolo riguardante la Randonue #128578;.

"Cos’è la Randonue (Treking naturista)
La “randonue” è un’attività molto apprezzata dagli amanti del naturismo che permette di trovarsi immersi nella
natura e di cogliere tutti i vantaggi e i benefici che possono derivare da questo contatto con l’ambiente circostante.
Tuttavia, per fare una bella passeggiata in nudità, bisogna saper scegliere con attenzione l’itinerario del percorso da
fare e prendere qualche precauzione prima di partire e non andare “all’avventura”.
La “randonue” è un’attività molto popolare in Francia tra gli amanti del naturismo. La parola proviene dalla
contrazione tra la parola “randonnée” (escursione, camminata) e “nue” (nudo) ed è, molto semplicemente, il
passeggiare o camminare, su sentieri segnalati e sicuri, dopo essersi sbarazzati di tutti gli abiti.
La “randonue” è praticata da tutti quei naturisti che preferiscono delle vacanze un po’ più sportive o che apprezzano
un contatto più diretto con la natura e l’ambiente naturale che normalmente si incontra durante un’escursione. Il
valore aggiunto di questa attività sportiva naturista è che può essere fatta sia da solo che in un gruppo, di famiglia o di amici.
Come trovare un buon itinerario?
Per trovare un buon tragitto da fare è possibile informarsi prima su internet per conoscere i punti di partenza e di
arrivo della “randonue” e le probabili difficoltà che potreste incontrare nel percorso. In ogni modo si sappia che i
sentieri segnalati, più apprezzati e frequentati, sono praticati anche da persone vestite.
Se voi avete il desiderio di praticare la “randonue” senza dovervi preoccupare di incontrare altre persone, è
consigliato che vi rechiate in uno dei centri della “Fédération des Espaces Naturistes” per conoscere le migliori
possibilità per praticare questa attività. Dei campeggi come l’Origan Village in Provenza o il Petit Arlane nel Verdon vi
promettono un’esperienza indimenticabile se si apprezza questa attività.
Le precauzioni da prendere per partire in “randonue”.
In Francia ci sono pochi sentieri segnalati riservati interamente ai naturisti. Ci si può informare presso la Federazione
Francese, i soli centri che hanno percorsi di trekking naturista sono l’Origan Village e il Petit Arlane.
Quando si parte per un trekking naturista bisogna essere coscienti che si possono incrociare altri escursionisti vestiti.
Nella stragrande maggioranza dei casi gli incontri con altri camminatori non presentano nessun problema ma è
ugualmente consigliato di portare con se un indumento che possa essere velocemente indossato. Un pantaloncino o
un piccolo pareo è spesso un’ottima soluzione; è anche consigliato di partire in gruppo per evitare la malfidenza che
può qualche volta provocare la nudità.
Per l’equipaggiamento è molto importante scegliere uno zaino e delle scarpe che siano molto confortevoli; non
sempre ce lo ricordiamo così come molte volte gli zaini di marca possono rivelarsi molto irritanti e fastidiosi su una
schiena nuda. Il restante equipaggiamento è classico; cappello, occhiali da sole , crema solare."
Fonte : www.naturism.fr

Federazione Naturista Italiana
Torna all'inizio della Pagina

19alberto60
iNudistaffezionato

Zerbion


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


506 Messaggi

Inserito il - 08/09/2022 : 22:16:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
FENAIT ha scritto:

Questa attività che propongono Alberto ed Elena, ma che viene spesso proposta anche dal gruppo MonfráNat, è in sostanza quello che i "cugini" naturisti francesi chiamano "Randonue" (letteralmente camminata o passeggiata nuda).
Nell'ultimo numero di Focus (la rivista bimestrale dell'INF/FNI) c'è un articolo molto interessante su questa pratica "sportiva" naturista.
La FENAIT l'ha tradotto in italiano (era in inglese, francese e tedesco) e inviato a tutte le Associazioni Federate per trasmetterlo ai loro soci.

Per chi non avesse ricevuto il Focus di agosto della rivista dell'INF/FNI, o non è socio di nessuna federata, riportiamo l'articolo riguardante la Randonue #128578;.

"Cos’è la Randonue (Treking naturista)
La “randonue” è un’attività molto apprezzata dagli amanti del naturismo che permette di trovarsi immersi nella
natura e di cogliere tutti i vantaggi e i benefici che possono derivare da questo contatto con l’ambiente circostante.
Tuttavia, per fare una bella passeggiata in nudità, bisogna saper scegliere con attenzione l’itinerario del percorso da
fare e prendere qualche precauzione prima di partire e non andare “all’avventura”.
La “randonue” è un’attività molto popolare in Francia tra gli amanti del naturismo. La parola proviene dalla
contrazione tra la parola “randonnée” (escursione, camminata) e “nue” (nudo) ed è, molto semplicemente, il
passeggiare o camminare, su sentieri segnalati e sicuri, dopo essersi sbarazzati di tutti gli abiti.
La “randonue” è praticata da tutti quei naturisti che preferiscono delle vacanze un po’ più sportive o che apprezzano
un contatto più diretto con la natura e l’ambiente naturale che normalmente si incontra durante un’escursione. Il
valore aggiunto di questa attività sportiva naturista è che può essere fatta sia da solo che in un gruppo, di famiglia o di amici.
Come trovare un buon itinerario?
Per trovare un buon tragitto da fare è possibile informarsi prima su internet per conoscere i punti di partenza e di
arrivo della “randonue” e le probabili difficoltà che potreste incontrare nel percorso. In ogni modo si sappia che i
sentieri segnalati, più apprezzati e frequentati, sono praticati anche da persone vestite.
Se voi avete il desiderio di praticare la “randonue” senza dovervi preoccupare di incontrare altre persone, è
consigliato che vi rechiate in uno dei centri della “Fédération des Espaces Naturistes” per conoscere le migliori
possibilità per praticare questa attività. Dei campeggi come l’Origan Village in Provenza o il Petit Arlane nel Verdon vi
promettono un’esperienza indimenticabile se si apprezza questa attività.
Le precauzioni da prendere per partire in “randonue”.
In Francia ci sono pochi sentieri segnalati riservati interamente ai naturisti. Ci si può informare presso la Federazione
Francese, i soli centri che hanno percorsi di trekking naturista sono l’Origan Village e il Petit Arlane.
Quando si parte per un trekking naturista bisogna essere coscienti che si possono incrociare altri escursionisti vestiti.
Nella stragrande maggioranza dei casi gli incontri con altri camminatori non presentano nessun problema ma è
ugualmente consigliato di portare con se un indumento che possa essere velocemente indossato. Un pantaloncino o
un piccolo pareo è spesso un’ottima soluzione; è anche consigliato di partire in gruppo per evitare la malfidenza che
può qualche volta provocare la nudità.
Per l’equipaggiamento è molto importante scegliere uno zaino e delle scarpe che siano molto confortevoli; non
sempre ce lo ricordiamo così come molte volte gli zaini di marca possono rivelarsi molto irritanti e fastidiosi su una
schiena nuda. Il restante equipaggiamento è classico; cappello, occhiali da sole , crema solare."
Fonte : www.naturism.fr


Ringrazio la Federazione per l'intervento su questo mio post. Ci sarebbe di più da dire: l'esperienza alpinistica del capogita, la sua conoscenza del territorio, l'eventuaale contatto col sindaco locale per essere, se non proprio autorizzati, per lo meno non CLANDESTINI. etc. Etc.... Giudo gruppi a chiappe nude sui sentieri valdostani oramai dal 2012. Mai avuto problemi né incontrando altri escursionisti tessili, né con le autorità.
Capitano anche incontri divertenti. Ricordo una volta... era il 1° gennaio di alcuni anni orsono. Giro la curva del sentiero e mi imbatto in un tipo con scarponi, ghette, e ramponi ai piedi. Noi eravamo nudi. lui abbigliato da Himalaya. Buffo... no?

Mi piacciono i vini giovani e le donne mature.
Torna all'inizio della Pagina

19alberto60
iNudistaffezionato

Zerbion


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


506 Messaggi

Inserito il - 11/09/2022 : 22:10:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Gita di successo con 6 partecipanti e una meteo splendida. Uno, Enrico, era un neofita e si è dichiarato entusiasta dell'esperienza.

Come sempre, la bandiera A.N.ITA.

Immagine:

73,77 KB

In vetta c'era gente e quindi, haimé, foto tessile:


Immagine:

64,22 KB

Siamo però stati "in divisa" più del 50% del tempo:



Immagine:

187,96 KB

Mi piacciono i vini giovani e le donne mature.
Torna all'inizio della Pagina

emil
iNudistamico


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Reggio Emilia
Città: reggio emilia


123 Messaggi

Inserito il - 13/09/2022 : 09:16:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
bellissime foto. grazie



221310
Torna all'inizio della Pagina

giovagio
iNudistaffezionato

Città: genova


248 Messaggi

Inserito il - 13/09/2022 : 10:59:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ma che bello!!! tutti sorridenti! siete fantastici!
Torna all'inizio della Pagina

homer5
iNudistnovello


Regione: Piemonte
Prov.: Torino


1 Messaggi

Inserito il - 07/10/2022 : 13:11:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Finalmente!! Qualcuno che preferisce pini e rocce alla sabbia delle spiagge ci voleva! Ho anch'io questo genere di aspirazione, che ultimamente ho messo in pratica appena fuori casa, con la legittima soddisfazione derivante dal fai-da-te,... sudore a parte. Non sono iscritto ad alcuna associazione, anche perchè penso che tutti abbiano il sacrosanto diritto di togliersi le mutande in libertà, a contatto con la natura, che di suo non fa discriminazioni di sorta e soprattutto non giudica male un comportamente assolutamente in linea con quello dei nostri lontani progenitori, che 'tessili' sono diventati ma soltanto per necessità termica. Apprendo con piacere che, per partecipare alle vostre 'uscite', non serve avere alcun tipo di tesseramento, e vi chiedo quindi di tenermi presente per la partecipazione alle vostre prossime iniziative. Io sono della zona di Torino e quindi la Valle d'Aosta mi va a pennello (esclusi doppisensi). Sono sposato ma, come spesso succede, la mia mujer non condivide. Non per questo però penso di dover rinunciare al mio modo di pensare ed agire, in totale rispetto per le idee del mio prossimo. Apprezzo inoltre che le idee nudiste-naturiste, come da voi dimostrato, vengano condivise ed applicate più o meno in egual misura da uomini e donne, contrariamente alla prima impressione che si ha accedendo al sito.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2022 iNudisti.it Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000