Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Referendum
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 Referendum
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 9

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 03/04/2016 : 09:25:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Eroe, ammetti te stesso che i referendum per la maggiore sono inutili. Inutili perché ci vuol perseguire qualcosa, gli cambia nome, ma non ne cessa l'utilizzo.

Parli di segnali. E quando mai il governo in carica, di destra sinistra o centro ha mai dato retta ai segnali?

Pensa a quelli sui finanziamenti ai partiti, o a quello sul ministero del agricoltura. O a tanti altri simili. Gli cambiano nome, è tutto torna come prima.
E noi felici e contenti? Un piffero. Piuttosto cornuti e mazziati.

Il nodo è qui. Per il resto del mio pensiero ho già risposto sopra.

Per me il vero segnale è fare e cercare di sollecitare politiche diverse, sia sull'energia che sul riciclo che sul consumo, anzi questo in primo luogo, perché meno consumo significa meno energia necessaria e di conseguenza meno riciclo necessario.

Dovremmo per me agire alla fonte del problema. Se fa freddo, inutile chiudere solo qualche finestra. Meglio costruire case ben coibentate, mettere doppi vetri efficienti, farle energeticamente produttive e non dispersive. Agire a monte è più produttivo che tamponare a valle.
Se un fiume ha argini deboli, prima di pensare a sollevare argini, vediamo se possiamo e riusciamo a far sì che la portata d'acqua sia congrua.
Si possiamo fare entrambe le cose, ma la prima è temporanea, risolve solo una singola inondazione. La seconda evita il problema per sempre.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

maro58
iNudistfedelissimo

mio


Regione: Lombardia
Città: milano


3214 Messaggi

Inserito il - 03/04/2016 : 11:25:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Solitamente entro nel forum per divertimento ma questa volta debbo fare i complimenti a chi è intervenuto sul tema.
Veramente interessante.
Ho letto i vari interventi tutto d'un fiato ed il giorno dopo entravo per leggere se vi era stato qualche aggiornamento.
Alla faccia del tanto qui si discute solo di piselli e passere al vento !
Come tutti ho la mia idea sull' argomento che ho espresso all' inizio e non è cambiata, ma veramente complimenti a tutti !
L'ho già detto una volta e lo ribadisco: è bello far parte di un gruppo di persone con idee diverse ma che rispettano le idea altrui, o almeno tentano di farlo.
Grazie a tutti quelli che sono intervenuti.



vivi come pensi o finirai col pensare a come hai vissuto - vivi come puoi, perchè come vuoi non puoi - marino
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


782 Messaggi

Inserito il - 03/04/2016 : 19:24:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ripropongo una riflessione già accennata in un precedente post.

L'Uomo sta solamente manipolando elementi presenti sulla Terra che, pur essendo tutti "naturali", non sono tutti innocui. Esistono in natura elementi tossici, pericolosi e radioattivi. Alla luce di notizie tipo questa: http://it.sputniknews.com/italian.ruvr.ru/2014_04_25/L-inquieto-Senza-Nome-1718/ siamo certi che l'uomo riesca a fare più danni di quanto la Terra non riesca a fare da sola?

È evidente che il mio non vuole essere un invito ad inquinare, ma forse dobbiamo anche non colpevolizzarci troppo, visto che lasciamo sulla Terra gli stessi prodotti (seppur manipolati) che la Terra ci ha dato.


Datemi un po' di aria fresca, le mie mazze da golf e una bella ragazza e tenetevi pure l'aria fresca e le mazze da golf.
Torna all'inizio della Pagina

2Tatini
iNudistfedele

2Tatini Felici


Regione: Lombardia
Prov.: Como
Città: Como


734 Messaggi

Inserito il - 03/04/2016 : 20:15:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il link nn è disponibile,cosa diceva?

Stefano
Il nostro profilo sul sito è: http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=35506
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 03/04/2016 : 20:32:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho corretto il link. State attenti quando li inserite, a non mettere punti, virgole o altro alla fine, perché entrano a far parte del link. Insomma lasciateci dello spazio vuoto

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

mario
iNudistfedele

io a zello


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


801 Messaggi

Inserito il - 03/04/2016 : 22:03:49  Mostra Profilo Invia a mario un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Intorno al Referendum sulle trivelle, si è aperta una polemica che merita di essere chiarita nei suoi aspetti di sostanza, al di là dei significati di bandiera che gli vengono attribuiti....

Che senso ha smantellare, o fermare piattaforme già installate e operative (Senza apparenti conseguenze sulla qualità dell’ambiente, prima dell’esaurimento dei giacimenti?)

E che ovviamente metterebbero a rischio, e quindi al licenziamento forzato, migliaia di lavoratori Italiani, ma sopratutto di rinunciare anche alle "quote di energia, made in Italy, quotate in borsa"

Ma siamo sicuri poi, che la chiusura di questi impianti che sono oggetto del referendario in corso (prevalentemente dedicati all’estrazione di Petrolio, e di gas naturale) non avrebbe un impatto negativo in altri ambiti e zone del paese?

(1) Ha mio avviso!!! richiederebbero maggiori importazioni dall’estero, perche non credo che il nostro obbiettivo sia di aquistare "Gas, e petrolio dalla Russia o da altri Paesi produttori" perche comporterebbe un maggior costo per il nostro Paese,

(2) E che per forza maggiore incrementerebbero, anche il traffico commerciale marittimo

Personalmente se voterò, voterò NO, anche perchè trovo disgustoso uno degli slogan adottati da quelli del SI, " Trivella tua sorella"



Mario... Perche' nudi e bello

Socio A.N.ITA.

Il mio profilo sul sito è:
http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=16261


Torna all'inizio della Pagina

carla77
iNudistfedele

calimero


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Paderno d'Adda


996 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 08:57:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carla77  Rispondi Quotando
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=602191979933163&set=a.187490051403360.1073741826.100004270988905&type=3&theater
Ma non si può denunciare chi diffonde stronzate simili? Perchè è notorio che tutte le estati quando andiamo in spiaggia ci succede una cosa simile, vero?????


La pelle è il naturale rivestimento del corpo, l’abito più morbido ed elegante che si possa desiderare di indossare. Delicata, sinuosa, dolce, la pelle esprime una serie di significati, la pelle seduce, comunica, tende a calamitare, esalta ricordi, magie, momenti. La pelle protegge, arricchisce, crea delle caratterizzazioni specifiche di senso. La pelle è bellezza, sensualità, erotismo, tenerezza. L’epidermide, risponde continuamente agli stimoli esterni ed interni, al caldo, al freddo, ai meccanismi interni ed esterni al corpo, alle emozioni, ai sentimenti. La pelle traspira ogni singola sensazione, la pelle cattura gli sguardi, esprime paura, dolore, gioia, commozione, emozione, tenerezza, dolcezza, sensualità. Come un foglio bianco, sul quale scrivere le emozioni, come la sabbia che cambia forma, colore, consistenza, se bagnata, riscaldata, calpestata, cosi la pelle, modifica la sua condizione in relazione a ciò che si sente, a ciò che vi vede, si ascolta, si tocca. (Cit.)
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 09:47:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
carla77 ha scritto:

Ma non si può denunciare chi diffonde stronzate simili? Perchè è notorio che tutte le estati quando andiamo in spiaggia ci succede una cosa simile, vero?????



Io credo che, alla fine, certi slogan siano dei veri e propri autogol.
Come dice Mario poco sopra, personalmente ho sentito molti che non si recheranno a votare proprio per la becera e volgare battuta sul trivellare la propria sorella.

In questo caso specifico (del terrorismo ecologico), gli italiani diffidano sempre degli estremisti di qualunque genere siano.












UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

carla77
iNudistfedele

calimero


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Paderno d'Adda


996 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 11:11:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carla77  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

carla77 ha scritto:

Ma non si può denunciare chi diffonde stronzate simili? Perchè è notorio che tutte le estati quando andiamo in spiaggia ci succede una cosa simile, vero?????



Io credo che, alla fine, certi slogan siano dei veri e propri autogol.
Come dice Mario poco sopra, personalmente ho sentito molti che non si recheranno a votare proprio per la becera e volgare battuta sul trivellare la propria sorella.

In questo caso specifico (del terrorismo ecologico), gli italiani diffidano sempre degli estremisti di qualunque genere siano.











Quanto sei fiducioso... Ti ammiro.


La pelle è il naturale rivestimento del corpo, l’abito più morbido ed elegante che si possa desiderare di indossare. Delicata, sinuosa, dolce, la pelle esprime una serie di significati, la pelle seduce, comunica, tende a calamitare, esalta ricordi, magie, momenti. La pelle protegge, arricchisce, crea delle caratterizzazioni specifiche di senso. La pelle è bellezza, sensualità, erotismo, tenerezza. L’epidermide, risponde continuamente agli stimoli esterni ed interni, al caldo, al freddo, ai meccanismi interni ed esterni al corpo, alle emozioni, ai sentimenti. La pelle traspira ogni singola sensazione, la pelle cattura gli sguardi, esprime paura, dolore, gioia, commozione, emozione, tenerezza, dolcezza, sensualità. Come un foglio bianco, sul quale scrivere le emozioni, come la sabbia che cambia forma, colore, consistenza, se bagnata, riscaldata, calpestata, cosi la pelle, modifica la sua condizione in relazione a ciò che si sente, a ciò che vi vede, si ascolta, si tocca. (Cit.)
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 13:17:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
carla77 ha scritto:

siman ha scritto:

carla77 ha scritto:

Ma non si può denunciare chi diffonde stronzate simili? Perchè è notorio che tutte le estati quando andiamo in spiaggia ci succede una cosa simile, vero?????





Io credo che, alla fine, certi slogan siano dei veri e propri autogol.
Come dice Mario poco sopra, personalmente ho sentito molti che non si recheranno a votare proprio per la becera e volgare battuta sul trivellare la propria sorella.

In questo caso specifico (del terrorismo ecologico), gli italiani diffidano sempre degli estremisti di qualunque genere siano.












Quanto sei fiducioso... Ti ammiro.






Non ammirarmi Carla; ti ringrazio ma, credimi, non ne vale proprio la pena.

Aspettiamo comunque la mezzanotte del 17 e sapremo se è stato raggiunto il quorum.

Se la soglia del 50% più uno degli aventi diritto al voto è stata superata, allora non ci rimane che proseguire nella nostra IMMANE fatica e vedere se:

1) ha vinto il no
2) ha vinto il si

Dopo di che, e qualora avesse vinto il si...

possiamo divertirci a vedere dopo quante settimane,...
(in questi casi, si sa, i nostri politici sono velocissimi e gran lavoratori),
...ci sarà una nuova legge ad hoc che manderà a fare in culo...
A- il quorum
B- i si
C- i no
D- tutti quei milioni mandati in fumo per seggi elettorali e pagamenti vari.

Sono sicuro che vi ricordate tutti che fine hanno fatto le decisioni di noi popolo italiano riguardo:
canone rai,
responsabilità civile dei magistrati,
ministero dell'agricoltura,
finanziamento pubblico ai partiti,
contribuzione sindacale automatica
e forse qualche altro....va a sapere.









UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 05/04/2016 13:23:21
Torna all'inizio della Pagina

nick54
iNudistaffezionato


Regione: Puglia
Prov.: Bari


453 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 18:37:25  Mostra Profilo Invia a nick54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io penso che ognuno debba esprimere liberamente la propria ragione che sia un SI oppure un NO, ma lo deve fare recandosi presso un seggio, e non scegliere la terza via....quella tutta italiana dell'astensionismo.

Chi non sceglie, non vince e non perde, e non può salire sul carro dei vincitori .

E' come se un imputato, attende che il reato si prescriva, per poter poi dire sono stato assolto, si , ma, non hai dimostrato le tue ragioni di innocenza.



Io sono quello che sono, non quello che la gente vuole che io sia.
(Bob Marley)
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


782 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 19:43:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
nick54 ha scritto:

Chi non sceglie, non vince e non perde, e non può salire sul carro dei vincitori .



Non è una sfida che vede vincitori e vinti. C'è chi la pensa in un modo, chi la pensa in un altro e c'è chi pensa che siano soldi e tempo persi. Potessi, esprimerei volentieri il mio voto per evitare il referendum.


Datemi un po' di aria fresca, le mie mazze da golf e una bella ragazza e tenetevi pure l'aria fresca e le mazze da golf.
Torna all'inizio della Pagina

maro58
iNudistfedelissimo

mio


Regione: Lombardia
Città: milano


3214 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 19:49:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Quoto nuovamente, anche se cosa non mi aggrada molto , in toto quanto scritto da siman
Angelo hai mai fatto politica ?
Non faresti politica ?
Sembri eccelso nel dire alle persone quello che vogliono sentirsi dire... hai presente il silvio ed adesso il matteo ?
Per poi metterglielo ove non batte il sole....
Capito perchè sono nudista ?
Il sole mi batte ovunque !!!

vivi come pensi o finirai col pensare a come hai vissuto - vivi come puoi, perchè come vuoi non puoi - marino
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 20:59:42  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alcune risposte a false argomentazioni ..

https://www.facebook.com/serena.fermo/posts/10207388261442268

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 21:09:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
nick54 ha scritto:

Io penso che ognuno debba esprimere liberamente la propria ragione che sia un SI oppure un NO, ma lo deve fare recandosi presso un seggio, e non scegliere la terza via....quella tutta italiana dell'astensionismo.



Non concordo.
Se è vero come è vero che ognuno è libero (anzi è un suo sacrosanto diritto!) di esprimere liberamente la propria opinione col voto, ha (e deve avere) la medesima libertà di -non voto-.

nick54 ha scritto:

Chi non sceglie, non vince e non perde, e non può salire sul carro dei vincitori .



Carro dei vincitori?
E dove sta, nei referendum, questo fantomatico carro dei vincitori?

Per caso tu il canone rai (in possesso o non possesso di un apparecchio televisivo) non lo paghi?






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 21:12:20  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
maro58 ha scritto:

Quoto nuovamente, anche se cosa non mi aggrada molto , in toto quanto scritto da siman
Angelo hai mai fatto politica ?
Non faresti politica ?
Sembri eccelso nel dire alle persone quello che vogliono sentirsi dire... hai presente il silvio ed adesso il matteo ?
Per poi metterglielo ove non batte il sole....
Capito perchè sono nudista ?
Il sole mi batte ovunque !!!




No, mai fatto politica...già non son capace a fare nulla se non a sbottare (ogni tanto  ), figurarsi come mi comporterei a dire: "forse", "vedremo", "chissà" ecc ecc.

Certo, se un partito politico (qualunque!!!!!) mi offrisse di entrare in lista per le politiche...e che son scemo a rifiutare un eventuale stipendio da onorevole e relativa pensione d'oro?

Però ti prometto che, se mai -fantascientificamente- accadesse, ti procurerò quanti più possibili biglietti (gratuiti) di tribuna a San Siro quando la tua innominabile squadra, giocherà in casa. 






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

maro58
iNudistfedelissimo

mio


Regione: Lombardia
Città: milano


3214 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 21:44:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:


Però ti prometto che, se mai -fantascientificamente- accadesse, ti procurerò quanti più possibili biglietti (gratuiti) di tribuna a San Siro quando la tua innominabile squadra, giocherà in casa. 

Vedi che sei uno schifoso politico nato !
***************** VOTATE SIMAN *****************

vivi come pensi o finirai col pensare a come hai vissuto - vivi come puoi, perchè come vuoi non puoi - marino
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 21:52:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Do ragione a nick54 quando il non voto riguarda le elezioni politiche, perché gli astenuti vengono non so in che calcolo strano considerati voti, e divisi. E a prescindere il non votare significa rassegnarsi alla volontà dei pochi che sono andati a votare.

Ma nei referendum, dove conta anche il quorum, il non voto diventa di fatto un voto. Esprime il non senso o la non volontà che quel referendum fosse stato fatto.
Per cui è molto di più di un sì o un no.
È dire ai promotori, a chi ha millantato in un senso o nell'altro: andate a cagxxxxx.

@carla77: l'esmpio da te riportato è quanto io ho definito, impropriamente ammetto, "terrorismo ecologico".
Diffondere immagini del cacchio per sostenere la propria causa.

E sia chiaro, pari pari alle pubblicità Eni in TV in questi giorni, "terrorismo buonista e salutare."

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

nick54
iNudistaffezionato


Regione: Puglia
Prov.: Bari


453 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 22:10:28  Mostra Profilo Invia a nick54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

nick54 ha scritto:

Io penso che ognuno debba esprimere liberamente la propria ragione che sia un SI oppure un NO, ma lo deve fare recandosi presso un seggio, e non scegliere la terza via....quella tutta italiana dell'astensionismo.



Non concordo.
Se è vero come è vero che ognuno è libero (anzi è un suo sacrosanto diritto!) di esprimere liberamente la propria opinione col voto, ha (e deve avere) la medesima libertà di -non voto-.

nick54 ha scritto:

Chi non sceglie, non vince e non perde, e non può salire sul carro dei vincitori .



Carro dei vincitori?
E dove sta, nei referendum, questo fantomatico carro dei vincitori?

Per caso tu il canone rai (in possesso o non possesso di un apparecchio televisivo) non lo paghi?



1) Si, ma il referendum è diverso dalle elezioni politiche, dove ritieni che nessun candidato ti rappresenti, non vai a votare.


2) Penso ai referendum sul divorzio e sull'aborto.....

Purtroppo lo pago, lo pagherei più volentieri se facessero dei programmi più consoni alla intelligenza degli italiani, ma la rai ormai copia i "migliori" programmi di mediaset non accorgendosi che
riscuote un canone.



Io sono quello che sono, non quello che la gente vuole che io sia.
(Bob Marley)
Torna all'inizio della Pagina

nick54
iNudistaffezionato


Regione: Puglia
Prov.: Bari


453 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 22:16:31  Mostra Profilo Invia a nick54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Do ragione a nick54 quando il non voto riguarda le elezioni politiche, perché gli astenuti vengono non so in che calcolo strano considerati voti, e divisi. E a prescindere il non votare significa rassegnarsi alla volontà dei pochi che sono andati a votare.

Ma nei referendum, dove conta anche il quorum, il non voto diventa di fatto un voto. Esprime il non senso o la non volontà che quel referendum fosse stato fatto.
Per cui è molto di più di un sì o un no.
È dire ai promotori, a chi ha millantato in un senso o nell'altro: andate a cagxxxxx.



Mi leggevi nel pensiero, mentre ero intento a scrivere e non avevo ancora letto il tuo intervento, che condivido in toto non perché tu mi dia ragione, ma per il modo in cui l'hai esposta.



Io sono quello che sono, non quello che la gente vuole che io sia.
(Bob Marley)
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 22:50:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 05/04/2016 : 22:53:15  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
https://www.facebook.com/emergenzambienteabruzzo/posts/1089025097806510:0
Mi auguro che nessuno un domani dovrà pentirsi di aver mandato a cagare il referendum in quanto poi sarà troppo tardi.

Modificato da - Eroe in data 05/04/2016 22:55:50
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 00:46:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
A parte che io ho parlato di referendum in quanto istituzioni, e del non voto che significato ha, sempre che non sbaglio, io personalmente credo che a certi problemi e soluzioni il popolo vada a votare solo a "sentimento", senza alcuna cognizione scientifica vera.

Mi sembra di rivivere le lotte agli antitumorali di Di Bella, o delle Staminali, o quelle contro i vaccini, e mille altre battaglie fatte in nome del cuore, ma senza alcuna cognizione di causa, rivelatesi spesso delle enormi bufale.

Io non mi ritengo in grado di capire le reali portate dei problemi, non ho numeri, sapienza e conoscenza, ne tantomeno cognizione delle reali alternative.
Qui vedo solo barricate idealistiche sostenute da persone, che seguono ciò che altri sostengono, senza però che abbiano le conoscenze nel senso di scienza in merito.
Mi chiedo a cosa servono università e lauree, se ogni cittadino può sapere tutto di tutto e avere le cognizioni per discutere di ogni argomento. Io non me la sento di farlo.

Se gli stessi scienziati sono in completo disaccordo, come possiamo noi esere certi di essere nel giusto, sia per il si che per il no?

Io posso solo constatare quanto polverone ci sia in mezzo ai mille comunicati che arrivano, e più ne leggo, più ritengo di non votare, se non altro perchè non ho la scienza e la conoscienza necessaria per esprimete un parere vero su un problema di cui sento solo dire cose sensa senso.

Prendo una parte del blog che ha postato eroe, per commentarlo, dal mio punto di vista di ignorante.

Gas, l’alternativa alle trivelle esiste già: col biometano 4 volte più gas che dalle piattaforme
20 delle 26 concessioni che estraggono gas entro le 12 miglia non pagano royalties
[29 marzo 2016]


sin dall'inizio si parlava di 4 trivelle, altri 21, ora 20 su 106, ma almeno tra loro sanno di cosa parlano? Almeno quante sono lo sanno?


L’ultimo allarme lanciato dal fronte dell’astensione al referendum del 17 aprile sulle trivellazioni in mare entro le 12 miglia è quello su un’Italia messa in ginocchio senza il gas estratto da quelle trivelle e costretta ad aumentare le importazioni dall’estero via nave, Legambiente risponde che «sono tutte bugie» e cita numeri e studi: «Il gas estratto nelle piattaforme oggetto del referendum non arriva al 3% dei consumi nazionali. E, com’è noto, il gas nel nostro Paese arriva attraverso i gasdotti».


-Allora decidiamoci. Sono trivelle petrolifere o di gas?
E se sono di gas, perchè tutti quegli slogan di inquinamenti petroliferi, tipo l'ultimo postato da Carla? Chi sta millantando pericoli? Se gli stessi referendari ammettono si tratta di gas, perchè quel terrorismo petrolifero?

- il gas prodotto in meno non arriverà via nave. Perfetto, però si dovrà comunque acquistare all'estero, o no? Perchè a meno non ne faciamo di sicuro.

- il gas estratto non arriva al 3%...e per un misero 3 %, di gas, mettiamo su tutto sto putiferio? Considerando tra l'altro che le trivelle non chiuderanno, come spiega bene la pubblicità sul referendum, ma varrebbe solo la data di fine concessione, e non la fine dello sfruttamento possibile, a chi giova tutto sto bordello? Fanno proprio schifo qualche milione di mc di gas prodotto in casa.


Ma soprattutto il Cigno Verde sottolinea che «L’alternativa alle trivellazioni di gas in Italia esiste già: con il biometano si può produrre una quantità di gas quattro volte superiore a quella che si estrae dalla piattaforme entro le 12 miglia, creando più lavoro e opportunità per i territori».
Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente, evidenzia che «Il vero grande giacimento italiano da sfruttare non è sotto i nostri mari ma nei territori, e nella valorizzazione del biogas e del biometano prodotti da discariche e scarti agricoli. I numeri sono chiarissimi: già oggi si produce elettricità in Italia con impianti a biogas che garantiscono il 7% dei consumi. Ma il potenziale per il biometano, ottenuto come upgrading del biogas e che può essere immesso nella rete Snam per sostituire nei diversi usi il gas tradizionale, è in Italia di oltre 8miliardi di metri cubi. Ossia il 13% del fabbisogno nazionale e oltre quattro volte la quantità di gas estratta nelle piattaforme entro le12 miglia oggetto del referendum. Il problema è che questi interventi sono bloccati proprio dalle scelte del Governo».


e qui inizia tutta una presentazione di centrali a biometano.
Bene, ottima cosa... vicino a casa mia ne hanno installato uno. Lo riempiono spesso, visto che la macerazione è molto rapida. Quando aprono le paratie, per togliere il già combusto per inserire i nuovi rifiuti, nonostante il deposito si trovi a oltre 3 chilometri, tutta la vallata viene riempita di un puzzo pestilenziale che prende alla gola, e fa soffocare di brutto: impedisce la respirazione. Piccoli e anziani compromessi devono sloggiare dal paese minimo per un giorno, se non due, finchè non arriva un po di vento che spazza via la pestilenza. Non vi dico che gusto abbia mangiare con quella roba nel naso.
Forse non sarà tossica, anzi sicuramente (lo spero) però è un disagio immane. Per anni sono stato a Lido di Dante, dove c'è la trivella più grossa, e non ho mai sentito puzze, non ho mai visto petroli, oli galleggianti, e cozze e telline le abbiamo sempre mangiate in qutita e senza problemi. Non solo, le meduse stazionano felicemente in zona, e sappiamo benissimo che dove l'acqua è inquinate, meduse non ne trovi.
Ma lasciamo da parte i disagi.

MI domando, come già mi sono domandato all'inizio. Fatte salve le fesserie (e si, questo me lo permetto, perche se le stesse associazioni ambientaliste emettono comunicati in completo disaccordo tra loro, tanto da sembrare numeri scritti a caso, tanto per scrivere..... non si può giungere ad alto commento; aggiungendo le pubblicità "spavento" sul petrolio che però è gas), fatto giusta la considerazione di proporre alternative ritenute ancor più valide, visto che danno "maree" di posti di lavoro, e visto che tra allevamento e rifiuti umani di "cacca" ne siamo sommersi, perchè nessun investitore viene sollecitato a tal fine, o perchè non viene a loro stessi l'idea di produrre in tal senso? Che forse non c'è ritorno, che sia una bufala anche il prodotto ipotizzato? Immagino e spero di no, ma allora il problema?
Il governo che non da contributi a tali iniziative? non concede spazi per farle? Potrebbe essere possibile, non sono un esperto.
Vengono pure ipotizzati blocchi di aquisizione di tali prodotti da parte di Snam etc, ma perchè? Li dovrebbe pagare di più, ci sono altri interessi dietro, noi possiamo arrivare a saperlo con notizie certe, e soprattutto, chiudere quei pozzi farebbe cambiare lo staus quo?
Ma allora dico, visto che loro stessi (leggi sopra) ammettono che queste trivelle, di fatto, non sono un problema, o molto minimale, quanto costava meno lanciare la raccolta firme per una proposta di legge in tal senso (produzione da biomasse), nel frattempo sarebbero state costruite, sarebbero diventate operative e produttive, e a quel punto si, far chiudere le trivelle, ma da subito, e non chissà quando? Perchè chiudere ciò che è certo, in attesa che il governo legiferi per far costruire le biomasse, poi farle diventare produttive, poi farle diventare sostitutive?
Prima di chiudere una porta, non è meglio che la stalla sia stata riempita?

LA confusione è tanta, l'incertezza ancor di più. Troppo terrorismo e troppa richiesta di decidere su fatti di cui non sappiamo un bel nulla, ne in bene ne in male, a mio parere.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 01:08:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
@Eroe: Ben venga il biogas, c'è bisogno di tutto e integrare il tutto. E' comunque inefficiente non sfruttare un giacimento fin che si può, poi c'è la questione etica del nostro strano Paese ...ma quando vogliono rubare, son furfanti anche sulle rinnovabili (vedi caso dell'eolico in mano alla mafia).
Torna all'inizio della Pagina

carla77
iNudistfedele

calimero


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Paderno d'Adda


996 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 08:38:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carla77  Rispondi Quotando
quagliozzi ha scritto:

nick54 ha scritto:

Chi non sceglie, non vince e non perde, e non può salire sul carro dei vincitori .



Non è una sfida che vede vincitori e vinti. C'è chi la pensa in un modo, chi la pensa in un altro e c'è chi pensa che siano soldi e tempo persi. Potessi, esprimerei volentieri il mio voto per evitare il referendum.

Idem. E siccome non si può, uno si fa due calcoli: se tutti quelli che conosco voterebbero NO, ma non vanno a votare, è meglio fare tutti insieme così, altrimenti i pochi che voteranno NO hanno comunque perso in partenza.
Io la penso così. E siccome spero in primis che non si raggiunga il quorum, evito anche di perdere tempo con una cosa che credo/spero inutile.
E poi sai che mi frega di salire sul carro dei vincitori, a me basta che perdano i SI.


La pelle è il naturale rivestimento del corpo, l’abito più morbido ed elegante che si possa desiderare di indossare. Delicata, sinuosa, dolce, la pelle esprime una serie di significati, la pelle seduce, comunica, tende a calamitare, esalta ricordi, magie, momenti. La pelle protegge, arricchisce, crea delle caratterizzazioni specifiche di senso. La pelle è bellezza, sensualità, erotismo, tenerezza. L’epidermide, risponde continuamente agli stimoli esterni ed interni, al caldo, al freddo, ai meccanismi interni ed esterni al corpo, alle emozioni, ai sentimenti. La pelle traspira ogni singola sensazione, la pelle cattura gli sguardi, esprime paura, dolore, gioia, commozione, emozione, tenerezza, dolcezza, sensualità. Come un foglio bianco, sul quale scrivere le emozioni, come la sabbia che cambia forma, colore, consistenza, se bagnata, riscaldata, calpestata, cosi la pelle, modifica la sua condizione in relazione a ciò che si sente, a ciò che vi vede, si ascolta, si tocca. (Cit.)
Torna all'inizio della Pagina

carla77
iNudistfedele

calimero


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Paderno d'Adda


996 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 08:39:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carla77  Rispondi Quotando
Per chi non ne avesse ancora abbastanza: http://www.ilpost.it/2016/03/08/guida-referendum-trivellazioni-petrolio/


La pelle è il naturale rivestimento del corpo, l’abito più morbido ed elegante che si possa desiderare di indossare. Delicata, sinuosa, dolce, la pelle esprime una serie di significati, la pelle seduce, comunica, tende a calamitare, esalta ricordi, magie, momenti. La pelle protegge, arricchisce, crea delle caratterizzazioni specifiche di senso. La pelle è bellezza, sensualità, erotismo, tenerezza. L’epidermide, risponde continuamente agli stimoli esterni ed interni, al caldo, al freddo, ai meccanismi interni ed esterni al corpo, alle emozioni, ai sentimenti. La pelle traspira ogni singola sensazione, la pelle cattura gli sguardi, esprime paura, dolore, gioia, commozione, emozione, tenerezza, dolcezza, sensualità. Come un foglio bianco, sul quale scrivere le emozioni, come la sabbia che cambia forma, colore, consistenza, se bagnata, riscaldata, calpestata, cosi la pelle, modifica la sua condizione in relazione a ciò che si sente, a ciò che vi vede, si ascolta, si tocca. (Cit.)
Torna all'inizio della Pagina

carla77
iNudistfedele

calimero


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Paderno d'Adda


996 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 08:42:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carla77  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Do ragione a nick54 quando il non voto riguarda le elezioni politiche, perché gli astenuti vengono non so in che calcolo strano considerati voti, e divisi. E a prescindere il non votare significa rassegnarsi alla volontà dei pochi che sono andati a votare.

Ma nei referendum, dove conta anche il quorum, il non voto diventa di fatto un voto. Esprime il non senso o la non volontà che quel referendum fosse stato fatto.
Per cui è molto di più di un sì o un no.
È dire ai promotori, a chi ha millantato in un senso o nell'altro: andate a cagxxxxx.

@carla77: l'esmpio da te riportato è quanto io ho definito, impropriamente ammetto, "terrorismo ecologico".
Diffondere immagini del cacchio per sostenere la propria causa.

E sia chiaro, pari pari alle pubblicità Eni in TV in questi giorni, "terrorismo buonista e salutare."

Scusate, ho risposto prima di leggervi tutti.
Quoto al 1000% l'intervento di Fenice, e sì, lo so che si intende proprio questo per terrorismo ecologico, ma non volevo dare io la risposta e lasciar ragionare la gente. ;-)


La pelle è il naturale rivestimento del corpo, l’abito più morbido ed elegante che si possa desiderare di indossare. Delicata, sinuosa, dolce, la pelle esprime una serie di significati, la pelle seduce, comunica, tende a calamitare, esalta ricordi, magie, momenti. La pelle protegge, arricchisce, crea delle caratterizzazioni specifiche di senso. La pelle è bellezza, sensualità, erotismo, tenerezza. L’epidermide, risponde continuamente agli stimoli esterni ed interni, al caldo, al freddo, ai meccanismi interni ed esterni al corpo, alle emozioni, ai sentimenti. La pelle traspira ogni singola sensazione, la pelle cattura gli sguardi, esprime paura, dolore, gioia, commozione, emozione, tenerezza, dolcezza, sensualità. Come un foglio bianco, sul quale scrivere le emozioni, come la sabbia che cambia forma, colore, consistenza, se bagnata, riscaldata, calpestata, cosi la pelle, modifica la sua condizione in relazione a ciò che si sente, a ciò che vi vede, si ascolta, si tocca. (Cit.)
Torna all'inizio della Pagina

carla77
iNudistfedele

calimero


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Paderno d'Adda


996 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 08:52:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carla77  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

A parte che io ho parlato di referendum in quanto istituzioni, e del non voto che significato ha, sempre che non sbaglio, io personalmente credo che a certi problemi e soluzioni il popolo vada a votare solo a "sentimento", senza alcuna cognizione scientifica vera.

Mi sembra di rivivere le lotte agli antitumorali di Di Bella, o delle Staminali, o quelle contro i vaccini, e mille altre battaglie fatte in nome del cuore, ma senza alcuna cognizione di causa, rivelatesi spesso delle enormi bufale.

Io non mi ritengo in grado di capire le reali portate dei problemi, non ho numeri, sapienza e conoscenza, ne tantomeno cognizione delle reali alternative.
Qui vedo solo barricate idealistiche sostenute da persone, che seguono ciò che altri sostengono, senza però che abbiano le conoscenze nel senso di scienza in merito.
Mi chiedo a cosa servono università e lauree, se ogni cittadino può sapere tutto di tutto e avere le cognizioni per discutere di ogni argomento. Io non me la sento di farlo.

Se gli stessi scienziati sono in completo disaccordo, come possiamo noi esere certi di essere nel giusto, sia per il si che per il no?

Io posso solo constatare quanto polverone ci sia in mezzo ai mille comunicati che arrivano, e più ne leggo, più ritengo di non votare, se non altro perchè non ho la scienza e la conoscienza necessaria per esprimete un parere vero su un problema di cui sento solo dire cose sensa senso.

Prendo una parte del blog che ha postato eroe, per commentarlo, dal mio punto di vista di ignorante.

Gas, l’alternativa alle trivelle esiste già: col biometano 4 volte più gas che dalle piattaforme
20 delle 26 concessioni che estraggono gas entro le 12 miglia non pagano royalties
[29 marzo 2016]


sin dall'inizio si parlava di 4 trivelle, altri 21, ora 20 su 106, ma almeno tra loro sanno di cosa parlano? Almeno quante sono lo sanno?


L’ultimo allarme lanciato dal fronte dell’astensione al referendum del 17 aprile sulle trivellazioni in mare entro le 12 miglia è quello su un’Italia messa in ginocchio senza il gas estratto da quelle trivelle e costretta ad aumentare le importazioni dall’estero via nave, Legambiente risponde che «sono tutte bugie» e cita numeri e studi: «Il gas estratto nelle piattaforme oggetto del referendum non arriva al 3% dei consumi nazionali. E, com’è noto, il gas nel nostro Paese arriva attraverso i gasdotti».


-Allora decidiamoci. Sono trivelle petrolifere o di gas?
E se sono di gas, perchè tutti quegli slogan di inquinamenti petroliferi, tipo l'ultimo postato da Carla? Chi sta millantando pericoli? Se gli stessi referendari ammettono si tratta di gas, perchè quel terrorismo petrolifero?

- il gas prodotto in meno non arriverà via nave. Perfetto, però si dovrà comunque acquistare all'estero, o no? Perchè a meno non ne faciamo di sicuro.

- il gas estratto non arriva al 3%...e per un misero 3 %, di gas, mettiamo su tutto sto putiferio? Considerando tra l'altro che le trivelle non chiuderanno, come spiega bene la pubblicità sul referendum, ma varrebbe solo la data di fine concessione, e non la fine dello sfruttamento possibile, a chi giova tutto sto bordello? Fanno proprio schifo qualche milione di mc di gas prodotto in casa.


Ma soprattutto il Cigno Verde sottolinea che «L’alternativa alle trivellazioni di gas in Italia esiste già: con il biometano si può produrre una quantità di gas quattro volte superiore a quella che si estrae dalla piattaforme entro le 12 miglia, creando più lavoro e opportunità per i territori».
Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente, evidenzia che «Il vero grande giacimento italiano da sfruttare non è sotto i nostri mari ma nei territori, e nella valorizzazione del biogas e del biometano prodotti da discariche e scarti agricoli. I numeri sono chiarissimi: già oggi si produce elettricità in Italia con impianti a biogas che garantiscono il 7% dei consumi. Ma il potenziale per il biometano, ottenuto come upgrading del biogas e che può essere immesso nella rete Snam per sostituire nei diversi usi il gas tradizionale, è in Italia di oltre 8miliardi di metri cubi. Ossia il 13% del fabbisogno nazionale e oltre quattro volte la quantità di gas estratta nelle piattaforme entro le12 miglia oggetto del referendum. Il problema è che questi interventi sono bloccati proprio dalle scelte del Governo».


e qui inizia tutta una presentazione di centrali a biometano.
Bene, ottima cosa... vicino a casa mia ne hanno installato uno. Lo riempiono spesso, visto che la macerazione è molto rapida. Quando aprono le paratie, per togliere il già combusto per inserire i nuovi rifiuti, nonostante il deposito si trovi a oltre 3 chilometri, tutta la vallata viene riempita di un puzzo pestilenziale che prende alla gola, e fa soffocare di brutto: impedisce la respirazione. Piccoli e anziani compromessi devono sloggiare dal paese minimo per un giorno, se non due, finchè non arriva un po di vento che spazza via la pestilenza. Non vi dico che gusto abbia mangiare con quella roba nel naso.
Forse non sarà tossica, anzi sicuramente (lo spero) però è un disagio immane. Per anni sono stato a Lido di Dante, dove c'è la trivella più grossa, e non ho mai sentito puzze, non ho mai visto petroli, oli galleggianti, e cozze e telline le abbiamo sempre mangiate in qutita e senza problemi. Non solo, le meduse stazionano felicemente in zona, e sappiamo benissimo che dove l'acqua è inquinate, meduse non ne trovi.
Ma lasciamo da parte i disagi.

MI domando, come già mi sono domandato all'inizio. Fatte salve le fesserie (e si, questo me lo permetto, perche se le stesse associazioni ambientaliste emettono comunicati in completo disaccordo tra loro, tanto da sembrare numeri scritti a caso, tanto per scrivere..... non si può giungere ad alto commento; aggiungendo le pubblicità "spavento" sul petrolio che però è gas), fatto giusta la considerazione di proporre alternative ritenute ancor più valide, visto che danno "maree" di posti di lavoro, e visto che tra allevamento e rifiuti umani di "cacca" ne siamo sommersi, perchè nessun investitore viene sollecitato a tal fine, o perchè non viene a loro stessi l'idea di produrre in tal senso? Che forse non c'è ritorno, che sia una bufala anche il prodotto ipotizzato? Immagino e spero di no, ma allora il problema?
Il governo che non da contributi a tali iniziative? non concede spazi per farle? Potrebbe essere possibile, non sono un esperto.
Vengono pure ipotizzati blocchi di aquisizione di tali prodotti da parte di Snam etc, ma perchè? Li dovrebbe pagare di più, ci sono altri interessi dietro, noi possiamo arrivare a saperlo con notizie certe, e soprattutto, chiudere quei pozzi farebbe cambiare lo staus quo?
Ma allora dico, visto che loro stessi (leggi sopra) ammettono che queste trivelle, di fatto, non sono un problema, o molto minimale, quanto costava meno lanciare la raccolta firme per una proposta di legge in tal senso (produzione da biomasse), nel frattempo sarebbero state costruite, sarebbero diventate operative e produttive, e a quel punto si, far chiudere le trivelle, ma da subito, e non chissà quando? Perchè chiudere ciò che è certo, in attesa che il governo legiferi per far costruire le biomasse, poi farle diventare produttive, poi farle diventare sostitutive?
Prima di chiudere una porta, non è meglio che la stalla sia stata riempita?

LA confusione è tanta, l'incertezza ancor di più. Troppo terrorismo e troppa richiesta di decidere su fatti di cui non sappiamo un bel nulla, ne in bene ne in male, a mio parere.

Ottima analisi.


La pelle è il naturale rivestimento del corpo, l’abito più morbido ed elegante che si possa desiderare di indossare. Delicata, sinuosa, dolce, la pelle esprime una serie di significati, la pelle seduce, comunica, tende a calamitare, esalta ricordi, magie, momenti. La pelle protegge, arricchisce, crea delle caratterizzazioni specifiche di senso. La pelle è bellezza, sensualità, erotismo, tenerezza. L’epidermide, risponde continuamente agli stimoli esterni ed interni, al caldo, al freddo, ai meccanismi interni ed esterni al corpo, alle emozioni, ai sentimenti. La pelle traspira ogni singola sensazione, la pelle cattura gli sguardi, esprime paura, dolore, gioia, commozione, emozione, tenerezza, dolcezza, sensualità. Come un foglio bianco, sul quale scrivere le emozioni, come la sabbia che cambia forma, colore, consistenza, se bagnata, riscaldata, calpestata, cosi la pelle, modifica la sua condizione in relazione a ciò che si sente, a ciò che vi vede, si ascolta, si tocca. (Cit.)
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 08:57:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bello l'ultimo articolo postato da Carla.
La ragione più vera del referendum è di tipo politico-regionale.
Una protesta del comitato dei si, presieduta da un antagonista del PD, contro il governo Renzi.
Mamma, una volta le opposiIoni ai governi si discutevano in piazza, nei comizi, e poi nelle cabine elettorali, è meglio ancora tra gli scanni, mostruosamente pagati, del parlamento. Non ci si rivolgeva ai cittadini per fare le rivoluzioni, a meno che non ci fossero in atto dittature, tipo quelle del periodo fascista.

Ma mente leggevo mi è venuta in mente una cosa, forse sbaglio, correggetemi.
Sbaglio o il governo Renzi ha distrutto il vecchio Senato? Sbaglio o nella prossima legislatura a sedere tra gli scanni senatoriali, ci saranno i presidenti regionali?
E se si, quanto ancora durerà questa legislatura?
Per cui ciò che adesso viene "impedito" alle regioni, tra poco sarà permesso, perché diventeranno organo legiferante.

Sbaglio?

E se è così (se sbaglio ovviamente no) a che pro tutta questa fretta? Non era possibile rimandare, senza spendere un cacchio, questa querelle?
O a Cxxxx & C serviva un supporto elettorale da unire e consolidare?

Cioè, se davvero questi sono i presupposti:
Bxxxx che si fa il partito con le reti televisive, Gxxxx con internet, Cxxxx coi referendum.
Beh se permettete, anche se non amo nessuno, preferisco i primi due, se non altro non hanno usato soldi dello stato, cioè di tutti, per fondare il proprio partito.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


782 Messaggi

Inserito il - 06/04/2016 : 09:18:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:
fatto giusta la considerazione di proporre alternative ritenute ancor più valide, visto che danno "maree" di posti di lavoro, e visto che tra allevamento e rifiuti umani di "cacca" ne siamo sommersi, perchè nessun investitore viene sollecitato a tal fine, o perchè non viene a loro stessi l'idea di produrre in tal senso? Che forse non c'è ritorno, che sia una bufala anche il prodotto ipotizzato? Immagino e spero di no, ma allora il problema?
Il governo che non da contributi a tali iniziative? non concede spazi per farle?

Questo è un ragionamento tanto elementare quanto incompreso da molti. Gli investimenti, per essere tali, devono dare un ritorno economico. La normativa, nel caso, deve agevolare questo tipo di investimenti con agevolazioni che devono essere solo "marginali". L'obiettivo di molti faccendieri, invece, è quello di fare in modo che i costi ricadano sullo "stato" intascandosene solo i benefici. E fregandosene dei risultati finali. E per far questo sfruttano la "manovalanza" di chi subisce questo "terrorismo ecologico" che, convinto di operare a favore dell'ambiente, fa il gioco di chi si è sempre arricchito inquinando e che ora ha intravisto un nuovo filone di business


Datemi un po' di aria fresca, le mie mazze da golf e una bella ragazza e tenetevi pure l'aria fresca e le mazze da golf.

Modificato da - quagliozzi in data 06/04/2016 09:29:40
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 9 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000