Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Olio di palma
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 Olio di palma
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 6

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 03/11/2016 : 23:53:19  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...
Sarà anche ma io noto 80enni attivi che guidano tranquillamente l'automobile e ultra 70enni che giocano a tennis e/o girano per strada vestiti come ragazzini.
...

Sono persone che nella loro gioventù per diversi decenni hanno mangiato cibi naturali quello che è da verificare e in che stato di salute si troveranno le generazioni che da piccoli hanno mangiato roba adulterata. Inoltre all'epoca degli ottantenni di oggi, quando loro erano giovani, a causa soprattutto della povertà diffusa, ovvero lavoravano ma guadagnavano poco, c'era un'alta selezione naturale con una maggiore mortalità fra i bambini per cui sopravvivevano i più forti.
In ogni caso non possiamo fregarcene della deforestazione nelle altre zone del pianeta in quanto è ossigeno in meno e CO2 in più nell'aria che respiriamo.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 06:29:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma è semplice occuparsi di deforestazione o di altri problemi simili.

Dato che non si può certo arrivare chissà dove e dirgli smetti di tagliare alberi (o altro), e dato che tutte queste cose sono spinte dall'industria, basta evitare di usufruirne. Meno richiesta dalla fonte, meno produzione e richiesta all'origine.

Invece di comprare biscotti e merendine, facciamoci il pane e torniamo a pane e olio.
Invece di dover seguire la moda e buttare vestiti e scarpe, teniamoci quelli che abbiamo finché sono usabili e decenti. Le nonne rammendavano, oggi buttiamo ai cassonetti ogni anno.
Invece di inseguire l'ultimo cellulare o computer, lasciamoli sugli scaffali e costringiamo e tenere attivi i vecchi.

Di esempi così ne potrei citare a milioni, ma penso ci rendiamo conto che è utopia.

È un semplice ragionamento della serva: se il motivo di tale astio per la palma è la deforestazione, parimenti tagliamo tutti gli olivi: la produzione di questi ultimi rispetto alle palme è irrisorio. Se smettono di produrre palma ma non si smette di comprare "biscotti", non si risolve ma si aggravia: l'industria qualche olio dentro deve mettercelo a forza, se non è di Pippo sarà di sempronio, e non abbiamo risolto un bel nulla

Si risolve se le mamme (è perché no, i papà) invece di andare a fare shopping o le unghie impastano uova e farina e sfornano biscotti in casa.





Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 09:03:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
La deforestazione è un grande problema punto e basta.

Mettiamoci però nei panni di quelli che hanno le foreste e nient'altro.
Non devi deforestare perché sennò, a me che ho industrie ed economia, manca l'aria.
Paesi in via di sviluppo: non aprite più fabbriche perché se le aggiungiamo alle nostre che sono attive da cinquant'anni non potremo fermare l'effetto serra.

Troppo facile e troppo comodo.

Si deforesta da una parte? Bene piantiamo piante da un'altra parte. Non è che l'ossigeno può essere sintetizzato dalle piante, solo in Amazzonia.
Eh già ma le piantagioni di soia non le possiamo toccare, quelle di mais neppure, il grano ormai è una necessità...

Facciamo una legge mondiale in cui ogni stato deve provvedere ad avere piante a sufficienza per produrre l'ossigeno per i propri abitanti e una parte del problema potrebbe essere risolto.

P.S.
Vuol dire che sui barconi, i nostri politici delle cooperative ci faranno salire anche qualche baobab.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 09:20:50  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
dingopino ha scritto:

Credo che su Facebook si va per divertirsi per postare foto delle vacanza o per scherzare mica per cercare consigli sul giusto mangiare
Poi esistano vari diete che hanno dei scopi diversi
Ma non conosco neanche una che propone Nutella per la colazione pizza per il pranzo e haribo per la scena




A voler essere precisini, la pizza a pranzo va benissimo...dopotutto sono carboidrati e perciò zuccheri complessi che andrebbero assunti durante la giornata per poter essere assimilati prima di coricarsi per la notte.

Giusto che su facebook si vada (anzi: si DOVREBBE andare) solo per svago. Ma avrai notato che l'uso è quanto mai vario e spesso (concordo con te) inappropriato.

Tuttavia per andare su facebook bisogna anche andare in rete e non penso che la gente apra il pc solo per postare la foto del cappuccino che si accinge a bere (anche se temo che qualcuno faccia solo quello ).

La prova l'hai anche in questo stesso forum quando degli utenti postano link a blogs molto spesso poco credibili pescando comunque in siti che rispecchiano loro idee e convinzioni già radicate...
"Gli USA fanno le linguacce a quel povero cristo di Putin"
"Se mangi carne di vacca, non protestare se ti si incarna un'unghia"
"Adesso vi racconto io perché Hitler (che oggi avrebbe 127 anni!!!) è ancora vivo e sta facendo surf acrobatico in California circondato da strafiche stellari e protetto dalla C.I.A."

Insomma (escludendo ogni utente di questo forum)...ormai con l'avvento di internet i TUTTOLOGI che erano confinati nei bar e perciò conosciuti da pochi (sfortunati) intimi, ormai con internet dispensano la loro "saggezza" ovunque.






Immagine:

26,31 KB





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 04/11/2016 09:38:52
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 10:16:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Alla fine uno si rende conto che cambiare il mondo e impossibile al massimo ogni uno puo cambiare stile di vita come accennato da Max
Il resto se proviamo di vivere con meno impatto devastante per la nostra terra e meno disprezzo per chi vive nell'altra metà del mondo magari alla fine viviamo anche più contenti

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA

Modificato da - dingopino in data 04/11/2016 10:19:17
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 10:30:41  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Ma è semplice occuparsi di deforestazione o di altri problemi simili.

Dato che non si può certo arrivare chissà dove e dirgli smetti di tagliare alberi (o altro), e dato che tutte queste cose sono spinte dall'industria, basta evitare di usufruirne. Meno richiesta dalla fonte, meno produzione e richiesta all'origine.

Invece di comprare biscotti e merendine, facciamoci il pane e torniamo a pane e olio.
Invece di dover seguire la moda e buttare vestiti e scarpe, teniamoci quelli che abbiamo finché sono usabili e decenti. Le nonne rammendavano, oggi buttiamo ai cassonetti ogni anno.
Invece di inseguire l'ultimo cellulare o computer, lasciamoli sugli scaffali e costringiamo e tenere attivi i vecchi.

Di esempi così ne potrei citare a milioni, ma penso ci rendiamo conto che è utopia.

È un semplice ragionamento della serva: se il motivo di tale astio per la palma è la deforestazione, parimenti tagliamo tutti gli olivi: la produzione di questi ultimi rispetto alle palme è irrisorio. Se smettono di produrre palma ma non si smette di comprare "biscotti", non si risolve ma si aggravia: l'industria qualche olio dentro deve mettercelo a forza, se non è di Pippo sarà di sempronio, e non abbiamo risolto un bel nulla

Si risolve se le mamme (è perché no, i papà) invece di andare a fare shopping o le unghie impastano uova e farina e sfornano biscotti in casa.

Certo in parte si può fare anche questo. Mia madre, ogni tanto, fa ancora la pasta fatta in casa ed io spesso, soprattutto di sera, mangio pane ed olio a volte con del peperoncino, a volte con una cipolla rossa, a volte con due spicchi d'aglio, oppure insalata o pomodori ed a volte con insalata mista. Compero massimo un pacchetto di biscotti al mese di tipo BIO e senza olio di palma. Per il resto a colazione e merenda frutta possibilmente italiana.
L'industria produce per vendere e se noi incominciamo a scegliere meglio quello che comperiamo è costretta ad adeguarsi.
Per l'abbigliamento non ho mai seguito la moda ed ho ancora delle camice che hanno più di 30 anni e sin quando saranno in buone condizioni continuerò ad usarle; ovviamente ne ho anche di più recenti ma ho notato che mentre quelle comperate negli ultimi anni si logorano facilmente quelle più vecchie sono ancora quasi nuove.

Modificato da - Eroe in data 04/11/2016 10:36:04
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


575 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 13:03:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
negli ultimi interventi si è capito e siamo tutti d'accordo su una cosa,se vogliamo che le industrie alimentare non vadano a distruggere territori in altre parti del mondo,dipenderà solo da noi.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 13:19:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Per chi è iscritto a FacciaLibro....


https://www.facebook.com/federica.d.bella.5/videos/10153780271297133/




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 13:41:39  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Per chi è iscritto a FacciaLibro....


https://www.facebook.com/federica.d.bella.5/videos/10153780271297133/


Una delle informazioni che dovrebbe essere obbligatoria è che ogni ricerca dovrebbe dire da chi è stata realmente pagata.
In ogni caso che l'olio di palma faccia male sembra provato dal fatto che ormai tante aziende ci tengono a far sapere che i loro prodotti non contengono quest'olio. Evidentemente le ricerche, probabilmente, pagate dalle multinazionali non sono riuscite a smentire le altre e molti consumatori stanno incominciando a scegliere quello che comperano.
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


575 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 13:51:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
vi segnalo un breve intervento di due minuti su RAI 2 sul'olio di palma,tra le 13,43 e le 13,45
Torna all'inizio della Pagina

mizioeanto
iNudistfedele

MizioeAnto


Regione: Lazio
Prov.: Latina
Città: Latina


734 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 14:16:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mizioeanto  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:
In ogni caso che l'olio di palma faccia male sembra provato dal fatto che ormai tante aziende ci tengono a far sapere che i loro prodotti non contengono quest'olio

Questo vuol dire poco. I pubblicitari dicono quello che al consumatore piace sentire, le aziende lo stesso.
Se c'è la fobia dell'olio di palma, le aziende (e i pubblicitari) hanno due strade, se non vogliono vedere colare a picco le vendite.

1) Si adeguano, indipendentemente dal fatto che tale ingrediente sia nocivo o meno, e comunicano che si sono adeguati

2) fanno una contro-informazione e si mettono a spiegare che in realtà quell'ingrediente è sano

Quale strada percorrere? Quando parliamo di grosse industrie, di solito c'è un team che fa ricerche di mercato, degli analisti che si mettono a fare calcoli su costi/benefici di ogni mossa, e quella che conviene di più, si segue.

il nostro profilo sul sito è:
http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=17814
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 14:52:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io di solito ho il mio modo di mangiare, e provo di non interferire nei gusti di altri. Vedo spesso la pelle grigio e la massa del grasso superfluo e sono spesso loro che ridicolizzano il mio modo di pensare sul mangiare.
Sabato sera mangiamo insieme ai amici e spesso parliamo del fatto che questo o quel altro fa male. Ogni uno ha la sua verità.
Chiaro che nessuno sa veramente come reagiscano le varie cose insieme nel nostro corpo. Ma certe cose sono conosciuto e approvate da tanti se no quasi tutti.
Che zuccheri sono essenziale per la nostra salute e evidente ma anche che picchi di zucchero nel sangue provocano alla lunga problemi alla circolazione aumentano il rischio di diabete e cancro non viene messo in dubbio quasi piu da nessuno, o diciamo solo dalle utenti facebook :-).
I oli saturi, dove fa parte anche il olio di palma ma non solo, anche quelli dei animali e derivante dal latte sono comprovato fattori di rischio per la salute cardiovascolare. Chiaro che ce sempre anche chi mette in dubbio la cosa perche non e provato al 1000 per mille ma solo al 999 per 1000
Che oggi si vive di piu e anche dovuto alla medicina che oggi e accessibile a quasi tutti.
Anche li nelle prossimi anni si vedrà un calo visto che anche qui ( dove tutti mi dicono sempre che la sanità e gratis) si paga e non poco per la salute. Cominciando per il ticket e per le spese dai dottori privati visto che le liste di attesa sono spesso improponibili.
Ogni uno e il maestro della sua salute, magari a qualcuno non frega niente ma proviamo di distruggere meno il nostro mondo con il nostro stile di vita


nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


575 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 17:17:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Parole che concordo al 100%
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 04/11/2016 : 22:42:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mah, mia nonna è vissuta 96 anni mangiando di tutto e prodotto nell'orto, lavorando come una bestia fino a che non si ruppe il femore e fini immobilizzata.

Mangiando di tutto.

Il problema vero in questo caso non è ciò che mangiamo in fatto di qualità di cibo, ma di come è prodotto. Purtroppo oggi, tra le fisse igieniche, le norme europee, le boiate dei benpensanti, si vive di più grazie a medicine e chirurghi vari, ma viviamo di chimica, in tutto. Tanti anni ma tutti pieni di tumori, di ogni tipo. I nostri nonni fumavano toscanelli fino alla morte, e il tumore al polmone era sconosciuto.
Fa male la nicotina, o le miriadi di ssotenze che ci cacciano dentro? Fa male la carne rossa, o il fatto che di carne ce ne ben pc e son tutti farmaci e ormoni?

Demonizziamo troppo le qualità dei cibi, e non vediamo come funziona la filiera e cosa alla fine mettiamo davvero nei piatti.


@eroe: sul post del cibarsi di cose casalinghe e vestirsi senza troppa moda: ho parlato sulle generali, ma siamo sullo stesso identico comportamento. Ciò che posso è fatto da me, ciò che vesto ha anni di età, ma finché è bello e buono non butto nulla.
Se questo fosse fatto dalla maggior parte e della gente, si, credemmo qualche problema lavorativo, ma forse si potrebbe cambiare la tendenza industriale.

E alla fine, un jeans riciclato e bucato naturalmente, costerebbe zero, e avrebbe buchi veri e naturali, invece di pagarlo 200€ coi buchi finti è una firma di chissà chi. E ci sarebbero meno rifiuti, meno produzione di cotone, colori, inquinamento conseguente, e si sarebbe più che alla moda



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 05/11/2016 : 12:54:35  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Mah, mia nonna è vissuta 96 anni mangiando di tutto e prodotto nell'orto, lavorando come una bestia fino a che non si ruppe il femore e fini immobilizzata.

Mangiando di tutto.

Il problema vero in questo caso non è ciò che mangiamo in fatto di qualità di cibo, ma di come è prodotto. Purtroppo oggi, tra le fisse igieniche, le norme europee, le boiate dei benpensanti, si vive di più grazie a medicine e chirurghi vari, ma viviamo di chimica, in tutto. Tanti anni ma tutti pieni di tumori, di ogni tipo. I nostri nonni fumavano toscanelli fino alla morte, e il tumore al polmone era sconosciuto.
Fa male la nicotina, o le miriadi di ssotenze che ci cacciano dentro? Fa male la carne rossa, o il fatto che di carne ce ne ben pc e son tutti farmaci e ormoni?

Demonizziamo troppo le qualità dei cibi, e non vediamo come funziona la filiera e cosa alla fine mettiamo davvero nei piatti.


@eroe: sul post del cibarsi di cose casalinghe e vestirsi senza troppa moda: ho parlato sulle generali, ma siamo sullo stesso identico comportamento. Ciò che posso è fatto da me, ciò che vesto ha anni di età, ma finché è bello e buono non butto nulla.
Se questo fosse fatto dalla maggior parte e della gente, si, credemmo qualche problema lavorativo, ma forse si potrebbe cambiare la tendenza industriale.

E alla fine, un jeans riciclato e bucato naturalmente, costerebbe zero, e avrebbe buchi veri e naturali, invece di pagarlo 200€ coi buchi finti è una firma di chissà chi. E ci sarebbero meno rifiuti, meno produzione di cotone, colori, inquinamento conseguente, e si sarebbe più che alla moda

Concordo al 99% (cosa rara con te ).
Non credo che ci sarebbero problemi di lavoro in quanto alla fine i soldi, se avanzano, li spenderemmo lo stesso anche se per altro e spendendoli per altro ci sarebbe più gente che lavorerebbero per altro. Il problema è che le industrie e, soprattutto, le multinazionali cercano di indirizzare, anche con l'obsolescenza programmata e la moda, il nostro modo di spendere denaro facendo guadagnare loro il più possibile. Invece altre forme di consumo farebbero lavorare più gente distribuendo la ricchezza fra tutti e non solo nei loro depositi bancari come le multinazionali vogliono.
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 05/11/2016 : 13:50:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:

a_fenice ha scritto:

Mah, mia nonna è vissuta 96 anni mangiando di tutto e prodotto nell'orto, lavorando come una bestia fino a che non si ruppe il femore e fini immobilizzata.

Mangiando di tutto.

Il problema vero in questo caso non è ciò che mangiamo in fatto di qualità di cibo, ma di come è prodotto. Purtroppo oggi, tra le fisse igieniche, le norme europee, le boiate dei benpensanti, si vive di più grazie a medicine e chirurghi vari, ma viviamo di chimica, in tutto. Tanti anni ma tutti pieni di tumori, di ogni tipo. I nostri nonni fumavano toscanelli fino alla morte, e il tumore al polmone era sconosciuto.
Fa male la nicotina, o le miriadi di ssotenze che ci cacciano dentro? Fa male la carne rossa, o il fatto che di carne ce ne ben pc e son tutti farmaci e ormoni?

Demonizziamo troppo le qualità dei cibi, e non vediamo come funziona la filiera e cosa alla fine mettiamo davvero nei piatti.


@eroe: sul post del cibarsi di cose casalinghe e vestirsi senza troppa moda: ho parlato sulle generali, ma siamo sullo stesso identico comportamento. Ciò che posso è fatto da me, ciò che vesto ha anni di età, ma finché è bello e buono non butto nulla.
Se questo fosse fatto dalla maggior parte e della gente, si, credemmo qualche problema lavorativo, ma forse si potrebbe cambiare la tendenza industriale.

E alla fine, un jeans riciclato e bucato naturalmente, costerebbe zero, e avrebbe buchi veri e naturali, invece di pagarlo 200€ coi buchi finti è una firma di chissà chi. E ci sarebbero meno rifiuti, meno produzione di cotone, colori, inquinamento conseguente, e si sarebbe più che alla moda

Concordo al 99% (cosa rara con te ).
Non credo che ci sarebbero problemi di lavoro in quanto alla fine i soldi, se avanzano, li spenderemmo lo stesso anche se per altro e spendendoli per altro ci sarebbe più gente che lavorerebbero per altro. Il problema è che le industrie e, soprattutto, le multinazionali cercano di indirizzare, anche con l'obsolescenza programmata e la moda, il nostro modo di spendere denaro facendo guadagnare loro il più possibile. Invece altre forme di consumo farebbero lavorare più gente distribuendo la ricchezza fra tutti e non solo nei loro depositi bancari come le multinazionali vogliono.

concordo con tutti e due, pur sapendo che ogni uno poi sceglie la sua strada

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 05/11/2016 : 22:27:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
questi sono ragionamenti, non distribuire spauracchi vari (non ho detto che lo fai te, sia chiaro).

Oggi come oggi la cosa più salutare in assoluto che uno può fare è spararsi, tutto il resto fa male.

Possiamo indicare a tutti, ognuno per le sue conoscenze, i modi migliori per vivere, e vivenre meglio.
Ma non ne posso più di sentire cose tipo che il problema dell'olio di palma è la deforestazione, quindi non consumiamolo, quando è evidentissimo che è solo una scusa di comodo.
alcuni dati:
L'olio d'oliva copre solo circa il 4 % del mercato degli oli nel mondo.
Seppur la resa di olive, e quindi di olio, è variabile tra nord e sud per le condizioni climatiche, ogni pianta produce mediamente 9/10 kg di olive, con una resa media del 13 %, siamo a 1,3 kg di olio ogni pianta.

olio di palma.
Intanto gli elementi territoriali. Viene prodotto soprattutto in Indonesia e Malesia, coprendo circa 1/4 del territorio.
Produce circa 10 volte di quanto produce il girasole, ad esempio. Inoltre la produzione mondiale di Palma copre appena il 7 % del quantitativo totale degli oli prodotti, dove ad esempio la soia copre ben il 61%. Ben misera rivendicazione territoriale, se combattiamo per il 7 % dei territori dedicati alla produzione di oli.
Dati importanti: non necessita di acqua, quindi non richiede consumo di questa fonte.
Per ogni tommellata d'olio richiede solo 47 kg di fertilizzanti, contro i 315 della soia.... per i pesticidi abbiamo 29 kg/tonn per la soia, contro i soli 2 della palma.....alla faccia del Bio.
A livello produttivo abbiamo che la palma produce 11 volte in più dell'oliva e 9 più della soia. Insomma, per ottenere lo stesso quantitativo di olio di palma con la soia, servirebbe una superficie pari a 5 volte l’Italia. La palma produce 3,47 tonnellate ettaro, la soia 0,37, oliva 0,32. (quando non useremo più la palma, saranno invasi territori per coltivare gli altri oli, solo che ne occerreranno ben 11 volte in più di spazi)
Occupazione territoriale: vero che Indonesia e Malesia hanno fatto stragi fino a 10 anni fa circa per incrementare lo spazio dedicato, ma ormai sono sotto controllo per le certificazione del biosostenibile e quella della tracciaiblità di produzione, quindi hanno invertito le tendenza da molto. In Malesia non hanno più dedicato praticamente nuovi spazi da ormai 25 anni, In indonesia lo spazio è diminuito, ma per la ricerca dei legnami pregiati, e non per dare spazio alle contivazioni (e qui facciamoci dei mea culpa quando scegliamo il legname per i propri mobili e parquet). In ogni caso hanno distrutto 27 milioni di acri, cioè meno della metà di quanto distrutto in Brasile e argentina per la soia... ma la soia non si tocca!!!!!

Componenti. L'odio di palma contiene solo il 49 % di grassi saturi.
L'oliva contiene dal 7 al 15 % di acido palmitico (grasso saturo, lo stesso dell'olio di palma) e il 2-6 % di stearico (sempre grasso saturo), in totale dal 9 al 21 % di grassi saturi
Inoltre bisogne tener prensente che l'acido palmitico è naturalmente presente nel latte materno, senza il quale molti componenti non verrebbero assimilati.
La quantità massima giornaliera consigliata: il 30 % dovrebbe provenire da grassi, di cui il 20 % dai saturi, cioè circa 22 grammi. Vogliamo evitarli? Non cerchiamo una Nutella solida, ma diversifichiamo i cibi che ingoiamo.

Sulle qualità organolettiche e di cucina il discorso cambia. Non useremo il palma per condire l'insalata, anche se, esitendo tante "brave persone che usano la soia", non giurerei che....
In cucina si trova spesso nei mix di oli per frittura, perchè cuoce bene e lascia i frutti sufficentemente "asciutti" dall'olio, ma ha un neo: il punto di fumo è 180 °, quindi basta poco per superarlo. Aggiungendo arachide o girasole si supera questo limite, e questo viene fatto nei mix, ma anche se è meno costoso, per friggere almeno, cosi come per le cucine secche al forno, meglio scegliere oli più resistenti, e comunque mai di sola palma.


Condannato o assolto? Per me, alla luce di quanto ho letto, come olio non è ne da applaudire ne da condannare. Come salute, nulla di particolare, per pochi deficenti usano cibi pieni di grassi.
Come cucina, a volte lo uso, ma se devo fare cose particolari, evito.
COme deforestazione..... mi astengo dal commentare in merito. La colpa non è dell'olio, e prima di perseguire lui, ci sarebbe da parlare dei territori tolti al grano per coltivare tabacco o allevare animali.....






Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 06/11/2016 : 00:08:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Grazie Max per tante informazioni utili

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 06/11/2016 : 01:44:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Grazie Max per aver ingrandito il quadro delle informazioni. Alla fine io mi regolo semplicemente seguendo la dieta mediterranea raffigurata dalla piramide alimentare (vedo se riesco a postarla). Cerco di ascoltare i messaggi di sazietà prima di mangiare calorie non necessarie e quando c'è l'evento conviviale (massimo 1 o 2 volte a settimana), mangio e bevo senza pensieri.
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 06/11/2016 : 01:47:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


Immagine:

114,15 KB
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 06/11/2016 : 07:48:32  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Buona Zeno!! Se questa è la piramide migliore, mi accorgo che sono quasi in linea. Ovvio che qualcosa varia, ma non in modo fisso. Dunque non sbaglio a mangiare. Evvaiiiiiii

E a questo punto, mettessero la palma dove vogliono, non ne consumerò mai in modo eccessivo. Ne quella ne altre porcherie ben peggiori.

Rimane il problema cibo pulito, naturale, non pieno di chimica, è lì è una scommessa per tutti. Cosa viene effettivamente usato in produzione è un mistero. Per sicurezza ulteriore, per quanto possibile, nulla di già pronto. In fondo non mi dispiace cucinare, e per avere il già pronto magari cucino prima partendo dai prodotti freschi, e metto il preparato in congelatore, già diviso a porzioni, solo fa scongelare quando è da usare.
In fondo, se ci pensiamo bene, mangiare pulito al 109% è impossibile, ma raggiungere un buon livello non è poi così difficile.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 06/11/2016 : 15:20:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Rimane comunque il fatto che per la sopravvivenza della umanità non servano 50 tipi di merendine e dolcini per la colazione
Meglio meno roba prodotto in modo biodina che tanta roba che viene regolarmente buttato via sia dai consumatori che dai supermercati

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 06/11/2016 : 18:30:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
http://www.nationalgeographic.it/ambiente/2016/10/14/news/clima_il_film_con_dicaprio_in_anteprima_a_roma-3272361/
Un film in streaming ancora fino al 8 di novembre , molto Interessante

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

papero77
iNudistaffezionato

papero77



532 Messaggi

Inserito il - 08/11/2016 : 10:15:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Premetto di aver letto solo la prima pagina di commenti tutti sono di certo interessanti ma in questo momento non ho moltissimo tempo e posto un mio pensiero personale.

Quando vedo la pubblicità della ferrero dove si asserisce che il proprio olio di palma è salutare e eco sostenibile la trovo credibile come se la marlboro iniziasse una pubblicità dichiarando che le proprie sigarette sono le più sane in commercio e che non provocano tumori.

La salubrità di un olio si denota dai legami chimici che lo compongono più ce ne sono doppi o tripli e meno l'olio è sano. l'olio di palma in tal senso e peggiore solo dell'olio di cocco. Sono moltissimi gli esperti tra cui Berrino e Veronesi che indicano questo olio come altamente nocivo per l'alimentazione umana e ne sconsigliano il consumo attraverso i cibi lavorati che lo contengono. Non ci sono ancora studi a rigurdo su lungo termine ma un campanellino d'allarme sul fatto che sia potenzialmente cancerogeno si sta facendo strada.

Perchè molte ditte stanno facendo marcia indietro sull'uso di questo prodotto semplice ci sono più gruppi di persone che stanno facendo lotta sfrenata alla produzione di questo prodotto. Da una parte ci sono gli ambientalisti che lo condannano perchè per produrlo si stanno disboscando le foreste sud equatoriali asiatiche con tutti i problemi che ne derivano. Da un lato ci sono gli animalisti che con il disboscamento delle foreste del borneo vedono minacciati gli oranghi che già sono a rischio estinzione. Ci sono i salutisti che sentendo il parere di esperti non vogliono mangiare tale prodotto. Non per ultimi ci sono i vegani che racchiudono un po' tutte le motivazioni già espresse. probabilmente ci sono anche altre motivazioni per boicottare l'olio di palma queste sono quelle che mi sono venuite in mente ora.


Socio ANITA

Modificato da - papero77 in data 08/11/2016 11:15:32
Torna all'inizio della Pagina

alex65
iNudistfedelissimo

104


Regione: Veneto
Prov.: Padova


2007 Messaggi

Inserito il - 08/11/2016 : 12:21:06  Mostra Profilo Invia a alex65 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
segnalo questo articolo su "le scienze"

http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/10/03/non-esiste-la-molecola-di-olio-di-palma-ovvero-gli-oli-spiegati-dallinizio-1/


Alessandro Socio 3VeNat / A.N.ITA.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 08/11/2016 : 19:02:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bell'articolo!! Dunque da domani niente più pasta frolla e pasta al burro. E cominciamo ad aizzare chi lo definisce portatore di cancro, così facciamo prima.


Ma… le mie girelline di pasta sfoglia? Il millefoglie al cioccolato? Le mie tagliatelle burro e tartufi?

Sai cosa? Prima o poi tocca, meglio morire per aver goduto, che vivere malati per morire sani




Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

pieros_it
iNudisti Staff - Moderatore pieros_it@inudisti.it

limoncello


Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: Napoli


7070 Messaggi

Inserito il - 13/11/2016 : 14:17:04  Mostra Profilo  Invia a pieros_it un messaggio AOL  Rispondi Quotando
....visto che era partito tutto dalla pubblicità della Ferrero, ecco un articolo che parla proprio di questo marchio e della presunta deforestazione....
m.ilgiornale.it/news/2015/06/20/olio-di-palma-greenpeace-e-wwf-danno-ragione-alla-nutella/1142823




Hai bisogno di aiuto? Scrivimi alla seguente mail: pieros_it@inudisti.it

Stare nudi crea dipendenza....una volta che provi non ne sai più fare a meno...

Torna all'inizio della Pagina

Anton2016b
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte


216 Messaggi

Inserito il - 14/11/2016 : 08:51:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ecco la conferma a quello che ho sempre detto..la Ferrero è un grande colosso, che sa cosa fare e come fare nel modo più giusto e corretto...quindi informiamoci bene prima di "sparare" su un Azienda Mondiale e seria che dà lavoro a più di 22000 persone nel mondo...

In generale consiglio alle persone altamente preoccupate della loro alimentazione di non comperare più nulla e di prodursi tutto a livello casalingo....farsi un bel orto e forse avere due mucche ...qualche gallina....dei conigli..almeno non "dipendiamo" più da nessuno..ma visto che solo pochi avranno questa possibilità forse qualche compromesso alimentare bisogna farlo...

Ma anche lì è utopia , perché inquinamenti nell'aria e acqua ci sono...

Un bel enigma.

Buona giornata

Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 14/11/2016 : 21:23:56  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anton2016b ha scritto:

... "..ma visto che solo pochi avranno questa possibilità forse qualche compromesso alimentare bisogna farlo...

Ma anche lì è utopia , perché inquinamenti nell'aria e acqua ci sono..."

Perché dovremmo fare compromessi con le multinazionali che pur di guadagnare lo 0,005% in più sono disposte ad avvelenarci con sostanze che alla lunga possono provocare gravi problemi di salute? Basta scegliere meglio, con i nostri acquisti, e, come abbiamo visto di recente, le aziende produttrici sono costrette ad adeguarsi.

E poi basta questa cosa che siccome l'aria è inquinata possiamo mangiarci la merda in quanto, con questa logica, si può bloccare qualsiasi iniziativa per risanare l'ambiente che ci circonda e si va sempre peggio. Certo tanto alla fine moriremo tutti, prima o poi, ma perché dovremo morire tutti col cancro?

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php

Modificato da - Eroe in data 14/11/2016 21:24:33
Torna all'inizio della Pagina

Anton2016b
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte


216 Messaggi

Inserito il - 15/11/2016 : 08:47:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
eroe..il giorno che troverai dell'acqua e aria purissima chiamami...

viviamo in un mondo dove è tutto impostato sul profitto e ai colossi che "comandano " il mondo non gliene frega un emerita " min..chi..a.." dell'ecologia....ma solo soldi soldi soldi...

un esempio dei tanti.. vuoi dirmi che l'auto elettrica che è in cantiere da tantissimi anni (ed abbatterebbe l'inquinamento in modo non indifferente) non si sarebbe già evoluta ed espansa a macchia se tutti pensiamo solo all'ecologia....ma troppi e tanti ci guadagnano sui carburanti...quindi la logica è solo il profitto e basta...

Non sto dicendo che non inquinare sia sbagliato anzi ognuno di noi deve fare attenzione sicuramente...ma io son dell'idea che se tutte le persone del globo facessero dell'ecologia il loro mito....se la prenderebbero in quel posto ...dato che tutti questi sforzi verrebbero annullati dall'inquinamento dei colossi e compagnia bella.

Per mè l'aria e acqua purissima è utopia, si puo fare attenzione certo ma sarà sempre un po "viziata".

OT.
E' un po come la politica, c'è ancora qualcuno che pensa di votare quello o quell'altro perché è meglio???...Oramai il ragionamento è voto quello che forse è meno peggio dell'altro...ma perfavore dai.
scusate ot

buona giornata
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 6 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000