Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine VideoChat Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti - Donne naturiste.. sempre poche.
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Aspetti e problemi del naturismo e del nudismo
 Donne naturiste.. sempre poche.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 11

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11252 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 12:36:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
maurobuio ha scritto:

4 amici al bar : questa è la realtà in questo Forum.

Cosa voglio dire,anche qui come al bar si discute si fanno proposte ognuno scrive le proprie idee, poi come al bar si apre la porta e arrivederci e sogni d'oro.

Poi ognuno si arrangia per i fatti suoi: in ITALIA ci sono i maiali, ci sono poche spiagge autorizzate con controlli pari a 0, in queste spiagge mancano i servizi principali, ecc... ,di conseguenza cosa si fa, si scappa all'estero.

Un po di tempo fa in un'altro argomento ho capito una cosa: qui la maggior parte degli utenti non ne vuole sapere di avere una spiaggia nudista gestita da un privato, nello stesso tempo vorremmo che le cose funzionassero come in quest'ultime, IMPOSSIBILE.

Mettevi d'accordo(non al bar possibilmente)





Un buon mezzo ci sarebbe.
Non è da bar e neppure da forum e lo potrebbe fare solo la Federazione internazionale.
Siccome non mi reputo Einstein, suppongo che la Federazione internazionale abbia più a cuore gli orticelli dei vari iscritti nelle sue fila piuttosto che il nudismo (balneare).

Basterebbe che iniziasse a fare pressione (contattando più membri possibile) affinché la CEE nei criteri per l'ottenimento della Bandiera blu ci sia anche la reperibilità di aree destinate al nudismo.



Criteri internazionali per le spiagge
Legenda: (i) = imperativo (g) = guida
Una spiaggia può ottenere la Bandiera Blu se è ufficialmente designata come area di balneazione a livello nazionale (o internazionale) con almeno un punto di campionamento per le analisi delle acque di balneazione. Il nome e i confini della spiaggia seguono quelli ufficiali nazionali. La spiaggia deve avere i servizi necessari e gli standard in conformità ai criteri Bandiera Blu e rispondere a tutti i requisiti indicati con la lettera I (imperativi) e possibilmente al maggior numero dei requisiti indicati con la lettera G (guida). In ogni località Bandiera Blu, dovrà essere individuato un referente, per trattare le questioni concernenti il Programma. La spiaggia deve essere accessibile per un'ispezione non annunciata, da parte della FEE.

EDUCAZIONE AMBIENTALE E INFORMAZIONE
spiaggia
Un minimo di 5 attività di educazione ambientale devono essere offerte ogni anno. Attività di educazione ambientale devono essere offerte e promosse ai bagnanti (I)
Informazioni sulla qualità delle acque di balneazione devono essere affisse (I)
Informazioni relative a ecosistemi e a fenomeni ambientali rilevanti a livello locale, devono essere affisse (I)
Mappa della spiaggia, con indicazione dei servizi, deve essere affissa (I)
Codice di condotta relativo alla normativa vigente sull’uso della spiaggia e delle aree circostanti deve essere affisso (I)
Informazioni sul Programma Bandiera Blu ed altri eco-label FEE devono essere affisse (I)

QUALITA’ DELLE ACQUE
La spiaggia deve rispettare pienamente i requisiti di campionamento e frequenza relativamente alla qualità delle acque di balneazione (I)
La spiaggia deve rispettare pienamente gli standard ed i requisiti di analisi relativamente alla qualità delle acque di balneazione (I)
Conformità alle Direttive sul trattamento delle acque reflue e sulla qualità delle acque di scarico. Nessuno scarico di acque reflue (urbane o industriali) deve interessare l’area della spiaggia (I)
La spiaggia deve rispettare i requisiti di Bandiera Blu per i parametri microbiologici relativamente a Escherichia coli (Coliformi fecali) e agli Enterococchi intestinali (Streptococchi) (I)
La spiaggia deve rispettare i requisiti di Bandiera Blu per alcuni parametri fisici e chimici (I)

GESTIONE AMBIENTALE
spiaggia
L’Autorità Locale / Operatore balneare dovrebbero istituire un Comitato di Gestione della Spiaggia (G)
L’Autorità Locale / Operatore balneare devono rispettare tutte le normative relative alla ubicazione e al funzionamento della spiaggia (I)
Le aree sensibili vicino ad una spiaggia Bandiera Blu richiedono una gestione speciale, per garantire la conservazione e la biodiversità degli ecosistemi marini. (I)
La spiaggia deve essere pulita (I)
Vegetazione algale o detriti naturali dovrebbero essere lasciati sulla spiaggia (I)
Sulla spiaggia devono essere disponibili cestini per i rifiuti in numero adeguato che devono essere regolarmente mantenuti in ordine (I)
Sulla spiaggia devono essere disponibili contenitori per la raccolta differenziata (I)
Sulla spiaggia deve essere presente un adeguato numero di servizi igienici o spogliatoi (I)
I servizi igienici o spogliatoi devono essere mantenuti puliti (I)
I servizi igienici o spogliatoi devono avere lo smaltimento controllato delle acque reflue. Le acque di scarico devono essere allacciate al sistema fognario o recapitate in contenitori a tenuta stagna da svuotare in maniera appropriata (I)
Sulla spiaggia deve essere fatto rispettare il divieto di campeggio, di circolazione ad autoveicoli o motoveicoli e deve essere proibito ogni tipo di discarica (I)
L’accesso in spiaggia di cani e di altri animali domestici deve essere strettamente controllato (I)
Tutti gli edifici e le attrezzature di spiaggia devono essere mantenuti in buono stato (I)
Gli habitat marini e lacustri (come la Barriera corallina o le praterie di Posidonia) presenti in prossimità della spiaggia devono essere monitorati (I)
Mezzi di trasporto sostenibili devono essere promossi nell’area circostante la spiaggia (G)

SERVIZI E SICUREZZA
Misure appropriate di controllo della sicurezza devono essere applicate. Un numero adeguato di personale di salvataggio e/o attrezzature di salvataggio devono essere disponibili sulla spiaggia (I)
L’equipaggiamento di primo soccorso deve essere disponibile sulla spiaggia (I)
Piani di emergenza per i casi di inquinamento o rischio per la sicurezza ambientale devono essere predisposti (I)
Deve essere prevista la gestione di diverse utenze e differenti usi della spiaggia in modo tale da prevenire conflitti e incidenti (I)
Misure di sicurezza per la tutela dei bagnanti devono essere attuate (I)
Una fonte di acqua potabile deve essere disponibile sulla spiaggia (G)
Almeno una spiaggia Bandiera Blu per ogni Comune deve avere accesso e servizi per disabili (I)



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

conte


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2853 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 12:38:51  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

A Conte e Asterix:

un po' semplicistico dire (riguardo a ipotetiche spiagge o zone all'aperto dedicate al nudo) là si sta nudi e invece qui, "liberi tutti".

In Italia ci sono precise leggi che impediscono atti osceni...già proprio quelle che poi, sovente, vengono contestate anche a chi fa solo nudismo.
Ecco. Sarebbe più ovvio (sempre che la "ovvietà" sia percepita dalle Istituzioni ), dato che i soldi mancano sempre nei vari bilanci istituzionali, inviare tutori dell'ordine a sanzionare chi si abbandona ad atti "indecorosi" nelle spiagge nudiste.
Si avrebbero soldi e contemporaneamente si difenderebbero le persone per bene.



Io non l'ho mai detto o se mi son spiegato male, non l'ho mai voluto dire.

Io dico (anche provocatoriamente): oggi chi ha ragione? Chi si lamenta dei maiali o chi si lamenta dei bacchettoni?
Entrambi e nessuno perchè non c'è una distinzione.

Una donna che va in una zona abitualmente frequentata sia da scambisti sicuramente verrà direttamente o indirettamente importunata e agli occhi del "libertino", quella fuori posto sarà lei e non lui.

Io vado in un centro benessere naturista. Entro, trovo disponibilità, promiscuità, alla fine torno a casa anche con una bella trombata e dell'ottimo orale.

La volta dopo, vado su un altro, idem. Anzi....questa volta anche una divertentissima orgia.

La volta dopo vado al Cron dato che anch'esso è naturista e mi immergo in un idromassaggio con una bella signora e con la mia bella erezione.
Mi prendono in quattro e mi buttano fuori a caci nel q.lo.
Ma perchè? Non è naturista anche il Cron?
Forse non erano naturisti gli altri? Guardo la ricevuta, no...c'è scritto chiaramente "club naturista"!!

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 15/12/2017 12:40:55
Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


2055 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 13:00:05  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

A Conte e Asterix:

un po' semplicistico dire (riguardo a ipotetiche spiagge o zone all'aperto dedicate al nudo) là si sta nudi e invece qui, "liberi tutti".

In Italia ci sono precise leggi che impediscono atti osceni...già proprio quelle che poi, sovente, vengono contestate anche a chi fa solo nudismo.
Ecco. Sarebbe più ovvio (sempre che la "ovvietà" sia percepita dalle Istituzioni ), dato che i soldi mancano sempre nei vari bilanci istituzionali, inviare tutori dell'ordine a sanzionare chi si abbandona ad atti "indecorosi" nelle spiagge nudiste.
Si avrebbero soldi e contemporaneamente si difenderebbero le persone per bene.

Inviare tutori dell'ordine nelle spiagge libere.
Come li inviamo? In divisa, così si rendono riconoscibili ad un chilometro di distanza o per mimetizzarli meglio con i presenti li facciamo andare col costume, così in una spiaggia dove la maggioranza delle persone sta nuda sarebbero due mosche bianche o meglio ancora direttamente nudi.
Ma poi per fermare chi? Il guardone segaiolo che arriva col lo zainetto (quando lo ha), butta l'asciugamano a terra, nemmeno si spoglia, se non solamente quel tanto per prenderseno in mano. Rimanendo sempre con le antenne ben aperte per captare altri focolai d'interesse ed appunto personaggi sospetti, sempre pronto a spostarsi velocemente o a scappare.
O il nudista che arriva in spiaggia, si piazza con l'ombrellone e si addormenta?

Free your mind and find your way, the world is in your hands.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11252 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 13:23:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
asterix ha scritto:

siman ha scritto:

A Conte e Asterix:

un po' semplicistico dire (riguardo a ipotetiche spiagge o zone all'aperto dedicate al nudo) là si sta nudi e invece qui, "liberi tutti".

In Italia ci sono precise leggi che impediscono atti osceni...già proprio quelle che poi, sovente, vengono contestate anche a chi fa solo nudismo.
Ecco. Sarebbe più ovvio (sempre che la "ovvietà" sia percepita dalle Istituzioni ), dato che i soldi mancano sempre nei vari bilanci istituzionali, inviare tutori dell'ordine a sanzionare chi si abbandona ad atti "indecorosi" nelle spiagge nudiste.
Si avrebbero soldi e contemporaneamente si difenderebbero le persone per bene.

Inviare tutori dell'ordine nelle spiagge libere.
Come li inviamo? In divisa, così si rendono riconoscibili ad un chilometro di distanza o per mimetizzarli meglio con i presenti li facciamo andare col costume, così in una spiaggia dove la maggioranza delle persone sta nuda sarebbero due mosche bianche o meglio ancora direttamente nudi.
Ma poi per fermare chi? Il guardone segaiolo che arriva col lo zainetto (quando lo ha), butta l'asciugamano a terra, nemmeno si spoglia, se non solamente quel tanto per prenderseno in mano. Rimanendo sempre con le antenne ben aperte per captare altri focolai d'interesse ed appunto personaggi sospetti, sempre pronto a spostarsi velocemente o a scappare.
O il nudista che arriva in spiaggia, si piazza con l'ombrellone e si addormenta?


Ah già.
Dimenticavo che i finanzieri che si appostano fuori dai locali commerciali per controllare l'emissione degli scontrini fiscali sono in divisa...
...a differenza dei Carabinieri che quando arrestano in flagranza di reato un pusher, addirittura indossano il cappello col pennacchio.

Ma dai, se vuoi fare dei verbali agli idioti, non ci metti molto a mandare qualcuno che finge di essere un turista o un passante.



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 15/12/2017 13:24:17
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedele

0630_da_maurobuio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


1052 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 13:26:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:


Un buon mezzo ci sarebbe.

Siccome non mi reputo Einstein, suppongo che la Federazione internazionale abbia più a cuore gli orticelli dei vari iscritti nelle sue fila piuttosto che il nudismo (balneare).



Esatto.
Per questo ognuno si organizza per i fatti suoi....
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11252 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 13:28:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:




Io dico (anche provocatoriamente): oggi chi ha ragione? Chi si lamenta dei maiali o chi si lamenta dei bacchettoni?
Entrambi e nessuno perchè non c'è una distinzione.

Una donna che va in una zona abitualmente frequentata sia da scambisti sicuramente verrà direttamente o indirettamente importunata e agli occhi del "libertino", quella fuori posto sarà lei e non lui.





Ti dirò...
per la mia poca esperienza, ho visto più rispetto, educazione e garbo nelle zone libertine piuttosto che in luoghi che libertini non lo sono (discoteche, bar ecc ecc).




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

conte


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2853 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 13:46:14  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma poi per fermare chi? Il guardone segaiolo che arriva col lo zainetto (quando lo ha), butta l'asciugamano a terra, nemmeno si spoglia, se non solamente quel tanto per prenderseno in mano. Rimanendo sempre con le antenne ben aperte per captare altri focolai d'interesse ed appunto personaggi sospetti, sempre pronto a spostarsi velocemente o a scappare.
O il nudista che arriva in spiaggia, si piazza con l'ombrellone e si addormenta?


...il nudista con l'ombrellone che si addormenta, logicamente.

Com'è strutturato oggi il comune senso del pudore?

La conduttrice a cui esce il capezzolo da scandalo. Una concorrente di un reality che si toglie il reggiseno con mille acrobazie, da scandalo. Il comitato dei genitori denuncia il programma.
Se passi nudo davanti alla finestra e ti vedono, commetti un reato.

Però....i pornoattori sono portati in palmo di mano. Rocco e le sue dimensioni artistiche sono argomento comune. Cicciolina è stata in parlamento e percepisce la sua bella pensionona, Su Moana è stato fatto un film e la si commemora ogni anno. Malena l'eroina dell'isola dei famosi.

Allora? Allora il pensiero comune è che sia più logico spogliarsi in spiaggia per sesso che per sano benessere. Il pensiero comune non riesce a capire che ci si possa trovare di piacevole ad andare in giro senza costume. Ma che fastidio può dare quel pezzetto di stoffa? Quindi: Nudista= persona strana, probabilmente maniaco.
Spogliarsi invee per sesso e per eccitare/eccitarsi ha una sua logica, quindi i luoghi deputati al sesso libertino sono abbastanza normali, i luoghi frequentati da persone nude che dicono di farlo per puro benessere, sono fuori di zucca e quindi potenzialmente dannose.

Siamo in Italia, il paese dove puoi mettere una bomba alla stazione ma non puoi sparare ad un ladro.....

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 15/12/2017 13:53:04
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

conte


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2853 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 13:49:14  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:




Ti dirò...
per la mia poca esperienza, ho visto più rispetto, educazione e garbo nelle zone libertine piuttosto che in luoghi che libertini non lo sono (discoteche, bar ecc ecc)



Perchè c'è chiarezza, ci son regole che puoi condividere o no, ma ci sono.
E se le condividi non hai problemi, se non le condividi vai da un'altra parte.

Quali sono oggi le regole per stare nudi?

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 15/12/2017 13:50:00
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:15:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

vele ha scritto:

Ciao siman,


Ti va di esporre il tuo parere?



Il mio parere alzerebbe un polverone di polemiche e urla di persone che si definiscono nudiste (o si sentono tali ) e che si riterrebbero offese, perciò...dai, siamo sotto Natale: meglio di no.



Basta esprimerlo correttamente e con tatto, non credi?
Torna all'inizio della Pagina

cirietto
iNudistaffezionato

io


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: Udine


554 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:15:39  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cirietto Invia a cirietto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Pienamente d'accordo con Mauro

maurobuio ha scritto:

Da come mi descrivi la spiaggia ti suggerirei di venire qui al MORT(ERACLRA MARE), non autorizzata ma più tranquilla......
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:25:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
vele ha scritto:

Ciao a tutti,
mi presento : sono Ele, mamma di due figli maschi di 18 e 11 anni (naturisti entrambi), con un compagno di vita (naturista da più di 35 anni), lui ha impiegato 7 anni per convincermi a prendere il sole nuda.
Scrivo sempre io sul sito IN e ho voluto iniziare questa discussione perchè, in quanto donna naturista da più di otto anni, ancora oggi mi ritrovo a dover faticare per avere un poco di relax, da sola o no.
Spesso mi sono sentita in forte difficoltà in ambito naturista, sia in spiaggia autorizzata sia spa. Non conto più le volte in cui sono stata importunata da uomini che si masturbavano a poca distanza da me in modo che li vedessi. Quante volte ho dovuto "difendermi" da sola o spalleggiata dal mio compagno per allontanare il molestatore di turno. Ma in quella sala relax, in quel bagno turco, su quella spiaggia, c'erano altre persone, perchè non è mai intervenuto nessuno per dire al maleducato di smetterla? Spesso nelle spa ci sono i cartelli che invitano al rispetto del prossimo, e il personale dove sta ? Manca il controllo ! Eppure le strutture ambiscono ad avere clientela femminile. Possibile che per stare tranquillamente nude in spa si debba andare in Alto Adige o in Trentino ? O per prendere il sole serenamente nude si debba uscire dall'Italia? Io non mi arrendo !! Credo che molti uomini potrebbero parlare con le loro famiglie del naturismo; non sarà immediato che le compagne li seguano in questa pratica, inoltre molti sono i tabù che sin da piccole ci hanno inculcato, molte le insicurezze personali, ma solo così ci saranno più donne fra noi. In aggiunta un po' di cavalleria non guasterebbe, anche là dove non si conosce nessuno, quando il molestatore è ben visibile, che gli altri aiutassero le donne, questo è il mio invito.
Certo il parere di altre donne farebbe piacere.


Questo concetto è giustissimo, è un discorso pienamente corretto e incentrato sui veri valori del naturismo. A chi dice che si perde tempo a rispondere alla tua domanda (più che legittima), sbaglia. E di grosso! Evidentemente non gli interessa apportare un contributo prezioso e migliorativo alla situazione.
In Spagna il naturismo è vissuto normalmente, da uomini, donne, bambini e famiglie. C?è una perfetta convivenza tra nudisti e non, c'è rispetto ed educazione in quasi tutte le spiagge. Ovvio, qualche mela marcia c'è anche lì (e sicuramente anche in altri Paesi), ma molti italiani devono cambiare l'approccio nei confronti del naturismo e delle donne in generale. Ci vuole un cambiamento culturale. Se questo approccio al nudo e al naturismo verrà cambiato, anche in Italia si potrà avere una legge e dei luoghi dedicati.
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:29:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
cri ha scritto:

ora che gli anni nel corpo si fanno notare qualche volta andrei al mare con il burka... però tra me e me penso....chissenefrega...nessuno conosce i miei passi..
E con questo cari amici mi preparo e vado al mare....senza burka e da sola !!!!


Sempre così, Cri! Non pensarlo! E poi vivi in un'isola meravigliosa, dove puoi fare naturismo 8/9 mesi all'anno!
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:31:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
vele ha scritto:

Ciao Maurobuio,
io ho voluto invitare alla riflessione tutta la comunità nudista.
Non mi spiacerebbe affatto se intervenisse qualche donna.
Io non voglio rinunciare al sole sulla pelle e al relax perchè ci sono persone che pensano che se una donna è nuda è anche disponibile. Non voglio essere esclusa.
Occorre crescere i nostri figli, parlandogli, dando il buon esempio, perchè il rispetto del prossimo sia un valore irrinunciabile.



Giustissimo!
Hai fatto bene a chiedere il tuo parere vele. Il confronto, se educato e costruttivo, è sempre utile e doveroso.
Sono contento che i tuoi figli siano naturisti, che condividano questa passione (sperando che si creino un bel gruppo).
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:34:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Fede ha scritto:

ho scritto che sono gli uomini a fare fuggire le donne, perché è proprio quello che penso e , In fin dei conti, é quello che mi pare accade qui in Italia se vogliamo che qualcosa cambi per il futuro, dobbiamo cambiare noi uomini, piuttosto che sperare e aspettare che cambino le donne!
dobbiamo fare in modo che le donne si sentano completamente a loro agio nel contesto nudista. Per fare questo dobbiamo cambiare noi uomini! Mi è capitato spesso di andare in spiaggia nudista con un'amica, e avere l'impressione di essere completamente invaso da estranei.
capisco perfettamente quale condizione di disagio si può provare e come può diventare un deterrente per le quote rosa. io sono sposato e ho due figlie, e devo dire che mi dispiace veramente non essere riuscito a coinvolgere la mia famiglia nello spirito nudista, ma con certi presupposti no non mi sento di biasimare nessuno.
Abbiamo una lunga strada di consapevolezza da intraprendere.
Per concludere, non posso che esprimere la mia massima ammirazione per tutte le donne Che hanno la forza e il coraggio di conquistarsi il loro spazio di benessere.


Esatto, è proprio questo il cambiamento culturale di cui abbiamo bisogno in Italia. Qualcosa sta cambiando (mi riferisco al tema dei diritti civili), ma tanto bisogna ancora fare
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:43:27  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
nudista81 ha scritto:

Chi mi conosce sa che mi sono avvicinato al naturismo da un decennio, ma da molto più tempo dentro di me avevo questo desiderio. Come letto, seppur la mia prima esperienza è stata da solo in Croazia, in Italia anche io mi sono lasciato andare allo star nudo senza imbarazzi partecipando ai raduni del sito, o delle associazioni. Ora è ben diverso, vado per conto mio quando voglio, e dove voglio, non necessariamente se l'evento è organizzato da qualche ente, a patto che siano spiagge autorizzate o strutture sane.

Ho fatto questo prologo, perchè così come anche affermato da Maurobuio, non è che noi maschi non abbiamo le nostre remore e le nostre paure, sicuramente minori magari, in quando "l'approccio scortese" di persone fastidiose capitano anche a noi, per cui capisco le donne.

Nella mia esperienza ho portato al naturismo alcune amiche e pochi amici della mia comitiva storica, e frequentando sempre la stessa spiaggia, in cui eventi spiacevoli sono molto rari, ormai hanno stretto amicizia con altri naturisti e frequentano questo luogo anche sole. Riguardo all'accettare il proprio corpo nudo, è solo questione di sicurezza che si acquista con il tempo. Una di queste amiche ha delle cicatrici molto estese ed evidenti per via di incidenti passati, era arrivata al punto di volerle coprire con dei tatuaggi, per quanto questi riescono a nasconderle, quando si è avvicinata al naturismo poi ha cambiato questa idea perchè ha raggiunto una completa accettazione di se. Questo per dire, che per esperienza, la donna se supera la linea tra lo faccio/non lo faccio, poi è più decisa che non l'uomo.

Sulla questione dei molestie il problema di fondo è molto remoto, fin quando non cambierà la visione culturale maschilista, per quanto se ne dica, la donna purtroppo è ancora vista un gradino più in basso rispetto all'uomo, che poteva deciderne le sue sorti. Questo modo di vivere lo noto sicuramente in chi compie sconcerie, ma anche nella vita di tutti i giorni, stipendi più bassi ad esempio; tale aspetto non si cambia con uno schiocco di dita, e l'educazione familiare, scolastica e societaria è fondamentale.
Lo stesso vale per quegli uomini che frequentano le spiagge soli, da naturisti senza falsi fini, ma che quando gli parli vieni a sapere che la compagna non lo sa, oppure non vorrebbe che altri la vedano nuda. Accetterei la sola scelta della stessa se questa lascia libero il compagno di praticarlo, per sua pudicizia, ecco perchè il mio sogno sarebbero le spiagge dove ognuno indossa "l'abito" che vuole, così questi vincoli cadrebbero.

Intervenire e fermare questi scostumati, ho notato che è molto più semplice quando più persone lo fanno contemporaneamente, anche perchè a volte chi commette certi atti, dietro ha disturbi un poco più forti tali da scatenare reazioni dure.

Maurobuio, ignorare queste persone, un poco ci rende loro complici, in quanto in fondo seppur non gli si da stimoli, gli si fa capire che possono far tutto.




Giusto approfondimento. Condivido, spesso bisogna andare a fondo delle situazioni, conoscerle realmente, ascoltare (vale anche per le famiglie, i rapporti di coppia, ecc...)
Torna all'inizio della Pagina

nudista81
Rappresentante UNI Campania

0904_da_nudista81


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma
Città: Eboli ma vivo a Parma


3101 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:44:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nudista81  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nudista81 Invia a nudista81 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:
Allora, l'unica strada da battere (e da più di venti anni ci provo) è di non condannare ne eleggere ne una ne l'altra rischiando di fare come cani e gatti, ma di scindere inequivocabilmente persone e luoghi. In pratica una ciotola con le crocchette per il gatto ed una per il cane.
Poi, se sia migliore il cane o il gatto, è una questione di gusti personali insindacabili.


Conte, seppur sarei contro delle zone per libertini, mi tocca dire che forse il problema si risolverebbe secondo la tua idea; l’unico mio dubbio è quello che molti, nonostante ci siano luoghi ad hoc per il loro divertimento, inquinerebbero ancora le spiagge naturiste come le intendiamo noi, a differenza della più probabile presenza di naturisti in spiagge libertine….il motivo? Dai una scatola di cioccolatini ad un bambino, ne prenderà uno, due,…, dieci, ma poi si fermerà, invece il gusto di scovare e “rubare” gli stessi, lo farà andare e e venire dalla sua cameretta alla dispensa covo del tesoro fin quanto finiranno i dolcetti.

ConteMax ha scritto:
Bisognerebbe in primis riuscire a scindere i due significati: Oggi dire "struttura naturista" indica indifferentemente sia la struttura libertina che quella sex free.
Sarebbe un enorme passo avanti a favore di entrambi.


Su questo mi trovi eprfettamente d’accordo, e mi incavolo perché non fa altro che creare ancora confusione, ma se non ricordo male tempo addietro un’associazione chiese ad uno di questi club di togliere la dicitura naturista, ma non riuscì a spuntarla.


Socio e rappresentante UNI Campania - Dotto in Nudismo

Venite a visitare la spiaggia naturista di Marina di Camerota!

Sono iscritto anche su altri forum :

eXtraVillage - nick @fumetto@
naturismo.forumattivo.com - nick Vincent81
Facebook : Vinc Vincent degli gnudi (è gradita una presentazione per essere accettati tra gli amici)

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11252 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:45:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
PassioneFkk ha scritto:

siman ha scritto:

vele ha scritto:

Ciao siman,


Ti va di esporre il tuo parere?



Il mio parere alzerebbe un polverone di polemiche e urla di persone che si definiscono nudiste (o si sentono tali ) e che si riterrebbero offese, perciò...dai, siamo sotto Natale: meglio di no.



Basta esprimerlo correttamente e con tatto, non credi?



"siman" e "tatto" sono due parole incompatibili tra loro.


Scherzi a parte, si continua a parlare di "nudisti" e di "altri". Ma, dai, facciamoci un esame di coscienza...quanti in Italia potrebbero ragionevolmente essere definiti solo nudisti?
Tutti? Buona parte? O una piccolissima percentuale?

Ah già: dimenticavo. Molti hanno risolto definendosi naturisti anche se poi mangiano carne (nel sito di una associazione NATURISTA...o federazione sempre NATURISTA, non ricordo bene, ci sono un sacco di immagini di grigliate luculliane di carne e pesce), usano ogni volta che vogliono la tecnologia compresa quella che inquina, si fanno 50km al giorno per andare a spiaggia...ma abbracciano un albero, respirano l'aria marina (pregna di natura), vanno nelle spiagge libere (e grazie al coso! Stabilimenti balneari nudisti non ce ne sono) e perciò, si, sono NATURISTI.








UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 15/12/2017 14:58:25
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:48:45  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Io non ho molta dimestichezza di zone nudiste o zone dove il nudismo è radicato.
Le uniche esperienze che ho sono:

(in Italia)

- a Zello dove non ci sono atti di autoerotismo visivo (l'ultima volta, per la verità, c'erano due uomini che si maneggiavano vicendevolmente in piscina ma questo, suppongo, sia un altro discorso)
- A Punta Crena a Varigotti dove ci sono al 99% uomini che si mettono in posa per catturare l'attenzione di altri uomini. Le pochissime volte che ci siamo stati...Simonetta è rimasta in monokini perché...perché non le andava di mischiarsi a quel tipo di nudismo (sempre che si possa definirlo tale).

(all'estero)

- villaggio di Punta Chiappa....estremamente tranquillo nelle due spiaggette e "diciamo", più espositivo/ammirativo nelle scogliere adiacenti.
- Cap d'Agde dove, a parte la spiaggia più estrema, si nota SOLO ED ESCLUSIVAMENTE nudismo.
- spiaggia delle Pissarelles che è tranquilla ma contemporaneamente fin troppo piccola per poterla prendere ad esempio
- Spiaggia (l'unica) di Il du Levant (Porquerolles) che è parsa tranquillissima (eravamo in bassa stagione).
-Spiaggia/stabilimento balneare a Rodi (l'unico autorizzato) dove c'è solo ed esclusivamente nudismo.

Dopo aver letto i molti interventi...si torna sempre all'annosa questione:
meglio una spiaggia ben circoscritta e difesa (molti la chiamerebbero lager) dove ci possono andare solo nudisti...
o è preferibile un -state nudi se volete- ma, contemporaneamente, rischiare di trovarsi in mezzo a "nudi non nudisti"?

Sacrosanto che ognuno abbia la propria opinione.
La mia e quella di Simo è:
ce ne andiamo dove il nudismo è ammesso ufficialmente e controllato.

Se stiamo nudi dove (ufficialmente) non si può stare, alla fine, volenti o nolenti, siamo fuorilegge tanto quanto quelli che se lo ravattano.
Cosa gli dici? "Non puoi farti le pippe"
Quello ti risponde "Non puoi stare nudo/a".
1 a 1 palla al centro.



Questa tua riposta, l'ho apprezzata decisamente rispetto alla prima... Condivido il tuo pensiero
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 14:55:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
asterix ha scritto:



Siamo sicuri che il problema sia la mancanza di luoghi?
Prendiamo le saune ad esempio. Sono luoghi chiusi, ben sorvegliati e ad accesso controllato, eppure le donne sole sono rarissime, giusto nelle saune dell'Altoadige si vedono pochissime donne da sole.
Ora prendiamo ad esempio le zone all'aperto. Oasi di Zello, luogo controllato e sorvegliato, le donne sole sono rarissime.
Campeggio Classe, lì addirittura i singoli non ci entrano, eppure quante donne sole lo frequantano?
Probabilmente i motivi della scarsa frequentazione femminile (solitaria) sono altri.
[/quote]

La sauna andrebbe, in tutti i posti, fatta come si fa in Alto Adige, Austria, Germania e Paesi affini... Bisogna investire in formazione e (brutto ripeterlo) cultura.

Strutture naturiste: sono poche purtroppo, poco pubblicizzate e ad esempio sul campeggio del Dante si sa che... non è ben gestito (diciamo così... anche eticamente). Sono state spese tante parole su quella gestione...
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 15:04:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
arystarko ha scritto:

Secondo me non è vero che in Italia ci siano poche nudiste. In Sicilia, nelle spiagge nudiste più frequentate (Torre Salsa e Marianelli), ci sono tante donne, la maggior parte in coppia.
A Trieste nelle spiagge Liburnia ed i Filtri ci sono tantissime donne, anche da sole e spesso, nei giorni lavorativi, le donne sono in maggioranza.
Anche a Lido di Dante, nella "zona non trasgressiva", ho visto tante donne nude tranquille da sole.
Ovviamente affinché una donna possa frequentare da sola una spiaggia nudista occorre che ella possa sentirsi sicura.
Più in una spiaggia ci sono famiglie e gruppi nudisti, più aumenta la sensazione di sicurezza e più donne ci saranno a frequentarla.


Proprio così! Prima raggiungiamo questa mentalità, prima otterremo una maggiore convivenza tra tessili e naturisti
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11252 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 15:10:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
PassioneFkk ha scritto:



Strutture naturiste: sono poche purtroppo, poco pubblicizzate e ad esempio sul campeggio del Dante si sa che... non è ben gestito (diciamo così... anche eticamente). Sono state spese tante parole su quella gestione...



Ti pongo una domanda:
Decidi di investire denari per una struttura che non vuoi tessile.
I casi sono due:
A nudista
B libertina


L'opzione A (ben che vada) ti fa sopravvivere e difficilmente, al momento di una eventuale cessione d'azienda, ti farà rientrare dalla totalità del capitale speso.
L'opzione B ti da ragionevolmente molte più probabilità di guadagno pur lavorando tre giorni alla settimana

Dimentica per un attimo la tua (giusta) moralità nudista e che nessuno mette in dubbio: tu in quale opzione rischieresti l'ipoteca bancaria sulla unica casa che hai?



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 15/12/2017 15:12:29
Torna all'inizio della Pagina

PassioneFkk
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Milano


183 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 17:00:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

[quote]

Ti pongo una domanda:
Decidi di investire denari per una struttura che non vuoi tessile.
I casi sono due:
A nudista
B libertina


L'opzione A (ben che vada) ti fa sopravvivere e difficilmente, al momento di una eventuale cessione d'azienda, ti farà rientrare dalla totalità del capitale speso.
L'opzione B ti da ragionevolmente molte più probabilità di guadagno pur lavorando tre giorni alla settimana

Dimentica per un attimo la tua (giusta) moralità nudista e che nessuno mette in dubbio: tu in quale opzione rischieresti l'ipoteca bancaria sulla unica casa che hai?



Il tuo ragionamento è giustissimo e come giustamente in passato hai detto anche tu, siamo in uno Stato che:
A) Non aiuta le piccole-medie imprese
B) Aiuta poco il turismo. O meglio, non abbiamo neanche una legge che ci tuteli (noi naturisti)
C) Tassazione altissima
E via dicendo...

Ovvio, a mio parere la soluzione non sono le strutture private naturiste, ma semplicemente la regolamentazione del naturismo nei luoghi pubblici (spiagge, laghi, fiumi). Ma di questo se ne è già parlato in altra sede
Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


2055 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 17:28:15  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
siman ha scritto:
Ah già.
Dimenticavo che i finanzieri che si appostano fuori dai locali commerciali per controllare l'emissione degli scontrini fiscali sono in divisa...
...a differenza dei Carabinieri che quando arrestano in flagranza di reato un pusher, addirittura indossano il cappello col pennacchio.

Ma dai, se vuoi fare dei verbali agli idioti, non ci metti molto a mandare qualcuno che finge di essere un turista o un passante.


Anni fa al Dante giravano un paio di tizi, appartenenti a non so quale forza dell'ordine, in costume, con in mano un notes, una penna ed il distintivo, proprio per beccare in flagrante gli smanettatori ed i molestatori.
Sti due tizi si riconosceva lontano un chilometro che non erano semplici bagnanti.

Free your mind and find your way, the world is in your hands.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11252 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 17:34:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
asterix ha scritto:

siman ha scritto:
Ah già.
Dimenticavo che i finanzieri che si appostano fuori dai locali commerciali per controllare l'emissione degli scontrini fiscali sono in divisa...
...a differenza dei Carabinieri che quando arrestano in flagranza di reato un pusher, addirittura indossano il cappello col pennacchio.

Ma dai, se vuoi fare dei verbali agli idioti, non ci metti molto a mandare qualcuno che finge di essere un turista o un passante.


Anni fa al Dante giravano un paio di tizi, appartenenti a non so quale forza dell'ordine, in costume, con in mano un notes, una penna ed il distintivo, proprio per beccare in flagrante gli smanettatori ed i molestatori.
Sti due tizi si riconosceva lontano un chilometro che non erano semplici bagnanti.



Beh, non facciamo di ogni erba un fascio.
Come ci sono i citrulli tra noi nudisti...vogliamo bene considerare che ce ne possano essere anche (e non solo!) tra le forze dell'ordine?



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


2055 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 17:46:12  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:
La conduttrice a cui esce il capezzolo da scandalo. Una concorrente di un reality che si toglie il reggiseno con mille acrobazie, da scandalo. Il comitato dei genitori denuncia il programma.
Se passi nudo davanti alla finestra e ti vedono, commetti un reato.

Però....i pornoattori sono portati in palmo di mano. Rocco e le sue dimensioni artistiche sono argomento comune. Cicciolina è stata in parlamento e percepisce la sua bella pensionona, Su Moana è stato fatto un film e la si commemora ogni anno. Malena l'eroina dell'isola dei famosi.

Allora? Allora il pensiero comune è che sia più logico spogliarsi in spiaggia per sesso che per sano benessere. Il pensiero comune non riesce a capire che ci si possa trovare di piacevole ad andare in giro senza costume. Ma che fastidio può dare quel pezzetto di stoffa? Quindi: Nudista= persona strana, probabilmente maniaco.
Spogliarsi invee per sesso e per eccitare/eccitarsi ha una sua logica, quindi i luoghi deputati al sesso libertino sono abbastanza normali, i luoghi frequentati da persone nude che dicono di farlo per puro benessere, sono fuori di zucca e quindi potenzialmente dannose.

Siamo in Italia, il paese dove puoi mettere una bomba alla stazione ma non puoi sparare ad un ladro.....

Il porno non dà più scandalo. Se vuoi lo guardi, se non vuoi non lo guardi.
Rocco, Moana e Cicciolina, quando erano o sono intervistate o ospiti di qualche trasmissione, sono vestiti. Se vuoi vederli nudi ed in azione, devi cercarli ed essere coscente di vederli nudi.
Semmai saranno i genitori imbarazzati nello spiegare ai figli che films fa un attore porno.
In spiaggia è più facile mettersi uno slip per far vedere il culo, piuttosto che stare completamente nude.
Il topless non è più di moda, perchè i reggiseni di oggi, che sono ormai una vera opera di ingegneria, fanno avere una quarta misura anche a chi ha una seconda. Mentre se stai in topless, esibisci quello che hai... E notoriamente una quarta attira più di una seconda!
Ritorniamo al discorso che una donna semplicemente nuda non è eccitante, una con un certo costume si. O almeno questo vale per me e te e probabilmente molti altri, per alcuni, una donna distesa addormentata al sole è un ottimo spunto per la loro attività sessuale.
Il nudista è strano e lo sappiamo. Il nudista va in spiaggia e si mette nudo anche davanti ai bambini... Ma non si vergogna??? La nudista con le tette calate ed il culo moscio, ma non si vergogna a stare nuda davanti a tutti? Quelli che vanno al privè per trombare con altri... Behh in fondo lo fanno in un luogo chiuso dove se non vuoi non entri... Un po' come il discorso del porno.
Se stai nudo in casa e ti vedono dal palazzo di fronte non commetti reato, se sei una bella donna e chi ti vede è un maschio (il discorso vale anche a ruoli invertiti). Commetti reato, se sei un vecchio col fisico cadente che non ispira nulla!
La concorrente del reality si toglie il reggiseno perchè glielo ha imposto la produzione per aumentale lo share!

Free your mind and find your way, the world is in your hands.

Modificato da - asterix in data 15/12/2017 17:49:16
Torna all'inizio della Pagina

Zeno
iNudistaffezionato

Zeno



324 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 17:49:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mentalità e legge, mancano queste due signore e l'una porta all'altra. A me sembra più difficile uno sviluppo dal basso, ossia il nascere di una nuova mentalità. Perciò penso sia relativamente più facile una spinta dall'alto, ci vuole una federazione forte che faccia una battaglia politica e si giunga a norme più favorevoli, allorchè la convivenza legale genererebbe il cambio di pensiero.
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedele

0630_da_maurobuio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


1052 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 18:38:00  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
A , Passionefkk :leggendoti mi sembra di capire che ci tieni molto che la mentalità nudista decolli,qui in ITALIA ovviamente.

Una curiosità : non sei per caso uno di quelle persone che da marzo a settembre prende l'aereo e se ne va alle CANARIE .

Solo per sapere.

Modificato da - maurobuio in data 15/12/2017 19:03:09
Torna all'inizio della Pagina

vele
iNudistaffezionato



576 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 20:08:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Fede ha scritto:

Sappiamo tutti che c'è una bella differenza tra il guardare e l'invadere la riservatezza delle altre persone.
Un uomo o una donna che vanno in spiaggia a prendere il sole per rilassarsi, non hanno, generalmente, il desiderio di diventare il centro magnetico dell'attenzione di tutta la spiaggia. Come ci si può rilassare in queste condizioni? se è un momento di relax finisce per trasformarsi in un'occasione di stress E di tensione, si finisce presto tempo per rassegnarsi e abbandonare la buona pratica nudista, Con L'aggravante che le spiagge finiscono per impoverirsi sempre di più di elementi femminili. In altre parole, meno donne ci vanno e meno donne andranno in futuro proprio perché non trovano sicuro il luogo.

Qui dovremmo cominciare a parlare veramente di rispetto per la donna! Proprio perché noi siamo nudisti, dobbiamo promuovere la cultura del rispetto.


Sono pienamente d'accodo con Fede ! e non credo che per questo tu sia mieloso
----------------------------------------------------------------------
maurobuio ha scritto:

(...)"Sappiamo benissimo che non succederà mai.
Rassegnamoci, ci teniamo nel bene o nel male la situazione che abbiamo tuttora e sperare che durino(riferimento spiagge), nei luoghi privati i controlli ci sono....."


Fede ha risposto:

"Se ci rassegniamo, vuol dire che le cose ci vanno bene così come sono. Io nonna sono favorevole alla rassegnazione."


Rassegnarci ? MAI !!! Perchè le donne devono rinunciare ad uno spazio sereno dove poter stare se è autorizzato ? Solo per lasciare il posto a dei maleducati. Voglio credere che non siano solo 4/5 persone dalla parte delle donne.


----------------------------------------------------------------------
vele ha scritto:

"Ciao siman,
tanto per chiarire io al mare vado al Nido dell'Aquila LI, qualche volta da sola,
più spesso con il mio compagno.
Quando sono sola mi posiziono fra gli amici gay,
così nessuno è interessato al mio essere femmina, ma al mio essere persona.
Quando siamo in coppia ci stendiamo dove ci sono gruppi di persone,
non sempre sono presenti bambini.
Spiaggia autorizzata dal sindaco con tanto di cartello.
Lì non mi sento affatto fuoriluogo.
Certo non è sorvegliata, ma è autorizzata.
L'associazione ANITA è presente con tanto di bandiera."


siman ha scritto:

"Ah.Dato che siete bergamaschi, pensavo che tu parlassi di zone fluviali o collinari e prive di alcuna autorizzazione.
Mi spiace che tu debba cercare riparo accanto ai tuoi amici gay (non in quanto tali, ci mancherebbe, Simo e io abbiamo l'onore e il piacere di avere molti amici e conoscenti omosessuali).
Sapere che in una spiaggia ufficialmente riconosciuta al nudismo, girino personaggi di indubbia moralità e educazione, mi rattrista."


Grazie siman, finalmente sono riuscita a spiegarmi e ci siamo capiti; non credo che tu sia mieloso

ConteMax ha scritto:

"Io da sempre frequento luoghi ufficialmente naturisti e problemi non ne ho mai avuti. Luoghi che spesso sono frequentati più da donne che da uomini (...)
Poi ci sono luoghi meno "ufficiali" e li iniziano i problemi.
Inutile nascondrsi dietro ad un dito. CI SONO DUE MODI DI VEDERE IL NUDISMO! Quello "asessuato" e quello "erotico"
Qual è quello giusto? Secondo noi il nostro, secondo loro il loro. Ma chi ha ragione e perchè?
Nessuno ha ragione finchè non si riuscirà a far si che entrambi i "nudismi/naturismi" siano riconosciuti e ben identificabili.
In questo ed altri forum da sempre siamo a lamentarci/discutere di depravati, di sconcerie e di avances, schifati.
Proviamo ad iscriverci in un forum di nudisti "libertini". Leggeremo di lamentele per i troppi bacchettoni, famiglie con bambini ecc... che danno fastidio alle coppie e singoli che vanno li per divertirsi.
Siamo sicuri di aver ragione noi? E se avessero ragione loro? Abbiamo noi la verità assoluta in mano?
Allora, l'unica strada da battere (e da più di venti anni ci provo) è di non condannare ne eleggere ne una ne l'altra rischiando di fare come cani e gatti, ma di scindere inequivocabilmemte persone e luoghi. In pratica una ciotola con le crocchette per il gatto ed una per il cane.
Poi, se sia migliore il cane o il gatto, è una questione di gusti personali insindacabili."



Ribadisco che io vado al Nido dell'Aquila (LI): spiaggia autorizzata al nudismo non allo scambismo ! Perciò le regole della spiaggia nudista e basta andrebbero rispettate. E' su questo che stiamo discutendo.
Sullo scindere i luoghi solo per nudisti o solo per scambisti è già fatto: la spiaggia autorizzata al nudismo e la spa (non privè) sono solo per nudisti o per scambististi che si devono accontentare di prendere il sole o di rilassarsi senza fare sesso e i privè sono per gli scambisti. Ognuno scelga dove preferisce stare nel rispetto degli altri.
Se le leggi ci sono vanno rispettate, no??
Siamo tutti d'accordo che se ci fossero più luoghi autorizzati al nudismo sarebbe meglio!

Anton2016b ha scritto:

"Fammi capire Contemax quindi...se siamo in una spiaggia riconosciuta li vige la "legge" sana dell'educazione e rispetto.....se siamo in una spiaggia non riconosciuta quindi posto "ufficioso" ...le persone sono libero di fare come vogliono...sfogando tutte le loro fantasie e cose varie.???"


Contemax non ha risposto su quali regole vigono in una spiaggia già esistente ufficiale e pubblica.

asterix ha scritto:

" (...) i luoghi di libertinaggio in Italia ci sono e sono anche ben attrezzati, perchè chi vuole lasciarsi andare non li frequenta e lascia le poche aree "tollerate" solamente a chi vuole stare in pace?
Ahh si perchè un singolo per entrare in un privè può arrivare a pagare anche 120/150 euro, mentre le coppie a volte entrano gratis. Tohh anche qua viene fatta una discriminazione a prescindere.
E capirai che spendere 150euro per farsi una sega davanti ad una donna, non è proprio a buon mercato... Meglio andare alla spiaggia libera."



Non giudico la persona scambista, ribadisco che per lei ci sono strutture dedicate e che nelle quattro mura di casa propria ognuno può fare ciò che meglio crede. Nelle spiagge e nelle spa naturiste ci sono regole di comportamento da rispettare.

siman ha scritto:

"In Italia ci sono precise leggi che impediscono atti osceni...già proprio quelle che poi, sovente, vengono contestate anche a chi fa solo nudismo.
Ecco. Sarebbe più ovvio (sempre che la "ovvietà" sia percepita dalle Istituzioni ), dato che i soldi mancano sempre nei vari bilanci istituzionali, inviare tutori dell'ordine a sanzionare chi si abbandona ad atti "indecorosi" nelle spiagge nudiste.
Si avrebbero soldi e contemporaneamente si difenderebbero le persone per bene."


Non è una brutta idea, l'appoggio pienamente;
nel frattempo però mi piacerebbe avere il sostegno degli "uomini per bene" in quelle situazioni di disagio.

maurobuio ha scritto:

"Un po di tempo fa in un'altro argomento ho capito una cosa: qui la maggior parte degli utenti non ne vuole sapere di avere una spiaggia nudista gestita da un privato, nello stesso tempo vorremmo che le cose funzionassero come in quest'ultime, IMPOSSIBILE."



Io vorrei soltanto che i regolamenti venissero rispettati.

ConteMax ha scritto:

"Una donna che va in una zona abitualmente frequentata sia da scambisti sicuramente verrà direttamente o indirettamente importunata e agli occhi del "libertino", quella fuori posto sarà lei e non lui.
Io vado in un centro benessere naturista. Entro, trovo disponibilità, promiscuità, alla fine torno a casa anche con una bella trombata e dell'ottimo orale.
La volta dopo, vado su un altro, idem. Anzi....questa volta anche una divertentissima orgia.
La volta dopo vado al Cron dato che anch'esso è naturista e mi immergo in un idromassaggio con una bella signora e con la mia bella erezione.
Mi prendono in quattro e mi buttano fuori a caci nel q.lo.
Ma perchè? Non è naturista anche il Cron?
Forse non erano naturisti gli altri? Guardo la ricevuta, no...c'è scritto chiaramente "club naturista"!! "


E perchè il Cron4 non può fungere d'ispirazione anche alle altre strutture italiane come il Wave Urban (VR) o l'Olimpic spa (BS)? Perchè il personale non controlla. Eppure ambiscono ad avere clientela femminile. Spiegatemi, sono spa naturiste soltanto o privè ?


----------------------------------------------------------------------
[quote]Anton2016b dopo aver compreso la situazione ha scritto:

"E' brutto dirsi e NON voglio fare propaganda , ma effettivamente visto che spesso si hanno poche possibilità e tempo di andare al mare, uno vuole che quando queste occasioni si verificano di passarle in armonia e tranquillità, quindi spesso si "abbandona " l'italia per questo e dispiace...io/noi per primo mi "frusto" per questo difatti noi andiamo spesso Sud Francia...almeno li le occasioni "particolari" sono proprio rarissime. Consiglio alle donne di portarsi, dentro l'astuccio dell'ombrellone un bel bastone, e se mai dovessero usarlo sanno cosa colpire"



Perciò dobbiamo continuare a difenderci da sole, speravo in un aiuto.




Torna all'inizio della Pagina

vele
iNudistaffezionato



576 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 20:19:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
cirietto ha scritto:

Pienamente d'accordo con Mauro

maurobuio ha scritto:

Da come mi descrivi la spiaggia ti suggerirei di venire qui al MORT(ERACLRA MARE), non autorizzata ma più tranquilla......



Lo faremo con la bella stagione, sarà un occasione per conoscervi
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


21121 Messaggi

Inserito il - 15/12/2017 : 21:27:09  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
C’era una volta… la situazione che descrive conte, senza che ci fossero autorizzazioni o leggi o serragli, gestita non da privati, non da comuni, ma dal semplice buonsenso nato dalla consuetudine.

Ricordo quando la spiaggia era lunga quasi 6 km, metà completamente gay, l’altra metà risudrivisa tra libertini e famiglie.

La moda “chiuse” i primi tre chilometri, e tutti si divisero i restanti 3, equamente.
Eri in famiglia o per solo nudismo? Ti fermavi nel primo chilometro.

Volevi una giornata piccante? Andavi nella metà centrale.

Eri gay, andavi nella terza.

Poi questa meraviglia fu ridotta a 800 metri per dei fantomatici uccellini da spiaggia, (nessuno li ha mai visti), ma comprimere 3000 persone in 800 metri porto caos e problemi di divisione. Ogni zona veniva invasa senza ritegno e senza pudore con piena insoddisfazione di tutti.

Chi gridava vittoria, chi gridava allo scandalo.

Sopra tutti gridava un consigliere, che seppur affittava un campo al mercimonio e svendita di colored dalle coppie in camper, dall’altro chiedeva di continuo la chiusura della spiaggia.
Ad oggi c’è una mezza convivenza, non pacifica, e altamente intollerante, che sfocia di continuo in liti varie.

La situazione è altrettanto nera dove i luoghi nudi sono di pochi metri, cioè ovunque.

All’estero non ci son molti problemi, ma all’estero le spiagge sono lunghe chilometri.

Sta a vedere che il vero problema alla fine è quanto è grande la spiaggia e quanto si riesce a diversificare?


Perché… non è che all’estero non ci siano spiagge tranquille, ma non è neanche che all’estero non trombano, anzi, al contrario di qui che si nascondono in pineta, li lo fanno direttamente in spiaggia davanti a tutti, senza problemi.

Solo che i due posti son lontani miglia, e non riguardano il vicino di telo.





Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 11 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2018 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000