Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Esiste un registro delle multe ai nudisti?
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Aspetti e problemi del naturismo e del nudismo
 Esiste un registro delle multe ai nudisti?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

PaoloBolsena
iNudistaffezionato

dolmen

Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: viterbo


288 Messaggi

Inserito il - 03/01/2018 : 13:20:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PaoloBolsena  Rispondi Quotando
Ciao
ero sicuro ci fosse uno spazio del forum per le questioni legali/legislative/politiche ma è un po' che non ci torno e non riesco a ritrovarlo, magari è in un link qui accanto quindi mi scuso se sono un po' OT.

Vorrei perimetrare le conseguenze fino ad oggi della depenalizzazione, visti i numerosi casi di cronaca non mi è difficile trovare alcune delle multe più eclatanti elevate ai nudisti tra il 2016 e il 2017, mi chiedevo però se qualcuno, benemerito, non avesse magari in sede associativa un registro delle sanzioni. Per il dossierino che devo preparare sarebbe anche utile sentire chiunque abbia provato a ricorrere contro le multe, diciamo delle "case history" di supporto.


vele
iNudistamico



164 Messaggi

Inserito il - 03/01/2018 : 14:09:00  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Multe ai nudisti.
Argomento molto interessante sul quale ho poche notizie.
Sono curiosa di saperne di più.
Torna all'inizio della Pagina

Nudomark
iNudistfedelissimo


Regione: Lombardia
Prov.: Como
Città: Como


2411 Messaggi

Inserito il - 03/01/2018 : 16:54:27  Mostra Profilo Invia a Nudomark un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non è stato emesso ancora nessun verdetto ai multati che hanno ricorso sia lo scorso anno che quest'anno.
Vi ricordo in proposito la raccolta fondi di A.N.ITA. (vedi sul sito il resoconto)

Torna all'inizio della Pagina

PaoloBolsena
iNudistaffezionato

dolmen


Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: viterbo


288 Messaggi

Inserito il - 05/01/2018 : 11:16:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PaoloBolsena  Rispondi Quotando
Grazie Mark stavo cercando infatti più notizie su questi ricorsi.
Più che un verdetto si attende un'ordinanza? Sai mica se c'è un avvocato con cui si può parlare?

Intanto metto qui alcuni appunti su questi mesi di sanzioni che mi servono per il dossier, sarebbero utilissime integrazioni segnalazioni ecc..

i “famosi” 5 multati a castagneto carducci per un totale di 16mila euro (3.300 a testa con beneficio per pagamento veloce..) - che dice Anita?

I 7 di Maruggio per 5mila euro ciascuno (parrebbe abbiano pagato tutti l’ammenda ridotta a 3.300)
http://forum.italianaturista.it/viewtopic.php?t=1887

3 multati a Marina di Massignano sempre 5000 riducibili a 3300 in assenza di contestazione del verbale e pagamento entro 60 gg dalla notifica.

2 multati sul Brenta
http://www.padovaoggi.it/cronaca/aggressione-vigili-nudisti-spiaggia-fiume-brenta-fontaniva-luglio-2016.html

4 da 3300 e 1 da 10000 sempre a Cupra Marittima
http://www.massignanonline.it/nudisti-al-confine-tra-cupra-marittima-e-marina-di-massignano/

10mila euro a un russo di 60 anni a Punta Faro, come guadagnare turisti
http://www.udinetoday.it/cronaca/turista-nudo-spiaggia-lignano-multa-10mila-euro.html

10mila euro a Varese a un egiziano
http://www.cdt.ch/ticino/confine/159384/completamente-nudo-per-il-caldo-multa-da-10-mila-euro

stessa sanzione - 10mila euro - a un esibizionista masturbatore
https://www.ilgazzettino.it/nordest/rovigo/camionista_masturba_gaiba_villamarzana-1984912.html

prima della depenalizzazione, gli oneri erano come noto ben diversi, per esempio la multa ancora nel 2016 a potenza picena, 166 euro a testa
https://www.corriereadriatico.it/macerata/potenza_picena_spiaggia_nudisti_carabinieri-1937310.html
con in più la via giudiziaria come garanzia.


C’è poi un lato culturale della vicenda. Mi sono chiesto se le nuove sanzioni così elevate non trasmettano l’idea - a differenza di quanto accadeva in passato con multe e sanzioni spesso cancellate in sede di ricorso - che il nudismo sia effettivamente una pratica degenerata. Se cioè i perbenismi tessilofili non trovino in questi numeri così elevati nuovo carburante, probabilmente è presto per dirlo, le nuove sanzioni per quanto pesantissime non conquistano le prime pagine.

Nuova ulteriore discriminazione un possibili effetto delle multe?
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/907478/scanzano-jonico-bagnanti-in-rivolta-contro-i-nudisti.html

La bella idea del fondo di solidarietà naturista
http://www.naturismoanita.it/nudo-news/121-fondo-di-solidarieta-naturista-ne-abbiamo-piene-le-sentenze
tanto interessante quanto emblematica della sostanziale impotenza del naturismo italiano

3.300 euro per la pipi in piazzola, l’equiparazione tra urgenza di urinare e starsene nudi in spiaggia, tra una nudità innocente e un comportamento sessuale esibizionista ecc.
https://www.investireoggi.it/fisco/sosta-autostrada-pipi-multa-10-mila-euro/



Torna all'inizio della Pagina

sergino
iNudistaffezionato

sergino


Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo


453 Messaggi

Inserito il - 05/01/2018 : 14:25:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sergino  Rispondi Quotando
PaoloBolsena ha scritto:

...Sai mica se c'è un avvocato con cui si può parlare?
...
i “famosi” 5 multati a castagneto carducci per un totale di 16mila euro (3.300 a testa con beneficio per pagamento veloce..) - che dice Anita?
....
La bella idea del fondo di solidarietà naturista
http://www.naturismoanita.it/nudo-news/121-fondo-di-solidarieta-naturista-ne-abbiamo-piene-le-sentenze
tanto interessante quanto emblematica della sostanziale impotenza del naturismo italiano

3.300 euro per la pipi in piazzola, l’equiparazione tra urgenza di urinare e starsene nudi in spiaggia, tra una nudità innocente e un comportamento sessuale esibizionista ecc.
https://www.investireoggi.it/fisco/sosta-autostrada-pipi-multa-10-mila-euro/






Ciao Paolo,

C'è poco da dire e da aggiungere a quanto avrai trovato in giro sui vari forum.

Non so cosa possa servire entrare in contatto con un legale, ma se vuoi provo a chieder al legale che sta seguendoci sui due ricorsi di Marina di Bibbona, anche se attualmente c'è solo da aspettare che qualche ricorso arrivi ad una conclusione qualsiasi per vedere poi che passi compiere. A grandi linee questa è la situazione. Quando viene contestata la sanzione se fai ricorso, non paghi fino a "sentenza" definitiva, ma in caso di conferma, perdi il diritto alla riduzione, quindi se dovessero mai riconoscerti "colpevole" sarai costretto a pagare l'intera cifra comminatati.
I ricorsi va fatto in prima istanza al prefetto seguito da un legale, Il prefetto ha, mii pare 60 giorni di tempo per esprimersi se questo non lo fa, si passa al giudice di pace. Si pensava che se il prefetto non si esprimesse nei tempi dovuti la sanzione andava a cadere, ma si è scoperto che il prefetto, trascorso il tempo previsto, ha 5 anni di tempo per esprimersi prima che la cosa vada in prescrizione.
Quindi non rimane che attendere...

Non sono d'accordo sull'emblematica impotenza del naturismo italiano.
La risposta che abbiamo dato costituendo la "cassa", è il tentativo di rispondere per cercare di arrivare a sentenza positiva nei confronti del naturismo, come del resto lo era prima di questo scellerato decreto Orlando. Stare alla finestra e guardare lo sviluppo degli eventi, avrebbe significato essere impotenti, ma mettere a disposizione gli strumenti per tutti i nudo/naturisti per reagire, non è assolutamente sinonimo di impotenza, ma un segnale incontrovertibile che ci si ritiene nel giusto nel proseguire a frequentare i luoghi storicamente frequentati dai naturisti.
Quello che dobbiamo fare è spingere a far si che i sanzionati non cedano al ricatto di pagare la sanzione ridotta (minimo € 3.300) e ci mettano la faccia questo grazie anche all'aiuto di tutti noi che andremo a rafforzare economicamente la cassa che è sì stata proposta da A.N.ITA. ma è aperta e disponibile per tutti!



Consiglio direttivo A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

PaoloBolsena
iNudistaffezionato

dolmen


Regione: Lazio
Prov.: Viterbo
Città: viterbo


288 Messaggi

Inserito il - 05/01/2018 : 15:26:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PaoloBolsena  Rispondi Quotando
Ciao Sergino grazie della risposta

Non vorrei pensassi che attribuivo un demerito a chiunque per la "cassa", anzi la vedo come una iniziativa benemerita (tra l'altro proprio oggi anche per questo mi sono iscritto ad Anita, per dire), il mio era un ragionamento più ampio e politico sul rapporto che come naturisti abbiamo con le istituzioni.

La depenalizzazione, che qui nella Tuscia ha messo fine alle nostre primissime pratiche di trekking nudista nella natura, è solo un esempio di decenni di incomprensionie. Trovo utilissimo darci gli strumenti per reagire alle nuove sanzioni, è una pratica di sopravvivenza in un ambiente fortemente ostile al naturismo nudista.

Questa del prefetto mi ha colto di sorpresa, credevo che la trafila fosse simile a quella di una sanzione automobilistica. Sarebbe utile se potessi parlare con un legale (e magari con qualcuno dei sanzionati) per completare un lavoro giornalistico che spero di poter far pubblicare nelle prossime settimane.

Grazie per tutto quanto fate Sergino.


Torna all'inizio della Pagina

sergino
iNudistaffezionato

sergino


Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo


453 Messaggi

Inserito il - 06/01/2018 : 10:24:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sergino  Rispondi Quotando
Per il momento i sanzionati ricorrenti ci hanno chiesto discrezione e capisci che dobbiamo rispettare al massimo il loro volere, è già ottimo che abbiamo ricorso (su 5 solo due, gli altri hanno pagato). Per i legali, sai sono sempre piuttosto impegnati.., potrei consigliarti di scrivere a Giampi, il presidente A.N.ITA. che ha seguito la questione personalmente e sarebbe in grado di darti una risposta più "professionale" e precisa della mia e magari anche più centrata al tuo quesito.

Avevo compreso che la tua non era una critica riferita all'iniziativa che abbiamo intrapreso (fra l'altro proposta da un nostro socio), che è nata appunto per sopperire a quanto accennavi tu...
Purtroppo nel mondo naturista si è troppo autoreferenziali e si pensa al proprio orticello. Si cerca di stare attenti a che nessuno venga ad occupare il proprio "territorio" ad attribuirsi primazie e meriti. Certo pure io parlo di A.N.ITA., del suo operare, consapevole che A.N.ITA. sia solo una parte di questo movimento. Quello che stiamo da sempre cercando (e con il nuovo CD ancora di più),è rafforzare i rapporti fra naturisti, associazioni e gruppi liberi, per poter permettere al naturismo di essere e fare movimento, di distruggere personalismi finalizzati ad ampliare il proprio ego, consapevoli che solo essendo movimento, il naturismo potrà presentarsi a batter "cassa", a "riscuotete" quei risultati che da troppo tempo sono da noi agognati, ma disattesi, consapevoli che il naturismo abbia davanti a se un futuro e non possa vivere solo di passato...
Tornando sull'argomento del post sukl nostro sito troverai la mail di Giampi, prova a contattarlo, descrivigli il tuo progetto... e magari riusciremo anche assieme a permeterti di portarlo a compimento.



Consiglio direttivo A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

Fiden
iNudistamico


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forlì-Cesena
Città: Terra del Sole


78 Messaggi

Inserito il - 06/01/2018 : 19:05:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Fiden  Rispondi Quotando
Dopo diversi anni sono tornato su questo forum e saluto tutti gli iscritti presenti.
In seguito alle mie esperienze con nove denunce per questioni di nudità integrale o per casi ad esse legate terminate tutte a mio favore, esprimo le mie opinioni sulla depenalizzazione seguita alla legge del gennaio 2016 che ritengo abbia portato a dei post letti qui sopra non del tutto esatti.
Io penso che la procedura esatta da seguire in caso di errata denuncia sia quella riportata nel sito della Prefettura di Sondrio http://www.prefettura.it/sondrio/contenuti/Reati_depenalizzati-47381.htm già in vigore di cui altri siti non riportano e che nessuno sia .sino ad ora, stato condannato dal Giudice di Pace.

Sulla liceità del naturismo la mia opinione e' in parte, condivisa dal critico Sgarbi riportata in un suo articolo su “il Resto del Carlino”che parlava della ragazza che aveva passeggiato nuda per Bologna affermando che il semplice nudo non sia previsto come reato da nessun articolo del codice penale perchè esso è uno "stato e non un"atto". Quindi da tanti anni chi si propone di difendere i diritti dei naturisti e gli stessi naturisti avrebbero dovuto difendersi e, se necessario, sino ad adire alla Corte di giustizia europea per i diritti dell'uomo per una condanna di un reato che non esiste.
Inoltre. ricordo che già a metà degl'anni 70. a Milano, il turista messicano Fernando Perez sorpreso nudo a passeggiare per la città in una notte d'agosto fu assolto dal pretore Francesco Dettori (è andato in pensione nel gennaio 2016 lasciando la Procura di Bergamo dove era Procuratore capo e si era occupato del caso di Yara Gambirasio) assolto con la motivazione che il nudo sta diventando un fatto di costume e che non è più raro osservare su spiagge più o meno appartate persone nude o seminude senza che gli astanti reagiscono negativamente ....
Ricordo pure che alla Bassona già nel dicembre del 1979 ci furono 14 archiviazione per naturisti sorpresi nudi nei pressi della foce del Bevano.
Per quanto riguarda la sanzione di 3333€, e non la multa per chi viene erroneamente denunciato in base all'art.726 del cp . la stabilisce, eventualmente, il Prefetto e non la forza pubblica, quindi, per questo occorre tempo ed i giornali dicono cose errate forse, per vendere copie o per ignoranza molto diffusa in materia.

Io stesso nel 2016, con grande risalto dei media locali informati dai carabinieri intervenuti scrissero che ero stato denunciato da questi per essere stato colto nudo in una parte di spiaggia della Bassona non permessa al naturismo (errato perchè ero all'inizio storico della spiaggia naturista sin dal 1986) ma poi, credo il Prefetto, ritenne di non inviarmi nessuna notifica con l'ordinanza di pagamento della sanzione. Anche quest'anno, lo scorso 17 giugno, stessa cosa da parte della Polizia di Stato ma nulla hanno pubblicato i giornali ed a me non è arrivata alcuna notifica in tempo utile che, sono convinto, è di 90 giorni . Penso comunque che tutto in Italia sia possibile e non ho paura di un ricorso che ritengo difficilmente possa perdere perchè la Forza pubblica è una cosa e la magistratura, come i fatti hanno dimostrato, è altra cosa ed a Lido di Dante (Bassona) dove le pseudo associazioni naturiste sono assenti e che io faccio .da solo, quello che posso per non perdere spazio in spiaggia ridottosi in 400 metri con i naturisti sistemati come sardine in scatola e non peggiorare ulteriormente la situazione per il fatto che qualcuno cerca e ci riesce a spostare i naturisti più a sud ed inviano a me agenti della forza pubblica (non solo quelli menzionati sopra) per cacciarmi dalla storico inizio ormai in mezzo a soli tessili. Ebbene i magistrati non sbagliano tanto facilmente come ho visto invece in molti agenti della forza pubblica che molte volte neppure ascoltano le tue motivazioni e procedono anche al di fuori delle regole.
Torna all'inizio della Pagina

sergino
iNudistaffezionato

sergino


Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo


453 Messaggi

Inserito il - 07/01/2018 : 14:14:16  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sergino  Rispondi Quotando
Ciao Fidenzio,
Non mi pare che nel mio post abbia scritto delle cose nel contesto diverse da quelle riportate chiaramente dal sito della prefettura di Sondrio. Il fatto è che il prefetto a cui si è scritta la memoria difensiva non ha risposto, ne confermando le sanzione, ne rigettandola, e qui subentra il ricorso al giudice di pace...
Penso che il prefetto abbia voluto (potendolo fare) lavarsene le mani. Bisognerebbe sapere se vi sono state, e di che tipo, informative del ministero interessato che vincolino o meno le prefetture, per cui in casi di indubbia ingiustizia, questi decidano di soprassedere, sia per non inimicarsi il ministero da cui dipendono, che per non compiere un palese atto che potrebbe essere ritenuto nel proseguo, persecutorio non conforme alla attuale giurisprudenza.
Per quanto riguarda la tua battaglia alla Bassona non posso che pensare che le varie forze dell'ordine, non vogliano coinvolgerti in una battaglia, per loro persa di partenza, che sapresti portare avanti con molta energia anche condotta da solo senza l'appoggio dell'associazione locale...



Consiglio direttivo A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

Fiden
iNudistamico


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forlì-Cesena
Città: Terra del Sole


78 Messaggi

Inserito il - 07/01/2018 : 15:59:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Fiden  Rispondi Quotando
Io Sergino non mi riferivo espressamente a te ma in generale a quanto riportato nei vari post pubblicati sopra.
Ritengo che ,quanto riportato dal sito della Prefettura di Sondrio sia la procedura ancora vigente nei casi di depenalizzazione di reati penali (ti prego di leggerla con attenzione) se il Prefetto non risponde entro 90 giorni vuol dire che non ha dato seguito alla segnalazione e la presunta violazione si estingue: è tutto finito !
Anch'io non ho mai ricevuto risposte dal Prefetto di Ravenna: però lui ha certamente ricevuto mie email certificate!
Il nudo naturista non è reato quindi con la depenalizzazione del reato di “atti contrari alla pubblica decenza” resta ,per noi naturisti la non sussistenza del reato per violazione all'art.726 del c.p..
Al fondo di solidarietà dell'ANITA, ritenendolo utile, ho subito dato il mio contributo e la mia opinione sarebbe quella di difendere, dopo un accertamento del caso, i naturisti che accettano una difesa legale (sino ad esaurimento del fondo) chiedendo a loro solo la somma minima di 3333Euro che dovrebbero pagare se non fanno ricorso rischiando solo di non pagare nulla col ricorso nel caso di quasi (in Italia non c'è certezza) scontata vittoria.

Sulla materia sarebbe ora che si facesse una chiara informazione: mancano solo pochi mesi all'inizio della stagione, da parte di chi dice di voler difendere l'idea naturista.

Modificato da - Fiden in data 07/01/2018 16:06:09
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1700 Messaggi

Inserito il - 07/01/2018 : 17:51:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
Fiden ha scritto:


Al fondo di solidarietà dell'ANITA, ritenendolo utile, ho subito dato il mio contributo e la mia opinione sarebbe quella di difendere, dopo un accertamento del caso, i naturisti che accettano una difesa legale (sino ad esaurimento del fondo) chiedendo a loro solo la somma minima di 3333Euro che dovrebbero pagare se non fanno ricorso rischiando solo di non pagare nulla col ricorso nel caso di quasi (in Italia non c'è certezza) scontata vittoria.

più o meno è quello che è stato fatto coi denunciati di Bibbona,ci siamo impegnati a mettere la differenza fra la sanzione ridotta e quella intera in caso di perdita del ricorso

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

sergino
iNudistaffezionato

sergino


Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo


453 Messaggi

Inserito il - 07/01/2018 : 21:17:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sergino  Rispondi Quotando
Andrea vi ha scritto:

Fiden ha scritto:


Al fondo di solidarietà dell'ANITA, ritenendolo utile, ho subito dato il mio contributo e la mia opinione sarebbe quella di difendere, dopo un accertamento del caso, i naturisti che accettano una difesa legale (sino ad esaurimento del fondo) chiedendo a loro solo la somma minima di 3333Euro che dovrebbero pagare se non fanno ricorso rischiando solo di non pagare nulla col ricorso nel caso di quasi (in Italia non c'è certezza) scontata vittoria.

più o meno è quello che è stato fatto coi denunciati di Bibbona,ci siamo impegnati a mettere la differenza fra la sanzione ridotta e quella intera in caso di perdita del ricorso

oltre a coprire le spese legali.

Sul fatto che il silenzio del prefetto facesse cadere automaticamente la sanzione ci speravamo, ma abbiamo scoperto che non è così.. devono passare 5 anni.
Comunque mi impegno a chiedere a chi sta seguendo i ricorsi di Bibbona... e cercare d'essere più esaustivo.



Consiglio direttivo A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

Fiden
iNudistamico


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forlì-Cesena
Città: Terra del Sole


78 Messaggi

Inserito il - 07/01/2018 : 21:49:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Fiden  Rispondi Quotando
Dove sta scritto che devono passare 5 anni?
Nel sito della Prefettura di Sondrio si parla di 90 giorni?
Mi pare importante fare chiarezza e dare info esatte ai naturisti!

L'ANITA,ad esempio, non può chiedere chiarimenti alla Prefettura di Sondrio?

Modificato da - Fiden in data 07/01/2018 22:39:00
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2018 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000