Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Modella in topless, multa da 3.300 euro
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Segnalazioni, articoli, denunce, ringraziamenti
 Modella in topless, multa da 3.300 euro
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

pieros_it
iNudisti Staff - Moderatore pieros_it@inudisti.it

limoncello

Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: Napoli


7069 Messaggi

Inserito il - 04/05/2017 : 22:41:47  Mostra Profilo  Invia a pieros_it un messaggio AOL
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2017/4-maggio-2017/modella-topless-multa-3300-euro-giunta-rispetto-venezia-2401542821568.shtml

leggendo questo articolo sul Corriere della Sera, l'impressione che ho avuto è stata che la multa dei vigili, più che per "atti contrari alla pubblica decenza", l'abbiano fatta semplicemente perchè si erano accorti che non era stata pagata l'imposta di occupazione del suolo pubblico come previsto per qualsiasi ripresa video o fotografica che per regolamento comunale deve essere autorizzata dall’amministrazione, previo pagamento delle imposte per occupazione di suolo pubblico.

anche perchè altrimenti non capisco cosa ci sia di diverso tra quella modella in topless e questi cartelloni pubblicitari dimensioni 6X3 (quindi giganti e ben visibili anche ai miopi che perdono gli occhiali) disseminati in tante città italiane...



Immagine:

138,65 KB

Immagine:

93,39 KB



Immagine:

116,91 KB




Hai bisogno di aiuto? Scrivimi alla seguente mail: pieros_it@inudisti.it

Stare nudi crea dipendenza....una volta che provi non ne sai più fare a meno...


Modificato da - pieros_it in Data 04/05/2017 22:43:24

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 04/05/2017 : 23:24:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Venezia non è nuova a queste "intemperanze" in nome del decoro". Non so se la delibera sia ancora vigente, ma anni fa vietarono toraci nudi, mangiare panini per strada, bere, e altre cose simili.

Se sia per guadagnare di più, per vero "decoro", o vattelappesca, chissà. Di certo sotto c'è sempre più marcio di quanto si voglia far credere



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 09:12:09  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
Non entro nel merito "rispetto a Venezia" perché son del parere che ognuno (in questo caso i veneziani) a casa propria possa fare e decidere ciò che vuole.
Pur piacendomi i corpi femminili, trovo le pubblicità contenenti chiappe, seni cosce ed altro, quando non pertinenti al prodotto o ad un eventuale slogan a tema, di una stupidità assoluta.
Se poi si va sul discorso "morale" allora, e pur essendo una foto artistica, trovo molto più squallida l'immagine del bambino con pistola sul cartellone di Fucecchio.

Al "io produco questo strepitoso cacciavite/ma guarda che belle poppe ha questa qui", piuttosto, preferisco una pubblicità incentrata anche sullo slogan a doppio senso sessuale che, volenti o nolenti, ha bisogno anche di un'immagine significativa a supporto come, per esempio, nel caso del mercato dell'usato della Aston Martin.
(Sai che non sei stato il primo ma te ne importa qualcosa?").






Immagine:

28,67 KB





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 05/05/2017 09:16:23
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 09:33:14  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato
a_fenice ha scritto:

Venezia non è nuova a queste "intemperanze" in nome del decoro". Non so se la delibera sia ancora vigente, ma anni fa vietarono toraci nudi, mangiare panini per strada, bere, e altre cose simili.

Se sia per guadagnare di più, per vero "decoro", o vattelappesca, chissà. Di certo sotto c'è sempre più marcio di quanto si voglia far credere



Andrò controcorrente ma da veneziano sono assolutamente d'accordo con la giunta. Chi vuole stare nudo o seminudo vada la mare. Venezia non è un villaggio turistico.

Magari il torace nudo non è un problema ma bisogna guardare e CAPIRE un insieme di comportamenti che ledono il decoro della città. dal mangiare panini seduti sui monumenti (opere d'arte di valore inestimabile) al prendere il sole sulle panchine al bivaccare sotto ai portici.
Noi a Venezia ci viviamo, non ci passiamo una vacanza e via.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 09:44:46  Mostra Profilo
In contesti urbanizzati ci sono regole sulla nudità.
La regola è che non è permessa. Ma puoi vestire con pochi cm di stoffa
e nessun vigile ti multerà perché in trasparenza si vede una tettina
o sotto i panta aderenti un bel fallo...

Qualcuno si ricorda gli anni settanta, o siete tutti ragazzini?



[help formattazione messaggi, l'a capo automatico che fine ha fatto!?]

Modificato da - pan in data 05/05/2017 09:48:03
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 11:03:29  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato








Direi che c'è una grossa differenza tra le prime due e la terza, no? o vogliamo liberalizzare il nudo comunque?

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 11:45:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman

Concordo col Conte.
Abito in una cittadina balneare e ovviamente turistica; lasciato il lungomare, nel centro è vietato passeggiare a torso nudo e comunque (sempre ovviamente esclusa spiaggia e lungomare) in tutti i negozi, bar e ristoranti ci son cartelli che avvisano che non si può accedere senza una maglietta indossata.

Non credo c'entri nulla il nudismo e non nudismo ma è solo una questione di decoro e rispetto verso gli altri.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 17:29:19  Mostra Profilo
ConteMax ha scritto:
Direi che c'è una grossa differenza tra le prime due e la terza, no? o vogliamo liberalizzare il nudo comunque?


Tuttavia mi sembra una sanzione sproporzionata rispetto al "delitto" commesso.
Quasi quasi in Italia è più grave stare nudi che evadere le tasse!
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 18:10:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
arystarko ha scritto:

Quasi quasi in Italia è più grave stare nudi che evadere le tasse!




Dipende.

Fino a 50mila euro è più grave evadere le tasse.
Dai 50mila ai 100mila te la giochi.
Oltre i 100mila (tra ricorsi, ricorsini e dimenticanze oltre i termini di prescrizione) puoi stare tranquillo.







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 19:06:59  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato
arystarko ha scritto:



Tuttavia mi sembra una sanzione sproporzionata rispetto al "delitto" commesso.
Quasi quasi in Italia è più grave stare nudi che evadere le tasse!


In effetti sarebbe spropositata se non fosse che la multa non è solamente per "l'oltraggio" ma per la mancanza di autorizzazioni ecc...

Se attraverso col rosso e mi arrestano sembra un tantino eccessivo, ma se l'auto l'avevo rubata......

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 19:13:03  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato
Ad ogni modo, ho mandato una mail al sindaco per chiedere l'arresto in flagranza per i tedeschi coi sandali e calzini!!!



non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 19:19:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
ConteMax ha scritto:

Ad ogni modo, ho mandato una mail al sindaco per chiedere l'arresto in flagranza per i tedeschi coi sandali e calzini!!!








Quale tedesco? Quali sandali? Quali calzini?
Non li vedo.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 21:10:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
un altro topic sulle intolleranze, nudiste o meno che siano.

Lasciamo da parte quanto nudismo sia tollerabile o meno, altrimenti allarghamo come al solito fino alle spiagge, fino al nudismo a zolle e cosi via.

Atteniamoci a pochi fatti.

Venezia ha fame, da sempre, di soldi. Si sa. Con mille scuse niente battelli, ma una infinità di abusivi. Parcheggiare al Tronchetto ci vuole un mutuo. Mangiare a panini? Non se ne parla, non li compri a Venezia, e vietare un panino significa obbligare ad andare nei locali.

Quanto ai toraci nudi, torna la storia delle tre foto postate da Conte. Quale è la più passabile? Nessuna in assoluto.
L'imbecille barbone che si lava nella fontana, il bullo che fa il figo seminudo, ma anche la bellona nuda che fa lap dence, nessuna è ammissibile. Che però, uno che sta con la camicia aperta viene multato, mentre se gira la bellona che di celato ha solo i buchi, nessuno le fa nulla, anzi apprezza, le dice luga sui due pesi e due misure applicate via via.

Da tenere alla pulizia della città, da tenere regole per certi dressed, si passa all'ipocrisia più profonda quando a girare e a fare sono ben altre "curve".

MI fa pensare la battuta di aristarko (con la "r" ), mi piacerebbe vedere se agli evasori di scontrino, senza andare molto più in altro, fanno le stesse multe della tettona.....


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1338 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 21:15:30  Mostra Profilo
Anche io non vedo nessun calzino alla tedesca con il vestito rosa

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 21:20:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
a_fenice ha scritto:



...mi piacerebbe vedere se agli evasori di scontrino, senza andare molto più in altro, fanno le stesse multe della tettona.....





Non mi pronuncio su Venezia, ma posso assicurarti che dalle mie parti...sono piuttosto accaniti con agguati fuori da ogni tipologia di esercizio commerciale.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 21:29:47  Mostra Profilo
ConteMax ha scritto:

Andrò controcorrente ma da veneziano sono assolutamente d'accordo con la giunta. Chi vuole stare nudo o seminudo vada la mare. Venezia non è un villaggio turistico.

Magari il torace nudo non è un problema ma bisogna guardare e CAPIRE un insieme di comportamenti che ledono il decoro della città. dal mangiare panini seduti sui monumenti (opere d'arte di valore inestimabile) al prendere il sole sulle panchine al bivaccare sotto ai portici.
Noi a Venezia ci viviamo, non ci passiamo una vacanza e via.


Peccato che a Venezia non si può stare nudi neanche al mare!
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 05/05/2017 : 21:50:52  Mostra Profilo
Il discorso del decoro mi sembra molto pericoloso.
Per esempio, una persona obesa oppure una con un grave handicap potrebbe essere esteticamente non piacevole a vedersi e quindi andare contro il "decoro" urbano.
Che facciamo proibiamo loro di girare per le calli veneziane?

Altra questione ovviamente per coloro che sporcano o danneggiano i monumenti.
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



266 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 00:52:29  Mostra Profilo
Lo scorso inverno son stato di passaggio a Venezia, una giornata sola dopo tanti anni dalla mia prima visita. Bella, bellissima ma come si può vivere in una città del genere?
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 09:57:26  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato
arystarko ha scritto:

Il discorso del decoro mi sembra molto pericoloso.
Per esempio, una persona obesa oppure una con un grave handicap potrebbe essere esteticamente non piacevole a vedersi e quindi andare contro il "decoro" urbano.
Che facciamo proibiamo loro di girare per le calli veneziane?

Altra questione ovviamente per coloro che sporcano o danneggiano i monumenti.


Confondi il decoro col gusto estetico.

Una cosa è bere una birra su una ppanchina un'altra è berla ruttando sonoramente.
Una cosa è fare pipì nascosti dietro ad un cespuglio, un'altra è farla in un cestino in una calle veneziana.
Una cosa è aprirsi la camicia per il caldo, un'altra è guardare le vetrine di Rolex e Louis Vitton a petto nudo e pantaloncini arrotolati.

Una cosa è essere in'altra il comportarsi.
Andresti a casa di qualcuno che non conosci a petto nudo pantaloncini ed infradito, andando in bagno senza nemmeno chiudere la porta? Non credo davvero.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 12:19:15  Mostra Profilo
«esistono questioni più urgenti da affrontare, anche se è necessario più rispetto».
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 16:09:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Purtroppo concordo con Conte. Per quanto ambirei a meno formalismi del tutto esteriori, questo è il mondo in cui viviamo, e le regole, ahimè, che ci sono.

Leggo:

Decoro
1. dignità nell’aspetto, nel comportamento, nei modi in relazione alle norme che regolano, o che si ritiene che regolino, le relazioni sociali: vivere, vestire con decoro

2. il sentimento della dignità: un trattamento che offende il nostro decoro

Dignità
1.
Rispetto che l'uomo, conscio del proprio valore sul piano morale, deve sentire nei confronti di sé stesso e tradurre in un comportamento e in un contegno adeguati.
Wikipedia
Con il termine dignità, ci si riferisce al valore intrinseco dell'esistenza umana che ogni uomo, in quanto persona, è consapevole di rappresentare nei propri principi morali, nella necessità di liberamente mantenerli per sé stesso e per gli altri e di tutelarli nei confronti di chi non li rispetta.
Dignità e umanità sono quindi termini sovrapponibili collegate alla libertà dell'individuo di potersi esprimere senza vincoli di sorta.

« L’unico e sufficiente titolo necessario per il riconoscimento della dignità di un individuo è la sua partecipazione alla comune umanità.[1] »
La dignità è quindi un concetto che rinvia all'idea che «quelque chose est dû à l'être humain du fait qu'il est humain» (essa sia qualcosa che è dovuta all'essere umano per il semplice fatto che egli è umano) [2].
Tutti gli uomini, senza distinzioni di età, stato di salute, sesso, razza, religione, grado d'istruzione, nazionalità, cultura, impiego, opinione politica o condizione sociale meritano un rispetto incondizionato, sul quale nessuna "ragion di Stato", nessun "interesse superiore", la "Razza", o la "Società", può imporsi.

Decoro= espressione di dignità.
Dignità= rispetto dell'identità e dell'umanità individuale.

Dunque alla fine un bel vestito è decoroso verso gli altri, verso chi guarda, ma non tiene conto della dignità.
Porte rispetto alla dignità, riguarda moralità e scelte.
Moralità; beh ogni società ha le sue, ma sicuramente non riguarda il libertinaggio pubblico ove non previsto. Ma comprende anche le regole del vivere civile, quindi rispetto delle leggi, pagare le tasse, non approfittarsi degli altri.
E qui ci sarebbe da dirne a milioni di esempi in cui la "moralità" va a farsi benedire e riguardi solo i propri di interessi.
Umanità individuale.
E qui ci casca un mucchio di roba. Ti rispetto anche se non hai un Armani addosso, ma pure se sei nudo. Ti rispetto se sei ateo, cristiano, musulmano. Ti rispetto se sei ricco o povero. Ti rispetto se sei etero o gay. Ti rispetto se sei bianco, ma anche se sei nero.


Ora, pur rispettando le norme non scritte del consorzio cosiddetto civile, leggendo quanto sopra, mi concentrerei molto di più su aspetti "decisosi" da tenere verso l'umanità in genere, piuttosto che verso un nudo.
Vero che c'è nudo e nudo, vero che ci son luoghi dove questo perlomeno appare inidoneo, ma vedrei molto volentieri amministratori e legislatori concentrati verso tanti aspetti dell'umanità (es la povertà sociale) che non verso un nudo.
Ok ok, intanto accontentiamoci che a guardare un monumento sia un corpo ben vestito, piuttosto che lo stesso copro, ma con del cotone o lana ben colorato sopra, ma se la stessa richiesta di decoro, la stessa intensità di azione fosse posta verso le ingiustizie sociali che annichiliscono l'uomo, sarei più bendisposto a rinunciare a qualcosa, ma come facente parte di un programma molto più ampio.
Invece vedere i carabinieri impiegati a far la caccia ai volatili nudi, invece che alle gazze ladre in città, mi fa rodere tanto le @@



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Fede
iNudistfedelissimo

Bunny


Regione: Veneto
Prov.: Treviso


2333 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 21:34:35  Mostra Profilo Invia a Fede un Messaggio Privato
Questo è il caso di dire che ogni luogo ha bisogno del suo comportamento consono.
Anche io ho l'impressione che la sanzione sia stata fatta per fare cassa.
Vivere a Venezia non e facile, ma il turismo è un capitolo importante per le finanze della città.

nosci te ipsum
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1338 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 23:57:45  Mostra Profilo
Caro max condivido in pieno

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 07/05/2017 : 00:17:59  Mostra Profilo
a_fenice ha scritto:

Vero che c'è nudo e nudo, vero che ci son luoghi dove questo perlomeno appare inidoneo, ma vedrei molto volentieri amministratori e legislatori concentrati verso tanti aspetti dell'umanità (es la povertà sociale) che non verso un nudo.



Ma il nudo è il tema del forum. E il nudista integralista vuole stare nudo in una società che si è formata strutturalmente a misura di un cittadino che porta degli abiti per coprirsi. Ciò crea qualche problema di logica comportamentale.

E' questa cosa che si dovrebbe discutere. Il nudo in contesto "non idoneo", dunque il nudo nelle nostre società urbanizzate, rimane una trasgressione per esemplificare una qualche forma di protesta, per esibire, artisticamente o meno, il proprio corpo, la propria sensualità ed anche sessualità.

Tette al vento su un redcarpet o ad una sfilata di moda o in una discoteca sono esibizione e trasgressione; in questi contesti la componente sex è altissima. E in questi contesti il topless viene tollerato. Le tette al vento a un concerto rock nel 1969 erano una istanza femminista e al contempo rivoluzione dei costumi sessuali. Oggi sono provocazioni tardive di una società che dovrebbe essere più evoluta e più risolta.

Stesso discorso per le sexy-pubblicità (cartellonistica), o per gli improvvisati set fotografici erotici diffusi ormai ovunque... Evidentemente è una società sessuofoba, la nostra, che sfoga in qualche maniera un desiderio represso di eros sessualizzando ogni cosa.

In Italia il topless è legittimato "per legge" solo in spiaggia. Mentre il nudo integrale naturista ha la sua idoneità in ambiente naturista. Non ha logica pretendere di legittimare il topless per le vie di una città, ammenoché non ci sia un radicale cambio di cultura e costume (fantascienza); ancora meno logica ha pretendere del nudo naturista in un locale pubblico sito in un tradizionale contesto urbano. Ecco perché iniziative come "gelateria nudista" suscitano poi il pubblico ludibrio.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 07/05/2017 : 08:01:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
E infatti viviamo vestiti, al di là di desideri, e delle chiacchiere.

Al di là del nudo gratuito, fatto per essere trasgressivi, per stupire, colpire, in modi sessuali gli altri, e TV giornali e cartelloni sono ottimi esempi di come il nudo non dovrebbe essere, c'è il nudo perché fa caldo, perché potrebbe essere casuale, ma anche normale.
Al di là che anche se ambirei ad avere la possibilità di stare nudo più o meno ovunque, ovvio naturale e scontato che non mi ci metterei mai, così, tanto perché fosse possibile. Però licenzierei, a mio parere, senza con questo volerlo avere come diritto vero e proprio, il nudo normale, ad esempio come può essere in casa propria, nei propri giardini e terrazze, nei luoghi di relax tipo parchi, rive di spiagge laghi e fiumi, vie di montagna.

Mi son capitate di vedere cose assurde, comuni più o meno ovunque, tipo il gruppo di giovani che vanno sul terrazzo del palazzo e prendono del sole nudi, e vedere arrivare le forze dell'ordine, perché a qualcuno si è smosso ormone e coscienza.
Non vedo arrivare le stesse forze dell'ordine quando ci sono bisogni tipo rapine o anche semplici incidenti, e anche se arrivano non c'è tanta solerzia.
Di contro, son spente ormai da tempo, quando mai siano iniziate, le proteste per il nudo nei cartelloni, o nei giornali, o alla TV.
Quasi che uno nudo al sole provochi chissà quali turbamenti, mentre due che trombano in TV è arte, la macchina che non si vende se non c'è una figa a fianco assieme.
Più che amareggiarmi per questa mancanza di libertà, mi fa specie questa forma di ipocrisia profonda.

La storia che raccontai su Venezia, è capitata davvero a me. 40 gradi, nel battello, fuori dalla cabina, mi tolsi un attimo la camicia per rinfrescarmi un attimo. Venni ripreso e avvisato che non era possibile farlo. Passano due che davvero avevano due francobolli sui buchi e sui seni, guardai il tizio, che mi disse "loro possono". Non mi meraviglio: questa è l'Italia delle regole che si possono violare quando torna conto a occhi e portafoglio.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 07/05/2017 : 10:03:41  Mostra Profilo
citandoti in ordine:
in casa propria si fa quel che si vuole;
nei propri giardini e terrazze idem, a patto che non siano a vista;
nei luoghi di relax tipo parchi, occorre legiferare in proposito;
spiagge, fiumi e laghi idem, anche se il naturismo è ormai dilagato,
in altre parole ci siamo, quasi, anche se a fatica... il problema, qui, semmai, ora è un altro.

Sono totalmente contrario alle vie di montagna dato che sono battute anche da altre persone come
le vie di campagna o di città; e non posso imporre il mio nudo a chi non lo desidera; inoltre un
nudo con zaino e scarponi, cosa che io trovo semplicemente ridicola, ci porta a quel "nonsense"
di cui ho già accennato in relazione ai contesti urbanizzati.
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1338 Messaggi

Inserito il - 07/05/2017 : 14:47:29  Mostra Profilo
Che noia puo dare una persina nuda in un sentiero di montagna se levi tutte le paure nel osservatore e tutte le fantasie bon consue come sesso e altro allira rimane solo uno diverso ma non che uno ti fa del male

La maggior parte succede nella testa di chi guarda
La diffidenza contro il diverso e da combattere non la nudita nella natura o sul proprio balcone anche se a vista

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA

Modificato da - dingopino in data 07/05/2017 14:47:52
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 07/05/2017 : 19:00:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Vedi pan, per te, e non solo, sono un non sense alcune cose.
Per me e non solo, sono dei non sense tante altre.

L'importante è non fare la guerra fraticida, tanto per non far prevalere il bigottismo imperante.

Poi, quello che si può o non si può fare, dove e quando, è tutto già scritto e in divenire: dove di più, dove di meno. Ci adegueremo entrambi.

Ma non cominciamo con le solite: io non lo approvo, non mi piace, dunque faccio casino. Non ci conviene a prescindere.


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 07/05/2017 : 21:32:04  Mostra Profilo
ConteMax ha scritto:

arystarko ha scritto:

Il discorso del decoro mi sembra molto pericoloso.
Per esempio, una persona obesa oppure una con un grave handicap potrebbe essere esteticamente non piacevole a vedersi e quindi andare contro il "decoro" urbano.
Che facciamo proibiamo loro di girare per le calli veneziane?

Altra questione ovviamente per coloro che sporcano o danneggiano i monumenti.


Confondi il decoro col gusto estetico.

Una cosa è bere una birra su una ppanchina un'altra è berla ruttando sonoramente.
Una cosa è fare pipì nascosti dietro ad un cespuglio, un'altra è farla in un cestino in una calle veneziana.
Una cosa è aprirsi la camicia per il caldo, un'altra è guardare le vetrine di Rolex e Louis Vitton a petto nudo e pantaloncini arrotolati.

Una cosa è essere in'altra il comportarsi.
Andresti a casa di qualcuno che non conosci a petto nudo pantaloncini ed infradito, andando in bagno senza nemmeno chiudere la porta? Non credo davvero.


Decorare significa abbellire e quindi ha molto a che fare col gusto estetico. Il decoro urbano è strettamente collegato all'estetica.
Il torso nudo non va bene perché è considerato antiestetico, la giacca e cravatta va bene perché è considerata estetica.

Il mio discorso ovviamente riguarda solo l'abbigliamento. La maleducazione, a mio avviso, non riguarda l'abbigliamento e va condannata.

Per me la vetrina di Rolex e Vuitton vale uguale o meno di tutte le altre vetrine.

Cosa c'entra l'indossare i pantaloncini e gli infradito col lasciare la porta del bagno aperta?
Mi disturba un po' questa tua frase.
Io non discrimino mai le persono per ciò che indossano!
Una persona con pantaloncini o infradito può essere infinitamente più educata e rispettosa di una che indossa un abito firmato e non avrei alcun problema a farlo entrare a casa mia.

Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 01:17:54  Mostra Profilo
a_fenice ha scritto:
Vedi pan, per te, e non solo, sono un non sense alcune cose.
Per me e non solo, sono dei non sense tante altre.


La questione va affrontata su una base di logica comportamentale, di costume e di rispetto per gli altri prima che delle regole (leggi).

A me non dà fastidio vedere una persona nuda su un sentiero di montagna. Però esiste un comportamento collettivo degli esseri umani che non può essere ignorato, e questo comportamento è vestirsi, anche poco quando fa caldo, ma coprirsi almeno le parti intime.

Sui sentieri di montagna ho visto gente in pantaloncini, in costume da bagno, in due pezzi e persino un paio di topless; ovviamente accade per il caldo estivo e per il piacere di prendere il sole e l'aria sulla pelle, camminando.

Un sentiero è come una via di città, ci passa gente di cultura, religione e pensiero differenti; non è una spiaggia dove si sta a prendere il sole e quindi un topless, oggi, è del tutto normale (e non perseguibile per legge); un topless su un sentiero di montagna è una eccezione; una eccezione che non desta particolare sorpresa perché è d'abitudine, in montagna, vedere uomini a torso nudo con lo zaino. In sostanza è questo un discorso femminista.

Stare completamente nudi, al contrario, con i genitali esposti, diventa un eccesso che non solo non ha una ragione comprensibile ai più (caldo, abbronzatura, sfregamento dei vestiti?) ma diventa una forma di imposizione a chi non gradisce, cioè la stragrande maggioranza della gente.

La differenza tra una via/sentiero di montagna e una spiaggia notoriamente naturista è piuttosto evidente e non capisco perché se ne ignori la sostanza oggettiva.


Modificato da - pan in data 08/05/2017 01:35:37
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 08:38:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Perché non c'è nessunissima differenza tra l'esposrsi nudi in spiaggia o in montagna. Non è la presenza dell'acqua o della sabbia che porta differenza.

Tanto che se controlli i post di Cinelli, o il blog Mondo Nudo, vedrai che le passeggiate nudi in montagna stanno diventando sempre più frequenti, non solo, cominciano a rivestire di effetto sociale.
Mentre il nudo in spiaggia, ovvio si parla di spiagge non autorizzate, sono e rimangono, ahimè per adesso, dei momenti rubati, in montagna sono sempre di più eventi resi pubblici, con la partecipazione di amministratori, giornalisti, associazioni varie di touring, alpinisti e quant'altro.

Vedi, il nostro generale preconcetto, strano a dir il vero, che pur essendo vero tutto ciò che dici, almeno "nell'uso", di fatto noi diventiamo sempre ma sempre i maggiori critici di noi stessi. Siamo troppo abituati a farci i nostri schemi mentali, per cui ognuno di noi, in modo diverso, lecita solo una o due forme di stare nudi, nemmeno di nudismo. Ci facciamo i nostri preconcetti, e immaginiamo che tutto ciò che esula dal nostro contesto, per forza diventa aggressione ai tessili, quindi perversione, quindi stato di condanna nudista.

Se ci rifletti bene, non è così.

Il nudo, al di fuori della doccia, inutile discuterne, è mal visto ancora da coloro che definiamo tessili, ma che vorrei restringere solo a una certa parte di bigotti falsoperbenisti. Quindi, secondo un certo schema mentale, non va mai bene, ne per strada, ne in montagna, ne in museo, ne in terrazza, ……… e non illudiamoci, non va bene nemmeno in spiaggia.

Il nostro agire dovrebbe essere invece: un nudo tal quale, senza altre aggiunte, alla fin fine dovrebbe essere possibile se non ovunque, quasi ovunque.
Non lo è, e ci atteniamo più o meno alle regole, ma non inventiamole. Una spiaggia non giustifica ne nudo ne tette al vento. E se sono ammissibili li, perché no in altri contesti, anche se non tutti.

Ormai sono anni che seguo la nostra storia, evoluzione, giornali. I peggiori nemici del nudo siamo noi stessi.

Parliamo male delle spiaggia, tendiamo a ghettizzare tutto, chiediamo libertà, ma siamo i primi a porre paletti.

Non dico con questo che a tutti debba piacere tutto. So che ognuno di noi ha limiti e visioni diverse del "piacere di stare nudi", ma non per questo mi sento di condannare nessuna forma diversa: se non piace basta non farla. Con ciò, se non piace, non significa che sia migliore o peggiore di altre.

Un esempio extra. Tempo fa hanno aperto un ristorante dove alcune sere si mangia nudi. Qualcuno di noi non mangia se non ha giacca e cravatta, altri mangiano anche con le palle al vento. Dove è il problema? Nessuno obbliga ad andare da nessuna parte. Tra di noi c'è a chi piace l'ostetia, chi il ristorante a 7 stelle, chi mangia un panino con le mani, e chi sbuccia anche la frutta con forchetta e coltello. Perché un sistema deve esse meglio dell'altro? Perché bisogna per forza condannare chi preferisce una caso anziche l'altra?
Ma perché trovare elucubrazioni mentali per cui ciò sia disdicevole? Da donde questi giudizi?


Provate a leggere questo articolo https://emanuelecinelli.wordpress.com/2017/05/06/vestiti-e-bello-nudiemeglio-altre-analisi-delle-recenti-obiezioni/

E altri dello stesso blog, forse chiariranno un po' di idee.




Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000