Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Estremismi
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Aspetti e problemi del naturismo e del nudismo
 Estremismi
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 11

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 11:30:20  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
C'è chi va in parlamento a bussare per portare avanti il naturismo e chi semplicemente appena ha dieci minuti si collega al forum e scrive il suo pensiero. C'è chi organizza i raduni e chi partecipa per criticare (però partecipa ed è già un successo per chi organizza. Se poi è scemo....pazienza!)

Direi che l'importante sia fare qualcosa, senza bisogno di misurare quanto.

Anch'io ti faccio un esempio:
Io da sempre ho la barca e la tengo nell'alto Adriatico. In barca, sulle isolette che raggiungo e sulla vicinissima Croazia sto nudo come e quanto voglio senza problemi di controlli, brutta gente o altro.
Potrei quindi fregarmene, no? Perchè scrivo qui, propongo e discuto? Che ci guadagno? Al Mort non ci sono mai stato, al lido di Dante nemmeno, Sulla costiera Triestina nemmeno.
Però anche solamente facendo parte di un gruppo sento di fare qualcosa per la causa, fosse solo condividere delle idee. Mi piace capire cosa c'è attorno a me, come si vive il naturismo in altre parti d'Italia.
Magari un domani che sarò in pensione mi darò da fare un po' anche di persona e parteciperò a qualche raduno, se Fenice li organizzerà......

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 11:42:46  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

pan ha scritto:

Due commenti (cerco di essere sintetico anche se è un'impresa)

1) Sui cartelli e segnaletiche di divieto al nudismo.

In una nota spiaggia sul Ticino, più precisamente all'imbocco dei sentieri che portano alle spiagge e alle zone storicamente frequentate dai naturisti, c'è un cartello con una serie di divieti, un cartello composito tipico dei parchi naturali (le spiagge e i territori intorno al Ticino sono “parco naturale”): "fuoco", "motocicli", "chiasso", "campeggio", "nuoto", "fiori" etc. (vado a memoria) e "nudo".

VIETATO DENUDARSI IN PUBBLICO.

Per prima cosa va fatto notare che se un cartello reca il divieto di apparire nudi in pubblico significa che l'attenzione al nudismo c'è. Ovvero c'è una presa di coscienza su una realtà sempre più frequente, dunque si tenta di contenerla, reprimerla, oppure circoscriverla, di fatti liberalizzandola in qualche maniera, anche se indirettamente.



Scusami Pan ma non riesco a seguire il ragionamento.
Si divieta un qualcosa per liberalizzarlo?
Adesso esco, entro nella prima banca che incontro, la rapino e poi se "qualcuno" in divisa ha da obiettarmi qualcosa, gli espongo lo stesso ragionamento:
"Non essendo consentito rubare, di fatto, lo si può fare!".



Qui mi tocca tirarti le orecchie, Siman.

Secondo la giurisprudenza, quello che non è vietato è consentito.
Quindi, se dico che qui non si può stare nudi, automaticamente asserisco che li e la si può, in quanto non è vietato. E' il miglior risultato ottenibile, pensaci.
In Italia è vietato rubare (ora solo di notte, vabbè..) ma non solamente in certi luoghi segnalati da cartelli, ovunque, quindi senza bisogno di cartelli.

Ed è questo che preoccupa noi che non vogliamo una legge sul naturismo.
Per lo stesso principio di prima ma al contrario, se dico che qui si può stare nudi, automaticamente dico che li e la non si può.

Ecco che una legge specifica sarebbe a mio avviso devastante.

Nascesse una legge che dice che il naturismo è consentito qui e li a queste condizioni (con servizi, salvataggio, recinzioni altezza e tipo, tassazione, siepi, orari ecc....ecco che automaticamente potremmo vederci i corpi speciali calarsi dagli elicotteri per metterci decine di migliaia di euro di multa ovunque ci togliessimo le mutande, spiaggia, terrazzo, barca, mongolfiera o altro che non sia contemplato dall'apposita legge.
La cosa mi terrorizza, credimi.
E tu hai detto che intanto potrebbero andare bene anche dei luoghi appositi. Ma se fosse solo uno? Se solo Capocotta (esempio) venisse autorizzato, andrebbero li tutti i naturisti Itaiani che non possono o non vogliono andare all'estero? Perchè, evidentemente sarebbe automaticamente vietato in tutto il rimanente territorio. Le Betulle, i Filtri, il Mort ecc...eccc

Allora non cerchiamola sta legge. Il naturismo non è vietato, va solo regolamentato stabilendo che non è oltraggioso in se.

Fumare non è vietato. E' però chiaramente regolamentato, lasciando comunque spazi a chi si vuol gustare una bella sigaretta ma anche a chi non sopporta la puzza e non vuole inalare il fumo dannoso.
C'è forse una legge che autorizzi il fumo? Serve?

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 18/05/2017 11:51:15
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 11:53:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

pan ha scritto:

Due commenti (cerco di essere sintetico anche se è un'impresa)

1) Sui cartelli e segnaletiche di divieto al nudismo.

In una nota spiaggia sul Ticino, più precisamente all'imbocco dei sentieri che portano alle spiagge e alle zone storicamente frequentate dai naturisti, c'è un cartello con una serie di divieti, un cartello composito tipico dei parchi naturali (le spiagge e i territori intorno al Ticino sono “parco naturale”): "fuoco", "motocicli", "chiasso", "campeggio", "nuoto", "fiori" etc. (vado a memoria) e "nudo".

VIETATO DENUDARSI IN PUBBLICO.

Per prima cosa va fatto notare che se un cartello reca il divieto di apparire nudi in pubblico significa che l'attenzione al nudismo c'è. Ovvero c'è una presa di coscienza su una realtà sempre più frequente, dunque si tenta di contenerla, reprimerla, oppure circoscriverla, di fatti liberalizzandola in qualche maniera, anche se indirettamente.



Scusami Pan ma non riesco a seguire il ragionamento.




Credo di essermi spiegato dettagliatamente, poco dopo il passo da te quotato.

Se voglio vietare il nudismo posso fare un cartello preciso in questo senso.

ad es.: "Sono vietate pratiche naturiste all'interno del Parco del Ticino". E' un po' lunghetto ma si può fare di meglio pur mantenendo il rigore assoluto del divieto. Così non ci sarà un solo metro quadro di territorio a spiaggia o radura dove potrai startene nudo.

Ma a nessuno interessa porre un veto del gerere. In particolare non interessa ai gestori di eventuali locali e strutture di ristoro, dunque i comuni. E a nessuno (ok, qualcuno ci sarà sempre) interessa essere così "fascista" nella proibizione assoluta di qualcosa che in origine è del tutto naturale, cioè starsene nudi in riva a un fiume, tra cigni e coniglietti selvatici.

Dai che lo sai che il nudismo è un gran bell'affare
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


574 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 11:57:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Siman, so benissimo come la pensi, il mio pensiero era rivolto anche ad altri, poi ovvio che ognuno fa quello che vuole, ci mancherebbe altro.
Quasi sicuramente i miei pensieri si avvicinano più a quelli di Fenice che adovvia altri, rispettando comunque anche quelli altrui.
A questo punto lancio un appello a chi sta facendo qualcosa perché le cose cambino qui in Italia, datevi meno da fare, intanto chi può se ne scappa all'estero, ovviamente leggetela come una provocazione, ma alla fine è la verità.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 12:02:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Grazie siman per la prima parte nota/strapazzata...




Grazie un belin! Fanno 5 euro.



a_fenice ha scritto:

Sulla successiva vorrei dire una piccola nota.

1)
Ovvio che ognuno deve passare le vacanze nel luogo e modo che preferisce, ciò non è in discussione ne discutibile. Semmai si parla di coloro che fuggono perché qui si trovano male, e basta, ma poi non si impegnano perché le cose cambino.

Ma il principio generale è diverso.

Quando si parla di libertà, o di diritti, o anche solo semplicemente di trivelle, oli palmizi, di pinco e di pomponio, la cosa potrebbe anche non interessarci perché non ci tante, non ci riguarda, esula dalle nostre necessità.

2)
Ma se riteniamo sia una cosa giusta, perché non dovremmo aiutare chi di quel qualcosa poi ne usufruisce?
La società è fatta di milioni di aspetti diversi, magari oggi non ci tante, domani potremmo averne bisogno. A prescindere se la riteniamo giusta, perché non combattere a fianco di coloro che ne sono privi?
Certo a volte viene la voglia di dire: ma****, cerco di aiutarti e ti dai la zappa sui piedi da solo, e allora ne me frego. Però poi vai avanti lo stesso, ci credi e ci lotti, finché ne hai la forza, combattendo anche contro tanti ostacoli fatti soprattutto da ignoranti, o amici capoccioni, o ignoranti totali.

Due esempi, tanto per dire. A me ormai, di spiagge nudiste o meno, per quanto le adoro, me ne frega una cippa. Non posso più stare sotto il sole, e a casa mia posso stare più nudo che in quei posti. Potrei fregarmene di tutto, ma capisco chi poi a quei luoghi ci tiene, ne ha bisogno, e ci provo.

Altro esempio. Il raduno. È nato, è andato avanti per anni, facendoci una fatica di mesi ogni volta, rinunciando alle ferie, facendosi mazzi da paura, e chi ha visto sa di cosa parlo, tutto solo per avere la soddisfazione di vedere gente libera, il crearsi amicizie, il ritrovare tanti con cui parli tutto l'anno e non avrai mai occasione di vederli o incontrarli diversamente. E su tutto questo ci metti sopra perdite di tempo, soldi, libertà di muoverti. Costringi anche i colleghi di lavoro a lasciarti libero in quei giorni. Tornaconti di tipo economico o altro? Zero. Solo amicizie.

3)
E dopo non so, boh, un ventina di raduni tra nazionali e locali, in 11 anni, c'è sempre chi non ti dice non grazie che nessuno vuole, ma nemmeno ti saluta, si presenta, e trovi sempre qualche coglione che ti rovina il piatto e il gusto di fare le cose. Chi trova un cibo salato, chi ha da dire su un'orario, chi su una location, chi… chi… non capendo che se prendi delle scelte, è perché sono le più idonee e dettate da ormai lunga esperienza, o perché non ci sono alternative valide che siano buone per tutti, o perché eventuali nuove problematiche non sono state poste in evidenza nei tempi opportuni.

4)
Cosa portano come frutto alla fine queste cose? Solo la voglia di dire basta. Remate contro, fate come c…@@o vi pare, me ne tirò fuori e giocatevela come vi pare. Io ho dato, smetto di dare e mi riposo. Gli amici andro a trovarli diversamente. Voi pure. Trovate un altro fesso che metta lo stesso impegno, è questo posso dirlo senza dire bugie e vergognarmi, di impegno ce ne vuole una mazza per mesi.

5)
Però, e concludo, il "non mi interessa", il "non mi impegno", lo capisco più quando uno si arrende all'evidenza o all'ostacolo ormai insuperabile. E al 99% questa sarà la mia fine dopo il raduno, che faccio perché ormai promesso, e anche se non dovrei rischiare troppo.
Ma bisogna mollare DOPO che almeno ci hai provato, non prima ancora di provarci, ancor più ora che ci stiamo solo ragionando.

6)
Il principio: la soddisfazione di anche uno soltanto vale la fatica di molti.






1)
Appunto. Quando un argomento interessa (in questo caso, ovviamente, il nudismo come l'olio di palma e altri argomenti) se ne parla, discute e si esprimono i propri pareri personali.
Però, come appunto per il nudismo, non è conseguenziale che tutti vadano a cortei contro (o pro) le trivelle, olio di palma ecc ecc.
Parlarne non è sinonimo di scendere in piazza.

2)
Sicuramente apparirò insensibile ma, da che mondo e mondo, tutti quelli che hanno combattuto per un proprio ideale e che, soprattutto, poi è stato goduto da altri, lo ha fatto da solo o in pochi.
E' brutto da dire ma è così.

3)
Ti capisco perfettamente.
Come ben saprai, dopo la nascita del mio libricino "pro nudisti" uno stesso nudista ha pubblicato (nel blog dell'incolpevole Cinelli) parole di fuoco e invettive verso lo stesso perché a suo dire:
A: solo giudicando dal titolo era da bruciare sul rogo
B: aveva letto notizie della sua pubblicazione su un sito di....(chiamiamoli) viaggiatori turistici della gnocca. Ora, ascoltare reprimende senza aver letto il testo da un nudista che, di fatto, asseriva di navigare in siti che di nudista ha solo la passera...se non fa cadere le braccia, fa cadere altro.

4)
Il detto "a caval donato son si guarda in bocca" è nato ben per rispondere a certi tipi di persone.
Che purtroppo, ci saranno sempre.

5) Provarci. Certo che si.
Ma è anche giusto e indubbio che ognuno lo faccia nei modi, tempi e coinvolgimenti che più sente nelle sue corde.

6) Concordo assolutamente.
Tornando al mio hobby di scrivere cavolate...sai quante volte apro il file per finire la seconda parte del libricino e poi mi dico:
"Sai quanti biasimi, travisamenti di ciò che racconti, critiche ed anatemi per ciò che pubblicherai, non comprensione che comunque è solo un aiuto (infinitesimale senz'altro) al sito, tu riceverai? Ma chi te lo fa fare?"
E allora chiudo tutto.

E poi, come sicuramente continuerai a fare tu, riapro e proseguo.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 18/05/2017 12:24:04
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 12:21:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando


ConteMax ha scritto:


Allora non cerchiamola sta legge. Il naturismo non è vietato, va solo regolamentato stabilendo che non è oltraggioso in se.





Dici che il nudismo in quanto non menzionato non esiste e conseguentemente non può essere vietato. OK.

Poi dici che non vuoi alcuna legge sul nudismo. OK.

Infine affermi che il nudismo "va solo regolamentato stabilendo che non è oltraggioso in se."
OK anche qui ma...
...di grazia, come fai a regolamentare
1) una cosa che non esiste (parole tue, concordabilissime)
e
2) senza legiferare (e cioè promulgando una legge) in materia?



Proseguo...
A Pan e ConteMax:

Io rimango fermo alla mia opinione.
Meglio una legge "qualunque" che sdogani la parola NUDISMO/NUDISTA che un nulla e per cui (mi sto ripetendo, lo so) l'essere nudi può essere (come senz'altro è) accorpato arbitrariamente, e senza possibilità di una qualunque confutazione, a un illecito sessuale o morale o ancora peggio perversione.

La legge non contempla il nudismo e quindi non è illegale?
Sai quanto gliene frega a quelli che ti appioppano migliaia di euro verbalizzando che (siccome "atti osceni in luogo pubblico" invece è ben sanzionabile) sei un porco?








UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 18/05/2017 12:56:39
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


574 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 12:27:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

C'è chi va in parlamento a bussare per portare avanti il naturismo e chi semplicemente appena ha dieci minuti si collega al forum e scrive il suo pensiero. C'è chi organizza i raduni e chi partecipa per criticare (però partecipa ed è già un successo per chi organizza. Se poi è scemo....pazienza!)

Direi che l'importante sia fare qualcosa, senza bisogno di misurare quanto.

Anch'io ti faccio un esempio:
Io da sempre ho la barca e la tengo nell'alto Adriatico. In barca, sulle isolette che raggiungo e sulla vicinissima Croazia sto nudo come e quanto voglio senza problemi di controlli, brutta gente o altro.
Potrei quindi fregarmene, no? Perchè scrivo qui, propongo e discuto? Che ci guadagno? Al Mort non ci sono mai stato, al lido di Dante nemmeno, Sulla costiera Triestina nemmeno.
Però anche solamente facendo parte di un gruppo sento di fare qualcosa per la causa, fosse solo condividere delle idee. Mi piace capire cosa c'è attorno a me, come si vive il naturismo in altre parti d'Italia.
Magari un domani che sarò in pensione mi darò da fare un po' anche di persona e parteciperò a qualche raduno, se Fenice li organizzerà......


un pensiero che non fa una piega, che concordo.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 12:32:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:



Magari un domani che sarò in pensione mi darò da fare un po' anche di persona e parteciperò a qualche raduno, se Fenice li organizzerà......




Io però un'altra capatina a Venezia (appena potrò) conto di farla...
...e non solo per vedere la Giudecca.


P.S. Ma alla sera, poi, mi porti da qualche parte divertente! A me di bere un caffè da 20€ al bar Florian interessa poco.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 18/05/2017 12:36:43
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 15:20:18  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Divertente a Venezia?

https://www.youtube.com/watch?v=lboi2QFsVR4


non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 15:31:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

Divertente a Venezia?

https://www.youtube.com/watch?v=lboi2QFsVR4





Venezia triste?
Non dare retta ad Aznavour. E' un francese e i francesi, si sa, non sanno fare nulla...nè divertirsi e neppure far nudismo.






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 15:47:04  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:




Infine affermi che il nudismo "va solo regolamentato stabilendo che non è oltraggioso in se."
OK anche qui ma...
...di grazia, come fai a regolamentare
1) una cosa che non esiste (parole tue, concordabilissime)
e
2) senza legiferare (e cioè promulgando una legge) in materia?



Ho fatto l'esempio banale del fumo.
In Italia non esiste una legge che consenta di fumare e nemmeno che stabilisca i luoghi e modi atti a consumare tabacco.

Esiste però una serie di leggi correlate che lo regolamentano.
Vietato qui, vietato li, vietato in presenza di, vietato anche nei luoghi privati ove siano apposti degli specifici cartelli (uffici privati ecc...).

Ecco che, dove non è vietato, puoi fumare.
A Valalta, è vietato fumare in piscina, ci sono appositi cartelli. Nel resto del villaggio è consentito. Ma non ci son cartelli che lo consentano.

Come vedi, si può regolamentare una cosa anche se non è espressamente autorizzata da una legge specifica.

Un altro esempio un po' stupido ma significativo?
Esiste forse una legge che autorizzi la detenzione di coltelli da cucina? No. Però è vietato portarseli dietro infilati nella cinta o sul cruscotto dell'auto liberamente (li tieni nello zaino dei panini, nessuno ti dice nulla a meno che tu non ci voglia entrare in parlamento), è vietato (anche se da altre leggi) usarli per ammazzare, ma si può tagliare il salame ed anche l'anguria in spiaggia. Se però vai nella gelateria della stessa spiaggia col coltello da 40 cm in mano ti arrestano.
Allora, l'uso del coltello o del tabacco, non è di per se autorizzato ne vietato da nessuna legge, è semplicemente regolamentato.

Se i giudici sentenziassero che il coltello è SEMPRE da considerare "arma", così come il nudo è oggi ancora considerato oltraggioso (questo il parallelismo) sarebbe al pari di una pistola (nudista al pari di depravato) e l'anguria ce la spaccheremmo in spiaggia coi bastoni ed i denti.

Immagina se ci fosse una legge che ti dice come, dove e quando puoi usare un coltello per tagliare l'anguria.......

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 18/05/2017 15:52:41
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 15:59:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

siman ha scritto:




Infine affermi che il nudismo "va solo regolamentato stabilendo che non è oltraggioso in se."
OK anche qui ma...
...di grazia, come fai a regolamentare
1) una cosa che non esiste (parole tue, concordabilissime)
e
2) senza legiferare (e cioè promulgando una legge) in materia?



Ho fatto l'esempio banale del fumo.
In Italia non esiste una legge che consenta di fumare e nemmeno che stabilisca i luoghi e modi atti a consumare tabacco.

Esiste però una serie di leggi correlate che lo regolamentano.
Vietato qui, vietato li, vietato in presenza di, vietato anche nei luoghi privati ove siano apposti degli specifici cartelli (uffici privati ecc...).

Ecco che, dove non è vietato, puoi fumare.
A Valalta, è vietato fumare in piscina, ci sono appositi cartelli. Nel resto del villaggio è consentito. Ma non ci son cartelli che lo consentano.

Come vedi, si può regolamentare una cosa anche se non è espressamente autorizzata da una legge specifica.

Un altro esempio un po' stupido ma significativo?
Esiste forse una legge che autorizzi la detenzione di coltelli da cucina? No. Però è vietato portarseli dietro infilati nella cinta o sul cruscotto dell'auto liberamente (li tieni nello zaino dei panini, nessuno ti dice nulla a meno che tu non ci voglia entrare in parlamento), è vietato (anche se da altre leggi) usarli per ammazzare, ma si può tagliare il salame ed anche l'anguria in spiaggia. Se però vai nella gelateria della stessa spiaggia col coltello da 40 cm in mano ti arrestano.
Allora, l'uso del coltello o del tabacco, non è di per se autorizzato ne vietato da nessuna legge, è semplicemente regolamentato.

Se i giudici sentenziassero che il coltello è SEMPRE da considerare "arma", così come il nudo è oggi ancora considerato oltraggioso (questo il parallelismo) sarebbe al pari di una pistola (nudista al pari di depravato) e l'anguria ce la spaccheremmo in spiaggia coi bastoni ed i denti.

Immagina se ci fosse una legge che ti dice come, dove e quando puoi usare un coltello per tagliare l'anguria.......


I tuoi due esempi non fanno una grinza (anche se nel caso del fumare, si potrebbe obiettare che volendoci una licenza comunale e dei Monopoli di Stato per commercializzarli, la legge apposita in questo caso è inutile ).

Tuttavia non mi hai convinto e, senza offesa, rimango sulle mie opinioni in merito.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 16:51:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Conte, ti stai fenicizzando? Cosa sono tutti questi esempi paralleli? Vedi che non ti accusino di fare pubblicità al fumo





Veramente, caro conte, questo è quanto andiamo dicendo da anni. Non ghetti, ma regolamenti o semplici divieti ove non si ritiene opportuno. Es, divieto di campeggio (nudismo) ai confini della città che non vuole, è festa è fatta.

Non è già alla stessa cosa per i comuni denuclearizzati?

Però al di fuori di lì, in un parco ad esempio, non mi rompere le @@ e lasciami stare o dammi una zona in cui posso




Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 18:48:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:



Veramente, caro conte, questo è quanto andiamo dicendo da anni. Non ghetti, ma regolamenti o semplici divieti ove non si ritiene opportuno. Es, divieto di campeggio (nudismo) ai confini della città che non vuole, è festa è fatta.

Non è già alla stessa cosa per i comuni denuclearizzati?

Però al di fuori di lì, in un parco ad esempio, non mi rompere le @@ e lasciami stare o dammi una zona in cui posso








Non per criticare ma...

Qui no, qui no, qui no, qui si, qui no, qui no, qui no...

e
...dammi una zona dove posso...

che differenza c'è da un ghetto?



Ma poi, non si offenda nessuno, siamo quattro gatti rispetto al resto della popolazione non nudista e pretendiamo/speriamo che in ogni dove spendano soldi per dirci -NON FARE NUDISMO-?
Per dire che un comune è denuclearizzato ne basta uno per ogni strada che porta nel comune di pertinenza 3? 4? 6? Si dice che tutte le strade portano a Roma ma non anche a Cinisello Balsamo o a Sant'Antonio di Gallura.
...a Finale Ligure, per esempio, ci sono 13 (!) spiagge libere più una manciata di scogliere accessibili, più prati assolatissimi nelle colline circostanti, più tre torrenti, più, più, più....ma quanti cacchio di cartelli dovrebbero mettere?

Secondo me (a qualunque comune) gli conviene di più non spendere soldi in cartellonistica e farne con i verbali.


Poi, intendiamoci, speriamo che promulghino una legge nazionale che obblighi a dire a tutte le Autorità territoriali italiane e in ogni luogo accessibile del proprio territorio di competenza (spendendo una fuocata di soldi) dove è vietato il nudismo...
...dopotutto...
...sognare non costa niente.







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 18/05/2017 19:23:26
Torna all'inizio della Pagina

RogerHawk
iNudistamico


Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: Treviso


74 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 19:22:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:



A me pare che stiate facendo una discussione sul nulla (nel senso che alla fin fine avete le medesime idee) continuando a scrivere interventi lunghissimi che rischiano di sviare dai concetti di fondo.
.....




Ciao siman,il tuo post mi costringe a una rapida precisazione, solo per chiarezza e in estrema sintesi,anche se l'ho già puntualizzato.

No, come anche precisato da contemax, NON abbiamo le stesse idee, anzi. Al limite uno stesso obiettivo comune. Le modalità per raggiungerlo, divergono e in certi casi radicalmente.

Sulla forma, io un paio di repliche sulla questione le ho dovute fare perchè ho ricevuto punzecchiature e attacchi ad hominem evidenti, (che a mia volta NON avevo invece adoperato) e che a mio avviso come scrivi pure tu, non favoriscono un confronto sereno e proficuo. Ho visto tanti topic(ovunque nel web) degenerare per questo, e per abuso di "provocazioni". Alcuni concetti di fondo sono stati ben toccati comunque e condivisi anche con te e lo stesso contemax. (ma anche con pan e mizioeanto che hanno portato contributi a mio parere utili e interessanti).

Chiusa la parentesi, l'idea sulla regolamentazione, discussa anche con il contemax la condivido: anche se la esprimi indirettamente (il che ha pro e contro) una disambiguazione è necessaria, perchè altrimenti l'associazione fatale nudismo--->oscenità offensiva del decoro ecc. e punibile/sanzionabile, potenzialmente resterà sempre.

La normativa così com'è, si presta ad essere equivocata e può esserlo.

Potrei raccontare una vasta aneddotica sul Mort ma anche, restando in veneto, sugli Alberoni o certe zone padovane, che rendono l'idea dei rischi e della mentalità di molti avventori (tessili e non).

Modificato da - RogerHawk in data 18/05/2017 19:24:33
Torna all'inizio della Pagina

RogerHawk
iNudistamico


Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: Treviso


74 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 19:32:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

siman ha scritto:




Infine affermi che il nudismo "va solo regolamentato stabilendo che non è oltraggioso in se."
OK anche qui ma...
...di grazia, come fai a regolamentare
1) una cosa che non esiste (parole tue, concordabilissime)
e
2) senza legiferare (e cioè promulgando una legge) in materia?



Ho fatto l'esempio banale del fumo.
In Italia non esiste una legge che consenta di fumare e nemmeno che stabilisca i luoghi e modi atti a consumare tabacco.

Esiste però una serie di leggi correlate che lo regolamentano.
Vietato qui, vietato li, vietato in presenza di, vietato anche nei luoghi privati ove siano apposti degli specifici cartelli (uffici privati ecc...).

Ecco che, dove non è vietato, puoi fumare.
.....


A me, teoricamente, sta bene l'idea che promuovi ma l'obiezione di siman,sull'iter attuativo, la trovo fondata e provata. Le aree in cui segnalare che il nudismo è vietato sarebbero quasi un'infinità, e in molti, contrari, temo sarebbero oltremodo preoccupati di non offrire la copertura proibizionista adeguata. Cioè prevedere il divieto in TUTTI i luoghi in cui non lo considerano lecito e praticabile. CIoè sussisterebbe un problema di complicazione procedurale e informativa.

La tua paura però è condivisibile, cioè che alcuni puntino all'autorizzazione ufficiale con l'intento della ghettizzazione ed emarginazione progressiva del fenomeno. Cioè consentire per legge diretta, il nudismo, in aree recintate e via via sempre più ristrette.
Il rischio c'è, se a promuoverla e a rappresentarla politicamente prevalgono gli "ostili" o gli "indifferenti" al naturismo e al nudismo

Anche perchè le limitazioni conseguenti non le subirebbero loro,ovvio, essendo completamente disinteressati alla pratica,o detestandola.

Modificato da - RogerHawk in data 18/05/2017 19:34:33
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 20:01:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
RogerHawk ha scritto:

siman ha scritto:



A me pare che stiate facendo una discussione sul nulla (nel senso che alla fin fine avete le medesime idee) continuando a scrivere interventi lunghissimi che rischiano di sviare dai concetti di fondo.
.....




Ciao siman,il tuo post mi costringe a una rapida precisazione, solo per chiarezza e in estrema sintesi,anche se l'ho già puntualizzato.

No, come anche precisato da contemax, NON abbiamo le stesse idee, anzi. Al limite uno stesso obiettivo comune. Le modalità per raggiungerlo, divergono e in certi casi radicalmente.




Immagine:

162,52 KB


VE LO DICO UNA SOLA VOLTA a entrambi:
Smettetela di fare i polemici perché sennò apro una vertenza sindacale per "appropriazione indebita di specializzazione".
Il polemico, qui dentro, sono io e non ammetto plagi!

Scherzi a parte, ciao anche a te.
Per "idee" volevo genericamente dire l'ovvietà che siete, siamo per la precisione, tutti a favore del nudismo.
Che poi, ognuno abbia una visione soggettiva dei modi, soluzioni, aspettative e metodi è quanto mai ovvio.




RogerHawk ha scritto:

Chiusa la parentesi, l'idea sulla regolamentazione, discussa anche con il contemax la condivido: anche se la esprimi indirettamente (il che ha pro e contro) una disambiguazione è necessaria, perchè altrimenti l'associazione fatale nudismo--->oscenità offensiva del decoro ecc. e punibile/sanzionabile, potenzialmente resterà sempre.

La normativa così com'è, si presta ad essere equivocata e può esserlo.





ConteMax/Fenice VS Roger/siman 1 a 1

Il fatto triste è che qui ce le cantiamo e raccontiamo ma alla fin fine del nudismo, in Italia, non frega a nessuno.

L'unico deputato che cercava di fare qualcosa, pare sia uscito dalla sua coalizione e sia confluito nel gruppo misto.
Ergo: non l'hanno cagato di pezza quando era in maggioranza, figurarsi adesso che non è neppure nella minoranza.











UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 18/05/2017 20:10:10
Torna all'inizio della Pagina

RogerHawk
iNudistamico


Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: Treviso


74 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 20:59:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Aspetta però con le squadre e le divise, perchè io condivido quasi tutto quello che ha scritto contemax, e se leggi qualche post dietro abbiamo espresso idee analoghe con parole quasi identiche sugli stessi argomenti oltre ad aver condiviso medesime "preoccupazioni." Potrebbe dipendere anche,certamente, dalla frequentazione e conoscenza dello stesso territorio in cui viviamo (veneto, prov. di tv e ve).

Sull'autorizzazione ci vuole un punto di equilibrio semplice e chiaramente espresso che renda, questo è fondamentale comunque la si ponga, INEQUIVOCABILE la liceità del nudismo in determinate aree, vivibili e ampie, che storicamente l'hanno visto praticare a lungo e naturalmente si prestano ad "ospitarlo" o accoglierlo (un contesto balneare, ad esempio, ovvio).


Un aspetto che è passato sotto traccia e che ci tengo ad evidenziare, è che intercorrono differenze rilevanti non solo fra paese e paese, ma anche fra regioni e zone diverse dello stesso, come accade in Italia. Io le spiagge nudiste le ho frequentate molto e negli ultimi lustri a parte quelle insulari, sostanzialmente tutte. Già la tolleranza, tranquillità e conformazione di quelle friulane più note diverge tanto da quelle venete principali, così come l'atmosfera e serenità di quelle toscane (anche non ufficiali) è a sua volta diversa (e molto più rassicurante) da quella che si respira nelle veneziane e 'jesolane'.O da quanto si è vissuto e visto in E.R., a Lido di Dante. O ancora, con riferimento più lontano, ho sperimentato esperienze contrastanti visitando Sperlonga (spiaggia dei 300 gradini) rispetto ai giorni passati alla spiaggia del Troncone nel cilento. (gran belle spiagge, ma quest'ultima è imbattibile come mare, fra quelle annoverate, oltre ad avere un paesaggio davvero suggestivo).

Mi resta la curiosità di sapere quanti abbiano avuto la voglia, il tempo, la possibilità e l'interesse di esplorarle e conoscerle come ho fatto io e che impressioni "comparative" ne ha tratto. Ovviamente quelle più vicine a dove risiedo le ho viste e riviste molto di più, anche se non con una frequentazione costante tutti gli anni (anzi).

Modificato da - RogerHawk in data 18/05/2017 21:03:39
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 21:39:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
RogerHawk ha scritto:

Aspetta però con le squadre e le divise, perchè io condivido quasi tutto quello che ha scritto contemax, e se leggi qualche post dietro abbiamo espresso idee.




Oh mamma mia!

Ti,prego, scindi le battute ironiche dalle opinioni ufficiali.
Non siamo mica dentro un tribunale o nel corso di un arresto della polizia americana: "Qualsiasi cosa dirà, potrà essere usata contro di lei bla, bla, bla se non potrà permetterselo le sarà offerto un difensore d'ufficio bla, bla, bla".

Conosco ConteMax e Fenice da anni e siamo (spero non mi smentiscano) profondamente amici oltre che rispettarci anche quando non concordiamo su qualcosa.
Che mi frega di indossare la camicia di uno piuttosto che dell'altro?

Per quanto, invece, riguarda il resto del tuo post....
Boh, francamente non mi interessa fare il Livingstone per studiare vita, morte e miracoli di tutte le spiagge.
Se ne vedo una che mi piace, ci vado punto e basta.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 18/05/2017 22:02:37
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20557 Messaggi

Inserito il - 18/05/2017 : 22:03:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Amici con siman? Ma siamo matti? Semmai con Simonetta!


Battute a parte (sembra che bisogna specificarle), si che siamo amici, e anche molto intimi (specifichiamo anche questa: intimi nel senso che ci confidiamo in tutto senza remore, falsi pudori etc… mai trombato assieme),

Ed è ovvio che ogni persona ha le sue idee, sai che noia essere tutte fotocopie. Ma seppur ne discutiamo ampiamente in privato, non ci dispiace discuterne in pubblico e coinvolgere la gente, per creare dialogo.

C'è qualche diversità di vedute? Certo. Ci si attacca e si usano eufemismi offensivi per questo? Giammai. Al massimo qualche battuta gogliardica come deve essere tra amici. Mai nulla di serio


L'unica volta che aveva esagerato, mentre gli davo bacini e abbracci, lo stavo bannando. Non voglio ripetere quei tristi seppi utili giorni.


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

RogerHawk
iNudistamico


Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: Treviso


74 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 00:00:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

RogerHawk ha scritto:

Aspetta però con le squadre e le divise, perchè io condivido quasi tutto quello che ha scritto contemax, e se leggi qualche post dietro abbiamo espresso idee.




Oh mamma mia!

Ti,prego, scindi le battute ironiche dalle opinioni ufficiali.
Non siamo mica dentro un tribunale o nel corso di un arresto della polizia americana: "Qualsiasi cosa dirà, potrà essere usata contro di lei bla, bla, bla se non potrà permetterselo le sarà offerto un difensore d'ufficio bla, bla, bla".

Conosco ConteMax e Fenice da anni e siamo (spero non mi smentiscano) profondamente amici oltre che rispettarci anche quando non concordiamo su qualcosa.
Che mi frega di indossare la camicia di uno piuttosto che dell'altro?

Per quanto, invece, riguarda il resto del tuo post....
Boh, francamente non mi interessa fare il Livingstone per studiare vita, morte e miracoli di tutte le spiagge.
Se ne vedo una che mi piace, ci vado punto e basta.





???
Ma guarda che avevo ben capito che era scritto in tono scherzoso,mica ti ho risposto contrariato.Mi sa che hai preso come una critica al tuo post una semplice e tranquilla constatazione,cioè che io condividevo le idee del contemax,con cui almeno in questo topic sono in completa sintonia. NOn c'era alcuna accusa o altro su niente, eh.

I toni acidi e polemici della tua risposta non li ho mica tanto capiti (tribunali, polizia, livingstone,dover studiare vita morte e miracoli,ecc..Quando mai ho scritto o inteso q.c. del genere?).

Il mio ultimo era solo un invito pacato a confrontarsi-per chi lo vuole, ovvio- sulle esperienze avute,magari in diversi periodi, nelle spiagge nudiste italiane, perchè potrebbe essere interessante anche la mera aneddotica sul tema e fornire altri spunti anche per futuri sviluppi in altri topic.

Tutto qua.. :)

PS:

Mi sa che inserirò in futuro + emoticons esplicative, onde evitare ogni possibile equivoco, anche se nel mio post precedente continuo a non vedere traccia "inquisitoria" di alcun tipo, per la verità..






Modificato da - RogerHawk in data 19/05/2017 00:59:14
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 00:21:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Dico, se ci sono già le spiagge di cui dite significa che il naturista trova già il posto dove andare anche in un paese dove “non è lecito” prendere il sole nudi in siti naturali normalmente accessibili per svago, passeggiate, sole, e altre attività ricreative. La sentenza sulle tette nude è del 2000. Ma le tette nude al sole c'erano già negli anni sessanta e settanta. Dunque sono 40 anni di topless "illegale" del secolo scorso. Certo non andavamo a sbattere le tette nude dove sapevamo che non avrebbero gradito. Ma a me non è mai fregato nulla di andare in una spiaggia borghese e puritana. Un naturista per vocazione è una persona che ama le spiagge libere e “selvagge”. Fai la struttura stile CdA e distruggi lo spirito naturista. Infatti CdA è un villaggio della trasgressione sessuale e che come tale fa un pacco di soldi. Levate il sesso e vediamo come vanno gli affari poi...

Modificato da - pan in data 19/05/2017 00:23:19
Torna all'inizio della Pagina

RogerHawk
iNudistamico


Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: Treviso


74 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 00:55:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
pan ha scritto:

Dico, se ci sono già le spiagge di cui dite significa che il naturista trova già il posto dove andare anche in un paese dove “non è lecito” prendere il sole nudi in siti naturali normalmente accessibili per svago, passeggiate, sole, e altre attività ricreative.[...] Un naturista per vocazione è una persona che ama le spiagge libere e “selvagge”.


Condividendo pienamente il finale del tuo intervento, sulle spiagge libere, naturali, "selvagge", in effetti ritengo che girando e visitando molti posti diversi, come è capitato a me nel corso degli anni, i luoghi in cui si sa di poter andare relativamente "tranquilli" alla fine si scoprono e si riconoscono, ma purtroppo non sono tanti e in certe regioni sono addirittura quasi azzerati. E Chi vive nel lombardo-veneto, purtroppo, lo sa.

Anche per questo avevo accennato in precedenza alla mia curiosità sulle esperienze altrui, per capire meglio la reciproca conoscenza di questi luoghi, prevalentemente spiagge, e offrire suggerimenti o confrontarsi per smentite e conferme eventuali sulla loro effettiva "praticabilità". E mi era parso di aver posto l'invito amichevole sobriamente, rivolgendolo, chiaramente, agli eventuali interessati all'approfondimento.

Modificato da - RogerHawk in data 19/05/2017 00:56:09
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 09:02:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
RogerHawk ha scritto:


???
Ma guarda che avevo ben capito che era scritto in tono scherzoso,mica ti ho risposto contrariato.Mi sa che hai preso come una critica al tuo post una semplice e tranquilla constatazione,cioè che io condividevo le idee del contemax,con cui almeno in questo topic sono in completa sintonia. NOn c'era alcuna accusa o altro su niente, eh.

I toni acidi e polemici della tua risposta non li ho mica tanto capiti (tribunali, polizia, livingstone,dover studiare vita morte e miracoli,ecc..Quando mai ho scritto o inteso q.c. del genere?).

Il mio ultimo era solo un invito pacato a confrontarsi-per chi lo vuole, ovvio- sulle esperienze avute,magari in diversi periodi, nelle spiagge nudiste italiane, perchè potrebbe essere interessante anche la mera aneddotica sul tema e fornire altri spunti anche per futuri sviluppi in altri topic.

Tutto qua.. :)

PS:

Mi sa che inserirò in futuro + emoticons esplicative, onde evitare ogni possibile equivoco, anche se nel mio post precedente continuo a non vedere traccia "inquisitoria" di alcun tipo, per la verità..










Boh?
Toni acidi? Contrariati? I miei?

Posso assicurarti che quando sono..."contrariato" i toni son ben diversi tanto che i moderatori li immagino come la famiglia Simpson:
Pieros.it diventa giallo e con gli occhi in fuori come Homer,
Kevin preferisce apparire distratto, mettendosi a suonare il sax come Lisa
e Fenice, avendo i capelli lunghi...gli si rizzano in testa così tanto che lo scambiano per Marge.

Tranquillo, nessuna stizza ma solo stupore per una precisazione inutile e assolutamente non pertinente e che perciò non aveva senso, specialmente dopo 5 pagine di discussione.


Quanto alle spiagge, mica ho contestato nulla; ho solo detto che non sono appassionato di esplorare nuovi posti e a prendere accurati appunti.
Un consiglio, dato che dici di voler dare e ricevere informazioni: se vai nella home page, alla voce LOCALITÀ E STRUTTURE trovi (e puoi inserire) informazioni su moltissimi luoghi.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/05/2017 09:07:05
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 09:10:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
RogerHawk ha scritto:

Condividendo pienamente il finale del tuo intervento, sulle spiagge libere, naturali, "selvagge", in effetti ritengo che girando e visitando molti posti diversi, come è capitato a me nel corso degli anni, i luoghi in cui si sa di poter andare relativamente "tranquilli" alla fine si scoprono e si riconoscono, ma purtroppo non sono tanti e in certe regioni sono addirittura quasi azzerati. E Chi vive nel lombardo-veneto, purtroppo, lo sa.



In che senso "tranquilli"? Non ti seguo. A me pare che Laguna del Mort sia una specie di paradiso. Ma non ho seguito gli sviluppi. Il Ticino in Lombardia stesso discorso. Queste sono le due realtà di colonizzazione naturista più note, segnalate e chiacchierate.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 09:21:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
pan ha scritto:

...Un naturista per vocazione è una persona che ama le spiagge libere e “selvagge”. Fai la struttura stile CdA e distruggi lo spirito naturista. Infatti CdA è un villaggio della trasgressione sessuale e che come tale fa un pacco di soldi. Levate il sesso e vediamo come vanno gli affari poi...



E il nudista invece?
Non esistono mica solo i naturisti.

Quanto a CdA il discorso è più complesso.
(dall'articolo di Phil Hoad su The Guardian del 01/sett/2015)
"...Il rifugio naturista di Cap d’Adge, tuttavia, è una città fin dalla sua creazione. Esisteva da queste parti un piccolo campeggio nudista dal 1958, ma a metà degli anni sessanta la Missione Racine, nata per volontà di De Gaulle per sviluppare l’economia turistica della regione Languedoc- Roussillon, ha favorito la nascita dal nulla di sei moderne stazioni balneari. Ancora oggi si tratta di una delle operazioni immobiliari pubbliche più grandi di sempre.

Nonostante originariamente non ne facesse parte, il naturismo ha finito per essere incluso nel progetto. Nessuno sa esattamente perché, ma le dottrine purificatrici del naturismo e del modernismo hanno finito per trovare una sorta di punto d’incontro ideologico: lo stesso Le Corbusier amava andarsene in giro nudo in Costa azzurra e il suo maestro era anche quello del principale architetto di Cap d’Agde, Jean Le Couteur. I fratelli Oltra, proprietari del campeggio originario, contribuirono a fare approvare il piano di costruzione di un nuovo villaggio naturista, che cominciò a essere edificato al posto delle paludi locali all’inizio degli anni settanta.
...."


Concordando col tuo "...e poi vediamo come vanno gli affari"...
...c'è sempre ciò che personalmente chiamo "il cane che si mangia la coda":
si auspicano luoghi interamente nudisti (o naturisti se preferisci) e poi, alla fine, si scopre che il flusso di presenze o di spesa pro capite non consente la sopravvivenza delle stesse strutture e infrastrutture.

Personalmente non credo che i commercianti di CdA siano dei sessuomani ma solo che hanno aperto ad un settore di mercato che consente loro di tirare avanti.
Magari tirare avanti guadagnandoci bene, ma è pur sempre una migliore alternativa ad abbassare definitivamente la saracinesca della propria attività.








UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 19/05/2017 09:35:40
Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 09:38:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Personalmente non credo che i commercianti di CdA siano dei sessuomani ma solo che hanno aperto ad un settore di mercato che consente loro di tirare avanti.




Parlare di "sessuomani" è tendenzioso. A CdA si vive una libertà sessuale che va al di là di quello che è il concetto di Sessualità e Naturismo. Ben inteso. Nulla in contrario con lo stile CdA. Ne servirebbero un paio anche in Italia...

Quanto a Nudismo e Naturismo, io sono un estremista. Per me c'è una colossale differnza. L'unica cosa in comune alle due "filosofie" è che anche il Naturista si mette nudo, ma solo quando sta in aree aperte libere naturali. Il Naturista non è interessato al "ristorante nudista", che infatti viene denominato "nudista".

E pure la questione sessuale che teniamo sullo sfondo per timore di provocare un flame, definisce in maniera inequivocabile Nudismo da Naturismo. Estremismo? E sia. Questo è il thread e questo è il luogo per risolvere una volta per tutte...

Sono serio ma scritta così sembra un film di Segio Leone...

Modificato da - pan in data 19/05/2017 09:39:25
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 09:41:05  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pan ha scritto:

Dico, se ci sono già le spiagge di cui dite significa che il naturista trova già il posto dove andare anche in un paese dove “non è lecito” prendere il sole nudi in siti naturali normalmente accessibili per svago, passeggiate, sole, e altre attività ricreative. La sentenza sulle tette nude è del 2000. Ma le tette nude al sole c'erano già negli anni sessanta e settanta. Dunque sono 40 anni di topless "illegale" del secolo scorso. Certo non andavamo a sbattere le tette nude dove sapevamo che non avrebbero gradito. ..............


ecco, lo volevo scrivere ma più o meno lo aveva già scritto pan più o meno;
Il topless, da che legge mai è autorizzato? Ed in che zone e circostanze è stato autorizzato?

E ci sono cartelli di divieto al topless? Non mi risulta, se non in qualche bar/ristorante balneare.
Per regolamentare non servono boschi o murales di cartelli, basta "normarlo" (ma non autorizzarlo!!!)

Idem per il bikini ad esempio. Provi una donna ad entrare in banca in bikini......eppure non ci sono cartelli.

Non fissiamoci sui particolari.
A chi non andrebbe bene un nudismo regolato come il topless????

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10726 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 09:56:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
A Pan (così evito di quotare ).

Secondo me...ma è un'opinione personale e come tale condivisibile o opinabile...tra le tante "anime" che frequentano CdA, non ci sono solo nudisti, naturisti e trasgressivi tout court ma anche, e riferendomi a chi vi si reca in coppia, sono quasi tentato di dire: "soprattutto persone che amano la libertà sessuale (leggi: non scambisti)" intesa come una parentesi diversa dal conformismo di tutti i giorni. Un tuffo nella "pazzia" fine a stessa.
Spero, forse un giorno, approfittando di più spazio per scrivere di spiegare meglio questo mio punto di vista.

Per quanto riguarda invece ciò che pensi differenzi il nudista da un naturista, non concordo assolutamente

Parole tue: "E pure la questione sessuale che teniamo sullo sfondo per timore di provocare un flame, definisce in maniera inequivocabile Nudismo da Naturismo"
Che vuole significare?
Che il nudista è un porco e il naturista invece no?
O che al naturista non gli si rizza neppure con una flebo di 2 litri di coktail Viagra+Cialis+acqua benedetta di Lourdes?

Non confondere i nudisti con i trasgressivi.





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

pan
iNudistaffezionato


Regione: Piemonte
Prov.: Verbano-Cusio-Ossola


409 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 10:09:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

A Pan (così evito di quotare ).

Secondo me...ma è un'opinione personale e come tale condivisibile o opinabile...tra le tante "anime" che frequentano CdA, non ci sono solo nudisti, naturisti e trasgressivi tout court ma anche, e riferendomi a chi vi si reca in coppia, sono quasi tentato di dire: "soprattutto persone che amano la libertà sessuale (leggi: non scambisti)" intesa come una parentesi diversa dal conformismo di tutti i giorni. Un tuffo nella "pazzia" fine a stessa.
Spero, forse un giorno, approfittando di più spazio per scrivere di spiegare meglio questo mio punto di vista.





Ma ti quoto io! Anche nel senso che qui condivido. CdA è "la libertà". E libertà significa potersi concedere "le libertà" che si desiderano in un dato momento. Un sex-club è la stessa cosa: nessuno si sente obbligato a vivere "le libertà" che altri vivono ma già condividerle presenziando nello stesso locale è una libertà acquisita che prima forse non avevamo sperimentato. Liberté... Vive la France!

Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 11 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000