Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - PARABENI
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Ecologia & ambiente
 PARABENI
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

n/a
deleted

lips
Prov.: Roma
Città: roma


82 Messaggi

Inserito il - 23/07/2011 : 11:25:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mi è capitato di parlare con alcuni amici dei PARABENI, sono composti chimici usati in cosmesi e farmacologia per le loro proprietà conservanti, batteriocide e fungicide. Fin qui nulla da eccepire, solo che alcuni studi hanno portato in evidenzia la capacità penetrativa di queste molecole nell'organismo, intatte, e che sono stati rinvenuti nelle cellule cancerogene dei tumori al seno e della pelle.....
Sono presenti inoltre nelle creme solari sia di marca che non (quasi tutte). Nel dubbio ho comprato una crema solare paraben free, così perchè non si sa mai...
Le domande che vi pongo sono 2:
1) conoscevate i parabeni?
2) che ne pensate dei rischi salute?

Alex

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 23/07/2011 : 14:17:59  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io non ne sapevo assolutamente nulla .. in genere compero la crema protettiva in erboristeria ma siccome non mi piace il senso di unto che in genere lascia la uso un paio di volte ad inizio stagione e basta. Comunque usate, per quanto possibile, prodotti naturali di antico uso che è meglio rispetto alla roba chimica i cui effetti sulla lunga distanza nessuno realmente conosce anche perché sperimentati su cavie la cui vita media è inferiore a quella umana oltre al fatto che non c'è nessuna certezza che a loro faccia lo stesso effetto che fa a noi umani.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php

Modificato da - Eroe in data 23/07/2011 14:28:10
Torna all'inizio della Pagina

Nudomark
iNudistfedelissimo


Regione: Lombardia
Prov.: Como
Città: Como


2370 Messaggi

Inserito il - 23/07/2011 : 15:15:39  Mostra Profilo Invia a Nudomark un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mai sentito parlare...ma cavolo una nuova tutti i giorni!
Mark

Torna all'inizio della Pagina

blatore
iNudistfedelissimo

AvPollic


Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Brebbia


2472 Messaggi

Inserito il - 23/07/2011 : 16:16:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Eroe, è vero che è meglio la roba naturale, ma pensare che alcune sostanze in uso da decenni sia o ancora sottoposte a cavie, mi sembra esagerato. Gli effetti, come dici tu, si sarebbero dovuti vedere già da un pezzo. Comunque non sono un tecnico, ma tutte le sintesi chimiche sono di fatto un derivato da ció che esiste in natura. Finora una sintesi chimica non esistente in natura non è stata ancora scoperta. Perfino la penicillina esiste ovviamente in natura. Ció che conta non è l'uso , ma l'abuso.
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 24/07/2011 : 00:34:32  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
blatore ha scritto:

Eroe, è vero che è meglio la roba naturale, ma pensare che alcune sostanze in uso da decenni sia o ancora sottoposte a cavie, mi sembra esagerato. Gli effetti, come dici tu, si sarebbero dovuti vedere già da un pezzo. Comunque non sono un tecnico, ma tutte le sintesi chimiche sono di fatto un derivato da ció che esiste in natura. Finora una sintesi chimica non esistente in natura non è stata ancora scoperta. Perfino la penicillina esiste ovviamente in natura. Ció che conta non è l'uso , ma l'abuso.

Quindi i disserbanti secondo te sono un prodotto della natura? Ci sono cose che possono portare danni dopo decenni e collegare questi danni alla soatanza usata è francamente difficile.

Per quanto riguarda l’energia è necessario investire nella ricerca sulle fonti alternative.
Per la spazzatura 2 esempi: http://www.youtube.com/watch?v=BUeVCjVn9ds
http://www.lastampa.it/2010/10/28/cultura/opinioni/buongiorno/virtuoso-fuori-luogo-34c41OaxKdIyzlqwhUrHDP/pagina.html
Iscritto A.N.AB. http://www.abruzzonaturista.it/index.php
Torna all'inizio della Pagina

blatore
iNudistfedelissimo

AvPollic


Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Brebbia


2472 Messaggi

Inserito il - 24/07/2011 : 01:08:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Anche i terremoti sono naturali, come i batteri , i virus e via dicendo ivi compresi i disserbanti, la cui composizione chimica sintetizzata o naturale, esiste in natura e non su un altro pianeta. Naturale non vuol sempre dire bene o buono . Ribadisco il concetto dipende dall'uso . La base della polvere da sparo esiste in natura, quindi è naturale. Dipende come la usi.

Modificato da - blatore in data 24/07/2011 01:10:06
Torna all'inizio della Pagina

Eroe
iNudistfedelissimo

Puma 4


Regione: Abruzzo


2372 Messaggi

Inserito il - 24/07/2011 : 01:36:24  Mostra Profilo Invia a Eroe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
OK oggi ho scoperto che dire sostanza chimica non ha senso. Quindi la chimico farmaceutica non esiste.

Modificato da - Eroe in data 24/07/2011 02:37:27
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 24/07/2011 : 12:08:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Parabeni
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

struttura generale di parabeni
(a para-hydroxybenzoate)
dove R è un gruppo alchilico

I parabeni, sono una classe di composti organici utilizzati da oltre 50 anni come conservanti nell'industria cosmetica, farmaceutica, e alimentare per le loro proprietà battericide e funghicide.[1] Sono presenti, anche sotto forma dei relativi sali in diverse formulazioni di cosmetici e farmaci[2] sia per uso topico che parenterale. Alcuni parabeni trovano impiego come additivi alimentari.[3]

Il basso costo, l'efficacia e l'impego decennale, sono tutti fattori che spiegano perché l'uso dei parabeni sia così comune; a questo si è aggiunta l'evidenza che alcune alternative naturali, come l'estratto di semi di pompelmo, si siano dimostrate inefficaci.[4][5]

Il dibattito sulla loro sicurezza è vivo e conflittuale. Uno studio[6] ha evidenziato la capacità dei parabeni di mimare debolmente il comportamento degli estrogeni, ormoni femminili, aventi un ruolo importante nella patogenesi del tumore al seno. Basse concentrazioni di parabeni (una media di 20 nanogrammi/g di tessuto) sono state rilevate in campioni di tessuto malato.[7]. La validità di questo studio è dibattuta nella letteratura scientifica e non è stata evidenziata alcuna correlazione causale tra i parabeni e il cancro[9] si è però diffusa l'idea che i parabeni possano risultare pericolosi e alcune organizzazioni, che si rifanno al principio di precauzione, si oppongono al loro utilizzo quotidiano.[10] Il 3 maggio 2011 è stata adottata in Francia la proposta di legge di Yann Lachaud che vieta l'uso degli ftalati, dei parabeni e degli alchilfenoli, tre categorie di sostanze che interferiscono con il sistema endocrino. L'elenco dei 400 prodotti farmaceutici contenenti parabeni, sottoforma di metile o propile è stata compilata da Le Monde. Il testo deve ancora essere votato al senato, ma nel settore la preoccupazione è forte: se la legge passasse in via definitiva, i produttori sarebbero obbligati a trovare delle sostanze alternative.[11].

*******
Alcuni parabeni sono composti naturali di origine vegetale. Per esempio, il metil parabene è presente nei mirtilli[12][13][14], dove svolge la sua azione antimicrobica.
[modifica] Sintesi

Tutti i parabeni presenti in commercio sono di origine sintetica, sebbene alcuni siano identici a molecole presenti in natura. Sono sintetizzati mediante esterificazione dell'acido 4-idrossibenzoico con l'alcool appropriato. L'acido 4-idrossibenzoico è, a sua volta prodotto industrialmente mediante la una variante della reazione di Kolbe-Schmitt, usando fenato di potassio e anidride carbonica

************************

Cosmetovigilanza
Lidia Sautebin, Università Federico II di Napoli News dalle agenzie regolatorie


PARABENI: NUOVE INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA D’USO DA PARTE DELL’AGENZIA FRANCESE DI SICUREZZA SANITARIA DEI PRODOTTI PER LA SALUTE
[riferito da Vincent Gazin;Parabens. VIGILANCES- Bullettin de l’Agence française de sécurité sanitaire des produits de santé, (2005) n°27]

I parabeni sono dei composti impiegati come conservanti principalmente nei prodotti cosmetici e, in modo più marginale, nei farmaci ed alimenti (vedi anche). Dal punto di vista chimico essi raggruppano gli esteri dell’acido para-idrossi-benzoico, ovvero:

metil parabene;
etil parabene;
propil parabene;
butil parabene.

Nel giugno 2004 l’Afssaps, in collaborazione con l’Afssa (Agenzia di Sicurezza Sanitaria dell’Alimentazione) e l’InVS (Istituto di Vigilanza Sanitaria), ha organizzato una commissione di esperti con lo scopo di valutare la sicurezza d’uso di queste sostanze.
Sulla base dell’analisi dei dati presenti in letteratura e dei dati di farmacovigilanza, sembra che i parabeni siano composti poco tossici e ben tollerati, sebbene in alcune persone possano indurre la comparsa di reazioni allergiche. Tuttavia recenti studi hanno stabilito che questi conservanti possono essere causa di una lieve alterazione della funzionalità del sistema endocrino. Purtroppo, però, sulla base dei dati tossicologici ed epidemiologici attualmente disponibili, non è possibile caratterizzare e quantificare il rischio, in particolare cancerogeno, che potrebbe essere associato all’alterazione endocrina indotta da questi composti.
Sono stati invece osservati effetti tossici del propil parabene e del butil parabene sulla riproduzione in ratti giovani. Gli studi che hanno evidenziato tale effetto sono stati realizzati a dosi di parabeni compatibili con le esposizioni umane e suggeriscono un rischio potenziale per la fertilità maschile. Non è stato osservato alcun effetto con il metil parabene e con l’etil parabene.
Il gruppo di esperti ha indicato che sono quindi necessari studi complementari sulla tossicità, a livello riproduttivo, in modo da valutare in modo appropriato il rischio legato all’uso dei due conservanti (reversibilità degli effetti). E’ stato altresì consigliato di effettuare uno studio che permetta di caratterizzare il destino dei parabeni nell’organismo (valutazione della distribuzione, dell’eventuale accumulo, dell’escrezione).
L’Agenzia, inoltre, attuerà un programma con lo scopo di gestire i rischi associati all’utilizzo di questi conservanti.

***********************

Io ho sempre agito incosapevolmente, ma ho sempre odiato i vai protettivi etc. Ho sempre ritenuto, da ignorante, che un minimo di sole preso in bassa stagione, al limite qualche lampada leggera preventiva, mi preparasse la pelle in modo adeguato senza dover ricorrere ad artifici. Proteggersi dal troppo sole per evitare mali quali il melanoma è essenziale, ma penso, forse erroneamente, che il corpo abbia le sue difese naturali che funzionano da millenni. Il fatto essenziale è non buttarsi sotto il sole bianchi latte per i soli 15 giorni agostiani. Male dei tempi moderni... si lavoro troppo, si vive al chiuso, e alla prima esposizione ci si frega. Ma preferisco alternative naturali (appunto esporsi appena possibile, piuttosto che dovermi fare in salmì per poter godere della natura che amo.)

E per quanto riguarda altri cosmetici....al massimo un po di olio vegetale, che al massimo ha della paraffina dentro, piuttosto che.....

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10727 Messaggi

Inserito il - 24/07/2011 : 12:16:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
CLAP CLAP CLAP CLAP
Laurea honoris causae in chimic-biolog-ricerca al Sig. Max presso l'ateneo denominato ristorante ****** (niente pubblicità qui) a Finalborgo.
Per essere precisi non è esattamente una università però si mangia bene e si beve meglio!!!!!!!



UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

newentry
iNudistfedele



764 Messaggi

Inserito il - 15/03/2013 : 10:36:08  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di newentry  Rispondi Quotando
Da quel che so i barabeni prolungano la conservazione della crema e abbassano il costo di produzione a scapito della qualità, tuttavia. Il medico estetico per il quale lavoro, si sgola ogni volta per sconsigliare l'utilizzo di creme contenenti parabeni così come oli per massaggi alla paraffina...

Socio ANITA
Torna all'inizio della Pagina

newentry
iNudistfedele



764 Messaggi

Inserito il - 15/03/2013 : 10:38:58  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di newentry  Rispondi Quotando
ah.. per una pelle elastica e reintegrata di vitamine e sali minerali fa bene massaggiare sulla pelle olio d'oliva extravergine o ancora meglio la "prima spremitura" che è ricchissima di omega3, fra l'altro...

Socio ANITA
Torna all'inizio della Pagina

dado63
iNudistaffezionato


Regione: Puglia
Prov.: Lecce


231 Messaggi

Inserito il - 06/02/2015 : 22:33:31  Mostra Profilo Invia a dado63 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
anch'io non ero a conoscenza della loro esistenza, ma di recente, in seguito a delle prove allergologiche da me fatte per problemi di salute, ho imparato ad individuarli nella composizione dei cosmetici e dei farmaci. Per necessità mi sono documentato su internet e posso avallare quanto detto da a fenice......!!!anzi, a mie spese, posso anche elencare una lunga serie di reazioni collaterali che ha avuto il mio organismo in seguito all'uso dei prodotti di cui ne facevano parte.....dal gonfiore delle labbra, al prurito esteso su tutto il corpo, al rossore della pelle, a problemi di asma ecc...per limitare queste reazioni allergiche, sono stato costretto a fare un largo uso di antistaminici e a cambiare le mie abitudini facendo attenzione alla composizione dei prodotti che regolarmente acquistavo.
Consiglio così un utilizzo, se possibile, di prodotti a zero contenuto di parabeni in modo da non avere le mie stesse reazioni allergiche. Una linea cosmetica completamente priva è la BioNike che trovo ottima


Modificato da - dado63 in data 06/02/2015 22:36:01
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000