Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Home Amici Blog eZine Luoghi Link Regolamento Facebook Instagram
Forum de iNudisti - NUOVA CONSAPEVOLEZZA O MODA DEL MOMENTO?
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 NUOVA CONSAPEVOLEZZA O MODA DEL MOMENTO?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

siman
iNudistfedelissimo

siman

Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11680 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 10:20:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando

Siamo inquinati? Certo che si.
Ma spesso mi chiedo se davvero possa servire questa protesta dei paesi occidentali se il resto del mondo fa orecchie da mercanti...e nel resto del mondo di "mercanti" ce ne sono davvero molti.
Qui di seguito un grafico sull'inquinamento atmosferico, citandone anche la fonte, casomai qualcuno (giustamente) pensasse provenga da fonti non del tutto indipendenti dai poteri forti. (edn HUB)



Immagine:

25,12 KB


Quanto all'inquinamento del mare da plastica Lifegate parlava già chiaro fin dal 1997.
Di seguito cosa ho estrapolato da https://www.lifegate.it/persone/news/inquinamento-fiumi-plastica-10-fiumi-peggiori

...Un nuovo studio ha rivelato che la maggior parte della plastica che finisce negli oceani arriva da 10 corsi d’acqua, la maggior parte dei quali è in Asia.
....Un nuovo studio ha rivelato che delle 4 milioni di tonnellate di plastica che ogni anno vengono trasportate dai fiumi al mare, fino al 95 per cento viene da appena dieci fiumi.
...Asia maglia nera
Secondo lo studio, condotto da un gruppo di ricercatori tedeschi e pubblicato sulla rivista Environmental science & technology dell’American chemical society, dieci corsi d’acqua sarebbero dunque responsabili da soli dall’88 per cento al 95 per cento di tutta la plastica portata in mare. Di questi fiumi otto si trovano in Asia, confermando così un altro studio del 2015 che sosteneva che undici dei venti paesi più inquinati dalla plastica si trovassero nel continente asiatico.
...I 10 fiumi responsabili
Se da un lato è infatti preoccupante che la quasi totalità della plastica arrivi da un così ristretto numero di corsi d’acqua, dall’altro sarà (sarebbe) più facile intervenire. Ecco quali sono i dieci fiumi che trasportano più plastica al mondo: il fiume Yangtze, che sfocia nel mar Giallo, in Asia, il fiume Indo, mar Arabico, Asia, il fiume Giallo, mar Giallo, Asia, il fiume Hai, mar Giallo, Asia, il fiume Nilo, mar Mediterraneo, Africa, i fiumi Meghna/Brahmaputra /Gange, golfo del Bengala, Asia, il fiume delle Perle, mar Cinese Meridionale, Asia, il fiume Amur mare di Ochotsk, Asia, il fiume Niger, golfo di Guinea, Africa e il fiume Mekong, mar Cinese Meridionale, Asia.



Certo, direte giustamente, bisogna sempre che ci sia qualcuno che ne parli per primo.
Ma i miei dubbi rimangono proprio su questo verbo: "PARLARE!!!!".
Troppo spesso ho sentito vari BLA, BLA, BLA (i nostri politici, TUTTI, che di questo son maestri, sicuramente possono chiarirvi le idee su cosa intendo dire).
Insomma, siamo davvero sicuri che tutti coloro che sono insorti (bene, bravi!!!) fiancheggiando le lotte ecologiste poi seguano gli slogan che essi stesso hanno urlato?
Perché l'ecologia non è un cartellone scritto sfilando in un corteo ma una nuova e consapevole condotta di vita che, da una parte genera soddisfazioni ma, dall'altra, anche rinunce.

Di seguito un ipotetico discorso tra un genitore e una figlia che appare in molti siti.
Io l'ho copiato da scuoladocenti.it
Ve lo copio in verde che fa ecologico.

CONVERSAZIONE TRA PADRE E FIGLIA (da scuoladocenti.it)

-Ciao papi, allora me li dai i soldi per il nuovo telefono?
-No.
-Ma come no? Hai detto che forse me li davi se prendevo la sufficienza in Storia!
-E’ vero, ma è successo prima che tu andassi alla manifestazione Friday For Future.
– MA CHE C’ENTRA SCUSAAA?!!
-Intanto non urlare che provochi inquinamento acustico ed emetti anidride carbonica in quantità anomala. Ti spiego: vedi amore di papà, tu e tutti quei ragazzi in piazza mi avete fatto riflettere e ho capito che fino a oggi ho agito da irresponsabile, quindi farò qualcosa per il tuo futuro, proprio come avevi scritto sul tuo cartellone.
– MA IO HO BISOGNO DI QUEL TELEFONO!!!!
-Intanto non ti agitare, che la tua termogenesi aumenta, causando un notevole dispendio energetico. Ti spiego: il tuo telefono funziona ancora?
– NO!!! CIOE’ SI’, MA E’ RALLENTATO E POI E’ UN MODELLO DI UN ANNO FA!!
-Visto? Funziona, dunque è un falso bisogno, indotto dal consumismo esasperato che in piazza dicevate di volere abbattere. Pensa che grazie al tuo sacrificio ci sarà un telefono in meno da smaltire come rifiuto. Brava! Sono fiero di te!
– MA NOOO! DAI PAPI PERO’!!!!! GUARDA CHE LO COMPRO CON I SOLDI DELLA GITA SCOLASTICA AD AMSTERDAM EH…
-Ah. A proposito di gita, ti informo che non ci andrai.
– COOOOSAAA?!!!!
-Amore di papà, io mi sento così in colpa per quello che abbiamo fatto al pianeta che vi lasceremo, che mi sono informato e ho letto che il traffico aereo è uno dei maggiori fattori di inquinamento dell’aria. Ogni giorno più di 100.000 aerei rilasciano tonnellate di CO e UHC che danneggiano vegetazione ed ecosistemi, con un’azione climalterante che contribuisce in modo incisivo al surriscaldamento del pianeta.. Quindi non ci andrai. Brava! Sono fiero del tuo impegno per un’aria più pulita!
– NOOOO!!!! IO CI VADO IN GITA!!!
-Io non credo.
-SI’ INVECE!!!
-No tesoro, non ci andrai. Ma perchè ti arrabbi che poi mangi troppo per il nervoso contribuendo alla sovralimentazione delle popolazioni dei paesi sviluppati? Hai chiesto tu che si facesse qualche sacrificio per l’ambiente e io sono molto fiero della tua coerenza!
– MA CHE C’ENTRO IO?!!!! DILLO AI POLITICI NO?!!!
-E cosa pensi debbano fare i politici?
-MA CHE NE SO IO! …ELIMINARE LA PLASTICA, GLI ALLEVAMENTI INTENSIVI…’STA ROBBA QUA INSOMMA…
-Bravissima amore di papà! Allora niente più scarpe da ginnastica in plastica, soprattutto quelle prodotte all’altra parte del mondo da persone della tua età, sfruttate e impoverite dal consumismo occidentale. E niente più Mac Donald’s, che deforesta e usa troppa chimica nei suoi prodotti.
– PAPAAAA!!! SMETTILA!!!
-Amore, non sbattere i piedi a terra in quel modo, che piccole variazioni in questo spazio fisico producono grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un altro spazio fisico.
-IO TI ODIO!!
-Per amore tuo lo sopporterò. Aggiungo che l’odio è un atteggiamento che innalza alcuni ormoni a sfavore di altri, poi dobbiamo andare dall’endocrinologo che sta dall’altra parte della città, e in bicicletta sai, è una bella pedalata! Te l’ho già detto che per salvaguardare l’ambiente e ridurre i consumi di combustibili fossili, ho deciso che la macchina si userà solo se la destinazione da raggiungere supera i dieci chilometri di distanza, come da raccomandazioni ecologiste? Dunque a scuola ci andrai a piedi. Tre chilometri sono una passeggiata salutare in fondo e sarai contenta che non ti accompagnerò più con l’inquinante automobile fino a davanti la porta della classe.
-Papi, dimmi la verità…ti stai drogando? Hai iniziato a bere?
-Ma no amore di papà. Anche noi andavamo ad Amsterdam con la scusa della gita, ma poi la cosa finiva lì.
– IO NON CI STO CREDENDO! MA FAI SUL SERIO?!!
-Sì amore di papà. Voi avevate ragione e noi torto, per questo cambierò i nostri comportamenti criminali nei confronti dell’ambiente. C’è un’altra cosa, da oggi in poi niente più capi colorati, perchè per tingere i tessuti si utilizzano ogni anno 9 trilioni di litri di acqua e tonnellate e tonnellate di oltre 8000 sostanze chimiche che poi vanno nel terreno, nei fiumi e nel mare. Quindi solo tessuti ecosostenibili, naturali, non tinti…Hai presente quel grigiolino, avanino? Al limite il giallino dei capi sbiancati al bicarbonato o il verdolino di quelli colorati con le erbe? E niente zainetti nordeuropei, visto che i tessuti sintetici come il Nylon creano ossido di azoto, un gas a effetto serra 310 volte più potente dell’anidride carbonica. La shopper in tela grezza del negozio di fiori andrà benissimo.
– MA PAPA’…C’E’ SCRITTO “DITELO CON UN BAOBAB”!!!
-Bello. Etnico, equosolidale, multiculturale, proprio come piace a voi… Ah! E basta anche con quei coloranti assurdi che usi per farti i capelli da disadattata, che sono un fattore inquinante considerevole visto che se ne usano 1.300 tonnellate l’anno solo nel nostro paese.
– BASTAAA! MAMMAAAA!!! PAPA’ E’ IMPAZZITO!!!
– Amore di papà, già che ci sei, dì alla mamma che la nuova macchina per il caffè la può vendere, perché si calcola che ogni giorno si debbano smaltire milioni e milioni di quelle capsule in alluminio colorate estremamente inquinanti.
……….VOGLIO MORIRE!!!
– E gli assorbenti… Quelli, in stoffa. Da lavare e riutilizzare. Meno alberi abbattuti, meno sbiancanti, meno colla, meno ali, meno rifiuti.
-AAAAAHHHHHH!!!!!
-Ah, un’ultima cosa amore di papà, per una ragazza che voglia sembrare impegnata e responsabile come te, il 6 a Storia dopo mesi e mesi di insufficienze è un autentico VOTO DI M***A!!, ma visto che parliamo di un concime organico naturale, per questa volta non ti sequestro l’inquinante motorino. Una goduria questo ecologismo.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



pieros_it
iNudisti Staff - Moderatore pieros_it@inudisti.it

limoncello


Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: Napoli


7740 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 10:33:38  Mostra Profilo  Invia a pieros_it un messaggio AOL  Rispondi Quotando
ho i tuoi stessi dubbi Angelo,
queste manifestazioni per la salvaguardia del pianeta mi fanno un pò ridere....se, come hai riportato tu, gran parte dell'inquinamento da plastica e da gas serra proviene da paesi che neanche avranno avuto notizia di tutte le nostre migliaia di "nobili" studenti cosi preoccupati delle sorti del Pianeta, queste manifestazioni servono a ben poco....sicuramente servono a saltare un giorno di scuola però , oppure ai politici servono per spostare l'interesse su altri temi invece che su quelli a loro più "scomodi"
Cominciamo a pensare al nostro Pianeta dalle cose di tutti i giorni....il dialogo provocatorio da te riportato dovrebbe fare molto riflettere sulle cose per le quali è bene impegnarsi, visto che sono cose sulle quali davvero possiamo intervenire e portare il nostro contributo




Hai bisogno di aiuto? Scrivimi alla seguente mail: pieros_it@inudisti.it

Stare nudi crea dipendenza....una volta che provi non ne sai più fare a meno...

Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2621 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 15:28:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il pianeta sta andando in pezzi sommerso da plastica, discariche autorizzate ed abusive, spazzatura indifferenziata che non si sa più dove mettere e lo stesso per quella tossica e nociva, scorie radioattive per le quali non esiste un luogo sicuro per migliaia d'anni, il Giappone che versa acqua radioattiva nel Pacifico, insetticidi, pesticidi e concimi chimici che oltre ad uccidere il terreno stanno facendo scomparire api ed altri esseri viventi oltre al fatto che avvelenano le falde acquifere per poi finire in mare per avvelenare anche quello, effetto serra che sta squagliando i poli, il permafrost e tutti i ghiacciai, cade grandine più grossa delle mele, i fenomeni ventosi devastanti (ricordate il bosco raso al suolo) aumentano di intensità, ecc. ma per alcuni il problema è sfottere gli studenti che manifestano per questi problemi così come i nostri genitori sfottevano i nostri scioperi di allora.
Questo sport di criticare chi, in base alle proprie conoscenze e mezzi (fosse solo manifestando), cerca di contribuire positivamente per la soluzione di un problema è per me simile a chi si diverte, nascosto in un capanno di caccia, a sparare su esseri innocenti che stanno vivendo la loro difficile vita.
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2621 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 15:32:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
A parte che gli alti paesi usano come scusa che loro hanno incominciato ad inquinare dopo di noi per costringerli a smettere basta fare una legge internazionale sul commercio (a cui ogni nazione può aderire) che le produzioni che usano filiere di lavoro inquinanti, facendo danni al pianeta, non possono essere commercializzate.
Per cui bisogna mettere un punto fermo alla globalizzazione mercantile senza regole. Globalizzazione SI ma con regole precise da rispettare tutti altrimenti si tratta di concorrenza sleale ed inquinando il pianeta anche criminale.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. https://www.abruzzonaturista.it

Modificato da - Eroe in data 30/09/2019 15:34:40
Torna all'inizio della Pagina

pieros_it
iNudisti Staff - Moderatore pieros_it@inudisti.it

limoncello


Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: Napoli


7740 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 17:03:32  Mostra Profilo  Invia a pieros_it un messaggio AOL  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:

Questo sport di criticare chi, in base alle proprie conoscenze e mezzi (fosse solo manifestando), cerca di contribuire positivamente per la soluzione di un problema è per me simile a chi si diverte, nascosto in un capanno di caccia, a sparare su esseri innocenti che stanno vivendo la loro difficile vita.

la critica non è verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale, ma solo verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale ma senza fare nulla per contribuite positivamente a problemi di livello nazionale, regionale, provinciale, urbano....insomma verso chi manifesta per seguire la moda e non perchè ci crede sul serio!!!




Hai bisogno di aiuto? Scrivimi alla seguente mail: pieros_it@inudisti.it

Stare nudi crea dipendenza....una volta che provi non ne sai più fare a meno...

Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 18:03:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
pieros_it ha scritto:

Eroe ha scritto:

Questo sport di criticare chi, in base alle proprie conoscenze e mezzi (fosse solo manifestando), cerca di contribuire positivamente per la soluzione di un problema è per me simile a chi si diverte, nascosto in un capanno di caccia, a sparare su esseri innocenti che stanno vivendo la loro difficile vita.

la critica non è verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale, ma solo verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale ma senza fare nulla per contribuite positivamente a problemi di livello nazionale, regionale, provinciale, urbano....insomma verso chi manifesta per seguire la moda e non perchè ci crede sul serio!!!


Manifestare per una giusta causa, non è mai sbagliato, ma giustamente come ha scritto Pieros, secondo me, quest'ultima è stata solo per seguire la moda.
Quanti di questi studenti sono informati veramente sul clima? Credo 1%
Ieri sera su la7,(alle 20,40)cerano degli ospiti che parlavano proprio di questo, una ragazza informata sui fatti, una signora del partito dei verdi, e un tcnico(scenziato),credo, che continuava a smentire le due donne, che portavano avanti le loro battaglie sull'inquinamento.

Ora ognuno di noi è libero di credere a tizio o a Caio, ma pensare che stiamo vivendo in un pianta fantastico.......che dite





Modificato da - maurobuio in data 30/09/2019 18:50:53
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11680 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 19:03:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Come ha già spiegato Piero, nessuno afferma che il problema non esista.
Dico solo che manifestare e poi fare le code dalla notte precedente per acquistare l'ultimo modello di cellulare da più di 1500€ solo perché fa fico aver in mano l'ultimo modello, è come vedere un navy seal a braccetto con un soldato della legione straniera, manifestare per la pace.
Vuoi usare il motorino (o l'auto) per andare in palestra a fare 10km di cyclette oppure avere 30° in casa perché ami vivere in t-shirt ogni giorno dell'anno? Non ti frega nulla di vedere dove fabbricano le scarpe iper sportive che hai ai piedi? Neppure prendi in considerazione di fare due passi in più per buttare la carta nei contenitori per il riciclo invece di usare il cestino indifferenziato lungo la strada?
Liberissimo di farlo ma...non mi spaccare gli zebedei con l'ecologia. Tutto qui.
I vari personaggi da "armiamoci e partite" non mi sono mai andati a genio tipo i vari radical chic da braccia aperte per tutti ma "per carità, niente immigrati nella nostra spiaggia a Capalbio perché ci rovinano le vacanze".

Non si devono aspettare leggi contro gli stati che inquinano (che non arriveranno mai). Si deve rinunciare a partire dal singolo individuo, ad acquistare i prodotti che essi esportano foss'anche rinunciando a possedere "quella cosa che va tanto di moda".






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 19:12:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:


Non si devono aspettare leggi contro gli stati che inquinano (che non arriveranno mai). Si deve rinunciare a partire dal singolo individuo, ad acquistare i prodotti che essi esportano foss'anche rinunciando a possedere "quella cosa che va tanto di moda".



Esatto..... La prossima che vai in Francia, a mostrare il...... Ci vai in treno vero........
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11680 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 19:21:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
No. Ci vado in auto. Però non vado a manifestare contro quelli che una volta all'anno prendono l'aereo perché si vogliono fare una vacanza all'estero




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 19:32:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

No. Ci vado in auto. Però non vado a manifestare contro quelli che una volta all'anno prendono l'aereo perché si vogliono fare una vacanza all'estero



ho capito quello che vuoi dire...
All'ora che fare?
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11680 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 19:37:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Mi sembrava di averlo già detto:
parlare del problema ma iniziare ANCHE E SOPRATTUTTO, tutti(!!!) a inquinare meno e contemporaneamente a non acquistare prodotti che arrivano da quei paesi che se ne strabattono dell'ambiente.

Manifestare senza cambiate il proprio stile di vita e i propri acquisti...cui prodest?





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 30/09/2019 19:41:10
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 20:00:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ora l 'argomento lo stiamo discutendo tra Anziani(ormai arrivati al capolinea),

Sentire qualche parere da parte di qualche utente giovane sarebbe interessante.

Cambiare abitudini...... Dovrebbero massacrarci di tasse almeno del triplo, fin ché ci potremmo permetterci il( benessere), non cambierà nulla.......
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


21878 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 20:51:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aumentare l’iva alle stelle su ciò che è antiecologico.
Ecologia protetta, bilancio risanato (per poco), consumi ridotti all’osso


Ma poi finisce come per pane e sigarette

Pane comune? A 2€ al kg? Ma scherziamo? Ingrassa, e la dentatura sana serve solo per bellezza.
Meglio il pan bauletto a 10€ al kg, morbidoso, gustoso (un piffero), zeppo di conservanti (se no ammuffirebbe già in busta).
Mangiare quello schifo di pane di grano (i nostri vecchi intanto si rivoltano nella tomba, Renzo Tramaglino capirà finalmente che non si fa la rivoluzione per quella cosa dura e croccante che si chiama pane comune), ma scherziamo? Meglio le pagnottelle fatte di qualche schifezza estera, di qualche cerale, di miglio di Dio sa cosa c’è dentro (e pensare che una volta di davano solo a galline e pappagallini)

Sigarette? Da fumatore già dico che è una schifezza spendere per morire pian piano, ma fumi la marca migliore? Tranquillo che se anche la portano a 12€ a pacchetto come in Gran Bretagna… tanto le compreresti lo stesso.

Intanto però si risanerebbe il bilancio



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

cordom
iNudistfedelissimo

valalta


Regione: Veneto
Prov.: Vicenza


4940 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 20:56:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Tutto vero e condivisibile e non tutto è oro quel che luccica,ma mi accorgo che una piccola riflessione me la devo fare.Ma quei bisogni che i ragazzi ritengono tali da chi sono stati creati?All'età di due anni o tre già hanno il cell in mano con cartoni e poi all'età di 6 uno tutto loro perchè la mamma cosi ogni minuto può accudirli.Piuttosto che piangono o disturbano perchè noi siamo in chat o stiamo in fb,meglio dare il cell cosi stanno buoni.Piuttosto di giocare con loro abbiamo altre cose da fare,l'ultimo film in neflix.A tavola non si sa ancora se il cell va a sinistra o destra del piatto e quindi silenzio tombale e solo il rumore della tastiera si ode.Il motorino piuttosto di comprarlo anche con le paghette o piccoli lavori lo si regala appena lo possono usare.Mi chiedo se anche noi come adulti abbiamo contribuito a questi bisogni che sembrano primari.Stessa cosa nelle cose concrete come il riciclo che se non obbligati per pagare meno tasse per le immondizzie facciamo pure a meno.La sensibilità ecologica credo sia da poco nata in noi.Allora credo che tante contraddizioni che i giovanissimi hanno sono le nostre di adulti.Voglio dire che spesso i nostri giovani riflettono quello che siamo,le nostre contraddizioni e le nostre incoerenze che tutti abbiamo.Poi dal 68 non ci sono mai piaciute le manifestazioni giovanili.Non sto difendendo i giovani,ma soltanto apprezzo ciò che di buono hanno e fanno seppur nelle loro incoerenze giovanili e adolescenziali.A me piuttosto fanno pensare il nostro ruolo di genitori ed educatori per contribuire meglio anche ai loro sogni ed aspettative.



Volontario associazione "La Tenda Aperta"

Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1732 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 22:36:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io credo che finché si pensa che dovrebbe essere la città la regione lo stato il mondo ma non io a fare e a cambiare qualcosa non funzionerà mai un cambiamento
Ma vedo già fra di noi si discute dei minuti di risparmi della vita che si guadagna con le scialde del caffè
Sì deve cominciare da noi stessi
Il esempio sopra che dice che siamo ai ultimi pisti a inquinare non mi fa stare tranquillo finché non sono tabelle a pro capite non hanno neanche senzo
Non è solo la Zigarette ma anche il modo di mangiare non per sentimentalismi ma per ridurre il co2 sarebbe giusto di eliminare la carne dal nostro menu si dovrebbe risparmiare energia anche cambiando modo di vivere
Bici invece della auto e acqua dalla fonte in vetro
Ci sono tante cose che ogni uno di noi può fare
Ma certo è più facile a puntare il dito sui altri paesi e sentirsi bene a cambiare nulla

"Rifiuti in plastica, Italia tra chi ne produce di più in Europa. MAPPA | Sky TG24" https://tg24.sky.it/ambiente/2018/01/15/rifiuti-plastica-mappa-europa.amp.html

nudo e semplicemente bello

Modificato da - dingopino in data 30/09/2019 22:48:37
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2621 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 22:57:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
1° I giovani vivono e si comportano nel mondo che le generazioni precedenti hanno preparato loro per cui è troppo facile prendersela con i giovani.
2° Già parlarne è fondamentale in quanto aiuta a riflettere e riflettere aiuta a cambiare stile di vita.
3° Fare qualcosa di positivo ognuno di noi è importantissimo ma è ancora più importante è che chi gestisce il pianeta si dia una mossa e le manifestazioni con alte partecipazioni sicuramente stimolano non fosse altro che per prendere voti o per non perderne e chi produce troverà utile e utili a convertirsi, in tutto o almeno in parte, con produzioni ecocompatibili.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. https://www.abruzzonaturista.it

Modificato da - Eroe in data 30/09/2019 22:57:59
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11680 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 23:00:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Alt, fermi tutti.
Io non critivavo i giovani. Il discorso immaginario tra padre e figlia, voleva essere solo un mio quesito personale:
'Chi contesta (giovane o meno giovane che sia), si sarà informato sulle zone mondiali dove non controllano nulla sulle emissioni? E soprattutto, ognuno nel suo piccolo, rinuncerà a qualcosa?"



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 30/09/2019 23:10:39
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1732 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 23:23:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Se per quello noi qui in Italia non abbiamo diminuito il consumo di plastica la Cina invece sta facendo molto per ridurre il gas serra
"La Cina raggiunge l'obiettivo 2020 sulla CO2 con tre anni di anticipo | QualEnergia.it" https://www.qualenergia.it/articoli/20180328-la-cina-raggiunge-lobiettivo-2020-sulla-co2-con-3-anni-di-anticipo/

nudo e semplicemente bello

Modificato da - dingopino in data 30/09/2019 23:25:10
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


21878 Messaggi

Inserito il - 30/09/2019 : 23:32:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Alt, fermi tutti.
Io non critivavo i giovani. Il discorso immaginario tra padre e figlia, voleva essere solo un mio quesito personale:
'Chi contesta (giovane o meno giovane che sia), si sarà informato sulle zone mondiali dove non controllano nulla sulle emissioni? E soprattutto, ognuno nel suo piccolo, rinuncerà a qualcosa?"

rinunciare è dura.
Come le contestazioni della figlia, acquisto un benessere, e dura rendersi conto dell’inutilitá di tante cose ma anche della irrunuciabilità.
Solo la maturità personale e un cambiamento della coscienza porta a riflettere.
Non diventeremo tutti vegani, anzi nel cuore proprio non li sopporto, però pian piano, mettendoci un po’ di fretta, possiamo renderci conto che, senza rinunciare al progresso e al benessere, possiamo evitare tutto ciò che è definibile spreco.

E dietro allo spreco c’è tutto un mondo. Molte cose le abbiamo già elencate via via nei vari topic, molte altre sono possibili.
Non mi piacciono coloro che istigano ad un ritorno al medioevo, non esiste, non è possibile, non sarà possibile, non è nemmeno utopico pensarlo, è impossibile, ma nel progresso possiamo far sì che possiamo raddrizzare la schiena a tante usanze stupide e inutili. Vero, l’economia ne soffrirà, vorrà dire che ci inventeremo di conseguenza nuovi modi di esistere e progredire senza uccidere il mondo, noi stessi, e i nostri figli e nipoti.

Ed e anche inutile sperare che tutto cambi in un giorno, ma ogni viaggio comincia dal primo passo.
Ecco, i primi passi li stiamo facendo, stiamo prendendo coscienza di quanto male si sta facendo. Quando cominceremo a cambiare abitudini, quando rinunceremo a vedere il Giappone accontentandoci di vedere Canicattì, forse e dico forse, cominceremo davvero il nuovo viaggio. (Per i non leggenti: il Giappone è solo un esempio dei mille che potevo fare)


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1732 Messaggi

Inserito il - 01/10/2019 : 20:28:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Magari non divertente ma fatelo per la vostra consapevolezza
"Calcolatore dell'impronta ecologica | WWF Svizzera" https://www.wwf.ch/it/vivere-sostenibile/calcolatore-dell-impronta-ecologica

Immagine:

415,69 KB

nudo e semplicemente bello

Modificato da - dingopino in data 01/10/2019 20:48:11
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2621 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 16:34:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pieros_it ha scritto:


la critica non è verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale, ma solo verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale ma senza fare nulla per contribuite positivamente a problemi di livello nazionale, regionale, provinciale, urbano....insomma verso chi manifesta per seguire la moda e non perchè ci crede sul serio!!!

Concordo che bisognerebbe tutti cercare coerenza fra ideali e modo di vivere ma criticare su presunzioni o sul fatto che l'altro dovrebbe fare quello che noi pensiamo dovrebbe fare e che magari noi non facciamo non mi sembra molto corretto. Poi se io, ad esempio, chiedo a livello mondiale di piantare quanti più alberi possibili e ovvio e sottinteso che la richiesta è fatta a tutte le nazioni, a tutte le regioni, a tutte le provincie ed a tutti i comuni.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. https://www.abruzzonaturista.it
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2621 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 16:41:57  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eroe Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
maurobuio ha scritto:

...
Ieri sera su la7,(alle 20,40)cerano degli ospiti che parlavano proprio di questo, una ragazza informata sui fatti, una signora del partito dei verdi, e un tcnico(scenziato),credo, che continuava a smentire le due donne, che portavano avanti le loro battaglie sull'inquinamento.

Ora ognuno di noi è libero di credere a tizio o a Caio, ma pensare che stiamo vivendo in un pianta fantastico.......che dite

Di tecnici ce n'è di tutti i tipi per cui dipende da chi organizza un dibattito chiamare Tizio o Caio secondo come vuole addomesticare il dibattito per cui quando si chiama un tecnico a favore bisognerebbe chiamare un tecnico a sfavore di pari livello ed entrambi con laurea su quel problema specifico che si va a discutere in quanto, per fare un esempio, se chiami un Nobel per la fisica a parlare di meteorologia il Nobel può benissimo dire cazzate al pari di chiunque di noi.
Per chiarire meglio quest'ultimo concetto posto il link ad un breve video in cui il meteorologo Luca Mercalli risponde ad alcune cavolate dette dal Nobel per la fisica Rubbia guardatelo almeno una volta grazie
https://www.facebook.com/watch/?v=2114843182154468

Modificato da - Eroe in data 02/10/2019 16:43:11
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 17:03:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:

maurobuio ha scritto:

...
Ieri sera su la7,(alle 20,40)cerano degli ospiti che parlavano proprio di questo, una ragazza informata sui fatti, una signora del partito dei verdi, e un tcnico(scenziato),credo, che continuava a smentire le due donne, che portavano avanti le loro battaglie sull'inquinamento.

Ora ognuno di noi è libero di credere a tizio o a Caio, ma pensare che stiamo vivendo in un pianta fantastico.......che dite

Di tecnici ce n'è di tutti i tipi per cui dipende da chi organizza un dibattito chiamare Tizio o Caio secondo come vuole addomesticare il dibattito per cui quando si chiama un tecnico a favore bisognerebbe chiamare un tecnico a sfavore di pari livello ed entrambi con laurea su quel problema specifico che si va a discutere in quanto, per fare un esempio, se chiami un Nobel per la fisica a parlare di meteorologia il Nobel può benissimo dire cazzate al pari di chiunque di noi.
Per chiarire meglio quest'ultimo concetto posto il link ad un breve video in cui il meteorologo Luca Mercalli risponde ad alcune cavolate dette dal Nobel per la fisica Rubbia guardatelo almeno una volta grazie
https://www.facebook.com/watch/?v=2114843182154468

In effetti in studio ci doveva essere un altro esperto diciamo, direi che comunque anche le due donne se la sono cavata bene.
Ad un certo punto sulle energie alternative, si era parlato dei soliti panelli solari,( Dalle due signore,) il tecnico rispose:e quando fa Buio, che ci fai con i panelli? Per questo ci voleva un altro tecnico....... Concordo.
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1732 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 17:39:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:

pieros_it ha scritto:


la critica non è verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale, ma solo verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale ma senza fare nulla per contribuite positivamente a problemi di livello nazionale, regionale, provinciale, urbano....insomma verso chi manifesta per seguire la moda e non perchè ci crede sul serio!!!

Concordo che bisognerebbe tutti cercare coerenza fra ideali e modo di vivere ma criticare su presunzioni o sul fatto che l'altro dovrebbe fare quello che noi pensiamo dovrebbe fare e che magari noi non facciamo non mi sembra molto corretto. Poi se io, ad esempio, chiedo a livello mondiale di piantare quanti più alberi possibili e ovvio e sottinteso che la richiesta è fatta a tutte le nazioni, a tutte le regioni, a tutte le provincie ed a tutti i comuni.


Infatti non chiedo solo di piantare alberi ma con autorisazione dal comune da solo ho messo 5 querce piccoli e con altri altri 10 lecci e 20 pini
Sabato si pianta altri 30 alberi fra tigli lecci e olivi


Immagine:

206,58 KB

Immagine:

328,55 KB

Immagine:

133,39 KB

nudo e semplicemente bello
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 19:51:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
piantare alberi va bene,
sarebbe utile mettere alberi adatti al clima è terreno del territorio, per ultimo mettere quelle utili per contrastare l'inquinamento ,metterle a caso non servono quasi a nulla,se non per far ombra.......
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1732 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 20:02:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
maurobuio ha scritto:

piantare alberi va bene,
sarebbe utile mettere alberi adatti al clima è terreno del territorio, per ultimo mettere quelle utili per contrastare l'inquinamento ,metterle a caso non servono quasi a nulla,se non per far ombra.......

Sono alberi della zona contrattato con il comune visto che sul suolo pubblico non poi Seminare neanche prezzemolo senza autorisazione
E querce sono ottimi magazzinieri di co2 visto che perdano foglie ogni anno e loro si deteriorano nel tirreno dove io ho piantato i alberi li creano umus che è composto di co2 vedi così non è casaccio e in inverno non fanno neanche ombra

nudo e semplicemente bello
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistfedelissimo

Maurobuio



1659 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 20:57:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
dingopino ha scritto:

maurobuio ha scritto:

piantare alberi va bene,
sarebbe utile mettere alberi adatti al clima è terreno del territorio, per ultimo mettere quelle utili per contrastare l'inquinamento ,metterle a caso non servono quasi a nulla,se non per far ombra.......

Sono alberi della zona contrattato con il comune visto che sul suolo pubblico non poi Seminare neanche prezzemolo senza autorisazione
E querce sono ottimi magazzinieri di co2 visto che perdano foglie ogni anno e loro si deteriorano nel tirreno dove io ho piantato i alberi li creano umus che è composto di co2 vedi così non è casaccio e in inverno non fanno neanche ombra

Bene, lavoro ben fatto
Torna all'inizio della Pagina

pieros_it
iNudisti Staff - Moderatore pieros_it@inudisti.it

limoncello


Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: Napoli


7740 Messaggi

Inserito il - 02/10/2019 : 23:41:05  Mostra Profilo  Invia a pieros_it un messaggio AOL  Rispondi Quotando
Eroe ha scritto:

pieros_it ha scritto:


la critica non è verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale, ma solo verso chi manifesta per contribuire positivamente per la soluzione di un problema di livello mondiale ma senza fare nulla per contribuite positivamente a problemi di livello nazionale, regionale, provinciale, urbano....insomma verso chi manifesta per seguire la moda e non perchè ci crede sul serio!!!

Concordo che bisognerebbe tutti cercare coerenza fra ideali e modo di vivere ma criticare su presunzioni o sul fatto che l'altro dovrebbe fare quello che noi pensiamo dovrebbe fare e che magari noi non facciamo non mi sembra molto corretto. Poi se io, ad esempio, chiedo a livello mondiale di piantare quanti più alberi possibili e ovvio e sottinteso che la richiesta è fatta a tutte le nazioni, a tutte le regioni, a tutte le provincie ed a tutti i comuni.

Caro Eroe.....il problema (e la critica) non è verso chi CHIEDE.....ma verso chi NON FA....mi spiego meglio: se alla manifestazione ci fossi andato tu: tanto di cappello!!! ....perchè so come la pensi, so quale è il tuo stile di vita, e c'è coerenza tra quello che fai e quello che chiedi!
io, personalmente, non ho mai manifestato su questi temi, ma nel mio piccolo faccio senza grandi proclami, faccio tanti piccoli gesti quotidiani per differenziare, per inquinare meno, per consumare meno energia, per non sprecare energia se non necessario.....ecco perchè mi indispongo quando vedo la gente che non fa nulla andare a manifestare chiedendo agli altri di fare....tutto qui!




Hai bisogno di aiuto? Scrivimi alla seguente mail: pieros_it@inudisti.it

Stare nudi crea dipendenza....una volta che provi non ne sai più fare a meno...


Modificato da - pieros_it in data 02/10/2019 23:41:28
Torna all'inizio della Pagina

Natour
iNudistaffezionato

Avatar_1


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma


317 Messaggi

Inserito il - 03/10/2019 : 16:52:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
La manifestazione del friday for future è stata una delle manifestazioni più sentite e partecipate di sempre. In tutto il mondo. Non mi interessa se i ragazzi ci sono andati per fogonare in modo autorizzato una giornata di scuola, e tra l'altro non penso che il motivo sia stato quello, o per lo meno solo quello. Di importanza fondamentale è il messaggio che lancia. Il messaggio della nuova generazione che critica la vecchia di aver probabilmente tagliato alcune possibilità per il suo futuro. Acquisire consapevolezza è il primo momento per tentare di risolvere un problema; trovare il sistema per farlo è un processo che coinvolge in un tempo abbastanza lungo (che ora pare non avremo così tanto a disposizione) tutte le figure interessate, con percentuali ovviamente variabili. Il singolo per quello che può fare, i governi che possono fare con le loro scelte moltissimo, il sistema dell'agricoltura e soprattutto il sistema produttivo che può fare un'enormità. La situazione in cui siamo pensate che sia dovuta al fatto che abbiamo consumato acqua per lavarci i denti oppure perché dalla fine dell'800 il sistema industriale ha immesso in un sistema finito e chiuso centinaia di migliaia di tonnellate di sostanze inquinanti, otre che ovviamente i gas serra? Che fare quindi, bella domanda. Protestare in manifestazioni come quella visto qualche giorno fa è già qualcosa, è un messaggio forte. Tasse elevate su materiale prodotto dalle industrie, specie come prodotti finalizzati per l'uso in altre filiere industriali, se sono non riciclabili al 100% e già si avrebbe un buon risultato. Riconversione delle attività produttive agricole per una agricoltura più green. Sistemi di trasporto più efficienti. Sui rifiuti non dico perchè anni fa ho già straparlato esageratamene sull'argomento. E il singolo? Il singolo può fare molto per l'ambiente in cui vive. Quartiere, città. La media degli spostamenti nella mia città è di 3 km, una distanza che percorrere in auto è demenziale per una città di pianura. Guardate, si potrebbero scrivere pagine di commenti. Saremmo alcuni d'accordo su alcune cose, altri su altre. Di tempo però la scienza ci ha dimostrato che non ce n'è più tanto. Arriveremo ad una situazione emergenziale? Questo significherà abolire alcune libertà individuali; usare l'aereo ogni due anni al massimo, non mangiare più carne (abbattimento di una fonte di inquinamento ENORME), uso dell'auto solo per 10 km a testa al mese, e via dicendo... Fantascienza? Non so. Io non credo.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


11680 Messaggi

Inserito il - 03/10/2019 : 18:37:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Natour ha scritto:

La manifestazione del friday for future è stata una delle manifestazioni più sentite e partecipate di sempre. In tutto il mondo. Non mi interessa se i ragazzi ci sono andati per fogonare in modo autorizzato una giornata di scuola, e tra l'altro non penso che il motivo sia stato quello, o per lo meno solo quello. Di importanza fondamentale è il messaggio che lancia. Il messaggio della nuova generazione che critica la vecchia di aver probabilmente tagliato alcune possibilità per il suo futuro. Acquisire consapevolezza è il primo momento per tentare di risolvere un problema; trovare il sistema per farlo è un processo che coinvolge in un tempo abbastanza lungo (che ora pare non avremo così tanto a disposizione) tutte le figure interessate, con percentuali ovviamente variabili. Il singolo per quello che può fare, i governi che possono fare con le loro scelte moltissimo, il sistema dell'agricoltura e soprattutto il sistema produttivo che può fare un'enormità. La situazione in cui siamo pensate che sia dovuta al fatto che abbiamo consumato acqua per lavarci i denti oppure perché dalla fine dell'800 il sistema industriale ha immesso in un sistema finito e chiuso centinaia di migliaia di tonnellate di sostanze inquinanti, otre che ovviamente i gas serra? Che fare quindi, bella domanda. Protestare in manifestazioni come quella visto qualche giorno fa è già qualcosa, è un messaggio forte. Tasse elevate su materiale prodotto dalle industrie, specie come prodotti finalizzati per l'uso in altre filiere industriali, se sono non riciclabili al 100% e già si avrebbe un buon risultato. Riconversione delle attività produttive agricole per una agricoltura più green. Sistemi di trasporto più efficienti. Sui rifiuti non dico perchè anni fa ho già straparlato esageratamene sull'argomento. E il singolo? Il singolo può fare molto per l'ambiente in cui vive. Quartiere, città. La media degli spostamenti nella mia città è di 3 km, una distanza che percorrere in auto è demenziale per una città di pianura. Guardate, si potrebbero scrivere pagine di commenti. Saremmo alcuni d'accordo su alcune cose, altri su altre. Di tempo però la scienza ci ha dimostrato che non ce n'è più tanto. Arriveremo ad una situazione emergenziale? Questo significherà abolire alcune libertà individuali; usare l'aereo ogni due anni al massimo, non mangiare più carne (abbattimento di una fonte di inquinamento ENORME), uso dell'auto solo per 10 km a testa al mese, e via dicendo... Fantascienza? Non so. Io non credo.



Da carotature nei ghiacci del polo è emerso che il maggior inquinamento da metalli pesanti si è avuto dal primo al quarto secolo dopo Cristo nel periodo della massima espansione dell'Impero romano.
Invece da analisi degli strati di terreno a Londra, pare che durante l'età vittoriana (lavorazione metalli e tessuti più le deiezioni dei cavalli per le carrozze da trasporto persone e merci), l'aria fosse ben più malsana di quella degli anni 2000 (traffico automobilistico incluso).

Con questo voglio dire che non ci sia un problema "inquinamento"? Assolutamente no e nel mio piccolo, oltre a riciclare il più possibile, cerco di inquinate meno che posso

Per quanto riguarda ciò che ho quotato, sentir parlare/ragionare di abolire alcune libertà personali mi fa accapponare la pelle.
Usare l'aereo ogni tot anni? Usare l'auto per 10km al mese? Divieto di mangiare carne? Ma questa non è lotta all'inquinamento ma tornare al medioevo con feudatari immensamente ricchi che possono permettersi cio' che vogliono e servi della gleba che non possono permettersi nulla.
E poi, se non si mangiasse più carne (ammesso e non concesso che sia così salutare per la salute, eliminandola del tutto) sparirebbero le coltivazioni intensive? Per i mangimi degli animali da macello forse si ma poi dove e come si coltivetebbero i vegetali per sostituire la carne? Ci facciamo l'orticello sulla luna e su Marte?
Senza contare che con l'esplosione demografica che c'è attualmente, ci sono 75 metropoli che superano i due milioni e mezzo di abitanti (senza contare i loro hinterland). Chissà quante con un milione. Come si può lontanamente pensare di eliminare filiere industriali e di trasporto merci per sfamarle?
In più, dato che la maggior parte degli abitanti dei paesi industrializzati non naviga nell'oro, come si potrebbero affrontare i maggiori costi di una produzione (anche qui, ammesso e non concesso sia possibile) di una produzione di beni e cibi a totale emissione zero?




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 03/10/2019 19:17:02
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Admin a_fenice@inudisti.it

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


21878 Messaggi

Inserito il - 03/10/2019 : 20:38:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mah, tutto buono tutto cattivo.
Aereo: si, basterebbe accontentarsi di vedere solo l’italia E ne avremmo per tutta la vita.
Auto: e con che ci vado a lavorare? Faccio 10 km al giorno, se dovessi prendere mezzi pubblici arriverei al lavoro a metà mattina, per tornare a sera. Non esistono. A piedi… avere la forza, dovrei alzarmi almeno due ore prima, tipo le quattro di notte.

Verme, già detto tante volte. Evitarla il più possibile, ma al di là di quanto raccontano i vegani, siamo onnivori, e abbiamo bisogno di alcuni elementi non riproducibili chimicamente è presenti solo nella carne, tipo la vit B 12. Per chi non ci crede venga dove lavoro, e vedrete decine di vegetariani e vegani fare la fila per infondere ferro a raffica, ma che non sarà i risultati sperati, dato che manca l’essenziale per legarlo. E curiosità detta più volte: molti di loro prendono integratori di B1/, ma non sanno che viene estratto comunque da animali. Se devi mangiarmi una pillola di spremuta di mucca, beh preferisco mangiarmela a bistecche, non tanto, ma ogni tanto si.

Tassare i materiali poco riciclabili. Discutibile è valido. Però bisognerebbe cominciare dalle fisse della gente sull’igiene, ormai portato al parossismo, tanto che poi la comunità europea, ad esempio, emana obblighi di imballaggi sempre più isolanti ma parimenti non riciclabili. Una volta la pagnotta si portava sotto braccio, oggi se non ha 10 buste non te la vendono, e se è del giorno prima, già tanto se la trasformano in pane grattato, se no finisce in pattumiera.
Ma l’igiene e rispettato. Fossimo più terra terra avremmo ancora le capre in casa e meno rogne nella testa. Non solo, non staremmo diventando ogni giorno più allergici ad ogni cosa, purtroppo chimica e conservanti vari non aiutano di certo. Nella mia regione stanno cominciando a bruciare tutti i morti: sono così zeppi di conservanti che non decompongono, e cimiteri più grandi ancora non si possono fare. 20 anni e sono ancora freschi come morti ieri.

Mi fermo vah.


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Ciò che non farei non dovrà mai diventare ciò che non devono fare gli altri. - Stay hungry, stay foolish - Per aspera ad astra - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.com

Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2019 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000