Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Modella in topless, multa da 3.300 euro
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Segnalazioni, articoli, denunce, ringraziamenti
 Modella in topless, multa da 3.300 euro
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 08:57:03  Mostra Profilo
Una piccola aggiunta, leggo sempre piu spesso raggioni come caldo sudore e fregamento dei vestiti per giustificare piu e meno il camino nudo
Per me e semplicemente bello i liberante allora non serve un caldo torrido ma basta un po di sole

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 11:26:23  Mostra Profilo
"Perché non c'è nessunissima differenza tra l'esposrsi nudi in spiaggia o in montagna"

Ovvio che no. Ma io mica ho parlato "genericamente" di esporsi nudi in montagna.
L'ho anche specificato: parlo di camminare nudi sui sentieri, per me non ha senso (ma questo è soggettivo);
questa attività nudista però presenta delle problematiche perché, in sostanza, è come camminare nudi ovunque.

Se poi crei eventi è un altro discorso.

Mare, lago, fiume, colline e montagne, ok; ho passato ore di relax nudo in questi contesti;
ma i sentieri, ovunque siano, sono vie di comunicazione che possono essere equiparate alle vie di una città
e, appunto, a Piazza San Marco a Venezia, da dove siamo partiti con questa discussione. Se quel topless fosse stato su una via di montagna non credo avrebbe destato scalpore... ok?

Parto da questo presupposto logico per arrivare al punto nodale delle questioni naturiste/nudiste:
Quanto dobbiamo lottare, provocare e pretendere in spazi naturisti per promuovere un cambiamento della società?

Quando vedo nudisti camminare sui sentieri che conducono alle spiagge naturiste nel parco del Ticino so per certo che è un azzardo perché su quei sentieri transitano anche altre persone che di "star nude" e "vedere nudo" non gradiscono. Ci sono spiaggette e aree boschive lungo la riva del Ticino dove puoi metterti in libertà; sono spiagge diventate naturiste per tradizione di frequentazione decennale di nudisti; le spiagge e le aree direttamente a fiume, non il sentiero che conduce ad esse.

Sappiamo che povocare con eccessi porta conseguenze disastrose. E questo è il punto.
La reprimenda che scatta sulla base di una denuncia per nudità non gradita in ambiente naturista o pseudo-naturista colpisce tutti i nudisti in loco.



Modificato da - pan in data 08/05/2017 11:28:35
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 11:40:12  Mostra Profilo
dingopino ha scritto:

Una piccola aggiunta, leggo sempre piu spesso raggioni come caldo sudore e fregamento dei vestiti per giustificare piu e meno il camino nudo
Per me e semplicemente bello i liberante allora non serve un caldo torrido ma basta un po di sole



Non sono "ragioni" ma ipotesi che alcuni formulano per spiegarsi quale necessità ci sia di camminare nudo su un sentiero di montagna che porta al laghetto nel boschetto dove potrai anche metterti nudo e nessuno verrà a ficcare il naso... almeno si spera...

Capisco che ad alcuni possa dare piacere e anche qualche brivido naturista. Ma è una provocazione inutile.

Una società che permette di camminare nudi dove si vuole non esiste, credo...
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 12:06:17  Mostra Profilo

"Una spiaggia non giustifica ne nudo ne tette al vento. E se sono ammissibili li, perché no in altri contesti, anche se non tutti."


Ecco, a questo punto io non capisco bene di cosa stiamo parlando.

Una spiaggia (o un prato in area riservata o lontana dalla frequentazione di massa) giustifica pienamente lo stare senza vestiti, pochi (parei e simili) o pochissimi (perizoma); ogni spazio aperto alla'ria e al sole giustifica questa condizione di nudità; anche se il tempo è piovoso e ventoso (montagna), fisico permettendo.

Questo è il concetto di base del NATURISMO. Lo stare in contatto con la Natura, il più possibile eliminando gli orpelli e gli obblighi che ci impone la società moderna, industrializzata, capitalista, cosiddetta civile; una società castrante sul piano della nostra sensibilità per quello che conserviamo nel profondo, ossia una forte attrazione per il corpo, l'istinto, la fisicità e la natura circostante; in altre parole il mito del paradiso terrestre.

Stare nudi al ristorante non ha nulla a che vedere con il NATURISMO.
Neppure il BDSM ha a che fare col NATURISMO.
Entrambe le cose è lecito farle in ambienti idonei; in genere questi ambienti sono club.

Camminare nudo nel bosco ha a che fare con il NATURISMO;
boschi in aree naturiste sono frequentabili, a nostro rischio e pericolo.
boschi in villaggi o club naturisti esistono anche in Italia, mi pare...
lì la gente va per stare nuda in tranquillità... (no maniaci sessuali in agguato)

Ripeto, il sentiero non è uno spazio naturista conquistabile ma una via di comunicazione.
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 13:52:12  Mostra Profilo
pan ha scritto:


Quando vedo nudisti camminare sui sentieri che conducono alle spiagge naturiste nel parco del Ticino so per certo che è un azzardo perché su quei sentieri transitano anche altre persone che di "star nude" e "vedere nudo" non gradiscono. Ci sono spiaggette e aree boschive lungo la riva del Ticino dove puoi metterti in libertà; sono spiagge diventate naturiste per tradizione di frequentazione decennale di nudisti; le spiagge e le aree direttamente a fiume, non il sentiero che conduce ad esse.




Quando alla fine degli anni 70 comparvero sulle spiagge i primi seni femminili nudi, moltissime persone la consideravano una cosa "sconveniente" e spesso si finiva per essere denunciati. E' stato grazie al coraggio di tante donne che hanno sfidato la mentalità dell'epoca che ci sono state le sentenze della cassazione che hanno legalizzato il topless.

Soltanto chi ha il coraggio di osare può cambiare le cose. Ovviamente gradualmente, con intelligenza, ma bisogna sempre avere il coraggio di forzare le regole.

In giugno in tantissime città del mondo (ma non in Italia) si svolge la "World naked bike ride" in cui migliaia di persone (ad esempio nel centro di Londra) pedalano nude senza creare alcun tipo scandalo.
In Europa esistono tanti esempi di città in cui si pratica il nudismo nei parchi o spiagge cittadine (Monaco di Baviera, Berlino, Barcellona) e non si scandalizza proprio nessuno (neanche le donne musulmane).

Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 13:56:17  Mostra Profilo
a_fenice ha scritto:

Perché non c'è nessunissima differenza tra l'esposrsi nudi in spiaggia o in montagna. Non è la presenza dell'acqua o della sabbia che porta differenza.

Tanto che se controlli i post di Cinelli, o il blog Mondo Nudo, vedrai che le passeggiate nudi in montagna stanno diventando sempre più frequenti, non solo, cominciano a rivestire di effetto sociale.
Mentre il nudo in spiaggia, ovvio si parla di spiagge non autorizzate, sono e rimangono, ahimè per adesso, dei momenti rubati, in montagna sono sempre di più eventi resi pubblici, con la partecipazione di amministratori, giornalisti, associazioni varie di touring, alpinisti e quant'altro.

Vedi, il nostro generale preconcetto, strano a dir il vero, che pur essendo vero tutto ciò che dici, almeno "nell'uso", di fatto noi diventiamo sempre ma sempre i maggiori critici di noi stessi. Siamo troppo abituati a farci i nostri schemi mentali, per cui ognuno di noi, in modo diverso, lecita solo una o due forme di stare nudi, nemmeno di nudismo. Ci facciamo i nostri preconcetti, e immaginiamo che tutto ciò che esula dal nostro contesto, per forza diventa aggressione ai tessili, quindi perversione, quindi stato di condanna nudista.

Se ci rifletti bene, non è così.

Il nudo, al di fuori della doccia, inutile discuterne, è mal visto ancora da coloro che definiamo tessili, ma che vorrei restringere solo a una certa parte di bigotti falsoperbenisti. Quindi, secondo un certo schema mentale, non va mai bene, ne per strada, ne in montagna, ne in museo, ne in terrazza, ……… e non illudiamoci, non va bene nemmeno in spiaggia.

Il nostro agire dovrebbe essere invece: un nudo tal quale, senza altre aggiunte, alla fin fine dovrebbe essere possibile se non ovunque, quasi ovunque.
Non lo è, e ci atteniamo più o meno alle regole, ma non inventiamole. Una spiaggia non giustifica ne nudo ne tette al vento. E se sono ammissibili li, perché no in altri contesti, anche se non tutti.

Ormai sono anni che seguo la nostra storia, evoluzione, giornali. I peggiori nemici del nudo siamo noi stessi.

Parliamo male delle spiaggia, tendiamo a ghettizzare tutto, chiediamo libertà, ma siamo i primi a porre paletti.

Non dico con questo che a tutti debba piacere tutto. So che ognuno di noi ha limiti e visioni diverse del "piacere di stare nudi", ma non per questo mi sento di condannare nessuna forma diversa: se non piace basta non farla. Con ciò, se non piace, non significa che sia migliore o peggiore di altre.

Un esempio extra. Tempo fa hanno aperto un ristorante dove alcune sere si mangia nudi. Qualcuno di noi non mangia se non ha giacca e cravatta, altri mangiano anche con le palle al vento. Dove è il problema? Nessuno obbliga ad andare da nessuna parte. Tra di noi c'è a chi piace l'ostetia, chi il ristorante a 7 stelle, chi mangia un panino con le mani, e chi sbuccia anche la frutta con forchetta e coltello. Perché un sistema deve esse meglio dell'altro? Perché bisogna per forza condannare chi preferisce una caso anziche l'altra?
Ma perché trovare elucubrazioni mentali per cui ciò sia disdicevole? Da donde questi giudizi?


Provate a leggere questo articolo https://emanuelecinelli.wordpress.com/2017/05/06/vestiti-e-bello-nudiemeglio-altre-analisi-delle-recenti-obiezioni/

E altri dello stesso blog, forse chiariranno un po' di idee.






Condivido in toto questo intervento.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 19:20:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Se andiamo a stringere, una società che guardi bene al nudo in genere, se questo non è legato a gossip o trasgressioni non esiste, soprattutto in Italia.

Te hai posto una bella domanda o riflessione. In soldoni: quanto siamo provocanti e andiamo contro corrente e quanto possiamo scocciare ai "tessili".

Io mi pongo spesso la domanda contraria: ma quanto scocciano i "tessili" a me?

Nel discorso delle libertà reciproche, aggiungiamo un altra tua riflessione. Fino a quanto e dove dobbiamo chiedere più rispetto o accettazione?

Per rispondermi mi confronto con altre forme di libertà "minoritarie", nel senso quantitativo, che soprattutto negli ultimi due secoli hanno preso piede, a piccoli passi, fino a diventare motivo di forti contrasti nonché simboli di libertà profonda per quei paesi e popolo che hanno fatto passi da gigante in tal senso.

Quanto? Tanto, anche per cose che non ci interessano minimamente perché non nella nostra indole o desiderio.

La libertà generica, in quelle cose che non ledono altri, ma che si scozzano solo contro idee e talebanesimo vari, per il mio punto di vista vanno sostenute ed aiutate, tutte. Ognuno ha diritto di esprimersi come vuole, nel rispetto della dignità altrui.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 19:28:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
E comunque e a prescindere non stiamo parlando di naturismo, che è una cosa tutta particolare.

Se vogliamo non stiamo parlando nemmeno di nudismo, perché una che va in giro a tette nude per Venezia non è nulla, è solo nuda.

Dunque nudi perché liberi da orpelli nati per il freddo, poi usati per vergogna, e oggi usati per salire la scala sociale, distinguersi, acchiappare sesso.

Il rispetto e il decoro non c'entra nulla, la natura ancor meno.

Se io rispetto il mio vicino, non voglio farlo mascherandomi da qualcosa, vorrei farlo nella mia vera realtà, di corpo e di testa. Se dico bugie, ma pure se mi metto in giacca e cravatta, non sono io, sono un altro, quindi sono un falso. Falso agghindato a modo per l'occasione. Come tanti nostri grandi benvestiti ma che ci derubano senza nemmeno porsi problemi.

Poi così è la società e mi maschero, da ciò che "tu" (società) vuoi, ma il mio io è un'altra cosa



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 19:41:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Ristoranti, piscine, saune, … tutti luoghi dove si sta o si può stare nudi, per mille motivi diversi, e senza che ciò sia legato a naturismo e nudismo.

In alcuni di questi sarebbe un obbligo, in altro auspicabile, in altri ancora perché non può essere opzional.

Alla fin fine son tutti schemi mentali nati in primis da una paura sessuofobica, come se uno nudo fa più scalpore di una trasparenza o di una veste troppo scollacciata.

E la domanda ritorna sempre lì. Perché un nudo in giro fa terrore, mentre un nudo accanto ad una macchina no. Perché uno che ammira un quadro nudo fa terrore, mentre tanti che guardano come trombano sotto le lenzuola al GF no. Perché un maschio con camicia aperta in giro tipo a Venezia fa scandalo, mentre una donna che di coperto ha ben poco no. A casa mia si chiama opportunismo, ipocrisia, falsi problemi, voler apparire bene verso gli altri.
Se guardi ogni sera youporn va bene, perché lo fai di nascosto, ma se poi vedi uno nudo in giro chiami i carabinieri.

Chi sa rispondere?



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 20:59:28  Mostra Profilo
a_fenice ha scritto:

Ristoranti, piscine, saune, … tutti luoghi dove si sta o si può stare nudi, per mille motivi diversi, e senza che ciò sia legato a naturismo e nudismo.

In alcuni di questi sarebbe un obbligo, in altro auspicabile, in altri ancora perché non può essere opzional.

Alla fin fine son tutti schemi mentali nati in primis da una paura sessuofobica, come se uno nudo fa più scalpore di una trasparenza o di una veste troppo scollacciata.

E la domanda ritorna sempre lì. Perché un nudo in giro fa terrore, mentre un nudo accanto ad una macchina no. Perché uno che ammira un quadro nudo fa terrore, mentre tanti che guardano come trombano sotto le lenzuola al GF no. Perché un maschio con camicia aperta in giro tipo a Venezia fa scandalo, mentre una donna che di coperto ha ben poco no. A casa mia si chiama opportunismo, ipocrisia, falsi problemi, voler apparire bene verso gli altri.
Se guardi ogni sera youporn va bene, perché lo fai di nascosto, ma se poi vedi uno nudo in giro chiami i carabinieri.

Chi sa rispondere?





Secondo me coloro che realmente si scandalizzano sono ormai una sparuta minoranza. Ma basta un solo "benpensante" a chiamare i carabinieri che si crea lo scandalo.

Le forze dell'ordine tendono a tutelare di più i bacchettoni, anche perché il codice prevede ancora reati non ben definiti come "l'atto contrario alla pubblica decenza".
Chi stabilisce quale abbigliamento è decente e quale non lo è?

In un paese libero, in un luogo pubblico, ognuno dovrebbe potersi vestire come gli pare e non essere giudicato da come si veste.
Una persona equilibrata perché mai dovrebbe sentirsi offesa dalla nudità?

Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 22:41:41  Mostra Profilo
Ho perso un po' il filo del discorso e della relativa discussione.

Sulla questione abbigliamento mi pare ci sia la totale libertà, o no?
Fenice lamenta che non può stare a petto nudo a Venezia, ma manco Lady Gaga può farlo.

La differenza tra donne e uomini è che le signore in genere vestono più trasgressivo.
Le poppe al sole in città però no; una rete da pesca sopra basta e avanza e nessuno ti multa.

Il topless ad ogni modo dovrebbe essere permesso alla stregua del petto nudo maschile.
In montagna sono rare le signore in topless mentre i signori a petto nudo pullulano.
E un topless dove un uomo sta a torso nudo normalmente è ancora considerato un oltraggio al pudore.

Questo significa che non c'è stato un vero e proprio sdoganamento del topless.

Da qui si intende che il nudo integrale dove si vuole rimane un concetto culturale fantascientifico.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 08/05/2017 : 23:34:08  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Da qui si intende che il nudo integrale dove si vuole rimane un concetto culturale fantascientifico.


Concordo, quasi al 100%, con quanto dici.

Voglio aggiungere solo due considerazioni.

1)La società moderna ha un maschilismo di fondo. Io non voglio stare a letto nudo a Venezia, ma se a me mi riprendi e a lei no, qualcosa di sessista lo leggo. E sia chiaro che ho fatto solo un esempio, giusto per non riempire il topic di migliaia di esempi simili.

2) proprio perché, seppur nelle sempre più accettazione del nudo da parte della gente, ancora esistono i benpensanti, gli intolleranti, e a questi mooolto spesso diamo mano forte noi nudisti stessi… mi domando… e mi rispondo… quanto dobbiamo sdoganare il nudo (ovviamente non di tipo anomalo)? Beh alla luce di cui sopra, vedendo appunto quanto han fatto altre minoranze (scusate la ripetizione), molto e sempre di più. Più abituiamo la gente al fatto che vedere un nudo tranquillo non è cosa da ansia e perversione, più credo e son convinto che il traguardo si avvicinerà. Anche se non credo di vederlo nella mia vita. Ancora troppe opposizioni sussistono anche nelle nostre fila, ma se già ottenessimo maggiore tolleranza, perché più abituati a vedere persone nude, almeno nei luoghi più canonici (spiagge, laghi, monti, palestre, saune etc), già sarebbe una conquista.



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

naturik
iNudistaffezionato

Naturik


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


491 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 00:39:58  Mostra Profilo
pan ha scritto:
[
Capisco che ad alcuni possa dare piacere e anche qualche brivido naturista. Ma è una provocazione inutile.

Una società che permette di camminare nudi dove si vuole non esiste, credo...


Io cammino nudo (anche) in montagna. Non c'è nessuna "ragione" tecnica per farlo, ma mi sento bene, anzi ci sentiamo bene visto che una gita in compagnia è ancora più bella, né cerco "brividi naturisti" (?).
Di norma ci spogliamo su percorsi non troppo frequentati e possibilmente ci copriamo in caso di incontri, non per nasconderci ma proprio perché il nostro intento non è provocare.
Qualche volta ci è capitato di essere "sorpresi", ma comportandoci con tranquillità e cordialità (il classico scambio di saluti tra camminatori) non abbiamo mai incontrato problemi.
Certo, "una società che permette di camminare nudi dove si vuole non esiste", ma si può osare un po', senza forzare le cose, per ottenere qualche evoluzione.
Che poi a te risulti ridicolo camminare con scarpe e zaino è un fatto personale, ma qui sì ci sono "ragioni" tecniche.

P.S. - Mi piace camminare e non starmene in un boschetto, quindi nudo nascosto in un boschetto proprio non saprei cosa farci.

Modificato da - naturik in data 09/05/2017 00:47:10
Torna all'inizio della Pagina

angelogabriel
iNudistamico

angelogabriel


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Brescia


92 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 07:40:50  Mostra Profilo
Ben detto Riccardo, rispondendo a Pan, chi sputa giudizi e sentenze su come fare nudismo è l'alleato preferito di quei tessili bigotti, camminare nudi immersi in scenari bellissimi, oltre che essere appagante e salutare, non è per nulla provocante e osceno, ma tranquillamente naturale, relegati in un fazzoletto di spiaggia per ore per me è mortificante, la cosi detta società civile deve guardare avanti, in determinati contesti un individuo deve essere libero di scegliere come vuole stare

angelogabriel
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 10:43:18  Mostra Profilo
Nessuno qui ha sputato giudizi e sentenze. Quindi rispetto per le idee espresse altrimenti siamo già intolleranti a parole, figuriamoci poi quando si esce allo scoperto. Si tenta di ragionare.

Quanto al bigottismo dei "tessili" io ho dubbi che in ambito "nudista" siano poi tutti così aperti e immuni dalle influenze nefaste della cultura cattolica e puritana che ammorba questo paese da secoli.

Ad esempio esiste un maschilismo di fondo anche in ambito nudista e che è un controsenso dato che il naturismo parte da principi di totale uguaglianza tra i sessi. Per questo forse essere naturisti comporta una presa di coscienza maggiore che semplicemente levarsi i vestiti per stare all'aria e al sole.

E non solo l'Italia; basti pensare al recente scandalo di tre paia di tette su una spiaggia argentina... E non entro nel merito delle culture sessiste d'oltre mare perché altrimenti ci infiliamo nel proverbiale ginepraio...
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 10:44:24  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato
Da sempre una donna può vestire meno di un uomo senza creare scandalo.
Se una donna va ad un matrimonio con una gonnellina corta e svolazzante ed una canottierina di nulla, bella colorata, un paio di sandali, sarà elegante ed adeguata. Un uomo in canottiera, pantaloncini corti a fiori e sandali è non solo inadatto ma decisamente burino!! Noi uomini dobbiamo mettere pantaloni lunghi e giacca. Perchè.....perchè culturalmente è così.

Pretendere di "imporre" il nostro pensiero alla massa diventa un boomerang che porta la gente a diffidare sempre più dei "nudisti".
Noi dobbiamo cercare , ancora credo per un paio di gnerazioni almeno, d'essere accettati e quindi avere spazi ed occasioni.


Invece di pretendere di camminare nudi in mezzo alla gente, cerchiamo di pretendere spazi/situazioni in cui poterlo fare.
Non sto dicendo che sia giusto sto dicendo che sarebbe utile a noi.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 11:25:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
Concordo col post qui sopra del Conte e con le frequenti opinioni di Fenice che suonano più o meno così: "non pretendete la vostra libertà se non riuscite a rispettare quelle altrui".

Senza offesa il "quei tessili bigotti" espresso da Angelogabriel fa sembrare che nudisti e tessili siano due razze distinte e in perenne guerra tra loro.
Posso assicurarvi che conosco molti tessili che tutto sono meno che bigotti come, conosco molti nudisti che hanno una non elasticità mentale che terrorizza.

Pan ha esposto un suo pensiero. Condivisibile o opinabile che sia, va rispettato.
Anche Gabriel ha espresso un parere personale (relegati in un fazzoletto di spiaggia, per me è mortificante). Anche in questo caso si può essere d'accordo oppure no.
Personalmente non mi attira girare nudo per i monti ma ho molti amici che stimo e che lo fanno (i Mozartiano, Cinelli) e sulle cui serietà potrei mettere la mano sul fuoco.
Nessuno detiene il sapere di ciò che è "il nudismo perfetto" e nessuno può/deve pretendere che si faccia nudismo come dice lui come, anche e soprattutto, che chi non vuole fare (e vedere) nudismo, lo faccia.




ConteMax ha scritto:

Noi dobbiamo cercare , ancora credo per un paio di generazioni almeno, d'essere accettati e quindi avere spazi ed occasioni.







Anche perché, passate il paio di generazioni, si andrà tutti col turbante o con il burka, e il problema non si porrà più.






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 09/05/2017 11:34:56
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 16:50:54  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato
Quindi direi che si potrebbe arrivare al punto: Una città d'arte come Venezia o Firenze o Roma antica o Pompei, non al nudo così come no a vestiti assurdi (chessò.....da tirannosauro rex) o strumeti musicali suonati in modo di fastidioso baccano.
E già questo è sinonimo di normalità del nudo perchè stiamo parlando non di nudità offensiva per se stessa ma offensiva perchè nel luogo e nel modo sbagliato al pari di vestiti o di canzoni.

Quanto ci si diverte con "osteria numero sette...." in birreria? Ma se la intoniamo al funerale della mamma d'un amico?

Quindi siam giunti all'ecquazione : nudità = parte dell'essere (verbo).
Non male, no?

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

mizioeanto
iNudistfedele

MizioeAnto


Regione: Lazio
Prov.: Latina
Città: Latina


734 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 17:17:11  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mizioeanto
Beh, no.... sei discriminatorio.
Una città d'arte merita un "decoro" che una qualunque cittadina sperduta non merita?
Il "decoro" è per la città o per i suoi abitanti? E quelli di "Vergate sul Membro" non hanno pari diritti dei veneziani?

il nostro profilo sul sito è:
http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=17814
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 21:17:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
mizioeanto ha scritto:

Beh, no.... sei discriminatorio.
Una città d'arte merita un "decoro" che una qualunque cittadina sperduta non merita?
Il "decoro" è per la città o per i suoi abitanti? E quelli di "Vergate sul Membro" non hanno pari diritti dei veneziani?




Sicuramente "vergare" su un "membro" (accidenti che strano hobby hanno laggiù) è un po' difficile farlo se il ricevente non si spoglia.

Mi complimento per l'arguto, vincente e azzeccato esempio di una cittadina non convenzionalmente frequentata dal turismo artistico culturale.
Quanto ci hai messo a scegliere una destinazione ad hoc per un gioco di parole?
Ma cosa più importante: sicuro di non voler fare da coautore per quella "cosetta"?





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 09/05/2017 21:19:59
Torna all'inizio della Pagina

mizioeanto
iNudistfedele

MizioeAnto


Regione: Lazio
Prov.: Latina
Città: Latina


734 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 21:43:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mizioeanto
Beh, avrei potuto nominare Canicattì, Poggibonsi o rocca pipirozzi, ma magari gli abitanti se ne potevano avere a male.

Per l'altra cosetta, io sono disponibile, sono gli episodi che mancano.

il nostro profilo sul sito è:
http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=17814
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 21:52:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
ma perchè, Firenze è da meno di Venezia?

E allora ricopriamo di nuovo le putenda del Davide.... di marmo o di ciccia un uccello è sempre un uccello......

E poi ci meravigliamo che quando venne quel talebano da Renzi, vennero celate le statue nude?




Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 21:59:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
a_fenice ha scritto:

ma perchè, Firenze è da meno di Venezia?

E allora ricopriamo di nuovo le putenda del Davide.... di marmo o di ciccia un uccello è sempre un uccello......

E poi ci meravigliamo che quando venne quel talebano da Renzi, vennero celate le statue nude?







Eddai, arrampicarsi sui vetri non è da te.

Non puoi associare l'arte col nudismo tout court.

Immagina che po' po' di arte sarebbe siman nudo in Piazza della Signoria!
Al massimo potrebbe servire a far passare il singhiozzo a qualcuno che ne è temporaneamente affetto.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 22:01:32  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
mizioeanto ha scritto:


Per l'altra cosetta, io sono disponibile, sono gli episodi che mancano.




E grazie al coso.
Spremiti le meningi e inventali gli episodi.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 22:10:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
siman ha scritto:

a_fenice ha scritto:

ma perchè, Firenze è da meno di Venezia?

E allora ricopriamo di nuovo le putenda del Davide.... di marmo o di ciccia un uccello è sempre un uccello......

E poi ci meravigliamo che quando venne quel talebano da Renzi, vennero celate le statue nude?







Eddai, arrampicarsi sui vetri non è da te.

Non puoi associare l'arte col nudismo tout court.

Immagina che po' po' di arte sarebbe siman nudo in Piazza della Signoria!
Al massimo potrebbe servire a far passare il singhiozzo a qualcuno che ne è temporaneamente affetto.




ancora convenzioni.... Se è di marmo, allora non è porno....

ma se invece di siman...o di me... fosse questo...andrebbe bene? Non è un'opera d'arte?


Immagine:

119,22 KB




Comunque rimane il fatto, che invece questa https://it.sports.yahoo.com/foto/belen-ci-ricasca-la-foto-slideshow-wp-102110423/ va benissimo, su ogni titolo internet, telegiornale etc....



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 22:35:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman
Non si tratta di convenzioni dai.
Il Davide me lo vado ad ammirare, del sirenetto appeso alla ciambrana, non me ne può fregar di meno.
Se lo vedo in spiaggia nudista, riconosco che abbia un bel fisico; ma se lo vedessi girare per Firenze o un'altra città non lo capirei.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 23:21:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato
Quando misero le foglie di dico ad Adamo ed eva nella cappella sistina, invece la pensavano esattamente così.

Ci sono voluti secoli per togliere le foglie.

Quanti ce ne vorranno per evolvere ancora?

Anzi, involvere agli inizi?









Immagine:

63,21 KB

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 23:36:16  Mostra Profilo
siman ha scritto:
Personalmente non mi attira girare nudo per i monti ma ho molti amici che stimo e che lo fanno (i Mozartiano, Cinelli) e sulle cui serietà potrei mettere la mano sul fuoco.




La questione non era sulla serietà o interesse naturista della pratica (verso la quale non ho nulla in contrario sul piano ideologico); la questione era su quanto ci si debba battere per ottenere questa libertà, e se la si possa veramente ottenere in una società dove passeggiare per strada, ovunque sia questa strada, mulattiera o sentiero (vie di comunicazione) è proibito dalla legge, perché la legge non ci permette di "girare nudi" fuori dalle aree private (giardino), private naturiste (strutture/club), naturiste autorizzate (le poche spiagge), naturiste acquisite per frequentazione decennale (un fottio di spiagge, prati e colline dal livello del mare ai 3000metri).

Siamo in un paese che non permette il nudismo. Ma noi lo pratichiamo comunque. Le tette nude a Venezia come a Milano sono considerate una violazione dei codici di comportameto civile; dunque camminare nudi su un sentiero è una questione terribilmente complicata da attuare, vivere e proporre. E' comunque una violazione della legge.

Che poi si possano organizzare eventi co ntanto di autorizzazioni a me sta benissimo. Ma credo che se uno prende a girare nudo in Val d'Ossola (dalle mie parti) la Forestale lo individua e gli toglie anche la pelle.

Modificato da - pan in data 09/05/2017 23:40:59
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 23:38:40  Mostra Profilo
a_fenice ha scritto:

Quando misero le foglie di dico ad Adamo ed eva nella cappella sistina, invece la pensavano esattamente così.

Ci sono voluti secoli per togliere le foglie.

Quanti ce ne vorranno per evolvere ancora?

Anzi, involvere agli inizi?









Immagine:

63,21 KB



ma questi vivono in natura, venissero a Milano si metterebbero i jeans...
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 09/05/2017 : 23:41:42  Mostra Profilo
Ma e strano che anche noi nudisti condanniamo piu il nudo a 3000 metri che il messagiio scritto al telefonino in autostrada tutto vietato dalla legge ( anche il olo rispondere al telefono alla guida) ma caminando nudo in montagna non rischio di ammazzare nessuno ma la multa e piu salata che usare il telefono a 130km/h
siamo in un paese molto strano

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000