Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Naturismo Cristiano
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Servizi e Informazioni
 Idee e Progetti
 Naturismo Cristiano
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 14/08/2016 : 11:54:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Comodo e piacevole un dio che ci spiana la strada e ci mette tutto a puntino.
Non è così.




Convengo.

Quella tipologia di divinità, semmai, si chiama "6alsuperenalotto".





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

cordom
iNudistiStaff - Coor. logistico

valalta


Regione: Veneto
Prov.: Vicenza


4816 Messaggi

Inserito il - 14/08/2016 : 22:53:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sto leggendo anch'io il libro:bello davvero e complimenti.Per ora mi soffermerei su un aspetto.Tu,creatura,citi il paradiso terreste come di un passato ormai perso,una situazione di vita che sembra non poter tornare.Ora con l'evento "Gesù Cristo"direi che ha poca importanza il ricordare la situazione pre-peccato perchè l'evento Cristo ha capovolto la situazione.Ora abbiamo molto di più nella vita redenta come spesso San Paolo afferma o accenna nelle sue lettere.Con Cristo l'uomo è stato "recuperato"pienamente,anzi di più nonostante il peccato.Per cui possiamo parlare con tranquillità di una situazione "paradisiaca"in un certo senso anche oggi.Mi sentirei di dire che oggi abbiamo molto di più di adamo ed eva ed il messaggio di Gesù,nella sua completezza,sdogana la nudità come segno di peccato per rimetterla al suo posto come,appunto,sua creatura.





Volontario associazione "La Tenda Aperta"

Torna all'inizio della Pagina

creatura
iNudistospite


Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: Viterbo


26 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 16:22:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Se fossimo ancora tutti nell'Eden e non ci fosse stato il peccato, Gesù non sarebbe dovuto venire tra noi, da qui l'Exultet "Felice colpa che meritò un così grande Redentore!" e la dottrina di Cristo nnuovo Adamo, ma come Adamo abbiamo: la vicinanza con Dio; dopo il battesimo siamo di nuovo senza peccato; viviamo in un mondo che più lo guardi e più lo trovi bello, un vero Eden. In più di Adamo abbiamo avuto la fortuna di conoscere il Figlio di Dio e di ricevere lo Spirito, questa completezza nella conoscenza di Dio mi fa pensare che ciò che afferma cordom è condivisibile.
Invece non capisco come si faccia a scambiare la fede, la fiducia, incondizionata in Dio come passività. Ricordo che non ho mai detto di stare fermi ad aspettare o di non ivestire i propri talenti, ma è necessario bussare, anche ripetutamente, per trovare la propira strada, perché la vita è un cammino per migliorare noi stessi, non è stare fermi ad aspettare. Importante, per comprendere la volontà di Dio nei nostri confronti, è rendersi conto che nulla accade per caso, se si parte da ciò, si può arrivare a cercare di capire perché è accaduta una certa cosa, e che non essendo casuale, è accaduta per un motivo ben preciso. Quindi ogni evento andrebbe vissuto come messaggio divino, è questa una delle capacità che si devono sviluppare per sapere ascoltare, e se poi uno vuole fare il sordo, e continuare a insitere per la strada che voleva percorrere, è libero di farlo, ma non otterrà mai la propria crescita, quella richiesta dal Padre. Siamo tutti liberi, ma cambiare fa paura, e per questo ci siblocca su posizioni che non portano da nessuna parte. Bussando, percorrere le vie che si aprono e fermarsi di fronte a porte chiuse, non è passività, è essere elastici, e avere il coraggio di cambiare contro la tua volontà in quel momento.
Per quanto riguarda il tema della gnocca, vale la stessa cosa, perché insitere con una ragazza che ti piace tanto, se fosse quella giusta, si aprirebbe il suo cuore e vedrebbe in te la bellezza e allora cicrolerebbe nella coppia l'Amore. Il corteggiamento inistente, fino al cedimento per sfinimento o perché si becca la giornata che si sente sola, non lo ammetto assolutamente, e quindi mettiamo da parte i bei disegni di Paperina sexy.
Per quanto rigurda infine il problema del "male del mondo" ho appena risposto a un e-amail sul tema, vado a fare copia e incolla e lo riporto tra un po' integralmente.
Torna all'inizio della Pagina

creatura
iNudistospite


Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: Viterbo


26 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 16:34:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il male del mondo? Prima di tutto ci si dovrebbe rendere conto che viviamo per crescere e raggiungere il massimo che
possiamo diventare nel progetto di Dio su di ciascuno di noi. Se per arrivare al nostro "top" abbiamo bisogno di passare attraverso prove difficili e dolorose, allora Dio, non farà nulla per evitarcele,perché in fondo sono per il nostro bene, e Lui mai ci proporrebbe
prove che non possiamo superare. Quindi se sono esperienze da vivere per il nostro bene, la nostra crescita, come possiamo chiamarle
"male". Dovremmo avere sempre presente, ogni giorno la nostra meta,che è il congiungerci al Padre, poi il percorso sia come sia è bello,
perché è quello che vuole Lui. Il male esiste perché esiste il demonio, ma il bene è più forte del male e vince sempre, sembra, a
volte, che ci sia il trionfo del demonio, ma in realtà questo non può vincere mai, riesce solo a fare ciò che Dio gli consente perché allafine serve alla crescita di ogni singolo uomo. Quindi il male che viene da fuori, in realtà non è male, ma è strumento di crescita di Dio, che lo consente e quindi è bene. Il problema è che guardiamo gli eventi con gli occhi degli uomini, invece di capire che le Sue vie non sono le Nostre vie, Dio ragiona in modo diverso da noi. Per questo vi dico, fidatevi che qualsiasi cosa accade che vi sembra brutta, poi alla fine si rivelerà positiva per chi deve affrontare quella prova.
L'unico vero male è quello che nasce in noi quando pensiamo di bastare a noi stessi e rifiutiamo l'invito di Dio, allora lì, per salvarci Dio continua a permettere che il demonio ci provi, per farci cambiare. Per questo bisogna sempre stare in ascolto e cercare di capire che nella vita il caso non esiste. Tutto ciò che accade ha un senso e il senso è sempre quello di migliorarci. Per questo evviva i mali del mondo, come li vede a_fenice, io li chiamo le necessare prove della vita. Da un Padre buono, per diventare una persona migliore, accetto non solo gli schiaffoni, ma anche le cinghiate con la fibbia, l'importante è che inducano il cambiamento necessario al mio cuore.
Ora vorrei aggiornarvi sul libro che ho scritto, grazie a vostri contributi si è esteso, ho aggiunto capitoli e, senza usare mai una Vostra frase, sono arrivato a 80 pagine. Ho deciso di farne dei libri, ne farò stampare 100 copie e il prossimo anno 10 a settimana li affiderò ai venditori sulla spiaggia di S.Vincenzo, facendole pagare il prezzo di stampa più 1 euro per il venditore. Sul libro c'è il mio contatto e-mail e avrò così dei riscontri di altri naturisti. Vi farò sapere come andrà il libro e vi farò partecipi di eventuali interessanti critiche verranno fatte riportando le e-mail con un senso per tutti che condivideò volentieri. Per quest'anno ormai mio contento di avervi conosciuto e di questo forum, che, se non altro, mi aiuta a meditare e a mettere a posto i "cassetti" nella mia testa, spero che lo stesso accada a Voi. Almeno una volta a settimana riesco a connettermi, almento fino al 14/9 quando vado in ferie e allora ci sarà il mio silenzio.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 16:34:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
creatura ha scritto:

Invece non capisco come si faccia a scambiare la fede, la fiducia, incondizionata in Dio come passività. Ricordo che non ho mai detto di stare fermi ad aspettare o di non ivestire i propri talenti, ma è necessario bussare, anche ripetutamente, per trovare la propira strada, perché la vita è un cammino per migliorare noi stessi, non è stare fermi ad aspettare.




I casi a questo punto sono due:
1) io non so leggere
2) io non so leggere

"Quote":

creatura ha scritto:


Se Dio vorrà conoscerò sulla spiaggia la donna della mia vita. Del resto Lui sa cosa e bene per me, mi fido e mi affido a Lui che mi ama. Chi sta meglio di me?




P.S.
Che poi, non capisco perché la donna della tua vita dovresti per forza conoscerla proprio sulla spiaggia.
Ad una festa o in discoteca o pur anche in rete non andrebbe bene?
Non credo che tutte le fidanzate e mogli nudiste siano state conosciute proprio in...loco.
Hai un debole per le bagnine?






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/08/2016 17:00:16
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 16:43:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
creatura ha scritto:

Per quanto riguarda il tema della gnocca, vale la stessa cosa, perché insistere con una ragazza che ti piace tanto, se fosse quella giusta, si aprirebbe il suo cuore e vedrebbe in te la bellezza e allora cicrolerebbe nella coppia l'Amore. Il corteggiamento inistente, fino al cedimento per sfinimento o perché si becca la giornata che si sente sola, non lo ammetto assolutamente, e quindi mettiamo da parte i bei disegni di Paperina sexy.




Lascia stare le figurine di Paperina sexy che poi pensi brutto, fai peccato e viene fuori un casino da confessare a Don Beppe.

Il discorso "gnocca" come già detto, lo hai iniziato tu.

Ammetto di non essere, e soprattutto data la mia veneranda età, non essere mai stato un viveur, tuttavia ho avuto le mie storie serie e più o meno lunghe.
Posso assicurarti che non ho mai abusato di "corteggiamento insistente, fino al cedimento per sfinimento...." quello, se permetti, lo lascio agli sfigati.
Ma ogni persona in quanto tale, è diversa. Ci sono quelle che "ti aprono" (nel senso più casto della parola) subito ed altre che hanno bisogno di più tempo. Tutte, però, ti mandano "segnali" in modo che tu possa capire se proseguire nel corteggiamento o lasciar perdere.
Capito questa cosa, hai capito tutto.

Ma aspettarsi (come racconti), che una, appena ti presenti, ti caschi ai piedi come una pera cotta...
...beh...che ti devo dire?

E' certo: tu credi ai miracoli di classe AAA++
(cioè a quelli a cui i miracoli tipo nozze di Cana, resurrezione di Lazzaro, passeggiata sul lago di Tiberiade e guarigioni varie, fanno un baffo).









UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/08/2016 17:01:24
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 21:42:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
creatura ha scritto:

Se fossimo ancora tutti nell'Eden e non ci fosse stato il peccato, Gesù non sarebbe dovuto venire tra noi, da qui l'Exultet "Felice colpa che meritò un così grande Redentore!" e la dottrina di Cristo nnuovo Adamo, ma come Adamo abbiamo: la vicinanza con Dio; dopo il battesimo siamo di nuovo senza peccato; viviamo in un mondo che più lo guardi e più lo trovi bello, un vero Eden. In più di Adamo abbiamo avuto la fortuna di conoscere il Figlio di Dio e di ricevere lo Spirito, questa completezza nella conoscenza di Dio mi fa pensare che ciò che afferma cordom è condivisibile.
Invece non capisco come si faccia a scambiare la fede, la fiducia, incondizionata in Dio come passività. Ricordo che non ho mai detto di stare fermi ad aspettare o di non ivestire i propri talenti, ma è necessario bussare, anche ripetutamente, per trovare la propira strada, perché la vita è un cammino per migliorare noi stessi, non è stare fermi ad aspettare. Importante, per comprendere la volontà di Dio nei nostri confronti, è rendersi conto che nulla accade per caso, se si parte da ciò, si può arrivare a cercare di capire perché è accaduta una certa cosa, e che non essendo casuale, è accaduta per un motivo ben preciso. Quindi ogni evento andrebbe vissuto come messaggio divino, è questa una delle capacità che si devono sviluppare per sapere ascoltare, e se poi uno vuole fare il sordo, e continuare a insitere per la strada che voleva percorrere, è libero di farlo, ma non otterrà mai la propria crescita, quella richiesta dal Padre. Siamo tutti liberi, ma cambiare fa paura, e per questo ci siblocca su posizioni che non portano da nessuna parte. Bussando, percorrere le vie che si aprono e fermarsi di fronte a porte chiuse, non è passività, è essere elastici, e avere il coraggio di cambiare contro la tua volontà in quel momento.
Per quanto riguarda il tema della gnocca, vale la stessa cosa, perché insitere con una ragazza che ti piace tanto, se fosse quella giusta, si aprirebbe il suo cuore e vedrebbe in te la bellezza e allora cicrolerebbe nella coppia l'Amore. Il corteggiamento inistente, fino al cedimento per sfinimento o perché si becca la giornata che si sente sola, non lo ammetto assolutamente, e quindi mettiamo da parte i bei disegni di Paperina sexy.
Per quanto rigurda infine il problema del "male del mondo" ho appena risposto a un e-amail sul tema, vado a fare copia e incolla e lo riporto tra un po' integralmente.


ci sono due passaggi che o non ho ben capito, o in cui siamo in contrasto di pensiero.
Riisoliamo subito il discorso gnocca. Non ho detto che devi fare lo stalker, ma nemmeno il passivo: chiedo, guardo, e se non c'è rispondenza mollo. C'è la giusta via di mezzo. Presentarsi, farsi conoscere, provare a vedere se c'è corrispondenza e interesse reciproco, non significa ne assillare, ne pretendere, ma nemmeno "la guardo sorridente, se non cade nelle mie braccia mollo".
Una relazione nasce da un rapporto di gesti e di parole, fino a suscitare l'interesse reciproco, se c'è.
Cioè, facendo i desegnini, se vedo una persona che mi interessa, non la seguirò come un investigatore privato, ma nemmeno spero che cada tra le mie braccia solo con un saluto, o un sorriso. Cercherò di parlarci, di presentarmi, di farmi apprezzare, e nel frattempo cercherò di capire come è fatta, al di la delle curve, cosa pensa, come vive etc etc etc....
Da qui una parte dei miei commenti sul "darsi da fare"!!! Chiuso.

Sul discorso più...religioso.
La mia religione insegna che Dio lasciò libero Adamo e i suoi discendenti (noi) di fare la propria strada. Lasciò, e tornò a darne di nuovi, i suoi insegnamenti, insieme a molte bacchettate su ciò che era idolatria teocratica, regole del menga, e chi più ne ha più ne metta.
Ripeto, facciamo una parentesi chiusa sui miracoli, ma non credo che Dio intervenga nel nostro quotidino, facendoci del bene o del male.
E si, perchè dire il male è buono, non è sempre facile da spiegare e soprattutto capire. Quando vedi bambini oncologici, che ancora non si sono affacciati alla vita, non puoi dire "è il progetto di Dio". Che Dio è colui che premtterebbe questi orrori, se non per il solo rispetto di dare la libertà di essere. Su questa cosa fondano il loto ateismo moltissimi. Tutto è piano di Dio, ma non nel senso che traccia un perscorso per ognuno di noi, e siamo salvi solo se lo rispettiamo in toto. Il piano di Dio è la vita stessa, con i suoi prò e i suoi contro. A noi sta vivere nell'amore per gli altri, fecendo leva sui suoi ingegnamenti.
Altrimenti ci sarebbe da incazzarsi di brutto, da redersi inutili, visto che ben pochi hanno soldi per vivere bene, amici e famiglia unita, salute etc etc.
Solo a vedere le guerre, le disonestà, le sopraffazioni, le malattie, viene solo da chiederesi: ma chi è il più inetto? Dio che mi abbandona a queste cose, o io che mi merito l'inferno già su questa terra?
Io non vivo, ora, come se ogni cosa che mi arriva sia un messaggio divino per dirmi chissà cosa, ma lo vivo come la vita in cui Dio mi ha messo, e con cui devo confrontarmi mediando tra sentimenti umani (miei) e dettami d'amore (suoi).
Il suo messaggio, costante, ma non perchè me lo dice in ogni occasione, ma solo perchè lo tengo vivo nel mio cuore, è: ama il prossimo tuo come te stesso!
Punto.
Lui mi sta parlando, ma attraverso la sua vita e insegnamenti.
Come ciò che ti hanno insegnato tuo padre e tua madre. Non con tutto quello che ci hanno dato si concorda, ma siamo cresciuti con delle basi, e quelle servono da confronto e da messaggio su come agire su ogni cosa della vita. E le basi ti insegrerano a vivere secondo certe regole, anche se fai cose totalmente in disaccordo con ciò in cui loro credono.

Hai scritto: Per questo evviva i mali del mondo, come li vede a_fenice, io li chiamo le necessare prove della vita. Da un Padre buono, per diventare una persona migliore, accetto non solo gli schiaffoni, ma anche le cinghiate con la fibbia, l'importante è che inducano il cambiamento necessario al mio cuore.

No mi dispiace, non le reputo prove necessarie, ne schiaffoni ne cinghiate, se proprio non le ho cercate. So da sempre che si pigliano più mosche con un cucchiaio di miele che con un barile d'aceto.
Se Dio è l'esempio, se la vita di Gesù è un modello, non ho visto tirare ceffoni e calci a chi non seguiva le regole. Non ho visto lapidazioni, ma salvataggi dagli stessi, dicendo "chi è senza peccato scagli la prima pierta"
Non dico che sono perennemente sereno, non dico che non ho mai tirato fuori la cinghia, l'avevo addirittura appesa al chiodo del calendario in cucina per i miei figli, ma i risultati e il rispetto l'ho ottenuto ora che uso ragionamenti e parole d'amore.
Non posso vedere il male come una prova di Dio a cui sottopormi con serenità, ma come una casualità della vita a cui, tramite la serenità datami da Dio posso sopravvivere, e da quì riuscire a vincerla, o se anche non riuscissi, come ad una serena fine del mio percorso terreno.
Ma un Dio che ha promesso di non interferire, non ti aiuta nel senso fisico e umano, ma ancor meno ti manda il male come prova (impensabile un Dio che invia il male). Semmai il suo aiuto è nell'avere fiducia in Lui, nel suo insegnarci come superare le prove, ma che non sono prove, ma casualità della vita. La forza che ci da è ciò che ci aiuta, non lui direttamente.

Anche perchè vien da chiedersi: A) perchè mi mandi il male B) perchè non me lo togli prima che mi faccia male C) non chiedi sacrifici umani, non chiedi morti, ma chiedi dolore? D) se ti servo per dimostrare che esisti, allora sotto coi miracoli E) se ti serve per farmi credere in te, c'è tanta roba molto più semplice che puoi fare senza diffondere malattia e morte.

Questo non è fatalismo, è applicazione della sua promessa ad Adamo.




Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 22:24:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Perché bisogna mettere sempre etichette: buono o cattivo, bene o male ... Esco di casa, inciampo e mi rompo una gamba, cosa buona o cattiva? Mi metto a casa col gesso e scrivo un bel romanzo e guadagno milioni di euro, la gamba rotta era cosa buona o cattiva? Coi milioni di euro faccio la bella vita, lascio la compagna e vado con modelle e inizio a usare e abusare di droghe varie, la gamba rotta era cosa buona o cattiva? O semplicemente non ha senso porre etichette ed è l'atteggiamento a far la differenza!? Personalmente e semplicemente mi impegno a metterci energia ogni giorno ed accetto il caso. La vita non ha alcun scopo! Se non vivere ...
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 22:29:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Zeno ha scritto:



...scrivo un bel romanzo e guadagno milioni di euro,
...Coi milioni di euro faccio la bella vita,...
e vado con modelle ...



Finalmente uno che ha capito perché scrivo.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/08/2016 : 22:32:11  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:







Ma un Dio che ha promesso di non interferire, non ti aiuta nel senso fisico e umano, ma ancor meno ti manda il male come prova (impensabile un Dio che invia il male). Semmai il suo aiuto è nell'avere fiducia in Lui, nel suo insegnarci come superare le prove, ma che non sono prove, ma casualità della vita. La forza che ci da è ciò che ci aiuta, non lui direttamente.

Anche perchè vien da chiedersi: A) perchè mi mandi il male B) perchè non me lo togli prima che mi faccia male C) non chiedi sacrifici umani, non chiedi morti, ma chiedi dolore? D) se ti servo per dimostrare che esisti, allora sotto coi miracoli E) se ti serve per farmi credere in te, c'è tanta roba molto più semplice che puoi fare senza diffondere malattia e morte.

Questo non è fatalismo, è applicazione della sua promessa ad Adamo.









Lo vogliamo fare Papa questo ometto, si o no?





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 20/08/2016 : 09:09:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

a_fenice ha scritto:







Ma un Dio che ha promesso di non interferire, non ti aiuta nel senso fisico e umano, ma ancor meno ti manda il male come prova (impensabile un Dio che invia il male). Semmai il suo aiuto è nell'avere fiducia in Lui, nel suo insegnarci come superare le prove, ma che non sono prove, ma casualità della vita. La forza che ci da è ciò che ci aiuta, non lui direttamente.

Anche perchè vien da chiedersi: A) perchè mi mandi il male B) perchè non me lo togli prima che mi faccia male C) non chiedi sacrifici umani, non chiedi morti, ma chiedi dolore? D) se ti servo per dimostrare che esisti, allora sotto coi miracoli E) se ti serve per farmi credere in te, c'è tanta roba molto più semplice che puoi fare senza diffondere malattia e morte.

Questo non è fatalismo, è applicazione della sua promessa ad Adamo.









Lo vogliamo fare Papa questo ometto, si o no?





Prima fagli togliere l'obbligo del celibato!!!!



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

cordom
iNudistiStaff - Coor. logistico

valalta


Regione: Veneto
Prov.: Vicenza


4816 Messaggi

Inserito il - 20/08/2016 : 10:29:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
concordo con max sul piano religioso.Il progetto di Dio lo sappiamo,eccome se lo sappiamo:La salvezza di tutti gli uomini e l'amore incondizionato che ha per tutti gli uomini.Dirò di più.Non credo affatto ai interventi di Dio (miracoli) nel nostro esistere.Il miracolo è l'uomo che incontra ed ama gli altri uomini.Non occorre miracoli per questo.Dio ci ha reso liberi e neanche lui con la sua onnipotenza può far qualcosa contro la nostra libertà perchè può fare solo e solamente il bene.Poi mi chiedo.Se Dio intervenisse a guarire una persona c'è ne sono milioni che avrebbero bisogno,gente che muore di fame,gente che è morta nelle camere a gas.Perchè allora se Dio fa un miracolo ogni tanto non avrebbe voluto salvare tutte queste persone?Certo che avrebbe voluto,ma non può.Sappiamo benissimo che Dio vuole tutti salvi.Non si può dire che per un suo progetto Dio permette milioni di morti.Ma che razza di Dio è mai questo,Un dio da uccidere se fosse cosi.Credo invece che Dio con Gesù ci abbia aperto una strada ed è unica:vuoi essere veramente uomo come io lo avevo pensato?..Ama e ama ancora e sarai tu artefice del destino di tutti gli uomini.Più umano sarai e più divino sarai ed allora mi vedrai nel mondo perchè chi vede l'uomo che ama vede me.Tutto qui.Non ci chiede di essere ultra uomo,ma soltanto pieno uomo.In confidenza chi appoggia la sua fede nel miracolo o paradiso ,per me ha una debole fede,sta manipolando Dio per i suoi scopi umani.Chi rivendica la vicinanza di Dio a se,lo stà usando.Che miracolo mi occorre per essere un vero uomo?Nessuno!Io amo e nell'umanità che ama trovo Dio e la sofferenza non ha nulla a che vedere con Dio.Dio non la vuole e neanche si seve di essa per qualcosa.La sofferenza è un male e basta.Sarò io che nella sofferenza mia o di altri trovo il senso per amare di più,ma Dio non me l'ha mandata per questo.Ho avuto il cancro,ma nemmeno per un istante ho pensato che Dio me lo ha mandato.C'è lo e basta,la natura me lo ha dato.Però da questa situazione posso imprecare o darmi da fare.Ho scelto l'altra via.Questo tumore mi ha fatto amare più gli altri,condiviso sofferenza con sofferenza,speranza con speranza,vita con vita e morte con merte.Allora puoi dire in un certo senso ,ti ringrazio per questo tumore perchè ho scoperto la condivisione,la speranza e l'amore e questo vale di più di un miracolo di guarigione.Questo è il miracolo !
..porca miseria che sfogo...scusate





Volontario associazione "La Tenda Aperta"


Modificato da - cordom in data 22/08/2016 20:31:52
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 20/08/2016 : 22:04:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Cosa penso dei miracoli?
Non c'entra nulla teologicamente parlando, ma mi ricordo quella frase che dice: "se avrai fede come un granello di senapa, potrai dire al monte "spostati", ed esso si sposterebbe"

La frase parla della fede, ma spesso la vedo come potere o miracolo. Magari il "miracolato" è qualcuno con così tante fede, che ha scatenato qualcosa per cui è auto guarito, con tutti i crismi del non umano. Chissà?

Di certo son felice per chi è miracolosamente guarito, ma non son certo loro che mi fanno credere o amare di più qualcuno.

Male X bene

Ho avuto tante cose negative nella vita, da malattie a personali.
Di solo uno, personale, ho tratto del bene: ho avuto l'occasione di entrare qui dentro, e farmi una marea di amici buoni e sinceri. Ma non dirò mai che fortuna aver avuto quel male che mi ha portato questo bene, perché se siamo realmente persone intelligenti e senzienti, avrei potuto avere lo stesso bene senza avere il relativo male.
No, non vedo il male come occasione di avere del bene.
Credo che il male ci aiuti ad aprire gli occhi, ma se fossimo meno egoisti, meno ciechi, si potrebbe vedere le stesse cose pur senza doverle vivere in prima persona.
Ho passato anch'io un tumore, e tre anni di sofferenza, più gli strascichi che ancora non son finiti. Ma non vedo ora gli oncologici con più passione o mi sento più vicino.
Sapevo prima quale erano i percorsi di sofferenza, e ci stavo dietro prima come ci sto ora, mettendo la mia scienza e coscienza affinché abbiano il meglio, ma l'averlo avuto anch'io non mi ha posto in modo diverso.
Semmai Dio (la sua parola) mi ha fatto capire altro. Non lo fare per mestiere o perché lo hai vissuto o perché è giusto, ma fallo perché sono tuoi fratelli che stanno soffrendo, e che forse stanno trascorrendo i loro ultimi giorni nel male: fallo con amore.

Ma questo si impara anche solo passando dalla sua parola, se si cerca di "leggerla", e non di recitarla a pappagallo.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

creatura
iNudistospite


Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: Viterbo


26 Messaggi

Inserito il - 22/08/2016 : 15:30:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Terminerei il discorso gnocca anche io condividendo le sagge parole di a_fenice, invece vorrei chiarire qualce cosa sul "male". Il male viene dal demonio, non da Dio, Lui potrebbe impedirlo, se portasse solo al male vero, cioé a perdere quella sua creatura, ma se il male causato dal demonio potesse invece avvicinare quella stessa creatura a Sè potrebbe permetterlo, sempre nei limiti della sopportazione di quella stessa creatura.
Credete che se fosse dipeso dall'uomo durante la guerra fredda un conflitto nucleare non sarebbe scoppiato? Lì è intervenuto Dio di sicuro e milioni di volte interviene. Penso agli attentati di Parigi, il terrorista che doveva portare la morte allo stadio ha provocato solo la sua morte, nessun altro è stato nemmeno ferito, invece al Bataclan ci sono stati morti di tutte le età e Nazioni, sicuramente persone che dovevano morire in quel momento e sono state radunate lì, perché per i familiari o amici o altri la loro morte in un attentato avrebbe scatenato qualcosa nel loro cuore che se invece fossero morti uno in un incidente d'auto, un altro per una cadura etc, quel cambiamento interiore i sopravvissuti non l'avrebbero avuti. Per Dio un giorno sono come mille giorni e mille giorni come un giorno, vogliamo metterci in testa che non possiamo vedere le cose con la Sua ottica. Lui ci conosce ciascuno per nome, e questa consapevolezza nopn è averfe una fede debole. Fidarsi, affidarsi totalmente a Lui, e questa la chiave per la felicità anche terrena. Cosa è un cancro se poi ti aiuta a salvarti, meglio di una vincita al lotto se ti fa dannare, ma questo pare che non lo si voglia ammettere. Se muore un bambino, lo sterminio degli Ebrei, che tra l'altro sono il popolo che più amo proprio per quello che hanno dovuto vivere, se Dio le ha permesse e le permette ogni giorno vuol dire che sono cose terribili agli occhi nostri, ma che in qualche modo misterioso aiutano alla salvezza di chi soffre. Volgliamo metterci in testa che Dio è onnipotente, che ci ama, e vuole solo il nostro bene, solo che ha una visione più piena della nostra esistenza. Ripeto fidiamoci e affidiamoci a Lui.
Vi rendete conto che razza di pproposta fu fatta a Maria. Ragazza madre prima del matrimonio a quei tempi, pazzesco, come si può pensare che si potesse vedere come una proposta buona? Voi avreste pensato: questa proposta viene da Satana che si è travestito da angelo. Lei ha ascoltato il suo cuore e si è fidata. Gesù, cacchio! Che bella prospettiva di vita, vivere sapendo che pur innocente verrai torturato e messo a morte con sofferenze inaudite. Ci ha sudato sangue, quando pensava al suo compito, eppure "Sia fata la Tua volontà non la mia" ha detto. Almeno Lui si fidava del Padre. Al demonio non è stato impedito di fomentare l'odio in chi lo accusava e nemmeno nel popolo quando ha pretesto la Sua morte e la libertà per Barabba, Dio avrebbe potuto farlo, ma quello che per gli uomini era male era bene, necessario ai suoi occhi, la sofferenza di Gesù avrebbe redento e salvato milioni di uomini. Vogliamo fidarci e affidarci a Dio, invece di continuare a guardare il nostro giardinetto e a pensare che le cose accadono per caso.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 22/08/2016 : 15:47:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che strano giochi di potere. Un male, un demone, che avrebbe il potere di farne di cotte e di crude, ma che fa … quasi su comando, quando si sveglia, o non ha di meglio da fare.
Per cosa poi? Per realizzare il progetto di dio, perché dopo … dopo cosa? Dopo pensiamo che si poteva stare meglio?

Io se uno mi fa un ceffone perché sto facendo una cazzata lo ringrazio. Se uno mi da un tumore, una morte, perché poi lo amo di più, se lo scorda. Lo fanculizzo e basta.
Non amo solo chi mi ama, ma non devo essere bastonato e torturato per amare meglio. Il nemico mi fa incazzare, punto. E lo combatto. Punto.
Forse posso arrivare a perdonarlo, ma con la legge di dio, non con quella degli uomini. A Cesare cosa è di Cesare.
Rubi ti taglio le mani, uccidi ti appicco.
Poi ti do la benedizione, ma prima ti faccio passare quanto hai dato.
Che nessuno tocchi Caino non è la mia legge.
C'è Caino e Caino, ovviamente, ma non sono una pecora. La mia forza è nel perdono, certamente, ma prima di doverti perdonare mi difendo.

No, sulla presenza del male, sui progetti di un demonio burattino di dio che manda il male perché poi lui arriva e ti sollevia dallo stesso, proprio abbiamo idee diverse.
Cosi come dio interviene a volte coi miracoli, satana interviene con le possessioni (le ho viste), ma a parte queste rarità, per me tutto è lasciato al caso, è sta a noi realizzare progetti d'amore, e non prendere parte ad un reality col menu già scritto.

Idee diverse, nulla di che. Ma che fanno di me un uomo veramente libero, che decide di testa sua se amare od odiare. Non è poco!!



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 22/08/2016 : 18:11:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
creatura ha scritto:



...invece vorrei chiarire qualce cosa sul "male". Il male viene dal demonio, non da Dio, Lui potrebbe impedirlo, se portasse solo al male vero, cioé a perdere quella sua creatura, ma se il male causato dal demonio potesse invece avvicinare quella stessa creatura a Sè potrebbe permetterlo, sempre nei limiti della sopportazione di quella stessa creatura...



Effettivamente non sono un credente.
Non credo al diavolo (al massimo a quello che identifica il milan ma allora, quello, è un "povero diavolo" ).
No, no, no; credo che "il diavolo" sia solo una scusa per molti per discolparsi o trovare un alibi a proprie debolezze o errori.
Il diavolo siamo noi...comportiamoci bene e il problema è risolto.



creatura ha scritto:


Credete che se fosse dipeso dall'uomo durante la guerra fredda un conflitto nucleare non sarebbe scoppiato? Lì è intervenuto Dio di sicuro...




E come no?

Il 6 e il 9 agosto del 1945, invece, Dio dov'era? In vacanza alle Barbados?



creatura ha scritto:

Penso agli attentati di Parigi, il terrorista che doveva portare la morte allo stadio ha provocato solo la sua morte, nessun altro è stato nemmeno ferito, invece al Bataclan ci sono stati morti di tutte le età e Nazioni, sicuramente persone che dovevano morire in quel momento e sono state radunate lì, perché per i familiari o amici o altri la loro morte in un attentato avrebbe scatenato qualcosa nel loro cuore che se invece fossero morti uno in un incidente d'auto, un altro per una cadura etc, quel cambiamento interiore i sopravvissuti non l'avrebbero avuti.





E' così difficile dire:
"Io credo ma mi rendo conto di non conoscere i motivi di cose tragiche perché, probabilmente/sicuramente sono disegni più grandi di me?

Arrampicarsi sugli specchi in questo modo non solo è puerile ma con i tuoi ragionamenti stai offendendo tutti i morti in quegli attentati e i loro congiunti e amici.

Ma smettila di sparare cazzate!
Se io avessi avuto un fratello o sorella morti in quelle circostanze, verrei a casa tua a demolirti il culo a pedate.

Pensi di stare a predicare Dio e invece stai facendo l'esatto contrario!

Mi stai convincendo a diventare ateo.



P.S.
Per tua opportuna informazione, fuori dallo stadio, oltre ai tre terroristi sono morte altre tre persone innocenti..

Innocenti? Ora che mi ci fai pensare forse se lo erano meritato.
Chissà, forse uno si era scaccolato il naso per la strada, l'altro aveva tirato una bestemmia al mattino dopo aver urtato col mignolo di un piede il comodino e il terzo, aveva pensato a quanto fica era la moglie del suo panettiere e allora...GIUSTAMENTE... Dio li ha puniti!











UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 22/08/2016 18:23:56
Torna all'inizio della Pagina

cordom
iNudistiStaff - Coor. logistico

valalta


Regione: Veneto
Prov.: Vicenza


4816 Messaggi

Inserito il - 22/08/2016 : 21:16:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il male viene dall'uomo e dall'uomo soltanto e quel povero demonio lasciatelo in pace nella sua innesistenza.Se esistesse il democnio (dividere,fine ultimo separare,disordine)vuol dire che non esiste Dio bene,ordine e relazione.Tutto è relazione di amore e neanche Dio esiste se non "in relazione"e per questo esiste la trinità.Dio da solo non c'è.Come fai a pensare ad una creatura eterna che è proprio l'opposto di Dio.E' come pensare la sconfitta totale di Dio.Il "permettere" stà indicare che qualcuno dà il permesso e non riesco a vedere Dio che dà un permesso per il male.In sostanza stai dicendo che Dio è il male in quanto creatore e sostenitore del male.Il Demonio non può esistere come persona perchè la persona è relazione ed invece il Demonio è il suo contrario.Il demonio non può esistere in quanto essere perchè bisognerebbe dire che Dio lo mantiene in quanto essere e questa è una contraddizione.L'essere è bene perchè viene da Dio e quindi non può esistere un essere che non è essere in quanto male perchè la semplice esistenza presuppone il bene perchè Dio fa esistere qualcosa solo come bene per il semplice motivo che Dio non crea ne fa esistere il male suo contrario.Il male è solo nostro,il male è soltanto la non volontà ad essere uomini,pienamente uomini come Dio ci ha creato.Facciamola finita con questo manicheismo,tra bene e male e per non fare brutta figura all'uomo inventiamo un Dio Male.Come dicevo sappiamo il disegno di Dio e cioè il bene,la salvezza,in sostanza la felicità sia qui che dopo.Il termine ultimo dell'uomo è semplicemente la felicità perchè è il massimo del bene.Non puoi parlare che Dio permette stragi perchè ha un disegno di salvezza.La salvezza arriva con il nostro "consenso",in termini semplice "amore"Ma ti rendi conto che accusi Dio di strage?di strage degli innocenti?E a te va bene un Dio che gioca con l'uomo?Il grande burattinaio ed i burattini?E' questa la dignità di Dio?E' questa la dignità degli uomini che tanto Gesù parlava?La cose terribili ai nostri occhi sono a maggior ragione più terribili agli occhi di Dio perchè ogni tanto l'uomo riesce ad affermare che le cose terribili non sono tanto così terribili.
La vicenda di Gesù e suo sacrificio.Sai cosa significa incarnazione?Dio ha amato tanto il mondo da mandare il suo figlio.E come lo mando?Lo mandò uomo rinnegando il suo essere Dio....assumendo la condizione umana...."totalmente".Perciò abbraccio tutto l'uomo compresa l'ignoranza che è dell'uomo.(qualunque uomo di oggi sa cose più di Gesù al suo tempo)Fu uomo totale e quindi non sapeva minimamente il suo futuro come dato certo.Certo ha previsto la sua morte,è naturale per quello che predicava.Io al suo posto avrei detto...qui mi fanno fuori come è successo a molti uomini nella storia che predicavano cose nuove.Dio non avrebbe potuto aiutare Gesù perchè semplicemente avrebbe negato la sua missione,il suo scopo ultimo e cioè l'amore,il bene per le sue creature.Altra cosa.....Gesù è morto non avendo la certezza della resurezione,è morto,ma aveva fiducia incrollabile in Dio che non lo avrebbe abbandonato anche se ha sentito in croce l'abbandono di Dio per un attimo.Certamente non sapeva filo per segno come sarebbe andata a finire.Se fosse vera l'unniscienza di Gesù possiamo dire addio alla sua incarnazione e alla sua non presa totale della condizione dell'uomo.E poi....qualunque martire che è morto per lui sarebbe stato più grande di Gesù perchè mori nella fiducia in Dio non sapendo il suo futuro.
Io non so dove hai studiato,ma per favore non ridicolizarmi Dio,non renderlo un prefetto imbecille,non renderlo un piccolo uomo che gioca con gli altri uomini.
Chiedo scusa a Creatura,ma non voglio offenderlo perchè essendo mio prossimo gli voglio beneMi incazzo solo quando si offende Dio





Volontario associazione "La Tenda Aperta"


Modificato da - cordom in data 22/08/2016 22:07:39
Torna all'inizio della Pagina

Nudomark
iNudistfedelissimo


Regione: Lombardia
Prov.: Como
Città: Como


2370 Messaggi

Inserito il - 22/08/2016 : 21:26:00  Mostra Profilo Invia a Nudomark un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Da persona al di fuori di tutte queste logiche mi sento però assolutamente di dire che se Dio esiste sicuramente è il Dio che descrive Cordom! Altrimenti non avrebbe senso credere in qualsiasi Dio...

Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 22/08/2016 : 22:12:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E mi domando pure. Parliamo di stragi, di guerre, di malattie.
Ma il male di tutti i giorni, quando evadiamo, non rispettiamo le regole stradali, quelle urbanistiche, parliamo male degli altri, arrivando a dirne di tutti i colori, quando siamo animati da carrierismo, passiamo sopra chi non ha conoscenze, ci facciamo raccomandare o raccomandiamo, pratichiamo discriminazione e omofobia, femminicidio, ce ne freghiamo di chi non ha nulla e vice sotto i ponti … dove qui il Dio che permette il male per ottenere il bene?
Un ragazzo gay che si impicca perché non ha la forza di affrontare il rifiuto della società, da dove trae il bene di dio?
Che forse qualcuno ci ripensa e diventa gay friendly? E intanto l'agnello lo mettiamo a morte per il gregge? Dio ci racconta tutt'altro.

E quando i credenti si ergono sui loro altari e condannano tutti all'inferno, tutti coloro che sono bigotti, perbenisti, fondamentalisti!!
Dove qui l'amore è il progetto di dio? Che forse dio ha voluto l'inquisizione prima e l'intolleranza del family day oggi per dimostrare un qualche tipo di amore?
Quale?
No, perdonami ma il mio dio non è questo!!
Il mio dio mi dice di amare chi è diverso, solo e abbandonato. Mi dice di aiutarlo per la retta via, ma non d'imporgliela.
Mi dice insegna ai farisei che se di sabato c'è bisogno, si fa tutto, non che si tappano gli occhi che domani ci sarà qualcuno che diventerà buono a causa del male da te sofferto.

No, questo non è il mio dio.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 00:18:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giusto per dare una botta alla diga è una al cerchio, come si dice…

Vero che c'è un proverbio che dice "non tutto il male viene per nuocere", nel senso che a volte anche cose brutte possono poi rivoltarsi al meglio, al bene, o a cose migliori, ma da qui all'altro ragionamento ci corre non un mare, ma tutti gli oceani conosciuti messi in fila goccia per goccia.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

creatura
iNudistospite


Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: Viterbo


26 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 09:41:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Questionario: Credi che Dio sia onnipotene?
Credi che conosce per nome e ama ogni persona?
Credi che il suo obiettivo sia che ognuno, liberamente, scelga di unirisi a Lui?
Credi che per raggiungere il Suo obiettivo possa scegliere percorsi che ai nostri occhi possono sempbrare terribili, ma terribili non sono agli occhi suoi?
Credi che ci stia amorevolmente sempre vicino e non ci abbandoni a noi stessi e che, se insistiamo per vie che ci allontanerebbero da Lui faccia il possibile per invitarci a desistere?
Credi che siamo preziosi per Lui e che almeno il momento della nostra morte lo scelga Lui?
O pensate che ci abbia creato, ci abbia detto Amate, vivete liberamente ricordandovi i Miei insegnamente e poi alla fine giudicherò se siete degli di venire con me.
Il problema e che avere lo Spirito Santo che ti urla dentro è pesante da accettare per gli uomini che vogliono essere liberi. Sì siamo liberi, ma Dio non ci ha gettati nel mondo con il libretto d'istruzioni e poi ci guarda senza alzare un dito. Non fa miracoli straoridinari ogni tanto, la vita è tutta un miracolo. Mi è dispiaciuto leggere alcune Vostre affermazioni. Io sento Dio vicino a me, e sono felice di vivere grazie e soprattutto per questa vicinaza costante, che non merito, che mi onora, che mi lascia a bocca aperta, perché mi stupisce la Sua pasienza e il Suo abbassarsi su una piccola, piccola creatura quale io sono. E non vedo il male, se non nella tentazione di pensare di bastare a me stesso. Mi dispiace per Voi se non sentite e vedete e gustate ogni giorno la grandezza di Dio. Forse ho questo privilegio perché sono l'ultimo, il più stupido, il più debole.
Torna all'inizio della Pagina

giovagio
iNudistamico

Città: genova


187 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 11:12:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
poche, stringate parole, visto che è stato scritto molto.
Caro Creatura mi sembra che la tua sia una visione un po' tanto manichea.
Mi seto piu' vcino al pensiero di a fenice, di siman, di cordom. Non è che Dio consente ogni tanto al demonio di fare del male.
Il male è dentro di noi sicuramente.
Le grandi guerre, gli stermini degli ebrei e di altri popoli e razze, gli attentati dell'ISis accadono perche' il Male è dentro di noi.
Certo ben accordo di affidarsi a Dio , ma non è che lui consente al demonio per capriccio di fare quello che vuoi , non sta in piedi questa teoria; vorrei che approfondissi questo argomento con un teologo per chiarire l'assurdita' di questo pensiero.
Guardiamo piuttosto gli altri con amore come Gesu' guarderebbe noi, specie i piu' disprezzabili, le persone sudice, malate, sofferenti la' dove ci è proprio difficile accettare il prossimo e impariamo a perdonare, li' solamente li' incontreremo Dio.
Questo è il mio pensiero, certamente non condiviso da tutti, ma in tanti anni sono riscito a capire con i miei limiti solo questo.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 11:24:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando





giovagio ha scritto:



Questo è il mio pensiero, certamente non condiviso da tutti, ma in tanti anni sono riuscito a capire con i miei limiti solo questo.





Concordo.


A me pare, da quanto letto e capito, che la fede di Creatura sia permeata di faciloneria se non addirittura di comodità.

-Succede questo? Dio lo vuole, amen.

-Nessuna me la dà? Grazie Signore che in questo modo mi eviti futuri patimenti (ho la presunzione di pensare che al Signore dove, come e quando inzuppiamo il biscotto, non lo impensierisca più di tanto).

-Degli stronzi assassinano? Che problema c'è? Dio ha scelto così perché è meglio per le vittime.



Io credo sicuramente in un Essere Creatore, ma secondo le mie personali opinioni e da come interpreto la Sua e mia esistenza.
Mi sento di fare tutto ciò che Lui si aspetta da me? A volte (o spesso) no.

Ma, sempre secondo le mie interpretazioni e da ciò che ho capito ANCHE leggendo in questo forum, le interpretazioni di chi è più ferrato di me in materia...

...chi sta sbagliando è Creatura.

Se "LUI" davvero ci ha dato la vita è stato perché fossimo liberi di viverla anche e soprattutto scegliendo strade e modi di agire seguendo il nostro pensiero/coscienza.

Non dire, non fare, NON LOTTARE (e SBATTERSI) perché sicuramente "Lui" ha deciso così non ha, da una parte senso (che ci avrebbe fatti nascere a fare?) e dall'altra, mi trasmette un senso di viltà (tanto è "Lui" che vuole così).


Troppo comodo, troppo facile, troppo sciocco nascondersi dietro un dito e ancora più blasfemo chiamare quel dito, Dio.
La vita va affrontata con coraggio anche rischiando di sbagliare.
La vita stessa è un insegnamento da cui apprendere e conoscere cosa è giusto e cosa è sbagliato.
E' un laboratorio in cui crescere anche commettendo errori fino a quando si capisce dove e perché si è sbagliato.

Non credo che i paurosi/catastrofisti...
-leggi: i passivi di fronte ad una (molto presunta), presente e costante "volontà dell'Onnipotente" -
...possano mai essere in gloria di Dio.







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 23/08/2016 12:08:33
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 19:23:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
creatura ha scritto:

Questionario: Credi che Dio sia onnipotene?
si

Credi che conosce per nome e ama ogni persona?
si

Credi che il suo obiettivo sia che ognuno, liberamente, scelga di unirisi a Lui?
si

Credi che per raggiungere il Suo obiettivo possa scegliere percorsi che ai nostri occhi possono sempbrare terribili, ma terribili non sono agli occhi suoi?
No, non rispetterebbe la sua promessa

Credi che ci stia amorevolmente sempre vicino e non ci abbandoni a noi stessi e che, se insistiamo per vie che ci allontanerebbero da Lui faccia il possibile per invitarci a desistere?
Si: che sia vicino a ognuno, soprattutto "quanto due o tre si uniscono nel mio nome" e No, non ci abbandona, ma ci lascia liberi di scegliere e di agire, sarebbero inutili e fuorvianti le parabole del figliol prodigo e quella dei talenti (per dirne un paio).

Credi che siamo preziosi per Lui e che almeno il momento della nostra morte lo scelga Lui?
No, e ci sarebbe da incazzarsi ferocemente se fosse cosi. Un esempio. I due genitori che muoiono e i figli che rimangono roba di nessuno, che passano da una famiglia adottiva all'altra, fino anche a finire sulla strada, sui marciapiedi, e delinquere etc etc.

O pensate che ci abbia creato, ci abbia detto Amate, vivete liberamente ricordandovi i Miei insegnamente e poi alla fine giudicherò se siete degli di venire con me.
decisamente si

Il problema e che avere lo Spirito Santo che ti urla dentro è pesante da accettare per gli uomini che vogliono essere liberi. Sì siamo liberi, ma Dio non ci ha gettati nel mondo con il libretto d'istruzioni e poi ci guarda senza alzare un dito. Non fa miracoli straoridinari ogni tanto, la vita è tutta un miracolo. Mi è dispiaciuto leggere alcune Vostre affermazioni. Io sento Dio vicino a me, e sono felice di vivere grazie e soprattutto per questa vicinaza costante, che non merito, che mi onora, che mi lascia a bocca aperta, perché mi stupisce la Sua pasienza e il Suo abbassarsi su una piccola, piccola creatura quale io sono. E non vedo il male, se non nella tentazione di pensare di bastare a me stesso. Mi dispiace per Voi se non sentite e vedete e gustate ogni giorno la grandezza di Dio. Forse ho questo privilegio perché sono l'ultimo, il più stupido, il più debole.
non sei ne il più grande ne il più piccolo, hai solo una tua visione, cosi come altri hanno la loro, cosi ancora come molti non credono proprio.
Ma di sicuro molti di quelli che non credono è perchè viene spesso presentato questo dio (lo scrivo minuscolo perchè non ritengo che Dio sia cosi) che elargisce secondo principi non imperscutabili, ma impossibili a capirsi, e soprattutto vediamo troppo spesso che piove sul bagnato, e chi sta asciutto, asciutto nasce, vive e muore. Sarebbe un DIO che da a pochi e a prescelti, quindi se tutto è scritto, se è lui che decide ogni cosa, non rimane altro che fare le marionette e andare dove "ci sembra" che lui ci porti. Ritornerebbe in auge la mistificazione dei 166.000 prescelti.. gente che senza nulla fare verrano salvati, e tutti gli altri migliardi? A scaldare le caldaie?
Una vita cosi fatta sarebbe ben misera da viviere. So ho bene o male, se ho successo o malattie, se sono amato od odiato, non dipende da ma, ma solo da cosa "vuolsi cosi cola dove si puote ciò che si vuole e più non dimandare".
Il primo sentimento sarebbe di lascairsi andare, visto che nulla dipende dalle mie scelte. Avrei solo la possibilità di lagnarmi di continuo dei malanni, delle sofferenze, vivendo passivamente ogni attimo della mia vita, peggio di uno in sindrome depressiva.
E no, non ci stò. Anche io sono artefice del mio destino, altimenti sai i suicidi di massa? Dov'è la bellezza di raggiungere dei risultati se non sono nostri, ma di qualcuno che ce li imbocca? Non siamo una cassa acustica che suoniamo la musica del cd messo da altri, ma ognuno di noi suona la sua musica, che può cambiare nel tempo se si cresce, ma stop.

No, io credo alla libera determinazione, cosi nel bene, come nel male, perchè ci ha donato di intelletto e capacità che ci permettono di scegliere, sia alla luce dei suoi insegnamenti, come di trascurarli completamente.

Ho paura che dipaneremo questi dubbi solo quando saremo dall'altra parte, mentre arrostiamo sulla graticola, ognuno per le proprie colpe.


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 20:34:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Si: che sia vicino a ognuno...
e No, non ci abbandona, ma ci lascia liberi di scegliere e di agire, sarebbero inutili e fuorvianti le parabole del figliol prodigo e quella dei talenti (per dirne un paio).[quote]





Il libero arbitrio!

C'è stato un film che i più ciechi o i più distratti hanno interpretato solo come comico...

"...Bruce: «Ma come fai a farti amare senza interferire sul libero arbitrio?»,
Dio: «Benvenuto nel mio mondo! Se trovi una risposta a questo dilemma, fammi un fischio».


Dio: «Dividere la minestra non è un miracolo, Bruce, è un trucchetto... una madre sola che deve fare due lavori e che trova ancora il tempo di accompagnare il figlio alla scuola di calcio, quello sì che è un vero miracolo;
un adolescente che dice di no alla droga e dice sì all'istruzione, questo è un miracolo.


Le persone vogliono che faccia tutto io e non si rendono conto che sono loro ad avere il potere»

»Vuoi vedere un miracolo figliolo? Sii il tuo miracolo.»





https://www.youtube.com/watch?v=kr6vTaJtLUE








UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 23/08/2016 20:54:12
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 21:44:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
@Cordom Nel tuo incipit dici 'Il male viene dall'uomo e dall'uomo soltanto' , cosa dici dei grandi disastri naturali? Se si può costruire inaniera antisismica, è più difficile controllare uno Tsunami o un singolo fulmine.. Se è un evento di natura e non c'è volere di uomo, non è male?
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 24/08/2016 : 10:04:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Lupus in fabula. Stanotte terremoto e strage nel reatino e nell'ascolano.

Dove sarebbe, se fosse, il progetto di questo dio?

Se proprio ci fosse farebbe solo incazzare, paesi come Amatrice raso al suolo, decine di morti.
Una vita condannati dentro tende e poi fatiscenti bungalow, vana la speranza di rifarsi una casa.

Non può esserci un piano di bene dietro questo male.


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 24/08/2016 : 13:57:09  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Lupus in fabula. Stanotte terremoto e strage nel reatino e nell'ascolano.







Appunto.

Lasciamo stare per un momento il "naturismo" e pure il "cristiano"....

e iniziamo a chiederci tutti, dato che abbiamo amici qui dentro che vivono in quelle zone, come provare a organizzarci qui dentro, per mandare anche pochi euro, a quelle popolazioni.

Questa si che è una cosa da uomini indipendentemente che si sia credenti oppure no.


In più, visto che il "mugugno" principale per noi nudisti è quello di non essere considerati...questo sarebbe un ottimo e utile modo per dire:
"Noi ci siamo!"







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 24/08/2016 15:00:29
Torna all'inizio della Pagina

cordom
iNudistiStaff - Coor. logistico

valalta


Regione: Veneto
Prov.: Vicenza


4816 Messaggi

Inserito il - 24/08/2016 : 18:18:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ci stavo giusto pensando caro Siman.Aspettiamo e poi ci muoveremo come in tante occasione di solidarietà che abbiamo organizzato





Volontario associazione "La Tenda Aperta"

Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 24/08/2016 : 21:18:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Bruttissimo risveglio oggi! Andavo spesso a trovare un amico del liceo ad Amatrice e mi fermavo fino a fine agosto, quando si fa la sagra. Dopo cena ci dicevamo 'Annamo a fa du vasche!' ...e alludavamo a fare avanti e indietro per il corso cinque- sei volte ...oggi quelle immagini di distruzione fanno malissimo, pensare alle vite interrotte ancora di più.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000