Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Uscita la proposta di legge in veneto
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Servizi e Informazioni
 Leggi, ordinanze, regolamenti
 Uscita la proposta di legge in veneto
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 6

itaindo
iNudistfedelissimo

Ros2


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzan(geles)


2631 Messaggi

Inserito il - 09/02/2014 : 02:10:46  Mostra Profilo Invia a itaindo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Emilia Romagna e Abruzzo

Una persona su quattro e' squilibrata. Pensa a tre amici,se ti sembrano ok allora quello squilibrato sei tu.
Associata A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


1962 Messaggi

Inserito il - 09/02/2014 : 09:12:39  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
76forever ha scritto:
Io ho trovato sul web quest'articolo in cui -mi pare di capire- si dice che il naturismo si potrà praticare sulla Spiaggia del Mort (che è quella su cui già era avvenuta la "sperimentazione" di tre anni fa, o sbaglio?) ma non su altre spiagge. A proposito, chi non utilizza un mezzo privato come può raggiungere questa Spiaggia del Mort?

1) Non fidarti mai degli articoli che trovi in rete, spesso sono scritti da incompetenti e se proprio vuoi fare riferimento a quelli cerca se non altro delle conferme.
2) Al Mort si sta nudi da sempre, ma pur sempre senza una regola ufficiale e si continuerà a farlo in questo modo, dato che a quanto pare la nuova legge non autorizzerà la nudità nelle spiagge libere, a meno che queste non vengano recitante, controllate ecc. Ma per avere conferma di questo aspettiamo che esca il testo ufficiale della legge.
3) Penso che in estate ci siano mezzi pubblici che arrivano ad Eraclea Mare, per questo prova a dare un' occhiata ai siti dei trasporti pubblici locali (mi pare che l' azienda locale sia la ATVO).

Free your mind and find your way, the world is in your hands.
Torna all'inizio della Pagina

76forever
iNudistamico


Regione: Liguria
Prov.: Genova
Città: Genova


134 Messaggi

Inserito il - 10/02/2014 : 03:24:00  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Bene, grazie ad entrambi! ;)
Torna all'inizio della Pagina

maumin-pd
iNudistamico

dragone


Regione: Veneto
Prov.: Padova


158 Messaggi

Inserito il - 14/02/2014 : 21:25:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

IX LEGISLATURA


187ª Seduta pubblica – Mercoledì 29 gennaio 2014 Deliberazione legislativa n. 7


OGGETTO: PROPOSTA DI LEGGE D’INIZIATIVA DEI CONSIGLIERI BASSI, BOND, BOZZA, POSSAMAI, MAROTTA, PETTENÒ E TONIOLO RELATIVA A “RICONOSCIMENTO E VALORIZZAZIONE DEL TURISMO NATURISTA”.
(Progetto di legge n. 351)


IL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO


VISTA la proposta di legge d’iniziativa dei consiglierei Bassi, Bond, Bozza, Possamai, Marotta, Pettenò e Toniolo relativa a “Riconoscimento e valorizzazione del turismo naturista”;

UDITA la relazione della Sesta Commissione consiliare, relatore il consigliere Andrea BASSI, nel testo che segue:

“Signor Presidente, colleghi consiglieri,
il naturismo è un modo di vivere in armonia con la natura, caratterizzato dalla pratica della nudità in comune, allo scopo di favorire il rispetto di se stessi, degli altri e dell’ambiente (Definizione dell’International Naturist Federation, presentata al 14º Congresso Naturista Mondial, 1974).
A livello nazionale ancora manca una specifica normativa mentre, per quanto riguarda le altre regioni, l’Emilia Romagna si è dotata di una legge regionale in tal senso già dal 2006 e, negli ultimi anni, sia in Lazio che in Piemonte, sono stati presentati progetti di legge volti al riconoscimento e alla valorizzazione turistica della pratica naturista.
Il naturismo è un movimento che si propone di favorire un contatto diretto e libero dell’uomo con l’ambiente naturale, ad di fuori di ogni convenzione sociale, un movimento che partendo dal rispetto per le persone fa propri i valori di tutela e protezione della natura, degli animali, dell’ambiente più in generale attraverso uno stile di vita che vede la nudità come logica conseguenza di tale approccio culturale.
Si tratta di una pratica antica, largamente diffusa in Europa dove il numero di naturisti è in continua, costante ascesa e si attesta oggi, secondo i dati della Fenait (Federazione naturista italiana), sui 20 milioni circa di persone. Negli ultimi 30 anni il naturismo si è diffuso anche in Italia dove sono presenti numerose associazioni che reclamano spazi adeguati per una pratica considerata come una vera e propria filosofia di vita.
Nel Veneto esiste l’Associazione Naturista ANAA-SFKK VENETO che, nel giugno 2011, ha ottenuto dal comune di Jesolo l’utilizzo di una parte della spiaggia del Mort (morfologicamente in territorio di Eraclea, ma amministrativamente in comune di Jesolo), varando così ufficialmente la prima spiaggia naturista nel Veneto. Questa associazione fa ora presente che sono numerose le richieste di spazi e strutture ricettive provenienti da associazioni naturiste e agenzie turistiche di tutto il mondo (fra le prime: Russia, Usa, Canada, Olanda, Spagna, Francia, Germania e Austria) e chiede alla Regione di riconoscere e regolamentare lo svolgimento di tale pratica, promuovendo al contempo una nuova forma di turismo.
Da un punto di vista economico, infatti, il turismo naturista è una voce importante. Il suo fatturato in Europa è stimato in circa 700 milioni di euro con circa 600 strutture. Il Ministero per il turismo francese ha un distaccamento che si occupa di promuovere e coadiuvare lo sviluppo del Turismo Naturista in Francia, turismo che vanta un’offerta molto ricca; in tal modo la Francia si posiziona come la prima destinazione al mondo per il naturismo, registrando ogni anno oltre 5 milioni di pernottamenti, l’impiego di 3.000 persone e generando oltre 250 milioni di euro di fatturato. La Croazia ha molti villaggi turistici naturisti, alcuni fra i più belli d’Europa e oltre 100 spiagge che contribuiscono sensibilmente alla bilancia del turismo croato. In tutti i paesi nordici, Svezia, Germania, Olanda, Benelux, Danimarca, la pratica naturista è riconosciuta e la relativa quota di turismo è significativa. In Spagna, la nazione che più di recente si è aperta al naturismo, oltre a villaggi turistici e campeggi naturisti, esistono alcuni villaggi rurali che sono interi borghi ristrutturati appositamente per il turismo naturista.
Il presente progetto di legge è, pertanto, finalizzato a riconoscere e valorizzare turisticamente la pratica del naturismo anche in Veneto. A tal fine si prevede:
- il riconoscimento da parte della Regione delle finalità turistico-ricreative del naturismo (articolo 1);
- che il naturismo sia consentito liberamente purché in aree appositamente destinate e accessibili soltanto a coloro che condividono tale pratica (articolo 2);
- tutte le aree, pubbliche o private destinate al naturismo dovranno essere opportunamente delimitate al fine di evitare ogni promiscuità di spazi con chi non condivide tale pratica e, per lo stesso motivo, dovranno essere riconoscibili dall’esterno e adeguatamente segnalate (articolo 2);
- i comuni possono destinare al naturismo, spiagge, boschi, parchi ed altri ambienti naturali di proprietà demaniale o di enti pubblici. La gestione di tali aree potrà essere concessa a privati, ad associazioni o ad organizzazioni riconosciute che ne garantiscano il buon funzionamento e la fruizione (articolo 3).
La Sesta Commissione Consiliare, nella seduta del 17 ottobre 2013, acquisito il parere favorevole della Prima Commissione in data 15 ottobre 2013, ha licenziato, a maggioranza, con modifiche, l’unito testo del progetto di legge, che ora viene rimesso all’esame per l’approvazione dell’Aula.
Nel dettaglio, in sede di discussione, si è provveduto:
- a precisare che la gestione delle aree pubbliche destinate al turismo naturista può essere concesso a privati, ad associazioni o ad organizzazioni che ne garantiscano il buon funzionamento e la corretta fruizione purché ciò avvenga in conformità alla vigente normativa in materia di concessioni - articolo 3 comma 3;
- ad introdurre la disciplina dei controlli ponendo in capo ai comuni e agli altri enti pubblici, secondo le rispettive competenze, l’esercizio dell’attività di controllo sul buon funzionamento e sulla corretta fruizione delle aree destinate al turismo naturista - articolo 5;
- a prevedere la disciplina delle sanzioni - articolo 6;
- a demandare alla Giunta regionale la definizione, entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge regionale, di criteri per il rilascio delle concessioni ed anche per l’individuazione delle aree destinate al turismo naturista.
Hanno votato a favore per il Gruppo consiliare Liga Veneta-Lega Nord-Padania i Consiglieri Cenci con delega del Consigliere Possamai e Toscani, per il Gruppo consiliare Popolo della Libertà il Consigliere Tesserin; si sono astenuti per il Gruppo consiliare Futuro Popolare il Consigliere Franchetto, per il Gruppo consiliare Partito Democratico Veneto i Consiglieri Berlato Sella, Fasoli e Marchese, per il Gruppo consiliare Federazione della Sinistra Veneta-PRC Sinistra europea il Consigliere Pettenò e per il Gruppo consiliare Popolo della Libertà il Consigliere Laroni.”;

UDITA la relazione di minoranza della Sesta Commissione consiliare, relatore il consigliere Giampietro MARCHESE, nel testo che segue:

“Signor Presidente, colleghi consiglieri,
non ho molto da aggiungere, se non che con questo provvedimento noi completiamo l’ultimo pezzo di nicchia, se così vogliamo definirlo, di un’offerta turistica che nel nostro territorio mancava come regolamentazione e che ormai, da più anni, le associazioni, che afferiscono al naturalismo, ai naturisti stanno chiedendo. Per cui io credo che il provvedimento debba essere licenziato. L’emendamento, che ho presentato, tenta di stringere anche i tempi con i quali la Giunta debba emanare il regolamento perché i Comuni possano definitivamente dare le autorizzazioni, visto che ormai le aree sono nei fatti già individuate, non è che ci siano grandi necessità. Per cui queste sono le ragioni che ci dicono anche di approvare rapidamente questo progetto di legge.”;

ESAMINA e VOTA, articolo per articolo, compreso il relativo emendamento, la proposta di legge composta di n. 7 articoli;

PRESO ATTO che la votazione dei singoli articoli ha dato il seguente risultato:

Art. 1

Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 47
Voti favorevoli n. 41
Voti contrari n. 2
Astenuti n. 4

Art. 2

Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 45
Voti favorevoli n. 39
Voti contrari n. 2
Astenuti n. 4


Art. 3

Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 47
Voti favorevoli n. 40
Voti contrari n. 2
Astenuti n. 5

Art. 4 e 5

Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 48
Voti favorevoli n. 40
Voti contrari n. 3
Astenuti n. 5

Art. 6

Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 47
Voti favorevoli n. 40
Voti contrari n. 2
Astenuti n. 5

Art. 7

Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 49
Voti favorevoli n. 43
Voti contrari n. 2
Astenuti n. 4

IL CONSIGLIO REGIONALE

APPROVA quindi la legge nel suo complesso nel testo che segue:

RICONOSCIMENTO E VALORIZZAZIONE DEL TURISMO NATURISTA



Art. 1 - Finalità.
1. La Regione del Veneto, nell’ambito delle proprie competenze, ai sensi dell’articolo 117, quarto comma della Costituzione, promuove le condizioni necessarie a garantire la possibilità di praticare il turismo naturista, nel rispetto delle persone, della natura e dell’ambiente circostante.

Art. 2 - Delimitazione e segnalazione delle aree destinate al turismo naturista.
1. Il turismo naturista è consentito liberamente, purché in aree, spazi e infrastrutture, appositamente destinati, delimitati e segnalati.
2. Tutte le aree pubbliche o private destinate al turismo naturista, al fine di evitare ogni promiscuità di spazi con chi non lo pratica, devono essere riconoscibili all’esterno e adeguatamente segnalate con appositi cartelli o con altri efficaci mezzi di segnalazione.
3. Nel caso in cui l’area dedicata al turismo naturista non sia situata in luoghi idoneamente appartati o non disponga di una naturale barriera visiva, deve essere collocata un’ulteriore segnalazione e delimitazione che ne attesti la presenza, a idonea distanza e comunque a non meno di 50 metri dall’inizio della stessa.

Art. 3 - Aree pubbliche destinate al turismo naturista.
1. I comuni e gli altri enti pubblici locali secondo e nei limiti delle rispettive competenze, possono destinare spiagge marine, lacustri o fluviali, boschi, parchi ed altri ambienti naturali di proprietà demaniale o di enti pubblici locali, alla pratica del turismo naturista.
2. I comuni contermini individuano le aree per la pratica del turismo naturista possibilmente in aree tra loro confinanti.
3. La gestione di aree pubbliche destinate al turismo naturista può essere concessa a privati, ad associazioni o ad organizzazioni che ne garantiscano il buon funzionamento e la corretta fruizione, in conformità alla vigente normativa in materia di concessioni.

Art. 4 - Aree private destinate al turismo naturista.
1. Per l’esercizio del turismo naturista in aree private quali campeggi, alberghi, piscine, o altro, si osservano le disposizioni della presente legge e quelle in materia urbanistica e di turismo.

Art. 5 - Controlli sulle aree destinate al turismo naturista.
1. I comuni e gli altri enti pubblici secondo le rispettive competenze, esercitano l’attività di controllo sul buon funzionamento e corretta fruizione delle aree destinate al turismo naturista.

Art. 6 - Sanzioni.
1. Il comune applica la sanzione amministrativa da euro 500,00 ad euro 2.000,00 a carico del gestore dell’area destinata al turismo naturista ed ordina la sospensione dell’attività nell’area sanzionata per un periodo da dieci a novanta giorni qualora l’area risulti priva di uno o più dei requisiti definiti dal provvedimento di Giunta regionale di cui all’articolo 7.
2. Il comune ordina la immediata cessazione dell’attività dell’area destinata al turismo naturista nei seguenti casi:
a) mancato pagamento della sanzione pecuniaria di cui al comma 1, nel termine di sessanta giorni;
b) mancato adeguamento dell’area ai requisiti di cui al comma 1 nel termine stabilito dal comune;
c) gestione dell’area svolta nel periodo di sospensione di cui al comma 1.

Art. 7 - Criteri per il rilascio delle concessioni e per l’individuazione delle aree destinate al turismo naturista.
1. La Giunta regionale, sentita la competente commissione consiliare, entro novanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, individua:
a) i criteri per il rilascio delle concessioni, in conformità alla disciplina delle concessioni demaniali, prevedendo in particolare che le aree destinate al turismo naturista:
1) siano localizzate in modo da non causare, di norma, interruzioni alla continuità delle aree fruibili dal turismo non naturista, qualora, per la conformazione naturale dei luoghi, non siano separate e appartate rispetto a quelle del turismo non naturista;
2) abbiano accesso alla risorsa naturale marina, lacustre o fluviale, di interesse turistico;
3) siano concesse con preferenza, a parità di condizioni, alle associazioni o organizzazioni affiliate ad una delle federazioni o confederazioni naturiste nazionali o internazionali;
b) i criteri urbanistici per la destinazione, estensione, delimitazione, segnalazione e localizzazione delle aree naturiste anche nel rispetto dell’interesse alla tutela del paesaggio, e in particolare le caratteristiche tecniche delle recinzioni di tali aree in modo da garantire i terzi non naturisti rispetto alla visibilità dall’esterno dei luoghi di pratica naturista.




Assegnati n. 60
Presenti-votanti n. 48
Voti favorevoli n. 43
Voti contrari n. 2
Astenuti n. 3



IL CONSIGLIERE-SEGRETARIO
f.to Raffaele Grazia IL PRESIDENTE
f.to Matteo Toscani


INDICE

Art. 1 - Finalità. 5
Art. 2 - Delimitazione e segnalazione delle aree destinate al turismo naturista. 5
Art. 3 - Aree pubbliche destinate al turismo naturista. 5
Art. 4 - Aree private destinate al turismo naturista. 5
Art. 5 - Controlli sulle aree destinate al turismo naturista. 5
Art. 6 - Sanzioni. 5
Art. 7 - Criteri per il rilascio delle concessioni e per l’individuazione delle aree destinate al turismo naturista. 6
Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 14/02/2014 : 22:24:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Auguri

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 14/02/2014 : 22:32:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
ad occhio parrebbe incostituzionale,non possono cambiare il cp e dire che è permesso solo nelle aree delimitate,comunque non sarò io a scoprirlo

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 14/02/2014 : 23:30:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Art. 3 - Aree pubbliche destinate al turismo naturista.
1. I comuni e gli altri enti pubblici locali secondo e nei limiti delle rispettive competenze, possono destinare spiagge marine, lacustri o fluviali, boschi, parchi ed altri ambienti naturali di proprietà demaniale o di enti pubblici locali, alla pratica del turismo naturista.

"possono", non "devono"..... appare molto castrante. Si individua un bel posto, storico o meno che sia, lo si chiede, e "possono" dire si o no. E se è no, visto che con una legge "altrove" è vietato, visto che si può "solo" negli spazi autorizzati........


Art. 2 - Delimitazione e segnalazione delle aree destinate al turismo naturista.
************
3. Nel caso in cui l’area dedicata al turismo naturista non sia situata in luoghi idoneamente appartati o non disponga di una naturale barriera visiva, deve essere collocata un’ulteriore segnalazione e delimitazione che ne attesti la presenza, a idonea distanza e comunque a non meno di 50 metri dall’inizio della stessa.

Art. 7 - Criteri per il rilascio delle concessioni e per l’individuazione delle aree destinate al turismo naturista.
1. La Giunta regionale, sentita la competente commissione consiliare, entro novanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, individua:
***********
b) i criteri urbanistici per la destinazione, estensione, delimitazione, segnalazione e localizzazione delle aree naturiste anche nel rispetto dell’interesse alla tutela del paesaggio, e in particolare le caratteristiche tecniche delle recinzioni di tali aree in modo da garantire i terzi non naturisti rispetto alla visibilità dall’esterno dei luoghi di pratica naturista.


Mi sembrano due articoli contrastanti.
Il 3 dice che basta, in caso di visibilità, un doppio cartello/avviso. Il naturale a inizio luogo, l'altro almeno 50 metri prima. Non male, ma....
poi c'è il 7, che se traduco bene, dice "se però la zona è in vista, bisogna mettere una barriera alla visibilità. Ombreggiante? Cumulo di rocce? palizzata? Si ok, mettiamo una barriera per non sconvolgere i tessili, speriamo non gli venga in mente di fare un corral, o un muro di Berlino!!!!!

Di sicuro la volontà politica in merito la fa da padrone. Se il sindaco, il gestore della riserva e quant'altro non hanno idee naturiste, si può chiedere, ma nulla può essere preteso o nascere. Insomma più o meno come adesso (Esempio: anaa che chiede permesso al comune di Jesolo e viene concesso), con la pregiudiziale che se prima andavi in Brussa e ti mettevi nudo.... ora non puoi più farlo. Smentitemi, ma mi sembra una legge che dice: si, ammettiamo il turismo e la pratica naturista, ma solo se sei autorizzato. Diversamente non puoi più metterti nudo da nessuna parte.
E l'ente non può essere obbligato.
Quindi, divieto totale, e possibilità di esercizio se e solo se all'ente gli vien chiesto, e se questi aderiscono, altrimenti.... tutti in Croazia.

Smentitemi vi prego!!!!!

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Fede
iNudistfedelissimo

Bunny


Regione: Veneto
Prov.: Treviso


2337 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 07:48:31  Mostra Profilo Invia a Fede un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questa è una disciplina restrittiva?

nosci te ipsum
Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 08:26:50  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Andrea vi ha scritto:

ad occhio parrebbe incostituzionale,non possono cambiare il cp e dire che è permesso solo nelle aree delimitate,comunque non sarò io a scoprirlo

Errato: un'istituzione locale non può emettere disposizioni che autorizzino qualcosa che la legge nazionale vieta (fatte salve quelle rare situazioni in cui la legge ammette deroghe), ma possono fare il contrario, ovvero limitare l'attuazione di qualcosa che la legge autorizza anche in forma espressa.

Nel campo del nudismo, poi, manca la forma espressa dell'autorizzazione nazionale, ma siamo in una situazione di indecisione: la legge non parla nello specifico di nudo e nudismo, per molti anni però i giudici hanno inteso il nudo e il nudismo come atti contrari alla pubblica decenza e così si è instaurata una convenzione sociale alla quale continuano a fare riferimento le forze dell'ordine se attivate da cittadini o da disposizioni comunali; vero che ormai i giudici ordinari hanno cambiato parere, ma purtroppo la Cassazione, anche con un passo indietro nell'ultima sentenza rispetto alle prime due, pone ancora delle limitazioni al nudismo libero (sebbene in parte ignorate dai giudici ordinari: nelle recenti sentenze hanno tutti fatto riferimento alla prima sentenza della Cassazione) e questo lascia aperta l'indecisione giuridica e nell'indecisione le amministrazioni comunali ci possono sguazzare per farci quello che vogliono!

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

crazybetty75
iNudistaffezionato

family


Regione: Veneto


568 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 11:27:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
io credo da anni che cercare da subito di avere una autorizzazione o meglio un non diniego al naturismo o nudismo libero in italia sia utopia se non per qualche sporadica amministrazione magari lungimirante. la mentalità è troppo indietro per recepire questo (anche la sola liberta' di ciascuno se non nuoce a qualcun'altro di fare quel che vuole è in discussione in italia), perciò ritengo che si debba partire dall'avere riconoscimento con strutture magari delimitate, magari a fruizione limitata (ma controllata e anche qui in italia siamo famosi per gente che ne approffitta delle aree naturiste e nudiste per altri scopi) che però porti:

1) soldi nelle casse dei ns comuni (magari e possibilmente di stranieri così facciamo cassa e gira un po' più di economia tutto è indotto e fa comodo)
2) se ci saranno turisti naturisti stranieri e non la gente del luogo (magari lavoratori delle strutture stesse) inizierà a vedere un po' alla volta che non c'e' niente di strano a stare nudi in spiaggia e magari inizia anche a "convertirsi".

ecco forse allora fra 10-20-30 anni si potrà arrivare a tollerare il nudismo libero, coadiuvato magari anche da leggi più aperte e tolleranti.

non abbiamo questa pazienza di aspettare... vogliamo tutto subito... credo che il rischio sia solo di una chiusura totale delle istituzioni, e di molte altre realtà vedi ecclesiastiche e turistiche in primis...

poi se qualche regione lungimirante approva in anticipo leggi più permissive ben imbeccate da associazioni, meglio anche se poi si dovrà vedere come le stesse leggi vengono applicate in pratiche e in caso di controversia (visto che come dice emanuele cmq a volte trovi giudici che smentiscono quello detto o fatto da altri giudici).

penso che in veneto conoscendo la mentalità dei più... (riferito a mie conoscenze personali) fosse il massimo ottenibile per la situazione attuale...

saluti


Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 11:40:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mi dispiace crazy ma non funziona così: uno perché l'Italia ha più volte dimostrato di essere pronta ad accettare il nudismo libero (siamo solo noi e pochi altri che non volgiamo farlo), secondo perché i politici giocano sporco "ti abbiamo accontentato, ora stattene zitto e buono", terzo perché è molto difficile cambiare una legge esistente specie quando.. quarto c'è chi, come alcuni sindaci del Garda, ragiona nel "ci sono tante cose più importanti da fare che pensare ai nudisti".

La controversia ha valore quando c'è una situazione di incertezza, quando c'è una legge come questa che all'incertezza lascia spazio zero non c'è controversia che tenga: qui il nudismo liberto è morto, anzi direi che è morto il nudismo visto che a parte Jesolo non c'è nessun altro che mostri interesse per aprire zone o autorizzare luoghi, basta leggersi le dichiarazioni dei Sindaci del Garda per capire come andranno le cose.

Il problema non è nel non poter ottenere (che non è vero), il problema è che si chiede poco e male, che si agisce in ragione di interessi diversi e non per il bene del movimento nudista, che a qualcuno in alto (e non parlo di tessili) non interessa il nudismo libero e non gioca per quello: si ottiene sempre meno di quello che si chiede e se si chiede poco si ottiene quasi nulla, se poi noi stessi andiamo a chiedere di essere esiliati e recintati, beh allora perché poi lamentarsi?

Che bisogno c'era, per chiedere l'autorizzazione all'apertura di aree nudiste, di proporre (perché era già nella bozza di proposta indi non è cosa nata poi) che il nudismo vada praticato solo in aree all'ìuopo preposte e che queste siano recintate e oscurate? Questo uccide il nudismo libero, senza questa postilla il tutto si reggeva in piedi per bene (ed era accettabilissimo anche nel Veneto, regione che conosco abbastanza bene anch'io e, a parte i sindaci e alcuni assessori, è tutt'altro che così bacchettone come si vuol far credere: non per niente il Garda veneto era la zona che dieci anni fa presentava il maggior numero di spiagge nudiste d'Italia), senza però danneggiare il nudismo libero.

Quando si gioca con le leggi non ci si possono permettere ne debolezze ne errori, si deve chiedere il massimo e poi si partecipa al gioco! Nella politica non esiste che una legge viene espressa e valutata in toto, ma viene sempre discussa e ridiscussa, poi valutata punto per punto con la possibilità di modificare in itinere ogni più piccolo aspetto.

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


1962 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 11:41:39  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
crazybetty75 ha scritto:
perciò ritengo che si debba partire dall'avere riconoscimento con strutture magari delimitate, magari a fruizione limitata (ma controllata e anche qui in italia siamo famosi per gente che ne approffitta delle aree naturiste e nudiste per altri scopi)


E' scontato che il PR dell'asscociazione che ha scritto la legge sia favorevole alla legge stessa.

Free your mind and find your way, the world is in your hands.
Torna all'inizio della Pagina

crazybetty75
iNudistaffezionato

family


Regione: Veneto


568 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 11:56:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Va beh ho capito... Credo che non ci vedremo più ... Tenetevi le vs idee ed fatevi denunciare dove volete... Saluti

Torna all'inizio della Pagina

mozartiano
iNudistaffezionato


Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano


204 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 11:57:58  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Smentitemi vi prego!!!!!


Purtroppo ho capito anch'io quello che hai capito tu...

Il guaio di questa legge è, fra l'altro, l'evidente volontà di disciplinare tutto minuziosamente. Non oso pensare come sarà il regolamento che la Giunta regionale è chiamata ad emanare ai sensi dell'art. 7! E il tutto con un bel "i Comuni possono etc. etc." e quindi possono anche non fare nulla (e già abbiamo letto le intenzioni dei sindaci dei comuni del Garda, per esempio!).

E' chiaro che la legge trasuda di sospetto nei confronti del naturismo, come se fosse una brutta bestia da mettere bene in catene... Non c'è certo da festeggiare per leggi come queste...

- mozartiano http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=32399

Socio A.N.ITA.

Blog: http://esserenudo.net

Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 12:39:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
crazybetty75 ha scritto:

Va beh ho capito... Credo che non ci vedremo più ... Tenetevi le vs idee ed fatevi denunciare dove volete... Saluti


Invece di fare i sostenuti e gli offesi perché non proviamo a studiare giurisprudenza, giusto un pochettino e dare ascolto a chi, come l'amico qua sopra, giurista lo è!!!!

Evidente che ora con questa legge nel veneto ci sia ben poco da fare: se dei luoghi verranno aperti (e la cosa è tutt'altro che certa) i veneti potranno ancora fare nudismo, altrimenti ciccia! Queste sono evidenze oggettive e non pareri campati in aria.

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


1962 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 12:48:06  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
Emanuele Cinelli ha scritto:
Invece di fare i sostenuti e gli offesi perché non proviamo a studiare giurisprudenza, giusto un pochettino e dare ascolto a chi, come l'amico qua sopra, giurista lo è!!!!

Evidente che ora con questa legge nel veneto ci sia ben poco da fare: se dei luoghi verranno aperti (e la cosa è tutt'altro che certa) i veneti potranno ancora fare nudismo, altrimenti ciccia! Queste sono evidenze oggettive e non pareri campati in aria.

Questo concetto va bene solo all' interno di questo forum, dove le idee e le opinioni vengono dibattute, sviluppate e contraddette, ma sempre in senso costruttivo, al di fuori, in certi ambienti, vige la regola del "capo" o sei con me o sei contro di me, il concetto del contraddittorio non esiste, se non ti sta bene la mia decisione "fuori di qua". Il problema è che fuori da questi piccoli ambienti/feudi esiste un mondo reale fatto più o meno come questo forum e chi è abituato a sostenere ed idolatrare ciecamente il "capo" non è più in grado di sostenere un dialogo con altri.
Impossibile sostenere un dialogo con una persona che fa parte di un'associazione che ha scritto un legge, che a parere di tutti va contro il naturismo libero e che lo vuole ghettizzare e rendere un puro mezzo a fini commerciali.
Se vuole andarsene, che se ne vada, come hanno fatto, guardacaso, in passato tutti quelli che facevano parte della sua associazione, il forum de iNudisti va avanti anche senza di lui e lui si troverà meglio nella sua associazione, dove non deve sostenere dialoghi contradditori.
Al raduno di Zello, la carne ce la sapremo cucinare anche senza di lui.

Free your mind and find your way, the world is in your hands.

Modificato da - asterix in data 15/02/2014 12:55:40
Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 12:55:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E si è capito benissimo Asterix

Nessuno mette in discussione la buona volontà delle persone, anche perché fatta in volontariato, come pure l'impegno profuso, purtroppo non si vuole capire che con le leggi non ci si può giocare a briscola, non si può procedere per gradi, non vale la regola del "s'impara sbagliando", con le leggi se sbagli sei inguaiato, la legge e legge e te la devi tenere come minimo 20 anni (avevo scritto 50 ma voglio essere ottimista). Ora abbiamo un esempio buono da seguire (Abruzzo), uno castrante (Veneto) e una via di mezzo (Emilia Romagna) che tende più al primo che al secondo, quale seguiranno le altre regioni? Speriamo ne arrivi presto un altro buono per far pesare di più questa linea di quella del ghetto, altrimenti sono guai seri.

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

crazybetty75
iNudistaffezionato

family


Regione: Veneto


568 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 12:59:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Guarda a me della legge, del capo e di altro interessa ben poco... Tanto non mi interessa di certo praticare in luogo pubblico n'è tantomeno in Italia visti i precedenti che ho avuto... Quindi preferisco altro... Quello che mi pare poco opportuno e' attaccare ciecamente tutto quello che fanno gli altri e soprattutto spesso senza neanche fare niente ( e preciso che neanche io ho fatto ne per associazioni ne per altri molto per il naturismo ecc. cerco di fare quel che posso aiutando chi ha bisogno)... In un forum come in un gruppo si spera di aver a che fare con persone "amiche" che vanno oltre certe idee... Ben espresse... Tutto qua... Però ripeto vi auguro buona fortuna nella vs impresa...

Saluti

Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


1962 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 13:05:03  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
Emanuele Cinelli ha scritto:

E si è capito benissimo Asterix
Ora abbiamo un esempio buono da seguire (Abruzzo), uno castrate (Veneto) e una via di mezzo (Emilia Romagna) che tende più al primo che al secondo, quale seguiranno le altre regioni? Speriamo ne arrivi presto un altro buono per far pesare di più questa linea di quella del ghetto, altrimenti sono guai seri.

Non si tratta di buoni o cattivi, semplicemente chi ha scritto la legge in Veneto aveva in mente solo uno scopo commerciale, la costruzione di uno stabilimento o per meglio dire la conversione di una struttura e se fosse davvero il camping Waikiki di Jesolo Pineta, come si è vociferato, rispecchierebbe in pieno le prescrizioni di questa legge.
Quindi questa legge più che alla diffusione, allo sviluppo, alla tutela e alla legalizzazione del naturismo libero, serviva proprio a frenarlo, nella speranza di diventare gli unici ad offrire naturismo in Veneto.
Ma ora che abbiamo il testo effettivo, tutti quelli che qualche settimana fa esultavano per l'approvazione di questa legge, dove son finiti??

Free your mind and find your way, the world is in your hands.
Torna all'inizio della Pagina

crazybetty75
iNudistaffezionato

family


Regione: Veneto


568 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 13:05:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Purtroppo forse Asterix ha capito l'esatto contrario... Forse è questo forum che sta facendo scappare la gente... Comunque non ho detto che voglio lasciare il forum e il contraddittorio... Ma che con chi non mi gradisce non cerco di incontrarlo ma cerco la compagnia di amici certi... Qui speravo fosse così ma si vede che sbagliavo...

Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 13:06:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Beh la solita tiritera "a me interesse solo questo indi faccio solo questo". Il solito ragionare a senso unico: l'andare oltre certe idee vuol dire non fermarsi all'interesse personale, ma vedere, accettare e propugnare l'interesse di tutti. iNudisti opera in tale direzione, non accampa pareri a caso e non attacca ciecamente ogni cosa (caso mai succede il contrario) ma guarda e evidenzia fatti oggettivi e inopinabili, poi ognuno è libero di agire come vuole, d'essere cieco quanto vuole ma se ne assuma le responsabilità che ne conseguano e, soprattutto, eviti il tentativo di chiudere la bocca a chi invece afferma quello che oggettivamente va detto!

Perché mai c'è sempre qualcuno che vuole fare l'avvocato del diavolo?

E ora la chiudo perché i muri di gomma non mi piacciono! Se si vuole leggere e imparare è già scritto a sufficienza quanto c'è da leggere e imparare, altrimenti inutile continuare oltre.

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

asterix
iNudistfedelissimo

asterix


Regione: Veneto
Prov.: Venezia


1962 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 13:20:04  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di asterix  Rispondi Quotando
crazybetty75 ha scritto:

Purtroppo forse Asterix ha capito l'esatto contrario... Forse è questo forum che sta facendo scappare la gente... Comunque non ho detto che voglio lasciare il forum e il contraddittorio... Ma che con chi non mi gradisce non cerco di incontrarlo ma cerco la compagnia di amici certi... Qui speravo fosse così ma si vede che sbagliavo...


Io ho capito questa frase...

"Va beh ho capito... Credo che non ci vedremo più ... Tenetevi le vs idee ed fatevi denunciare dove volete... Saluti"

Non mi pare sia indirizzata esclusivamente a me, quindi si suppone che fosse un addio a tutto il forum, vuoi andartene, libero di seguire le orme dei tuoi compagni di associazione.
Se invece era indirizzata a me, ne sono felice.
Te la sei presa perchè ho detto pubblicamente che sei il PR di ANAA? Ma è vero sta scritto sul vostro sito, ma non c'è nulla di male ad esserlo.
Come mi pare scontato che chi fa parte dell'associazione sia d'accordo con questa legge, altrimenti avrebbe come minimo dovuto rinunciare ad una carica ufficiale, sennò come farebbe a promuovere le pubbliche relazioni di un'associazione con la quale è in contrasto.
Per questo dicevo che la tua opinione era scontata e non faceva testo...un po' come quando si chiede all'oste se ha buon vino.

Free your mind and find your way, the world is in your hands.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 13:33:16  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Crazybetty, ragionare alla cieca? Non collaborare?
Quando è uscita la proposta, già presentata senza sentire nessun altro del mondo nudista, abbiamo provato a dire i punti oscuri e castranti. Di tutto quello fu detto, venne tolto solo, e non del tutto, la presenza federale.
Il resto è rimasto quasi uguale, anzi peggio. L'art 7, se non sbaglio, non parlava di barriere per nascondere le mucche al pascolo, se non ricordo male.

La collaborazione preventiva non è stata rifiutata, non è stata proprio chiesta.

Ragionare alla cieca? Traducimi le norme che ho evidenziato in modo diverso allora, sarò ben felice per voi veneti.

Nudismo solo nelle aree autorizzate. Che significa? Che non puoi farlo se non li.
I comuni possono che significa? Se possono se vogliono. Se non vogliono t chiedi pure, quello risponde picche e il problema, loro, finisce. Quello dei veneti no. Pregare che Jesolo sia magnanimo come due anni fa, perché ora al Mort hanno tutte le autorizzazioni per cacciare via i nudisti, se non viene autorizzata l'area
Almeno prima potevi sperarci di farla franca, ora no: hai un divieto specifico.

Ti dirò di più, perché se le cos in si sanno è bene che si sappiano.
C'è qualcuno che nonostante tutto ha contattato i consiglieri proponenti per fargli presente i nodi castranti della legge. Sai cos'è successo?
Che il consigliere, molto garbato, ha avvisato/chiesto ad ANAA info in merito, e questa ha scritto al qualcuno dicendogli di farsi i cazzi propri.
E questo è il risultato
Ora spiegami chi è il cieco e chi non ha voluto collaborare.
Bisogna saperle tutte prima di dire che si sanno.

Ultima nota a margine. Le tempistiche legislative poste da Emanuele.
Legge costituzionale. Anno di approvazione? 1946 o giù di li? (Potrei sbagliare, ma di poco)
La medesima è stata revisionata già diverse volte, le norme transitorie mai!!!! Transitorie per legge, anzi, per costituzione.

Vabbè, io aspetto una traduzione diversa, se c'è.
Diversamente auguri!!

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 14:21:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che poi, pensandoci bene, a che serve una legge che "possibilizza" enti a fare qualcosa che già possono fare (vedi autorizzazione del Mort 2012), senza norme apposite e particolari, ma che in più mettono paletti sul come delineare una zona, e intanto stabiliscono divieto ovunque?

Chi conosce il legalese me lo spieghi, non ci arrivo.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Emanuele Cinelli
iNudisti Staff - Caporedattore e-Zine

Escursione1


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Prevalle


7474 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 14:58:27  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Emanuele Cinelli  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Emanuele Cinelli Invia a Emanuele Cinelli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Che poi, pensandoci bene, a che serve una legge che "possibilizza" enti a fare qualcosa che già possono fare (vedi autorizzazione del Mort 2012), senza norme apposite e particolari, ma che in più mettono paletti sul come delineare una zona, e intanto stabiliscono divieto ovunque?

Chi conosce il legalese me lo spieghi, non ci arrivo.

Per parare il sedere a un comune, quel singolo comune, anzi meglio, quei singoli assessori e/o sindaco che sono propensi ad autorizzare la costruzione di un campeggio nudista, un singolo specifico campeggio, e fare in modo che nessuno possa alzare maretta contro: "siamo autorizzati da una legge regionale".

E chi se ne frega se per fare questo si è mandato a p.....e tutto il resto.

Emanuele - Libero uomo, libero cittadino, libero pensatore... libero nudista!
Ideatore e gestore di "Mondo Nudo, il blog che mette a nudo il mondo!"


Torna all'inizio della Pagina

Fede
iNudistfedelissimo

Bunny


Regione: Veneto
Prov.: Treviso


2337 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 15:22:16  Mostra Profilo Invia a Fede un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scusate, io capisco poco la materia legale.
Il fatto di disciplinare la materia nudismo in aree e in strutture, cambia il fatto che ora fare nudismo sia "fuori legge", oppure tollerato?
Nella proposta si parla di sanzioni per i nudisti "fuori sede"?
Premetto che le mie domande sono ingenue, ma a me non pare che questa proposta di legge non sia ne una conquista, ne una grave restrizione.
Dopo tutto il nudismo è tollerato nei luoghi isolati dove è notoriamente praticato?

Sono un po' dispiaciuto se le idee sulle normative tendono a guastare il clima di "amicizia" del forum.

nosci te ipsum
Torna all'inizio della Pagina

maro58
iNudistfedelissimo

mio


Regione: Lombardia
Città: milano


3214 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 15:41:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Come ho già scritto una volta camperò di utopie ma a mio avviso è comunque un evento positivo.
Tra il poco ed il nulla preferisco sempre il poco e purchè se ne parli.
Solo leggere..."Art. 1 - Finalità.
1. La Regione del Veneto, nell’ambito delle proprie competenze, ai sensi dell’articolo 117, quarto comma della Costituzione, promuove le condizioni necessarie a garantire la possibilità di praticare il turismo naturista, nel rispetto delle persone, della natura e dell’ambiente circostante." non è da poco.
Ok così facendo può anche essere che vengano limitate aree oggi utilizzate, ma proviamo qualche volta a vedere gli aspetti positivi... che per me esistono.


vivi come pensi o finirai col pensare a come hai vissuto - vivi come puoi, perchè come vuoi non puoi - marino

Modificato da - maro58 in data 15/02/2014 15:49:13
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 15:47:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Son dispiaciuto anch'io di battibecchi vari, ma non mi sento nemico di nessuno se dico o chiedo come funziona qualcosa. A crazy gli voglio e gli vorrò sempre bene, ma non deve dire che siamo chiusi o ciechi o intolleranti. Non siamo noi a chiudere le porte, ma son stati altri che non hanno condiviso, se non sicuramente col presidente federale, che è notorio (vedi legge piemontese e altre) che vuol favorire solo nudismo nei campeggi ( ma guarda un po'!) e nulla fuori, libero.

A parte queste considerazioni, la legge dice: in veneto si promuove la pratica naturista (ottimo)

Questa si potrà fare in territori autorizzati (quindi fuori da quei spazi è automaticamente vietato), e gli enti (comune, ente parco, forestale, demanio marittimo Etc) potranno (quindi senza alcun obbligo di fondo) emettere le suddette autorizzazioni (cioè se un ente non vuole nudisti, basta che non dia assenso e il gioco è fatto. Notare che fino ad ora già potevano autorizzare snza leggi specifiche).
Inoltre in modo direi subdolo dice che in caso di spazi a vista, dovranno essere poste barriere che nascondano alla vista (che significa ulteriori intralci, ne elenco alcuni possibili:
1- l'ente ha un obbligo di una barriera strana, visivamente impattante, quindi nega perché farebbe schifo o diventa ambientalmente inaccettabile
2-l'ente deve costruire una barriera che costa troppo, non ci son fondi, non si da la spiaggia
3- la barriera non sarà una semplice recinzione, magari è qualcosa di brutto, tipo ombreggiante, e i nudisti andando si sentirebbero come mucche al pascolo in un recinto, perdendo la naturalità e la natura che son andati a cercare, quindi rinunciano

Di sicuro c'è che quando c'è una legge che regola, qualsiasi legge, a meno che non dica che si può star nudi ovunque, di per se diventa non una possibilità autorizzativa, ma un divieto espresso, e senza limiti ne territoriali ne temporali, non essendo ne delibera ne altro a forma limitata, ma legge regionale, indi valevole sempre, ovunque, fino a modifica della medesima.
Solo un eventuale ricorso al tar potrebbe farla variare, ma sappiamo già cosa significa.

Di fatto è stata fatta una castroneria tipo la legge romagnola, con tanto di accessori (cessi emiliani) qui espressi sotto forma di barriere

E ripeto, ditemi che non è cosi

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Fede
iNudistfedelissimo

Bunny


Regione: Veneto
Prov.: Treviso


2337 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 16:02:18  Mostra Profilo Invia a Fede un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se non ho capito male è una proposta di legge...
verrà approvata così com'è, se verrà approvata?
Grazie Max, per la tua solerzia nel rispondermi!
Ho l'impressione che non abbiamo molti strumenti contrattuali per cambiare l'andamento delle cose.
Se già le associazioni nudiste non soddisfano pienamente le attese dei loro iscritti, credo che non si possa avere nessuna rappresentanza.
Ti ripeto, scusa l'ignoranza in merito, leggo e capisco che avete le idee molto più chiare delle mie.
Ad ogni modo ci dovremo "puppare" il succo della normativa.
Siamo pronti a manifestare nudi sotto il palazzo della regione?

nosci te ipsum
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20560 Messaggi

Inserito il - 15/02/2014 : 16:09:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
questa è già norma, approvata più o meno da un mese.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 6 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000