Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Cibo sano, vivere bio e dintorni
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 Cibo sano, vivere bio e dintorni
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 14/12/2014 : 20:09:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dentifricio all’argilla verde

Ingredienti: argilla verde, glicerina, sale fino, olio essenziale di menta, un barattolino vuoto e pulito, un cucchiaino (sarebbe da preferire una spatolina di legno, per far sì che i metalli non vengano a contatto con gli ingredienti).

Preparazione: Mettere 3 cucchiaini di glicerina nel barattolino. Aggiungere 8/9 gocce di olio essenziale. Potete scegliere tra menta, tea tree (ne bastano tre gocce), salvia, lavanda. Anche un mix va bene. Aggiungere 3 cucchiaini di argilla verde e mescolare bene. Aggiungere un cucchiaino di sale fino, anche non colmo, e mischiare bene. Addizionare argilla finché il composto non risulti liscio e omogeneo, ma non deve colare.

Caratteristiche: questo dentifricio, oltre ad assicurare una corretta igiene orale, è anche gradevole e fresco, grazie alla glicerina che addolcisce e alla menta che rinfresca. Per utilizzarlo, intingere lo spazzolino asciutto nel barattolino, prelevare una minima quantità e lavarsi i denti.

Dentifricio all’olio di Neem

Ingredienti: bicarbonato di sodio, olio di Neem, olio di tea tree, olio di menta piperita, glicerina.

Preparazione: Miscelate 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio con 2-3 gocce di olio di Neem, 2-3 di olio tea tree e 2-3 di olio di menta piperita. Aggiungete all'impasto della glicerina per creare una pasta densa. Si utilizza spalmato direttamente sullo spazzolino asciutto in piccole quantità.

Caratteristiche: indicato per chi ha denti e gengive sensibili. In questi casi un ottimo aiuto viene dalla natura e si chiama olio di Neem. Utilizzato da sempre in India per l'igiene orale, l'olio di Neem è uno straordinario antimicrobico e antifungino.

Gli ingredienti di cui abbiamo bisogno e le loro proprietà

Per fare una buona miscela occorrono, di base, argilla bianca o verde, glicerina, olio essenziale di tea tree, menta piperita, salvia, lavanda, olio di Neem. Queste sostanze aiutano i denti a restare in perfetta forma, contrastano le infezioni e prevengono le malattie delle gengive e della mucosa della bocca.

Argilla bianca: ha proprietà antisettiche e disinfettanti, battericide, cicatrizzanti e deodoranti. È una sostanza rimineralizzante, grazie alla presenza di silice, magnesio, ferro, alluminio e calcio.

Argilla verde: disinfettante, cicatrizzante, rimineralizzante.

Glicerina: la glicerina (o glicerolo) è un liquido viscoso, incolore, solubile in acqua, insolubile in etere, cloroformio e oli grassi. La glicerina si ottiene come sottoprodotto nel processo di saponificazione dei grassi o per idrolisi degli stessi. Serve per preservare il prodotto dalla disidratazione: a dosaggi elevati svolge un’ottima attività idratante e plastificante nei confronti dell’epidermide e, se utilizzata in percentuale elevata all’interno del prodotto (oltre il 40%), svolge un’attività conservante.

Tea tree oil: l'olio essenziale di Malaleuca alternifolia ha proprietà antibatteriche, cicatrizzanti, antimicotiche e antiodoranti. Perché il tea tree sia efficace sono sufficienti poche gocce.

Menta Piperita: proprietà dissetanti, rinfrescanti, antispasmodiche, digestive, antifermentative e decongestionanti.

Lavanda: contiene oli essenziali molto attivi che le conferiscono proprietà antisettiche, disinfettanti, vasodilatatrici, antinevralgiche, cicatrizzanti, diuretiche, per i dolori muscolari e artritici ed è considerata anche un leggero sedativo.

Olio di Neem: anti-microbico e anti-fungino.


NOTA occhio ad argilla e bicarbonato. Alla lunga, come dice andrea, rigano i denti, tolgono splendore prima, e poi ti mandano dal dentista per rifare la smaltatura. Io per tenere sotto controllo tartaro et similia, preferisco, tipo una volta al mese, fare una lavata con acido citrico (quello che si usa per le varie bibite, e come anticalcare per gli apparati in alluminio, tipo ferri da stiro, macchineda caffè). Una piccola presa sullo spazzolino bagnato, pizzica un po, ma si scioglie prima di aggredire, e fa un buon lavoro.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 14/12/2014 : 22:55:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il problema in quella ricetta e la glicerina che si trova anche nella dentifricie. Emolto difficile da levare dai denti dove crea un film che impedisce la nutrizione del dente dal esterno. si dovrebbe sciacquare la bocca almeno 25 volte per levare la glicerina.
Per quello uso il sapone di Marsiglia perché contiene solo acqua soda e oleo di oliva niente glicerina ma deve essere questa originale

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 14/12/2014 : 23:03:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
la glicerina più che originale 100%vegetale
però senza non è meglio sapone di Castiglia che contiene più olii quindi è super nutriente?

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!

Modificato da - Andrea vi in data 14/12/2014 23:07:46
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 14/12/2014 : 23:15:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Andrea vi ha scritto:

la glicerina più che originale 100%vegetale
però senza non è meglio sapone di Castiglia che contiene più olii quindi è super nutriente?

Si certo se lo trovi nella tua erboreteria va benissimo importante che non contiene glicerina, non dico che non e naturale ma crea un film appiccicoso sullo smalto dei denti che impedisce la auto guarigione dei denti (che esiste anche se il dentista non crede, a parte il mio che ha visto che una piccola carie e sparito da se)

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 14/12/2014 : 23:40:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
non vorrei dir nulla, ma dimenticate che il sapone nero (che ha in più solo le ceneri, da cui si forma l'idrossido di potassio che crea il sapone liquido), e le sue versioni europee, senza ceneri, e con idrossido di sodio al posto del potassio (da qui la solidità del sapone), nel formato Castiglia e Marsiglia verde, sono esattamente identici per componenti, quantità, processi, e utilizzi vari.

sapone nero
olio di oliva o palma (eventualmente più olio di alloro)
ceneri di buccia di platano, o coccie di cacao, o altro (da cui si formerà irdossido di potassio)
acqua

450 grammi di grasso vegetale
170 millilitri di acqua
60 grammi di soda
ceneri in quantità a seconda del nero che si vuole ottenere.
Nota: nella norma è liquido o a gel. Quello semisolido è cosi perchè fatto asciugare all'aria anche oltre 12 mesi.

sapone di castiglia

1 kg di olio di oliva
300 gr di acqua distillata
128 gr di soda caustica


sapone di marsiglia

350 gr di acqua preferibilmente distillata (a caldo)
280 gr di acqua preferibilmente distillata (a freddo)
1 kg d’olio extra-vergine d’oliva
134 gr di soda caustica

A ognuno di questi possono essere aggiunti oli essenziali per la profumazione o per "stimolazioni" extra

Come potete ragionarci sopra, l'uno praticamente equivale all'altro.
L’idrolisi dei corpi grassi produce del glicerolo e una miscela di carbossilati (di sodio o di potassio) che costituisce il sapone.
Anche la glicerina, nella forma di glicerolo, è un sottoprodotto della saponificazione, che può essere tolto o lasciato. Se lasciato, il sapone avrà proprietà idratanti.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 15/12/2014 : 02:04:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
scusa ma il sapone di Castiglia si differenzia dal Marsiglia proprio perché oltre all'olio d'oliva ne usa altri come quello di semi di canapa o di palma o di cocco,non esiste una ricetta unica ma comunque si usano altri olii oltre a quello d'oliva

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 15/12/2014 : 17:45:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.ilsaponedimarsiglia.it/contents/it/d8_conosciamo_il_marsiglia.html


Quali sono le caratteristiche peculiari del vero Marsiglia?
Il metodo di fabbricazione del Sapone di Marsiglia è stato stabilito nel 1688 dal ministro Colbert della Casa Reale di Luigi XIV, e prevede che esso venga fabbricato con solo olio di oliva. Questo editto era volto ad impedire che il sapone venisse fabbricato con altri grassi (di origine animale) dal basso costo, da parte di saponifici poco onesti.
E ancora oggi il vero Marsiglia è fabbricato con soli oli vegetali (oliva, palma, arachidi e cocco), e non contiene nessun altro additivo di sintesi, nemmeno profumo.
Questo lo rende autenticamente ipoallergenico e biodegradabile al 100%, indicato per un numero incredibile di utilizzi (per le possibili applicazioni, clicca qui)


Questo è uno dei siti più completi in merito. Ce ne sono a bizzeffe... Come puoi vedere, cambia il nome della località e basta.

In verità, se prendi un commerciale, un "già fatto", dovresti analizzare l'etichetta dei componenti. Ho trovato tante sorprese nel tempo, soprattutto con i gel. Noi ci preoccupiamo del triclorosan, ad esempio, ma non guardiamo mai i conservanti.
La verità? Che di completamente naturale non esiste più un cavolo, al di la del nome che abbia. L'unico vero naturale sarebbe quello che uno si fabbrica da solo, se proprio vuol essere fiscale.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 15/12/2014 : 21:43:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
oddio su internet roba di qualità se ne trova,io il grosso l'ho comprato da un negozio inglese,certo se ti devi accontentare di quello che passa l'erboristeria di fiducia la scelta per quanto bravi siano è forzatamente limitata rispetto al web

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

semerchet
iNudistnovello

Semerchet

Città: Roma - Como - Svizzera


7 Messaggi

Inserito il - 11/01/2015 : 14:30:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:
[Mi sembra il ragionamento che fanno le multinazionali che vogliono propinarci i loro prodotti OGM ed altri che sempre più si allontanano dalla natura e noi siamo parte della natura.
...
Bisognerebbe anche sapere che a volte gli studi "scientifici" sono mirati per ottenere dei risultati a favore o contro usando ceppi di cavie geneticamente selezionate ...In ogni caso, studi o non studi, basterebbe applicare la logica.


Non è questo il luogo corretto, forse, dove poter parlare di come si svolge la sperimentazione scientifica che riguarda l'uomo, anche perché è un argomento talmente complesso e richiede talmente tanti approcci mutlidisciplinari (clinco, pre-clinico, legale, epistemologico, fino alla politica) che non si può certo esaurire in poche righe. La ricerca scientifica è una cosa serissima.
Per molte (non tutte) le sperimentazioni pre-cliniche, si utilizzano linee cellulari e cavie (simili ai topi), anche, se necessario alla logica che c'è dietro, geneticamente selezionati per essere mutanti per un determinato gene. Sono operazioni lunghe e complesse, e molto costose, quindi se non ce ne fosse bisogno sarebbe interesse di tutti poter saltare questo passaggio. Si utilizzano le cavie ("i topi") non sulla base dell'assunto che noi saremmo come dei toponi di 70 Kg. In ogni caso, ogni sostanza terapeutica per passare dalla pre-clinica alla clinica deve essere testata sia sui rodent che sui non-rodent.
Perché tutta questa spatafiata? Solo per segnalare che la ricerca scientifica seria non è una cazzata né uno strumento per propinare indecenze per il tornaconto delle multinazionali (quali). Dalla Dichiarazione di Helsinki in poi la Ricerca non è abbandonata a sé stessa ma deve aderire alle regole della GCP, valide a livello universale e armonizzate tra i vari paesi.

So che tra un po' mi pentirò di aver scritto questa lunga sbrodolata, ma quando si parla di questo mi si accende l'alert...

Et in Arcadia ego
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000