Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Nudismo, nudisti, maldicenze e speranze
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 L'angolo dell'artista
 Nudismo, nudisti, maldicenze e speranze
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 7

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 10:57:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
A Giulia:
ogni racconto è illustrato. Le parole, oltre che concetti più o meno seri , non sono forse gli utensili per ritrarre personaggi, luoghi, situazioni e soprattutto emozioni?


Vi hai trovato anche tinte erotiche?
Forse si o forse non hai fatto un altro tipo di riflessione. Chissa' forse invece c'e' quella sincerita' innocente che molti nudisti invocano e auspicano ma che poi (non sempre) non accettano.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 30/11/2014 10:59:32
Torna all'inizio della Pagina

84giulia
iNudistaffezionato

giuliavatar


Regione: Emilia Romagna


598 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 15:42:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:
Vi hai trovato anche tinte erotiche?
Forse si o forse non hai fatto un altro tipo di riflessione. Chissa' forse invece c'e' quella sincerita' innocente che molti nudisti invocano e auspicano ma che poi (non sempre) non accettano.



Caro siman, la riflessione era sorta spontanea e fluente come i funghi in questo tiepido autunno. Probabilmente l'avevo espressa in modo eccessivamente criptico e non in maniera esauriente come è solito fare a_fenice. Mi autocito, così forse riesco ad essere più chiara.
84giulia ha scritto:
@ siman: [...] tu non demordi nel proporre i tuoi cavalli di battaglia. Meriti certamente un plauso, anche se, come al solito, hai stanato più lettori (già oltre 1) che coautori. Mettersi a nudo sul palcoscenico, seppur virtuale, pare rivelarsi sempre più ostico ed impegnativo che smutandarsi in spiaggia, sauna, montagna o davanti ad un caffè.



Ma poi si sa che noi donne siamo misteriose e non sveliamo mai troppo ... E voi abili prosatori lo avete descritto con dovizia di particolari ed evocazioni, dalla proposta vacanziera durante un'inguardabile partita alle epilazioni vendute come toccasana post ustioni, dall'elegante vestitino della "biliardofila" all'ammiccante sussurro "onanistico", dall'apertura della camicetta al supermercato alla narrazione dell'epopea tantrica attraverso la storia e la geografia, dalla presentazione stile "brochure pubblicitaria" della signorina della reception al portare lo zaino un po' per uno ...



:) i sorrisi sono gratis e fanno sempre bene :)
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 18:50:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
questa volta non traduco il mio alter ego (come qualcuno afferma) o altro io....
nel frattempo che mi traduci (lo so, son tardo, ma ti ringrazio se lo fai), ti dirò una piccola verità..... non tutti quei pezzi di racconti son...racconti. Anche se adattati al topic, al teatro trasformato in racconto, molte cose son verità riscritte.

In questo modo cosi.... romanzato, si portano solo a conoscenza dei novellini (e in vero anche di tanti vecchietti) del nudismo.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 18:57:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

...Anche se adattati al topic, al teatro trasformato in racconto, molte cose son verità riscritte.

In questo modo cosi.... romanzato, si portano solo a conoscenza dei novellini (e in vero anche di tanti vecchietti) del nudismo.



Ridendo dicere verum?




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 19:05:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ti risulta che ho mai sparato cose inventate? Certo se fai un racconto per un topic, misceli verità ad altre verità, e cmq non so inventare caxxate su cose non conosciute, fatte, provate, o studiate.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 19:07:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

ti risulta che ho mai sparato cose inventate? Certo se fai un racconto per un topic, misceli verità ad altre verità, e cmq non so inventare caxxate su cose non conosciute, fatte, provate, o studiate.


Ti sembro il tipo che oserebbe e potrebbe mai, confutare le tue parole?

P.s.
Io credo che sia ben difficile se non addirittura impossibile, che qualcuno possa riuscire, narrando un racconto, scrivere cose inventate al 100% e suppongo tu possa confermarmi che oltre a "conosciute,fatte,provate, o studiate" ci potrebbe stare anche la parola "immaginate".






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 30/11/2014 19:18:06
Torna all'inizio della Pagina

84giulia
iNudistaffezionato

giuliavatar


Regione: Emilia Romagna


598 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 19:16:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:
non tutti quei pezzi di racconti son...racconti. Anche se adattati al topic, al teatro trasformato in racconto, molte cose son verità riscritte.



Chissà perché questa volta non mi hai stupita ...


a_fenice ha scritto:
questa volta non traduco il mio alter ego (come qualcuno afferma) o altro io....



Da parte mia, credo proprio che io non riuscirò mai a (s)vestirmi da a_fenice ed a fingermi te ... neanche così ...





:) i sorrisi sono gratis e fanno sempre bene :)
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 19:32:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Invece che saltare da un o.t. all'altro, perché qualcuno non prova ad allacciarsi al racconto di Dino?



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 20:00:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Invece che saltare da un o.t. all'altro, perché qualcuno non prova ad allacciarsi al racconto di Dino?

abbiamo imparato da qualcuno di nostra conoscenza (beccati questa, tiè).. cmq concludo l'ot...
siman ha scritto
P.s.
Io credo che sia ben difficile se non addirittura impossibile, che qualcuno possa riuscire, narrando un racconto, scrivere cose inventate al 100% e suppongo tu possa confermarmi che oltre a "conosciute,fatte,provate, o studiate" ci potrebbe stare anche la parola "immaginate".

immaginate presuppone fantasia, quindi speranze e ipotesi (in questi temi almeno): immagino/spero succeda x o y.... quindi, visto che stiamo marciando nei limiti, presupporrebbe anche speranze extra...che siccome son extra, sono più ot di tutto il topic.
(mi sono ingarbugliato? Rileggo e no...si capisce, per chi vuol capire)

84 giulia scrive: Da parte mia, credo proprio che io non riuscirò mai a (s)vestirmi da a_fenice ed a fingermi te ... neanche così ...

penso tu abbia capito che mi riferivo a quel commento di eroe che hai postato e che mi era sfuggito...però, è la seconda volta che ti chiedo di spiegarmi un tuo passaggio che non capisco, e non mi degni ne soddisfi...cattiva.....

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

84giulia
iNudistaffezionato

giuliavatar


Regione: Emilia Romagna


598 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 22:03:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:
è la seconda volta che ti chiedo di spiegarmi un tuo passaggio che non capisco, e non mi degni ne soddisfi...cattiva.....



Mi scuso per l'ennesimo O.T., ma non posso esimermi dal tentare di spiegare, se mai ce la farò, su espressa richiesta di quello che qualcuno vorrebbe si (s)vestisse da me, forse quello che ho scritto qui sotto, contando sul fatto che a_fenice volesse la traduzione proprio di quello.
84giulia ha scritto:
@ siman: [...] tu non demordi nel proporre i tuoi cavalli di battaglia. Meriti certamente un plauso, anche se, come al solito, hai stanato più lettori (già oltre 1) che coautori. Mettersi a nudo sul palcoscenico, seppur virtuale, pare rivelarsi sempre più ostico ed impegnativo che smutandarsi in spiaggia, sauna, montagna o davanti ad un caffè.


Mi pare che siman, per l'ennesima volta, almeno da quando frequento il sito ed il forum, abbia proposto delle bellissime e godibilissime pagine di letteratura "nudista".


Azzardo anche a pensare che, sotto sotto, siman, come altre volte, avesse anche la speranziella che, con il pretesto od il mezzo della storia da continuare, altri forumisti si svelassero nel loro modo di essere, percepirsi, sentirsi, viversi nudisti in modo trasparente e sincero, senza voler apparire solo perfetti "nudistiebasta" asceti, incapaci di altri pensieri od emozioni nell'ambito della sfera erotica durante l'espletazione del proprio nudismo.


A mio parere, alcuni hanno colto la palla al balzo e non si sono nascosti, come già accaduto anche in altre occasioni, mentre i più, come già accaduto anche in altre occasioni, sembra forse che abbiano preferito non esporsi pubblicamente in maniera sincera.


Sperando che la spiegazione richiesta da a_fenice sia stata esaudita, a questo punto mi chiedo (e chiedo a siman e ad a_fenice che la sanno molto più lunga di me): ma se i nudisti perfettamente a-sessuati ed a-erotizzati ("a" privativa) esistessero davvero e fossero la stragrande maggioranza dei nudisti?


Fine O.T.



:) i sorrisi sono gratis e fanno sempre bene :)
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 30/11/2014 : 23:36:54  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
questo passaggio l'avevo ben capito. Come ho capito da molto che sei incredibilmente scaltra e riflessiva. Plaudo!!!

A mio parere, alcuni hanno colto la palla al balzo e non si sono nascosti, come già accaduto anche in altre occasioni, mentre i più, come già accaduto anche in altre occasioni, sembra forse che abbiano preferito non esporsi pubblicamente in maniera sincera.


Sperando che la spiegazione richiesta da a_fenice sia stata esaudita, a questo punto mi chiedo (e chiedo a siman e ad a_fenice che la sanno molto più lunga di me): ma se i nudisti perfettamente a-sessuati ed a-erotizzati ("a" privativa) esistessero davvero e fossero la stragrande maggioranza dei nudisti?

Per quanto mi riguarda hai la testimonianza di ben oltre i 16.000 miei post qui dentro (per un anno il contatore non funzionò, e se calcoli che son qui dal 2006...), e non credo di aver mai nascosto nulla di me, a cominciare dalla mia faccia. Gli asessuati non esistono, aerotizzati (privi di eros, quindi bisognosi di vedere per poter essere, alias voyeur o guardoni da spiaggia, sono una categoria a parte, a cui spero di non appartenere mai) purtroppo ce ne sono e anche troppi, purtroppo anche qua dentro, e la caccia che gli diamo ogni giorno è davvero estenuante.
L'unica cosa che contraddistingue una persona in questo ambito è quanto si "spinga" in ambito pubblico. Si passa dalla persona (scusate l'attettivo improprio) vecchio stile, in cui certe cose si fanno solo con la consorte e ben in privato (e si parla anche di semplici bacetti e anche meno), a chi si sente più libero di manifestare il propio amore con compagno/a, a chi (salto un po passaggi, tanti) ha acquisto una visione della vita fino a condividere frammischiare, miscelare la propria coporeità ed eventuale coppia in ben altre situazioni.
Tutti questi, direi dal vergine al trasgressivo impenitente, io personalmnete amo dividerli in due categorie (per quanto riguarda il nostro argomento): chi esplica (sia da monogamo che da "polivalente") solo nel privato, e chi invece ama farlo ovuque, esibirsi, scatenare altri presenti. Ottimi i primi, buoni i secondi se tra consenzienti, esecrabili se tra non consenzienti.
Finita questa premessa, ritorno... quanti sono asessuati? Nessuno!
Quanti possono rimanere coinvolti da "cose" se non strane, fuori consuetudine? Molti, anche se lo negano.
Quanti sono invece sessualmente interessati, anche se non a parole, non a pratica, ma come concausa dello status pro? Non meno dell'80%, e sto basso di sicuro.
Perchè siman a volte tira fuori topic "tiraparole", e spesso gli do corda? Perchè nella pulizia e correttezza generale, concetto e regola imprescindibile, dobbiamo smettere di fare gli ipocriti. Tiri la prima pietra chi, vedendo una persona iteressante, vivendo una situazione strana, non senta qualcosa dentro di se. Che poi non la manifesti, come con pappagallismo, erezioni, rotture di palle varie, lode!!!, ma smettiamo di dire che non ci sono cose che esulano dal proprio io. Al massimo non ci viene "l'acquolina" in bocca, non vengono pensieri strani, non arrivano pulsioni irrefrenabili, perchè siamo umani dotati di cervello, siamo essere col raziocinio di ciò che è buono e di ciò che non lo è. Ma che non siamo stimolati da una visione a noi congeniale è un emerito falso e chi lo scrive è un perfetto ipocrita. Per questo non accetto alcuni discorsi spacciati per NATURISTI quando dicono che "nulla mi tocca". NO, falso, semmai nulla ti spinge a fare altro, e ti mantieni nel corretto modo di essere, ma non che non ti tocca.
E preciso che questo è insito in ogni umano, tessile o nudista che sia. La differenza? Direi semplice.
Il tessile non ti nasconde se vede qualcosa di bello
Il nudista, per la paura di passare per pervertito, per quello che si spoglia per sesso, lo nega, nega l'evidenza, pure a se stesso.
Non siamo ne diversi ne migliori di tutti gli altri umani.
Quello che abbiamo di diverso, come nudisti, è che certe forme di rispetto delle persone le abbiamo imparate meglio di altri, per il contesto del modo di vita che stiamo percorrendo. Ma smettiamo di aver paura di parlarne perchè se no.... guai a noi!!

Quello di cui invece ti chiedevo una spiegazione è questo passaggio:
Ma poi si sa che noi donne siamo misteriose e non sveliamo mai troppo ... E voi abili prosatori lo avete descritto con dovizia di particolari ed evocazioni, dalla proposta vacanziera durante un'inguardabile partita alle epilazioni vendute come toccasana post ustioni, dall'elegante vestitino della "biliardofila" all'ammiccante sussurro "onanistico", dall'apertura della camicetta al supermercato alla narrazione dell'epopea tantrica attraverso la storia e la geografia, dalla presentazione stile "brochure pubblicitaria" della signorina della reception al portare lo zaino un po' per uno ...
Sembra quasi, correggimi se sbaglio, che il "problema" sia solo tipicamente maschile. Insomma che stiamo propinando quelle che sono fantasie sessuali maschili. Io, e siman credo concordi, ambiremmo che delle donne contribuissero alla stesura del racconto.Se non altro ci sarebbero più contributi da più punti di vista.
Però ti ricordo (sempre se questo era il senso) che tutte queste cose, che sono vita reale, non fantasie (di inventato al massimo ci sono situazioni e luoghi), sono praticate da entrambi i sessi, per la maggiore in coppia. La donna non è esente da fantasie, ma soprattutto non lo è nel metterle in pratica.
Se invece intendevi (questa è la seconda lettura, spero almeno una delle due sia corretta) che noi siamo quelli che abbiamo il coraggio di scriverle, ma che son vissute anche dalle donne, ma che la loro natura più "riservata" fa si che non le esprimano, beh allora siamo perfettamente in linea..
Se c'è nè una terza, illuminami, thank

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

84giulia
iNudistaffezionato

giuliavatar


Regione: Emilia Romagna


598 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 00:54:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


Ho bisogno di autocitarmi per provare a risponderti, a_fenice.
84giulia ha scritto:
Mi piacerebbe che qualche scrittrice senza gonnella contribuisse a chiazzare di rosa col proprio pennino questo romanzo d'appendice, per integrarlo naturalmente con il tocco dell'altra dolce metà della mela.

Ho percepito le vostre narrazioni, che ho apprezzato tantissimo e letto con vero piacere, come un mix di storie vissute e di fantasie erotiche maschili.


Come avevo scritto nella frase quotata, auspicherei una partecipazione attiva anche delle quote rosa che vada ad equilibrare il mix di esperienze e d'immaginazione, così come anche ad intervenire nel forum per bilanciare la stragrande presenza maschile di fatto e di conseguenza lo stile espressivo raramente femminile.


Non penso che le donne siano più riservate e meno coraggiose nell'esternare i propri desideri o ad esplicitare le proprie perfomance intime.


Semplicemente lo fanno in modo diverso dagli uomini, magari sono più mentali e meno fisiche.


Anche a dar spiegazioni o chiarimenti siamo diverse dagli uomini e vorremmo che capissero da una parola, anche quando non viene pronunciata.



:) i sorrisi sono gratis e fanno sempre bene :)
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 10:40:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
84giulia ha scritto:

...Anche a dar spiegazioni o chiarimenti siamo diverse dagli uomini e vorremmo che capissero da una parola, anche quando non viene pronunciata.




Comprendo e tutto sommato concordo (non al 100% ma abbondantemente) con il modo di porsi al femminile.

Se è vero però che gli uomini "dovrebbero capire da una parola, anche quando non viene pronunciata" (strepitoso questo tuo esempio di retorica. Complimenti), le donne dovrebbero (nel senso che me lo auguro) scriverle queste benedette parole "dette-non dette".

Cominci tu?




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 10:43:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

...Io, e siman credo concordi...


Più che concordi siamo gemelli siamesi...




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 11:12:57  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per cui, cara Giulia, la tua era un prosecuzio. Ottimo, colgo che siamo in linea. Però scusami, vero che le donne più misteriose sono "a volte" più interessanti, ma chi vuole cambiare il mondo deve prendersi la sua parte di responsabilità e di pietre tirate addosso.
Ogni giorno ci dai dimostrazioni nuove di un'apertura mentale che molte hanno, ma che quasi tutte nascondono.
Vuoi quote rosa, soprattutto perché la donna non è esente da esperienze stimoli e sensazioni.
Porta la bandiera e comincia te a dare l'esempio, forse altre ti seguiranno.
Non aspettiamo sempre (non offenderti) la pappa pronta, o parafrasando il pelato, basta dire sempre "armiamoci e partite". Cominciamo noi a partire per primi, qualcuno seguirà.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 13:37:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
dingopino ha scritto:

....Si è fatto tardi e ci rendiamo conto che non ci interessa più raggiungere la vetta, così torniamo pian piano verso la macchina.
<Continua>



(Continua...)

Di solito, quando in casa non avevamo voglia di guardare la televisione, ci soffermavamo a leggere il forum di quel sito nudista.
A volte, a dir il vero, c'erano argomenti banali o che non ci interessavano, mentre altre volte gli scambi di opinioni erano, a nostro vedere, molto interessanti.

Ormai ci sentivamo anche quasi esperti nel valutare i vari “nudisti” che intervenivano quasi che, ci aspettavamo già quale reazione avrebbe avuto ognuno di essi, prima ancora che postasse in qualche discussione.

Ci siamo iscritti anche noi a quel forum? Ancora no e non per una questione di pigrizia ma perché ancora dubbiosi se quello fosse davvero il nostro “baccello”.
Spesso leggevamo l'avversione dei nudisti verso quei personaggi che usavano spiagge a frequentazione nudista per attività sessuali improprie (tanto per usare un eufemismo) e pur trovandoci assolutamente d'accordo coi loro punti di vista ci domandavamo se noi appartenevamo alla loro visione delle cose oppure se eravamo tra quelle persone che loro aborrivano.

Intendiamoci, mai fatto sesso in spiaggia durante la nostra settimana nudista né, tanto meno, ci era mai venuto il desiderio di farlo.
Ma alla sera, devo ammettere, che la voglia di fare all'amore tra noi, era quasi decuplicata e non credo solo per il motivo che in ferie si è più rilassati e freschi per l'assenza delle fatiche lavorative.

Io credo che ad eccitarci nella mente fino a farci desiderare i nostri corpi ogni sera, fosse la nostra nudità urbi et orbis ben differente da quella casalinga e ben delimitata nel tempo, tipica di ogni coppia quando nell'intimità della propria abitazione.
Anche l'esperienza (per noi tutto sommato innocente) della partita a biliardo pareva, a sentire certi discorsi, anni e anni luce distante da ciò che era considerato essere nudisti.
Noi avevamo scoperto si la piacevolezza di sentirci liberi da ogni tessuto e soprattutto da ogni imposizione di status e abitudine, ma anche una libertà emotiva e sensuale che da anni ormai non percepivamo.
Intendiamoci, ci consideriamo una coppia unita e innamorata ma, senza neppure accorgercene, era a poco a poco venuto meno quel sentimento/desiderio carnale tra noi.

Laggiù, invece, il tutto era sbocciato a nuova vita anche in relazione, appunto, a inconsapevoli e non cercati o desiderati segnali esterni.
Eravamo nudisti a tutti gli effetti?
Oppure una coppia annoiata in cerca di nuovi stimoli?
Potevamo presentarci e comunicare questi nostri dubbi?
Forse si ma il timore di essere pubblicamente accusati di sessomania o ancor di più di essere sbattuti fuori da quel gruppo di persone che interagivano quotidianamente tra loro, un po' ci spaventava.

Siamo una coppia non vecchia ma sicuramente matura.
Abbiamo le nostre attività lavorative non scevre da responsabilità e persone che seguono le nostre direttive. Anche come genitori abbiamo figli ormai adulti a cui, oltre che l'educazione nel comportamento con il prossimo, abbiamo cercato di inculcare di non avere paura del sesso affettivo ma neppure di abusarne.
Essere messi alla berlina o essere criticati ferocemente, frenava appunto il nostro desiderio di interagire tra e con quei nudisti del sito.

Forse siamo noi ad essere troppo prudenti o paurosi ma spesso ci domandavamo, per esempio, quali reazioni avrebbero potuto scaturire in quel forum se avessi raccontato pubblicamente ciò che avevamo vissuto, per esempio, nella nostra esperienza tantrica.

Con la mente, infatti, andai subito a rivivere quelle giornate fin dalla primissima volta, non appena varcammo, pur con molti dubbi e titubanze, la porta di quello stanzone.

Già!
Ricordo ben distintamente ciò che vedemmo, sperimentammo e le emozioni di quel giorno...

(Continua)




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 01/12/2014 15:40:09
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 14:00:49  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un famoso libro (almeno a quei tempi) che cercò di far conoscere il mondo dal punto di vista femminile fu "Porci con le ali" chi l'ha letto quoti questo post
http://www.bompiani.eu/libri/porci-con-le-ali/

Modificato da - Eroe in data 01/12/2014 14:01:08
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 15:05:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:

Un famoso libro (almeno a quei tempi) che cercò di far conoscere il mondo dal punto di vista femminile fu "Porci con le ali" chi l'ha letto quoti questo post
http://www.bompiani.eu/libri/porci-con-le-ali/


Bel libro che cercava di mostrare (o suggerire) ai giovani, una differente visione di come si possa vivere la propria sessualità avulsa dalle ideologie politiche e filosofiche preferite.

Sta a vedere che, in un certo senso, stiamo scrivendo "Nudisti con le ali".




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 01/12/2014 15:42:22
Torna all'inizio della Pagina

84giulia
iNudistaffezionato

giuliavatar


Regione: Emilia Romagna


598 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 23:10:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando



(Continua ...)


... Mmmhhh ... L'atmosfera è davvero romantica ... Tutto è morbido ed ovattato ... Linee dolci che s'abbracciano e si stringono ... Quelle luci soffuse ... Le fiammelle tenui dei lumini, sinuose nella loro danza ... Le calde ombre si confondono sui drappi mossi alle pareti ... Il mondo pare distante e si allontana scemando lentamente ...


... Le fiammelle ondeggianti al ritmo del tenue silenzio ... Ogni fiammella un colore ... Tutti i colori delle emozioni ... Tutti i colori dell'attesa ... Una sfumatura per ogni emozione ... Silenzio ... Un silenzio accompagnato dal respiro del cuore ... Sfumato ... Colorato ... Sfumato ... Attesa ... Caldo pavimento che infonde energia e desiderio ...


... Riverberi variopinti che inondano la stanza di profumi ... Le narici ne sono solo l'avamposto ... Profumi da accarezzare, da guardare, da sentire sulla pelle ... Profumi da ascoltare, nelle loro volute a spirale ... Profumi da spalmarsi addosso ... Profumi nei quali tuffarsi, liberi, abbracciati dalle dolci fragranze che si susseguono davanti agli occhi ...


... La stanza assume la forma del mio sentire ... Le pareti non si vedono ma mi proteggono ... Il silenzio mi lascia nuda, mi spoglia ... Mi copro nascondendomi nuda dietro al mio silenzio ... Posso toccare le pareti lontane sfiorandole con un dito ... Le pareti mi avvolgono e si avvicinano a me con le loro striature che scorrono verso l'infinito ... le lumelle disegnano il cammino e guidano i miei passi ... La mia mente si sdraia sul soffitto, rilassata, abbandonata ...


... Inizio a vedere il mio respiro ... Si mescola con il silenzio, sorretto dagl'inebrianti aromi che mi penetrano ovunque ... Il mio cuore pulsa di vibranti pennellate ... Intense, dai colori forti e vivaci ... Cangianti ... La mia pelle inizia ad ascoltare il silenzio delle candele ... Una musica soave scivola sinuosa fra i miei capelli ... Li avvolge ... Ne entra e ne esce come se giocasse a rincorrersi da sola fra le ciocche sciolte ... Bagna di colori le mie emozioni ...


... L'armonia mi penetra negli occhi e s'impossessa del mio respiro ... Mi scalda la pelle ... Respiro la luce fioca e ne assaporo i colori pastosi, densi ... Accesi ... Bollenti ... Infuocati ... Il respiro mi batte forte dentro ... La pacatezza dell'ambiente avvolge ed accoglie il fluido interiore che mi assale ... Inizia a vorticare in me cercando un'uscita per sfogarsi ... La mia immobilità è bombardata dalle vibranti emozioni dell'attesa ... Il cuore per un attimo si arresta ed il mondo si ferma ... Il tempo non esiste più ...


... "Namastè" ... Un sorriso aperto e sincero mi accoglie ... Ora sono pronta e con un lieve inchino rispondo al sorriso senza abbozzare alcuna parola ... Riesco a sentire il sangue che mi scorre nelle vene e che mi vivifica ogni lembo del mio corpo ... La mia mente è un tutt'uno con l'atmosfera ... Sono pronta ... Sento i miei capezzoli duri che vogliono squarciare la leggera seta del pareo che mi cinge ... L'attesa è terminata ed ora tutto può avere inizio ... L'attesa continua ... Si trasforma ...



(Continua ...)



:) i sorrisi sono gratis e fanno sempre bene :)
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 23:12:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
(continua) E fu cosi che arrivarono le 10. Armati di telo e pareo andammo per partecipare alle lezioni introduttive.
Un po timorosi, da brave persone dal retaggio tessile, indossammo il pareo ed entrammo.
Ambiente semibuio, ma non molto, con candele sparse un po per la stanza, dei bastoncini di incenso accesi, una serie di cuscini thai o i rotondi zafu da meditazione o yoga (queste caratteristiche ovviamente ci furono spiegate dopo), disposti a cerchio, un leggero soppalco con due cuscini, e sullo sfondo della stanza, alcuni materassini.
Salutammo un po incerti i presenti, di cui non riuscimmo a cogliere le caratteristiche. Si era una decina di persone. Eravamo tutti più o meno "pareati", alcuni avavano messo il telo mare sulle spalle a mo di mantella. Dopo poco arrivarono i due maestri, Benedetta e Francesco. CI salutarono e ci invitarono a sederci sparsi sui vari cuscini in posizione semiyoga. Dico semiyoga perchè l'artosi classica non consentiva a tutti di intrecciare le gambe. Facemmo come meglio si poteva.
I due maestri cominciarono, e ci raccontarono a brevi linee da dove proveniva il tantra come filosofia/religione, spiegando che faceva parte del gigantesco albero dello yoga, di cui rappresentava la cima più alta, quasi la vetta di un monte, per dirla in altre parole. In effetti Yoga, Tantra e samkhya erano le tre filosofie di realizzazione dell'uomo, imposte alle origini, poi radunate di fatto in una soltanto (se i ricordi non son fallaci, ma a noi moderni, i particolari poco importano). Spiegarono la storia di Siva (Shiva) e Sakti (che nella tradizione personifica la dea Parvati), e del loro significato più profondo che era l'antitesi di ogni cosa. Maschio e femmina, creatore e distruttore, spirito e materia, intelligenza ed energia, insomma la creazione stessa. In parole povere lo stesso identico concetto di Yin e Yang della filosofia taoista. I due sono rappresentati anche esteticamente come una perfetta antitesi. L'uno, eramita, trasandato, ricoperto di pelli di animali e di cenere, l'altra indossa abiti raffinati, e adornata di gioielli di ogni tipo. Siva tra le sopracciglia possiede il terzo occhio, l'occhio della saggezza e dell'onniscienza in grado di vedere al di là della comune visione. Attorno al collo Siva porta un serpente, così come alle volte un serpente è raffigurato arrotolato attorno al linga. Il serpente è simbolo dell'energia latente presente nell'individuo, la kundalini, immaginata arrotolata alla base della colonna vertebrale, fonte di potenza sessuale e mentale.
Ci raccontarono pure brevemente la storia di Kama e di Ganesa.
Kama, di cui noi oggi conosciamo le sue "brevi frasi o insegnamenti" da cui kama-sutra (gli insegnamenti di Kama). Kama era il Dio del desiderio, e un giorno voleva distogliere Shiva dalle sue meditazioni, e gli lanciò una freccia amorosa (il corrispondente del latino Cupido, che era il dio greco EROS). Shiva, grazie al suo terzo occhio, inceneri Kama. Parvati era rimasta addolorata da questo fatto, e Shiva fece la grazia di farlo risorgere. La storia sembra indicare che c'è un tempo per ogni cosa, per votarsi alla castità e fermarsi a riflettere, e altro per darsi al piacere sessuale. (molto nudista come rappresentazione di intenti).
Ganesa (chiamato di solito Ganescia). Un giorno Parvati voleva fare il bagno nell'olio, quindi per stare tranquilla si raschiò un po di pelle, e fece un ragazzo che pose a guadia della sua dimora. Avvenne che ritornò Shiva e trovato l'intruso, chiese si suoi scagnozzi, i Gana, di affrontarlo. Il ragazzo vinse su tutti. Altri dei parteciparono, ma il ragazzo era invincibile. Al che scese in campo direttamente Shiva, che mozzo la testa del ragazzo con un colpo del suo tridente. Parvati rimase addolorata della fine di quel ragazzo che non aveva fatto altro che obbedire ai suoi ordini, e Shiva ordino che si prendesse la testa del primo animale che passava di li. Fu trovato un elefante, e la sua testa fini sul collo del ragazzo. Poi Shiva lo messe a capo dei suoi bravi, e lo chiamo Ganapati (capo dei Gana), e ordinò che gli uomini gli odvevano adorazione prima di ogni attività. Ganesa è "sovrano delle categorie" e per questo "dio degli ostacoli" e anche "guardiano del corpo". La sua conformazione era l'espressione della dualità uomo-dio, in cui il microcosmo rappresentato dal corpo umano, era dominato dal macrocosmo rappresentato della testa di elefante, (mito molto caro nell'induismo) e questo rappresentava l'unione e l'identità di umano e divino.
Shiva, essendo il dio supremo (dopo aver snobbato Brahma e Vinsu, e fatto crollare la cosiddetta Trimurti, o Trinità hindu), era capace di tutto. Poteva essere la persona più umile e buona, e incenerire con uno sguardo chiunque lo contrastasse. Poteva creare mondi con uno schiocco di dita, cosi come poteva distruggerlo con un battito d'occhi. Ma Shiva era soprattutto un essere buono, dispensatore di vita, allegro, gioviale, magnanimo (Sive significa "favorevole, propizio"). Shiva amava moltissimo ballare, e meditare.
Shiva è il signore di tutti gli yogin (i praticanti dello yoga), è l'asceta perfetto, colui che tramite la meditazione prende coscenza di se, acuisisce la calma, la riflessione, e sa aprire gli occhi su chi ha davanti, leggendone l'anima.
Ma Shiva è anche il ballerino. Per lui il mondo non si crea, si balla. DUe sono i balli principali che lo rappresentano: la nadanta, che è il ballo della creazione, in cui ogni movimento è legato al ciclo della vita, e la Tandava, che era la danda della distruzione e della morte. (questa è la danza che faremo poi poco dopo, dovendo annientare il vecchio io, per trovare il nuovo io interiore)
E ora cominciarono a parlare di un altro culto importantissimo in questa serie di credenze. Il LINGA, italianizzato in lingam.
Shiva dice "dove si trova un sesso eretto, sono presente io stesso". Nella cultura antica spesso è riportato il culto del fallo, ma quello di Shiva è particolare. Per loro il linga ha due aspetti, esterno, ben visibile e interno.
Il linga esterno è rozzo, e viene adorato da persone semplici, che hanno solo visioni materiali della vita.
Quello interno è sottile ed eterno ed è percepibile solo a coloro che hanno raggiunto la conoscenza.
Il linga esterno è rappresentato ovunque con colonne, o cose più realistiche, ed è destinato a preghiere di attività e fecondazione, di produzone di seme vitale.
Quello interno può, se conosciuto e studiato, dare vita a quello esterno, quindi dare ancor più piacere, ed è di questa forma di conoscenza l'argomento di cui si occupa il tantra.
CI lessero questa citazione "Coloro che non vogliono riconoscere la natura divina del fallo, che non comprendono l'importanza del rito sessuale, che considerano l'atto sessuale indegno e spregevole, oppure una semplice funzione fisica, sono sicuri di fallire nei loro tentativi di realizzazione materiale o spirituale."

"Ed eccoci a noi, cari signori. Dovete stare molto attenti. In giro si vocifera che il tantra sia una scusa per ricevere masturbazioni o sesso da altri. Nulla di più falso!! Il tantra aiuta a riconoscere la natura, la potenza della stessa, aiuta a godere e ad avere orgasmi con la visione di un tramonto, aiuta a conoscere il proprio corpo, a risvegliare sensi sopiti o mai conosciuti. Il tantra sarete sempre da dove avete iniziato, non saprete mai dove terminerà. Non c'è limite alla conoscenza del tantra. Il tantra non è destinato a far sesso, ma si fa sesso bellissimo col tantra. Che significa? Significa che quando uno impara a non cercare l'orgasmo fisico, ma quell'insieme di emozioni e sensazioni che fanno parte della vita tutta, tutto sarà orgasmo cosmico. E di conseguenza, anche quando farete sesso, se vi applicate le conoscenze tantriche, non ci saranno limiti, e ciò che otterrete, anche il misero orgasmo fisico conosciuto da tutti, sarà tutta un'altra cosa.
Quando sentite o sentirete in giro che adepti del tantra sono stati in orgasmo per tante ore, non pensate da umani, del tipo, parlando male, che ha fatto una trombata lunga ore, o che ha eiaculato per altrettante. Il fisico uno è e quello rimane, coi suoi tempi e stadi. Ma il seguace del tantra ha la capacità di godere di ogni gesto, colore, profumo, azione a cui ha accesso, e l'insieme di queste cose farà si che non sarà un semplice crescendo, ma un godere di ogni cosa in ogni attimo. E questa sensazione la potrete provare poi in ogni cosa che farete: dal mangiare, ad una passeggiata, ad una chiacchierata, a guardare un fiume che scorre, ad un tramonto, a tutto. Ora stiamo in silenzio qualche minuto, poi chi ancora ha voglia di proseguire su questa strada, rimanga li seduto e cominceremo. Chi non se la sente, è pregato di lasciare la stanza in silenzio, accompagnato dal nostro saluto e rammarico"
(continua)

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 23:33:27  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
bello leggere la stessa seduta una volta dalla vista femminile e una volta da quella maschile raccontato nella stessa ora senza conoscere il pensiero del altro

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 23:54:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
(continua)
Io mi guardo con mia moglie. La tensione creata dal racconto, per quanto succinto, di Francesco, e le promesse di Benedetta, han fatto colpo. La curiosità è paurosa. Lei ha la pelle d'oca, io sento un brivido percorrermi il corpo.
Lei aveva già sentito la storia di Shiva, ma finalizzata allo yoga. Questo punto di vista non glielo avevano spiegato, ma ora capisce perchè le chiedevano di partecipare agli Yoga nudi, che erano tutta un'altra cosa. E ora eravamo qui, al livello più alto. Non saremmo usciti. Al massimo non avremmo capito nulla, ma dovevamo provarci.
Ecco che ci siamo!!! Si continua. Nessuno era uscito. Ci fu un brevissimo giro di presentazioni. C'erano singoli e singole, copiie etero e coppie gay, separati e non.... tutta gente però che voleva conoscere, imparare di più. Della vita. Senza paure...almeno a parole, perchè la prima cosa che disse Francesco fu: "ora continuiamo, e faremo una tandava un po modificata. Dobbiamo cercare di annullare il nostro vecchio io per farne nascere uno nuovo, desideroso di conoscere ed imparare senza paura.
Balleremo sulle note di questa musica https://www.youtube.com/watch?v=XPd9be8R5bA e altre simili, e vi consiglio vivamente di mettere a nudo voi stessi senza remore, cominciando proprio dai vestiti, per poi passare alla vostra anima. E dando il buon esempio, sia lui che Benedetta si tolsero il pareo. Eravamo in un villaggio nudonaturista, eppure quasi nessuno, anzi nessuno si tolse il suo. Il pudore aveva il sopravvento.
Vennero spente le poche luci, vennero accesi altri incensi, le poche candele tremolavano gettanto strane ombre attraversando i corpi.
(nota, consiglio di far parte il link della musica in sottofondo mentre leggete il resto).
Ci mettemmo in piedi, sparsi per la stanza, e chiudemmo gli occhi come richiesto. Parti la musica, e cominciammo a danzare come più ci veniva, lanciando gambe e braccia verso direzioni indefinite, piegandoci come più ci veniva naturale. Era tutto un contorcersi di corpi. Vedendo più tardi il video fatto nell'occasione, sembravamo tutti ubirachi. Ci muovevamo come invasati, forsennati, chi lentamente, chi come un rokkettaro drogato, chi abbracciando se stesso, chi passando le mani su tutto ciò che gli capitava a tiro, una finestra, una parete, un corpo!!! Pian piano Benedetta e Francy giravano tra di noi, e ci scioglievano i parei. Tutti caddero, ma nessuno face un cenno di fermarsi, di volerlo rimettere. Ma nessuno e dico nessuno ha mai messo le mani in zone particolari. Solo schiene, teste, braccia, e gambe vennero sfiorate, lambite.
Nel frattempo i due maestri cominciarono a dirci di aprire, se volevamo, gli occhi. Nel buio quasi totale, vedevamo solo dei piccoli pezzi di pelle illuminati, persone che vagavano per la stanza, cosi come altre che si accarezzavano a vicenda, ma senza nulla sfiorare. Incredibile!!
La danza durò oltre un'ora, ed eravamo tutti sudati fradici, stanchi ma pieni di noi. Si sentivano respiri pesanti, stanchi, vogliosi, ma realisticamente soddisfatti, come se avessero fatto chissà cosa. La danza rituale aveva dato i suoi effetti anche se eravamo totalmente inesperti.
Le candele aumentarono di numero, la musica venne abbassata, i due maestri cominciarono a prenderci per mano, e a metterci in cerchio. Quando fummo tutti fermi e pronti, ci venne chiesto di stabilire con forza e volontà quale fosse il nostro personale traguardo che volevamo raggiungere. Ci mettemmo tutti a pensare: cosa voglio raggiungere?
Boh, io ero curioso, ora sono interessato.
Io avevo voglia di un massaggio, e qui mi son trovato in uno stage di roba strana...ma le premesse son bellissime, voglio arrivare in fondo.
Capperi io voglio trovare la forza di soddisfare il mio compagno, e avevo sentito parlare del tantra, e ora son qui.... che voglio...,lo so, ma come chiamarlo.

In queste riflessioni silenti, all'improvviso, usci l'urlo di Benedetta: " consapevolezza"
Ah, era questo che dovevamo esprimere? O cavolo!! E allora vai: "rinnovamento", "rinascita", "nuova vita", "vivere"... e tanti altri propositi, ognuno il suo...urlo, che era e sarebe stato tutto un programma!!!

(continua)

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 01/12/2014 : 23:57:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
dingopino ha scritto:

bello leggere la stessa seduta una volta dalla vista femminile e una volta da quella maschile raccontato nella stessa ora senza conoscere il pensiero del altro
non solo alla stessa ora, ma con le stesse immagini, nemmeno ci fossimo messi daccordo.
Due son le cose, o Giulia ha vissuto le stesse esperienze, o la sua fantasia ha colto nel segno e gli ha fatto vedere cose reali...
A prescindere, magnifico!!!

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

fabio-anto.
iNudistnovello


Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


4 Messaggi

Inserito il - 02/12/2014 : 08:05:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Complimenti sinceri a tutti gli scrittori.
Fabio & Antonella

Fabio & A.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 02/12/2014 : 15:02:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
fabio-anto. ha scritto:

Complimenti sinceri a tutti gli scrittori.
Fabio & Antonella



A nome di tutti quelli che finora hanno voluto contribuire e anche di tutti quelli (mi auguro numerosi) che vorranno farlo, vi ringrazio.

Dato che in questo tread nato x scherzo, si parla di cose "nudiste ma non necessariamente nudiste", ricevere un apprezzamento oltre che piacere da la certezza che nessuno nel forum è rimasto infastidito da
questo tipo di variazione sul tema.

Mi auguro che gli altri eventuali lettori possano dirci, al pari vostro, se piace oppure indispone.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 02/12/2014 15:03:25
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 02/12/2014 : 15:08:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
84giulia ha scritto:




(Continua ...)

[i]
... Mmmhhh ... L'atmosfera è davvero romantica ... Tutto è morbido ed ovattato ...
(omissis)





Unamicodimax e Sim direbbero: strepitoso

Come An invece: strepitoso (ma essendo per caratteristica intrinseca quello che sono) aggiungo anche:
"Ma cosa ti stavi fumando?"

Scherzi a parte...come accadutomi durante "l'edificazione" de "Il sole è nudo", mi state sbalordendo tutti.




[b]Immagine:

8,45 KB




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 02/12/2014 15:16:37
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 02/12/2014 : 20:00:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
(continua)
Gli urli erano stati emessi. Strano a dirsi, ma quell'urlo rappresentava un progetto da ricercare, e nelle poche ore dell'intero programma. Che poi però, ce lo dissero chiaro, doveva avere una continuazione. Loro ci avrebbero dato degli imput, ma di un mondo di conoscenza senza fine. Stava a noi, poi, una volta a casa, continuare il viaggio se piaceva, e crescere nel tutto.
Si era fatto ormai quasi l'una, e ci lasciarono liberi per il pranzo. Appuntamento ad un nuovo lavoro di gruppo per il pomeriggio.
Una cosa molto simpatica successe: eravamo arrivati tutti timidi, dubbiosi, pudici, a malapena un saluto da lontano con un cenno della testa.
Stavamo uscendo nudi, senza nulla dietro che non le chiavi di casa, bungalow e quant'altro, stringendoci la mano, abbracciandoci, dandoci baci sulle guance, come vecchi amici che si conoscevano da sempre.
Vero, non eravamo speciali, questa cose accadono anche in altre situazioni, ma si era creata un complicità strana. In qualche modo quel vivere assieme le poche emozioni, i racconti, ci avevano uniti, fino a farci confessare tra di noi. In fondo il grido finale era ciò che mancava ad ognuno di noi, e che capendo quel poco che avevamo capito, abbbiamo esternato a tutti le nostre mancanze emozionali, sociali, con la promessa di raggiungerle tutti assieme. Non sapevamo ancora che i nostri risultati non sarebbero cessati al nostro progetto, ma che in qualche modo avremmo acquisito anche quelli di tutti gli altri.
Tanto per continuare il bel gruppo che avevamo formato, decidemmo di andare insieme allo stesso ristorante. E li ci raccontammo ancora, un po nei particolari. Davvero l'umanità è di un vario pazzesco. Persone apparentemente tranquille che invece vivevano crisi profonde. La ragazza che veniva da sola, perchè il marito odiava le coccole, era uno di quelli "stenditi e fammi v....".
Il ragazzo fidanzato da poco, che capiva che doveva donarsi di più alla sua fidanzata, venuto con la speranza di avere durate infinite (confidò che aveva saputo delle nove ore di sesso millantate da Sting, e ora capiva già che non erano nove ore di "spingi spingi", ma nove ore di orgasmo continuato, ma di tipo completamente diverso, eppure molto ma molto più soddisfacente).
C'era la coppia gay che voleva trovare la giusta sintonia di rapporto. C'era la lesbo che odiava continuare ad essere un "cammionista". C'era il singolo che praticava yoga, e che aveva capito che poteva aspirare a salire di più sull'albero della conoscenza. C'era il fisioterapista che voleva ampliare il suo mondo, che aveva capito che non poteva fermarsi a raddrizzare una schiena, ma che doveva salire di livello.
Insomma, la cosa buffa, è che li dimostrammo che nessuno di noi sapeva un piffero del vero spirito tantrico. Tutte dicerie, false speranze, millanterie.
Una delle cose che capimmo subito era la differenza tra tantra bianco e rosso. Il bianco era quello più destinato alla percezione della natura, il rosso all'affinità dei sensi. Imparammo anche che molti insistono e si chiudono sullo scambio uomo donna, cosa più che fuorviante ed infondata. La dualità può essere relegata fin nella stessa persona, perchè tutti siamo capaci di cose contrastanti, tipo amore e odio, dolcezza e durezza, avarizia e magnanimità, e tanto altro simile, e nulla di più falso che i sensi ossano essere stimolati e capiti solo se si rispetta la dualità tra coloro che ricevono e coloro che donano.
Questo può essere vero se si fosse trattato solo di sesso, e finalizzato agli etero, ma qui si parlava di persone, indipendentemente da cosa avevano tra le gambe, e da che genere sessuale appartenessero, e su come una persona potesse donare il risveglio dei sensi, l'acquisizione degli stessi, indipendantemente e senza doppi tripli fini su chi era il ricevente.
Tutto ciò ci piacque molto. CI mise allegria e attesa che venisse l'ora di proseguire.
Mi venne in mente il trattamento visto dal corvo nero di pochi giorni prima....ma cavolo ci aveva insegnato di vero? Alcuni punti erotici e come stimolarli? Non era quasto il tantra, anche se esso stesso li usa. Mi senti un cretino ad aver rifiutato un massaggio solo perchè era un uomo, e mi sentii truffato per le cose che ci aveva propinato, sotto un'aura di infinita saggezza.


Caffè, sigaretta...era ancora presto. Tutti insieme decidemmo di dirigerci verso la piscina del ristorante, che risultava vuota da clienti, e ci stendemmo sui lettini.
Dopo un po cominciava a far caldo, erano pur sempre le due. Cominciavo a sudare. MI sollevai dal lettino, mi guardai intorno e..."ma che cavolo sto facendo? Son in un posto nudista, sono in piscina, sotto il sole, con questi ci siamo da poco abbraccicati tutti nudi, e ora per prendere il sole sto col pareo?"
E fu cosi, che pur da novellino, presi coraggio e feci la prima mossa. Mi alzai, tolsi il pareo, e rivolgendomi a tutti, dissi a voce alta "ma scusate, stiamo portandoci in giro o cosa? Io non voglio sudare ne voglio rimanere a chiappe bianche".
MI moglie mi guardò un po interdetta, non se l'aspettava un mio cambio cosi repentino di liberazione da falsi pudori, ne fu felice, e mi segui a ruota. Tempo due minuti scarsi tutti gli altri erano stesi biotti e satolli a fare la pennichella pomeridiana, prima di tornare a lezione.........
(continua)

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 03/12/2014 : 16:28:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

(continua)

...Si era fatto ormai quasi l'una, e ci lasciarono liberi per il pranzo....

...Caffè, sigaretta...era ancora presto....
(continua)


Ma quanto dura questa pausa pranzo?
Sto aspettando di conoscere il resto della storia!





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 03/12/2014 : 20:31:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Cacchio, stanno prendendo il sole, si stanno abbronzando ciò che dopo useranno, pazienta!!!

(Mi sa che ora si che ti ho messo il pepe addosso ahahahah)

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 03/12/2014 : 21:29:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Ma nooooo mi conosci: sono un freddo!

La mia è solo sete di conoscenza.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000