Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Lettera all'Associazione Nazionale Magistrati
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Servizi e Informazioni
 Idee e Progetti
 Lettera all'Associazione Nazionale Magistrati
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 7

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 08/07/2016 : 11:31:32  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman, hai colto il bersaglio nel centro.
Questo è quello che intendevo!!!

Mal che vada, abbiamo perso un po' di tempo. Ben che vada, magari qualche politico volenteroso si darà da fare in quanto lede la libertà dell'essere umano (mmmazza che parolone!!)

I radicali dovrebbero essere piuttosto sensibili....

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


782 Messaggi

Inserito il - 08/07/2016 : 12:41:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Per curiosità sono andato a leggermi la Convenzione Europea per i Diritti dell'Uomo http://www.echr.coe.int/Documents/Convention_ITA.pdf .

Ritengo che ci siano diversi punti sui quali ci si possa appellare. Uno di questi è l'art. 1 del Protocollo 12 che qui riporto:

ARTICOLO 1
Divieto generale di discriminazione
1. Il godimento di ogni diritto previsto dalla legge deve essere
assicurato senza nessuna discriminazione, in particolare quelle
fondate sul sesso, la razza, il colore, la lingua, la religione, le
opinioni politiche o di altro genere, l‘origine nazionale o sociale,
l‘appartenenza a una minoranza nazionale, la ricchezza, la
nascita o ogni altra condizione.
2. Nessuno potrà essere oggetto di discriminazione da parte
di una qualsivoglia autorità pubblica per i motivi menzionati al
paragrafo 1.

Nel nostro caso il diritto violato è quello di poter decidere autonomamente quali parti del corpo esporre al sole.

È evidente che la violazione del diritto non è così evidente, ma sottoporre il problema ad un Organismo Europeo credo che possa dare più risultati rispetto ad organismi italiani.

Tra l'altro il ricorso può essere anche "individuale" e scritto in Italiano http://www.diritto.it/articoli/europa/Guida/giudiziocorte.html

Occorrerebbe citare l'applicazione di una sanzione amministrativa in un reale caso in cui il soggetto stava esclusivamente prendendo il sole (in zona "adeguata").

Che ne pensate?


Datemi un po' di aria fresca, le mie mazze da golf e una bella ragazza e tenetevi pure l'aria fresca e le mazze da golf.
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 08/07/2016 : 16:12:48  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Secondo me, giusto quel che dici, bisognerebbe puntare però più sul fatto che un naturista che quindi (minoranza) già si cerca un posto isolato e di nicchia, è "esposto all'arbitraria opinione di chi interviene". Un pubblico ufficiale di mente aperta può lasciar correre, uno di mente chiusa può sanzionare da 5.000 a 10.000. (e la discriminante può essere anche religiosa, immaginate un vigile musulmano, oggi più che possibile o sessista, interviene un vigile uomo e trova una bionda o interviene un vigile donna e trova me col panzone scommetto il costume che ci saranno reazioni diverse. In caso di ricorso,idem per il giudice.

In pratica, stesso giorno, stesso luogo ma forze dell'ordine diverse e giudice diverso, io posso essere colpevole e tu innocente.
Le discriminanti sono tantissime e tutte soggettive.

Io ho il diritto d'appartenere ad una minoranza (naturisti) e viverla nei limiti della legalità. Non essendo vietato il naturismo, torniamo al discorso iniziale.


non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 08/07/2016 16:13:37
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


782 Messaggi

Inserito il - 08/07/2016 : 16:42:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il ricorso deve riferirsi a casi specifici. Secondo me, al primo caso di sanzione applicata ad un naturista (vero), c'è da cogliere la palla al balzo e presentare ricorso alla Corte Europea. Siccome il ricorso va presentato da chi ha subito il danno, ovvero, da "ogni organizzazione non governativa o gruppi di privati che ritenga di essere vittima di una violazione da parte dello Stato di uno dei diritti riconosciuti dalla Convenzione o dai suoi protocolli", chi dovrebbe presentare ricorso dovrebbe essere proprio un'associazione naturista.

Non si tratta di cercare di far disciplinare la materia, ma di creare un precedente "europeo" che costringa l'Italia a riconoscere questo diritto.



Datemi un po' di aria fresca, le mie mazze da golf e una bella ragazza e tenetevi pure l'aria fresca e le mazze da golf.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 08/07/2016 : 19:00:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un ricorso può essere intrapreso anche per uno stato di fatto (vedi crocefissi nell scuole), ma di fatto deve esistere un divieto, che in questo caso non esiste.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Andrea vi
iNudistfedelissimo

husky


Regione: Italy


1687 Messaggi

Inserito il - 08/07/2016 : 20:32:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Andrea vi  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andrea vi  Rispondi Quotando
lo ripeto di nuovo,ci hanno provato a dante a cesano e a torre salsa ed hanno perso....non mi pare che abbiamo adesso un pretesto per lamentarci,quello che dimentichiamo spesso invece è che l'INF e la filosofia naturista SONO CONSIDERATE PATRIMONIO DELL'UMANITA' DALL'UNESCO,è una cosa da far valere e forte da chi ci considera soggetti patologici visto che non mi pare che il bigottismo cattolico sia considerato patrimonio dell'umanità

life is like yoyo,luck is just a given up go! go!
Torna all'inizio della Pagina

quagliozzi
iNudistfedele

Simca

Città: Direttrice nord-est/sud-ovest


782 Messaggi

Inserito il - 09/07/2016 : 08:50:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

ma di fatto deve esistere un divieto, che in questo caso non esiste.


Proprio per questo ho detto che bisogna partire da una sanzione applicata ad un nudista (vero).


Datemi un po' di aria fresca, le mie mazze da golf e una bella ragazza e tenetevi pure l'aria fresca e le mazze da golf.
Torna all'inizio della Pagina

dingopino
iNudistfedelissimo

con faccia

Prov.: Lucca


1340 Messaggi

Inserito il - 09/07/2016 : 19:10:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
intanto firmiamo tutti qui?
https://www.change.org/p/legalizziamo-il-naturismo
perché penso che e lo stato con i organi legislativi che deve fare una legge che protegge il naturismo

nudo e semplicemente bello suocio A.N.ITA
Torna all'inizio della Pagina

ionudista
iNudistaffezionato



313 Messaggi

Inserito il - 09/07/2016 : 20:03:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Andrea vi ha scritto:

[...] quello che dimentichiamo spesso invece è che l'INF e la filosofia naturista SONO CONSIDERATE PATRIMONIO DELL'UMANITA' DALL'UNESCO [...]


Potresti darmi qualche info in più al riguardo?

io.nudista nella sezione amici
ionudista nel forum eXtravillage
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 09/07/2016 : 21:36:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma infatti, Andrea, se ti ricordi le tesi del politico M di Dante, amava sempre ripete con enfasi:

Noi rispettiamo e amiamo il naturismo, solo che qui vogliamo la spiaggia per noi, e non per vedere una manciata di piselli al vento, quindi fuori dalle @@


Questo è il bello è il buffo del tutto. Tutti rispettano e stimano il naturismo, solo che non si decidono ad autorizzarti davvero a farlo da nessuna parte.
L'unica cosa davvero non contestabile, è che te lo stiamo vietando.

Se leggi le norme regionali, e le hai lette tutte benissimo, di fatto dicono che stimano, rispettano e favoriscono… salvo che mettono 10.000 vincoli per cui di fatto lo vietano. Ad oggi è rimasto davvero libero solo dove non c'è una legge.

Dovrebbe succedere qualcosa come è stato per le unioni civili.
Strasburgo ci impone di adeguarci alle norme europee, a seppur mezza maialata, ma una legge di autorizzazione partorisce.

Ma se per due, gay o meno, poi se unirsi in "Unione" o matrimonio son cose loro, per il nudo diventa più una questione soggettiva.
Provo a spiegarmi.
Se si leggono le varie sentenze a favore o contrarie, alla fine si riconduce tutto al "luogo nudista riconosciuto".
Ogni altro nudo diverso, per un verso o per l'altro è condannato.
È questo succede anche all'estero. Basta un cogxxxxne che fa il cretino, e le libertà crollano.
Vedi Barcellona. Il nudo è sempre stato più o meno ovunque, arrivano tre italioti cretini, finiscono con le loro noiare su YouTube, e a Barcellona ora stai nudo si, ma solo in spiaggia.

Qualche volta mi sembra che siamo tanti Don Chisciotte. Chi vuole mela, chi vuole pera, chi susina, poi arriva il pisello viagrato di turno, e tutto finisce in cacca, a prescindere.

E siccome i bigotti, i benpensanti, i curatori delle virtù minorili sono sempre cici e in agguato, alla fine la storia è sempre quella.
Una donna nuda? La guardano tutti e stanno ben zitti.
Un uomo nudo… dove caxxo sono i carabinieriiiiiiiiii


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


577 Messaggi

Inserito il - 10/07/2016 : 06:59:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
allora DONNE fatevi avanti se vogliamo che non ci rompono più i C.......! ovviamente potrebbe essere una battuta, ma come ha scritto FENICE è la realtà
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 10/07/2016 : 12:25:57  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Beh loro a tette nude possono già starci ormai da? 40 anni?

Te prova ad andare a Venezia e girare con camicia aperta e petto nudo, e vai con una lei con short ad assorbente e tette nude o quasi, e poi dimmi a chi fanno la multa.

E te lo dico perché mi è successo davvero; non presi la multa ma sono stato redarguito, ho mostrato una lei seminuda, e mi han risposto "lei può" !!'n



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


577 Messaggi

Inserito il - 10/07/2016 : 17:40:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
FENICE:infatti condividevo il tuo pensiero al 100%,io oggi ero a fare una passeggiata sul lago,qui dalle mie parti e non ti dico cosa girava per il centro!!!!
Torna all'inizio della Pagina

19alberto60
iNudistaffezionato

Zerbion


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


482 Messaggi

Inserito il - 10/07/2016 : 22:39:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
La questione è molto più complicata.

Fino a ieri, ovvero fino a prima della "depenalizzazione" del famigerato art. 726 del C.P. si rischiava una denuncia penale appellabile con 25-30 Euro di marche da bollo e che sarebbe andata quasi sicuramente in una sentenza di assoluzione, visti i passati 20 anni di giurisprudenza.

Ma adesso il 726 è "depenalizzato". Vuol dire che non è più un reato penale perseguibile con condanne al carcere ma "solo" un illecito amministrativo sanzionabile con un'ammenda da 5000 a 10.000 Euro (ridotti di un terzo se paghi entro 5 giorni). Per appellare ti tocca pagare 1200 Euro di marche da bollo e alti oneri che non ti verranno restituiti se vinci l'appello.

Una ciulata? SI!!!

Allora meglio sostenere che stavi facendo sesso, chiedere l'applicazione degli "atti osceni in luogo pubblico" ex art. 527 del C.P. comma b. Paghi 25 euro per l'appello e se ti condannano paghi 250 euro di sanzione, senza menzione sulla fedina penale.

Ma che caxxxo di paese è questo? Se Scopo in pubblico pago 250 euro di multa e se prendo il sole ne pago 5000-10000?

Alberto.

Io comunque me ne frego. anche ieri sono andato in giro nudo per monti, con mia moglie e 4 amici. Nessuno ci ha rotto gli zebedei.

Per i curiosi:

http://www.inudisti.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=16040

Nudi sempre!!!


Alberto

Mi piacciono i vini giovani e le donne mature.
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 11/07/2016 : 00:03:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Peccato che, se non erro, anche il 527 sia tra i depenalizzati






Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 10:30:42  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Beh loro a tette nude possono già starci ormai da? 40 anni?

Te prova ad andare a Venezia e girare con camicia aperta e petto nudo, e vai con una lei con short ad assorbente e tette nude o quasi, e poi dimmi a chi fanno la multa.

E te lo dico perché mi è successo davvero; non presi la multa ma sono stato redarguito, ho mostrato una lei seminuda, e mi han risposto "lei può" !!'n



Qui non mi trovi d'accordo. Ogni cosa deve avere il suo senso.
Venezia non è Rimini. Venezia non è una spiaggia.
E' una città d'arte, è un museo a cielo aperto, va rispettata la città e specialmente i suoi abitanti. Se ti trovo per Venezia a torso nudo, sono uni di quelli che ti direbbe prole costringendoti a vestirti.
Tu dici le donne seminude. Sbagliato. Non si sta sindacalizzando sul tipo d'abbigliamento ma sull'esserne privi. Ti metti la maglietta, bella o brutta che sia. Molte ragazze sono state multate per essere andate in giro col reggiseno del costume.
Vedi.....io per uscire a Venezia mi vesto bene, mi metto i pantaloni puliti, la camicia buona, mia moglie un velo di rimmel e di rossetto. E' la nostra città, la viviamo col piacere di vederla speciale.

ditemi.....andreste per via della Spiga o in Piazza S. Pietro i costume e infradito? Questo non è da naturisti, è da cafoni!


non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 10:34:53  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per il discorso del topless invece......come è successo che è diventato normale (non ricordo sinceramente).
Ricordo da ragazzino in spiaggia a Lignano, i vigili portarono via una donna perchè prendeva il sole senza reggiseno sul pattino, a 30 metri dalla riva. Oggi il topless è costume comune (gioco di parole...) ma non mi risulta sia stata fatta una legge per legalizzarlo.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 10:41:27  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
dingopino ha scritto:

intanto firmiamo tutti qui?
https://www.change.org/p/legalizziamo-il-naturismo
perché penso che e lo stato con i organi legislativi che deve fare una legge che protegge il naturismo


Io non sono d'accordo. Io non voglio una legge per legalizzare il naturismo, anche perchè ad oggi non è vietato, quindi non serve.
Una legge invece per regolamentarlo non farebbe altro che creare delle "riserve indiane" gestite per lucro e non per logica, rendendo rischiosissimo spogliarsi al di fuori delle stesse.

IO VORREI SEMPLICEMENTE CHE IL NUDO NON FOSSE CONTRARIO ALLA PUBBLICA DECENZA.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

mizioeanto
iNudistfedele

MizioeAnto


Regione: Lazio
Prov.: Latina
Città: Latina


734 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 11:29:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mizioeanto  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:
ditemi.....andreste per via della Spiga o in Piazza S. Pietro i costume e infradito? Questo non è da naturisti, è da cafoni!

Sono un cafone.
Si, ci andrei. Probabilmente mi metterei anche una maglietta, ma pantaloncino corto ed infradito, si.
Non mi vesto bene per andare a via dei Fori Imperiali, se fa caldo preferisco andare leggero. E se non è un museo quello!

il nostro profilo sul sito è:
http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=17814
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 11:43:31  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Maglietta, hai detto giustamente, non a petto nudo. E comunque, ai fori imperiali non ci abita nessuno.........

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 12:18:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

a_fenice ha scritto:

Beh loro a tette nude possono già starci ormai da? 40 anni?

Te prova ad andare a Venezia e girare con camicia aperta e petto nudo, e vai con una lei con short ad assorbente e tette nude o quasi, e poi dimmi a chi fanno la multa.

E te lo dico perché mi è successo davvero; non presi la multa ma sono stato redarguito, ho mostrato una lei seminuda, e mi han risposto "lei può" !!'n



Qui non mi trovi d'accordo. Ogni cosa deve avere il suo senso.
Venezia non è Rimini. Venezia non è una spiaggia.
E' una città d'arte, è un museo a cielo aperto, va rispettata la città e specialmente i suoi abitanti. Se ti trovo per Venezia a torso nudo, sono uni di quelli che ti direbbe prole costringendoti a vestirti.
Tu dici le donne seminude. Sbagliato. Non si sta sindacalizzando sul tipo d'abbigliamento ma sull'esserne privi. Ti metti la maglietta, bella o brutta che sia. Molte ragazze sono state multate per essere andate in giro col reggiseno del costume.
Vedi.....io per uscire a Venezia mi vesto bene, mi metto i pantaloni puliti, la camicia buona, mia moglie un velo di rimmel e di rossetto. E' la nostra città, la viviamo col piacere di vederla speciale.

ditemi.....andreste per via della Spiga o in Piazza S. Pietro i costume e infradito? Questo non è da naturisti, è da cafoni!





Concordo al 100% col Conte.

Non mischiamo il nudismo con l'essere tamarri per favore.


ConteMax ha scritto:

dingopino ha scritto:

intanto firmiamo tutti qui?
https://www.change.org/p/legalizziamo-il-naturismo
perché penso che e lo stato con i organi legislativi che deve fare una legge che protegge il naturismo


Io non sono d'accordo. Io non voglio una legge per legalizzare il naturismo, anche perchè ad oggi non è vietato, quindi non serve.
Una legge invece per regolamentarlo non farebbe altro che creare delle "riserve indiane" gestite per lucro e non per logica, rendendo rischiosissimo spogliarsi al di fuori delle stesse.

IO VORREI SEMPLICEMENTE CHE IL NUDO NON FOSSE CONTRARIO ALLA PUBBLICA DECENZA.




Belle parole ma a questo punto è il cane che si mangia la coda.

Non lo vuoi legalizzare per evitare zone circoscritte, però vorresti che non fosse contrario alla pubblica decenza.

Nobili intenzioni se non fosse che poi avresti l'ebete di turno (e credetemi: ce ne sono tantissimi) che se ne va nudo in giro e in ogni dove.

Volete il nudismo depenalizzato e libero?
Bravi.
Ricordando la famosa frase risorgimentale:
"Abbiamo fatto l'italia, ora dobbiamo fare gli italiani"
sarebbe bene, allora, che costruiate prima i nudisti.


Perché a me, francamente, certe tipologie di spogliati (scusate ma non li reputo nudisti)...



...che si vantano di gridare:
"nudi sempre!!!" sono quelli che, alla fin fine, creano allarmismo a coloro che dovrebbero (o vorrebbero) legiferare pro nudismo.


Se facessero, un bel giorno, una legge che rende il nudismo libero (o non perseguibile penalmente e non multabile) e dovessi poi trovarmi uno che gira nudo in un luogo dove il nudismo c'entra come i cavoli a merenda...
sicuramente avrei molta nostalgia di questo attuale periodo.












UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 12/07/2016 12:21:34
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 16:11:43  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se facessero, un bel giorno, una legge che rende il nudismo libero (o non perseguibile penalmente e non multabile) e dovessi poi trovarmi uno che gira nudo in un luogo dove il nudismo c'entra come i cavoli a merenda...
sicuramente avrei molta nostalgia di questo attuale periodo.



Non sarebbe difficile, come più volte fatto notare, quello che non è vietato è consentito.

Il fumo: esiste una legge che regolarizzi i fumatori ed i luoghi ad esso adibiti? No. Esisste una legge e numerosi regoamenti, regole, delibere che vietano il fumo. sapiao tutti dove è vietato, anche senza bisogno di appositi cartelli. Basterebbe una cosa simile.

proviamo un attimo (per assurdo) a fare una legge che dica che chi fuma può stare nudo.
beh.....sarebbe già chiaro. A casa mia si, al bar dello sport no a meno che non ci sia una zona appositamente adibita. In ospedale no, al parco si, a meno che non vi sia un divieto.
Molte spiagge stanno diventando smoke free, basta una delibera ed un cartello. Poi dove diventa libera, si può fumare. Ma non buttare le cicche a terra, gesto sanzionato oltre che orribile.

Eppure, pensate a meno di 40 anni fa. Si fumava ovunque, al cinema, all'ospedale, in autobus, fino a 15 anni fa si fumava al ristorente e nei centri commerciali.
Ecco....fosse stata fatta una legge che dice: "si può fumare solamente nei luoghi adibiti al fumo e ben segnalati. Ogni comune deve predisporre uno spazio dove andare a fumare....ecc...ecc..."
A parte il bene per la salute di tutti.... cosa succederebbe? Soldi a palate per chi prende l'esclusiva dei luoghi fumo e vita da tossici per i fumatori.

Lo so, la mia è utopia......ma lo era anche il bikini prima, il topless poi, il voto per le donne, i film vietati ai 14 ecc....

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 12/07/2016 16:12:57
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 16:54:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

Se facessero, un bel giorno, una legge che rende il nudismo libero (o non perseguibile penalmente e non multabile) e dovessi poi trovarmi uno che gira nudo in un luogo dove il nudismo c'entra come i cavoli a merenda...
sicuramente avrei molta nostalgia di questo attuale periodo.



Non sarebbe difficile, come più volte fatto notare, quello che non è vietato è consentito.

Il fumo: esiste una legge che regolarizzi i fumatori ed i luoghi ad esso adibiti? No. Esisste una legge e numerosi regoamenti, regole, delibere che vietano il fumo. sapiao tutti dove è vietato, anche senza bisogno di appositi cartelli. Basterebbe una cosa simile.





Perdonami, forse sono polemico oppure tardo (più facile entrambe le cose)...

il fumo è vietato si. Siamo d'accordo. Ma dove è vietato ci sono, e DEVONO essere apposti in numero sufficiente e ben visibili, i cartelli di divieto (corsie degli ospedali comprese).

Tu vorresti depenalizzare il nudismo (giusto e sacrosanto!) e renderlo praticabile ovunque, tranne dove espressamente vietato da cartelli come per il fumo?

Sarebbe come dire che ci sono tanti nudisti quanto (o quasi quanto) i fumatori....
....MAGARI!

Ma poi, alla fin fine, se tutta l'Italia diventasse tappezzata da cartelli con scritto VIETATO IL NUDISMO o NUDISMO NON CONSENTITO tranne che in piccole e sparute aeree...
non si tornerebbe al tuo (e di moltissimi altri) concetto NO A ZONE CIRCOSCRITTE?


Al posto di un 0,001% di territorio nazionale consentito al nudismo, probabilissimamente ci si ritroverebbe in un 99,99% di territorio nazionale dove non si può praticare nudismo.
Che cosa cambia?



P.S.
Senza contare che in quanto nudista "non 24/24h, 7/gg e non in ogni dove come qualcuno" mi sentirei (in qualità di nudista) considerato un ebete se trovassi cartelli con scritto NO NUDISMO davanti alle scuole, negli stadi sportivi, nelle Chiese, negli ospedali, nei musei, nei ristoranti (esclusi quelli nudisti! ), bar, parlamento, senato, teatri, poste, uffici comunali, banche, treni, autobus, metropolitane ecc ecc ecc

e che, pensano siccome mi piace prendere il sole senza nulla addosso, di punto in bianco mi calo giù braghe e mutande?












UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 12/07/2016 17:07:44
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 17:51:24  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dici di no eh.........

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 18:01:50  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:




Tu vorresti depenalizzare il nudismo (giusto e sacrosanto!) e renderlo praticabile ovunque, tranne dove espressamente vietato da cartelli come per il fumo?

Ma poi, alla fin fine, se tutta l'Italia diventasse tappezzata da cartelli con scritto VIETATO IL NUDISMO o NUDISMO NON CONSENTITO tranne che in piccole e sparute aeree...
non si tornerebbe al tuo (e di moltissimi altri) concetto NO A ZONE CIRCOSCRITTE?

Al posto di un 0,001% di territorio nazionale consentito al nudismo, probabilissimamente ci si ritroverebbe in un 99,99% di territorio nazionale dove non si può praticare nudismo.
Che cosa cambia?




C'è già l'art. sugli atti osceni e comunque l'atti contrari alla pubblica decenza. Ecco che, basterebbe intendere proprio "ATTI" e non il nudo in se stesso. Una sottigliezza, ma importantissima per noi.
La differenza tra girare nudo in città o stare steso al sole in un luogo libero (intendo spiaggie non in concessione a qualcuno)

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

ionudista
iNudistaffezionato



313 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 18:02:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Prendiamo il caso pratico: un piccola spiaggetta? Un piccolo comune? Una regione? NO. Una intera nazione. La cattolica Spagna. Vicina a noi per tante cose anche la presenza di due definizioni: atti osceni e atti contrari alla pubblica decenza.

http://www.termecastrocaro.it/natspagna.htm

Cessa di esistere in Spagna lo "scandalo pubblico" equivalente al nostro atti contrari alla pubblica decenza.

Non mi pare che che la Spagna sia invasa da gente nuda in ogniddove.

Se conto quanti amici sono stati in Spagna per le vacanze estive... aspettate faccio prima a contare quanti NON ci sono stati. Tutti felicissimi, molti anche denudatisi, ma shhhh... quella è la Spagna...

Ovviamente a noi basterebbe che il nudo sia fuori dagli atti indecenti, neanche l'abolizione in toto di quella definizione, oppure portere il nudo fuori definendolo come stato e non atto come pure giustamente diceva ConteMax...

Poi sta allo stato e alle regioni legiferare su dove vuole che la nudità non sia ammessa...

io.nudista nella sezione amici
ionudista nel forum eXtravillage

Modificato da - ionudista in data 12/07/2016 18:07:40
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 18:06:58  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

P.S.



Tranquilli, il mese in ospedale non mi ha fatto impazzire. Ogni mio intervento è VOLUTAMENTE polemico e/o provocatorio proprio per far uscire più pensieri, pareri, analisi possibili, e sta funzionando mi sembra in quanto, almeno io, ho imparato parecchie cose dai vostri interventi.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10728 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 20:34:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

siman ha scritto:




Tu vorresti depenalizzare il nudismo (giusto e sacrosanto!) e renderlo praticabile ovunque, tranne dove espressamente vietato da cartelli come per il fumo?

Ma poi, alla fin fine, se tutta l'Italia diventasse tappezzata da cartelli con scritto VIETATO IL NUDISMO o NUDISMO NON CONSENTITO tranne che in piccole e sparute aeree...
non si tornerebbe al tuo (e di moltissimi altri) concetto NO A ZONE CIRCOSCRITTE?

Al posto di un 0,001% di territorio nazionale consentito al nudismo, probabilissimamente ci si ritroverebbe in un 99,99% di territorio nazionale dove non si può praticare nudismo.
Che cosa cambia?




C'è già l'art. sugli atti osceni e comunque l'atti contrari alla pubblica decenza. Ecco che, basterebbe intendere proprio "ATTI" e non il nudo in se stesso. Una sottigliezza, ma importantissima per noi.
La differenza tra girare nudo in città o stare steso al sole in un luogo libero (intendo spiaggie non in concessione a qualcuno)



Finalmente hai scritto la parolina magica: spiaggia!

Nei miei anni passati quaggiù, ho letto così tante (troppe per i miei personali gusti) speranze di fare...."nudismo" durante le più strane e stravaganti occasioni che un nudismo libero ovunque, lo ammetto, mi preoccupa parecchio.

Nudo a spiaggia, o anche in un prato o sulla riva di un fiume? Certo che si!
Te lo appoggio! (in senso figurato ovviamente ).







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 21:45:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ma quanto amate sottolineare esempi provocatori, e dire cose che si mangiano la coda come il cane.

Venezia era un esempio, per dire che comunque, un nudo maschile in giro, qualunque posto, mette agitazione, ma se a mettersi nuda è una donna, il minimo è vedere la gente tirare fuori il cellulare e mettersi a scattare foto...e basta...


Non voglio leggi, ma servono leggi....

Atto e non stato... ma di che parlate? Dunque se mi metto nudo nel parco cittadino, e non sto compiendo "atti", ma assumo uno "stato" di quiete prendendo il sole, allora è ammissibile?
E se ammissibile, non torna la prima tesi, quella del nudo libero ovunque, salvo dove espressamente vietato?
E se non è ammissibile, allora torna la seconda tesi, nudo solo nei posti autorizzati, quindi i ghetti sabbiosi e poco altro al giro.

Mi chiedo solo se arrivate a capire le contraddizioni a cui state sottoponendo le vostre elucubrazioni..

Una libertà esiste se è una libertà, se è a zolle, è un permesso, e stiamo parlando di fuffe.


Come le donne hanno conquistato la libertà del topless? Con una sentenza della cassazione, in cui si dichiaraa che il popolo era ormai pronto a vedere tette nude senza dare in escandescenze. Nessuna legge specifica.
La libertà acquisita? Quella di veder condannata una donna per calunnia per aver denunicato una in topless (pena di 25.000€)
I limiti consentiti (senza aluna legge)? Quelli della decenza. In luoghi non pubblici, ma di diversa rilevanza sociale, non è che non è ammesso, ma non è gradito, e quindi non viene praticato e viene redarguito.

Il problema nudista? é che purtroppo le sentenze, seppur dicono che il nudismo in alcuni luoghi ha la sua rilevanza sociale, quindi non è perseguibile, di fatto trova continue condanne nei particolari: solo luoghi cnsentiti, solo di antica tradizione nudista,anche una chiappa è intollerabile, etc etc etc.
Di fatto i giudici di pace poi, finora, al 99 % han sempre assolto, ma di fatto non c'è stata mai una vittoria piena come fu nel caso del topless. Nessuno ha mai ancora detto: bello il nudismo, salvo non sia praticato nei luoghi xyz.

A prescindere tutta la menata classica di cui sopra ora è inutile. Il reato ormai è di tipo amministrativo, incontestabile per i costi e per l'assoluta incertezza di averla vinta.

Ionudista vi ha postato una bella traduzione della legislazione spagnola. Qualcuno ha perso due secondi per leggerla?

In pratica il nudo è moralmente uguale al tessile, solo che sarà inibito in particolari zone, per evitare semplici condizioni di non rispetto di altrui libertà.

Non sarebbe la cosa più semplice?

No troppo complicato. Nudo dalle coordinate xy, alle coordinate xz, purchè ben cartellonate, celate da piante o ombreggianti, non nudi in casa perchè, non nudi negli spogliatoi perchè, non nudi in sauna perchè, ammesso se in stato ma non se in atto (se passeggio in spiaggia sto in stato o in atto?), quante belle comlicazioni all'italiana.

Mille vincolini, mille clausole nascoste, mille menate talebane..... e provengono dalla bocca di nudisti...... cacchio non vi presentate nel mio collegio elettorale che il mio voto col ciufolo che lo beccate.

Io che proclamo una libertà totalitaria esagero, ma sentire e leggere mitigazioni da chi poi fa le sue vacanze all'estero, dove tutto è permesso..... ma perchè non lasciamo parlare chi fa le sue vacanze nella disgraziata Italia, dovendosi sorbettare centinaia di chilometri per stare qualche ora con le chiappe al vento? Perchè non sentiamo loro come si sentono per non poter stare nudi ne in casa, ne in posti italiani, ne da nessuna parte, visto che i nudisti sono i primi a negare anche le richieste della propria libertà? E non stiamo parlando di poter stare nudi in piazza S. Marco, in chiesa, nei musei..... anche se non vedo proprio che ci sarebbe di male, ma rispettiamo pure certi "blocchi ideologici". MA almeno altrove, li vogliamo far stare in santa pace senza sentirsi sotto accusa proprio da parte di coloro che in qualche modo dovrebbero sostenere?








Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


577 Messaggi

Inserito il - 12/07/2016 : 22:07:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:


Io che proclamo una libertà totalitaria esagero, ma sentire e leggere mitigazioni da chi poi fa le sue vacanze all'estero, dove tutto è permesso..... ma perchè non lasciamo parlare chi fa le sue vacanze nella disgraziata Italia, dovendosi sorbettare centinaia di chilometri per stare qualche ora con le chiappe al vento? Perchè non sentiamo loro come si sentono per non poter stare nudi ne in casa, ne in posti italiani, ne da nessuna parte, visto che i nudisti sono i primi a negare anche le richieste della propria libertà? E non stiamo parlando di poter stare nudi in piazza S. Marco, in chiesa, nei musei..... anche se non vedo proprio che ci sarebbe di male, ma rispettiamo pure certi "blocchi ideologici". MA almeno altrove, li vogliamo far stare in santa pace senza sentirsi sotto accusa proprio da parte di coloro che in qualche modo dovrebbero sostenere?








Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000