Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Nudismo trans
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Racconti e Opinioni
 Aspetti e problemi del naturismo e del nudismo
 Nudismo trans
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo

Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 29/05/2009 : 22:02:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Voglio porre una questione, a cui personalmente ho già dato una risposta, ma vorrei sapere cosa ne pensano i nostri utenti.

Premettiamo che i nudo/naturisti in genere, tranne ovvie e per fortuna rare eccezioni, sono per la tolleranza e l'accettazione di chiunque, cioè al di la di sesso, razza, religione, politica etc etc. Questo perlomeno a livello di rapporti umani, poi chiaro che ognuno frequenterà la "categoria" che più gli aggrada o con cui si sente più in sintonia. E fin qui non dovrebbe esserci nulla di nuovo.

Questa la questione che voglio porre, dato che mi è successo di vederla davvero e al momento mi lasciò sconcertato e senza risposte, che invece avrei oggi.

L'anno scorso in un campeggio una trans che girava nuda per il campeggio, dopo due/tre giorni fu cacciata. Una versione diceva che ce l'aveva troppo grosso ed evidente, l'altra versione era che girava con lui duro. Chiaro che se è la seconda versione quella vera, la cosa non si discute neppure.
Dopo un giorno ne è arrivata un'altra, che teneva su sempre il costume, ed è stata accettata da tutti.

Ora mi domando. Nelle spiaggie siamo soliti incontrare anche trans, spesso costumati per varie ragioni, e non credo che la cosa ci tocchi più di tanto.

Ma se ne incontriamo o abbiamo rapporti con uno che sta nudo al pari nostro, in spiaggia o in campeggio, ciò è giusto e "lecito", o è sconveniente e per quale motivo?

Avviso. Dato l'argomento, che spero interessi, voglio avvisare che se verranno postati messaggi contrari, nessun problema, se vongono postati messaggi di tipo razzista, discriminatorio od omofobo, prendo provvedimenti senza perdere un solo secondo.

Vorrei una discussione sana e tranquilla di come la cosa viene realmente vissuta da tutti noi e confido nell'intelligenza di chi scriverà

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it

massal
iNudistfedele



847 Messaggi

Inserito il - 29/05/2009 : 22:12:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Messaggio di a_fenice

Ora mi domando. Nelle spiaggie siamo soliti incontrare anche trans, spesso costumati per varie ragioni, e non credo che la cosa ci tocchi più di tanto.

Ma se ne incontriamo o abbiamo rapporti con uno che sta nudo al pari nostro, in spiaggia o in campeggio, ciò è giusto e "lecito", o è sconveniente e per quale motivo?



Vorrei aver afferrato il senso della domanda. Allora vediamo se riesco a parafrasarti: stai chiedendo quale dovrebbe essere il nostro atteggiamento dinanzi a chi non ha un'identità sessuale ben definita, ovvero non sembra appartenere né alla classe donna, né alla classe "uomini", insomma è una sorta di ermafrodita. Beh il mio punto di vista è che in spiaggia si dovrebbe andare nudi tutti a prescindere da età, razza, sesso, religione, colore della pelle ed orientamento sessuale, e ciò ovviamente senza escludere trangender, gay, lesbo, punkabbestia e metallari. La scelta del proprio orientamento sessuale non mi sembra determinante in questo senso. Non posso garantire che in presenza di determinati individui io mi possa sentire più o meno a mio agio, ma ciò mi pare inevitabile.... le simpatie e le affinità certamente si creano su base inconscia o sul supporto più o meno consapevole delle varie stratificazioni culturali su cui si poggia la nostra coscienza... ma per quanto mi riguarda, no. Nessuna discriminante per l'eventuale diversità di qualcuno. Oppure ho capito male? Passo la palla.




Torna all'inizio della Pagina

enrico1120
iNudistaffezionato

ghoul


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: bassa friulana...


479 Messaggi

Inserito il - 29/05/2009 : 23:59:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di enrico1120  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di enrico1120  Rispondi Quotando
francamente ritengo che il nudo/naturismo vada oltre alle preferenze sessuali dell'individuo praticante.
se un/una trans vive il naturismo normalmente nel rispetto di se stesso e degli altri non vedo cosa ci possa essere di male, non vedo come non si riesca ad accettare la situazione che (come detto) si discosta assolutamente dalla sfera sessuale del soggetto in questione.

diverso è il discorso se il/la trans vive il naturismo in maniera forviante e lenitiva della altrui tranquillità... ma questo discorso (come il precedente) nulla centra con il fatto che sia o meno transgender, un fastidio ci sarebbe nei confronti di chiunque infastidisse me o altri con il suo comportamento.

spero che l'episodio da te portato sia stato concretizzato nella seconda opzione e non nella prima.. sarebbe stato alquanto patetico nonchè stupido da parte del campeggio lo scacciare un cliente del camping per una questione "dimensionale"....

cerca di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni

Qualunque errore grammaticale, ortografico,strutturale e/o concettuale che abbiate trovato nel mio post era solo una prova per vedere se eravate attenti


Enrico
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 00:18:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Preciso un particolare. La prima versione, cosa di cui poi abbiam discusso a lungo col proprietario, era mirata al fatto che secondo lui una trans, avendo tette e pisello, era sconcertante da vedere, al di la delle dimensioni, e disse che doveva tutelare gli "occhi" dei bambini e degli adulti che vedevano questo "scherzo" di natura.
Il nodo della discussione fu appunto: un trans non operato, per intendersi, può permettersi di girare nudo facendo vedere la "bisessualità" apparente?
E ciò che chiedo e che vorrei trattare è proprio questo: sconvolge cosi tanto vedere un corpo umano con tette e pisello, tanto da obbligarlo a star vestito per non....boh, offendere qualche senso di pudore, o cose simili? Chi vive questa realtà, non ha lo stesso diritto di spogliarsi come gli altri? O è sconveniente, è offensivo o cos'altro?


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

robi nood
Istrione

robi.nood

Città: Roma


2057 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 01:11:16  Mostra Profilo Invia a robi nood un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

... che vedevano questo "scherzo" di natura...



Bè, credo che più della natura si sia divertita la chirurgia.


Torna all'inizio della Pagina

Emidio.B.
iNudistaffezionato


Regione: Estero
Prov.: Estero


253 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 01:38:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c'era rimasto nessuno a protestare.

(Bertold Brecht)

Anche per coerenza con quello che generalmente si afferma e che io stesso sostengo, cioè che nel naturismo in spiaggia non c'è differenza di sesso, età, colore della pelle, religione ecc... ovviamente è si, anche un trans ha pienamente diritto di potersi godere beatamente la sua vacanza.
Nella realtà dei fatti ovviamente non è così semplice, perchè molte variabili possono influire e determinare l'accettazione o meno della situazione. I nostri pregiudizi ma anche il comportamento della persona in questione. Ovviamente il calcolo economico del gestore, che si è posto nel camping, non si porrebbe su una spiaggia libera.
In linea di principio dico si, anche per un trans c'è posto su una spiaggia.
Torna all'inizio della Pagina

Emanuel
iNudistaffezionato

pinguino


Regione: Lombardia
Città: Como, ma proprio Como Como hauhau


376 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 09:48:54  Mostra Profilo Invia a Emanuel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ammetto che li per li la cosa mi lascerebbe un'attimo... non so... basito.

Sarò sincero, a me dopo i primi 30 secondi già non fa più ne caldo ne freddo poichè passo sul piano mentale della persona e non quello fisico (vedi la seconda trans con la quale ho riso come un matto)

insomma, io che vengo dall'Internet ne ho viste di cotte e di crude, ma in ogni caso penserei ai bambini che vedono questa particolarità, e che spesso non hanno alle spalle una persona che gli spiega con tolleranza e rispetto il perchè quella persona sta attraversando questa fase.

Il succo è, se la tal persona si comporta in modo naturale, a me che abbia o non abbia il pene o altro, non mi tange e non deve interessarmi, se non ostenta la cosa come io non ostento il mio, per me non si pongono problemi.




Torna all'inizio della Pagina

ompi
iNudistaffezionato

GIF


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Brescia


551 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 10:20:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
secondo me ce ne vorrebbero di persone che si espongono con tranquillità (non esibizionismo) anche in quella fase della loro vita.
ma soprattutto in italia ci vorrebbe in generale una maggiore cultura sulla sessualità e specialmente su forme "alternative" della stessa.

Lorenzo e Federico:
PROFILO
Tesserati A.N.I.T.A.
per le mie foto : https://www.facebook.com/lorenzopassiniph
Torna all'inizio della Pagina

Giangio
iNudistfedele



1134 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 10:27:22  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giangio Invia a Giangio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Emanuel ha scritto:
ammetto che li per li la cosa mi lascerebbe un'attimo... non so... basito.

Sarò sincero, a me dopo i primi 30 secondi già non fa più ne caldo ne freddo poichè passo sul piano mentale della persona e non quello fisico (vedi la seconda trans con la quale ho riso come un matto)

insomma, io che vengo dall'Internet ne ho viste di cotte e di crude, ma in ogni caso penserei ai bambini che vedono questa particolarità, e che spesso non hanno alle spalle una persona che gli spiega con tolleranza e rispetto il perchè quella persona sta attraversando questa fase.

Il succo è, se la tal persona si comporta in modo naturale, a me che abbia o non abbia il pene o altro, non mi tange e non deve interessarmi, se non ostenta la cosa come io non ostento il mio, per me non si pongono problemi.

Non aggiungo altro, hai espresso tu quello che volevo dire io. E vorrei porre l'accento su questa tua frase:

...in ogni caso penserei ai bambini che vedono questa particolarità, e che spesso non hanno alle spalle una persona che gli spiega con tolleranza e rispetto il perchè quella persona sta attraversando questa fase...

Ovviamente ad un bambino che vede un trans nudo... non tornano i conti. Partendo dal presupposto che la malizia sta negli occhi di chi guarda, il bambino semplicemente si chiederebbe perché quell... (...ma è un uomo o una donna? Papà, papà, ma perché quel signore ha il seno e anche il pisellino?) quella persona porta le caratteristiche di entrambi i sessi.

Ora, ho paura che TROPPI genitori risponderebbero di non guardare, di stargli lontano, di non avvicinarsi, ed altre assurdità del genere, fino ad arrivare agli insulti veri e propri, inculcando così nel bambino l'equazione trans = pericolo / persona cattiva da evitare. Quanti invece sarebbero capaci di dire una cosa del tipo... "ogni tanto capita che la natura metta l'anima di una donna nel corpo di un uomo. È proprio quello che è successo a quella signora. Allora quella signora, con l'aiuto dei dottori, sta cercando di riavere il corpo che le appartiene".

Non voglio arrogarmi il diritto di pensare che questa sia la cosa giusta da dire, ma se avessi un/a figlio/a, credo che risponderei così.

Torna all'inizio della Pagina

Emanuel
iNudistaffezionato

pinguino


Regione: Lombardia
Città: Como, ma proprio Como Como hauhau


376 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 10:40:04  Mostra Profilo Invia a Emanuel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giangio ha scritto:

...il bambino semplicemente si chiederebbe perché quell... (...ma è un uomo o una donna? Papà, papà, ma perché quel signore ha il seno e anche il pisellino?) quella persona porta le caratteristiche di entrambi i sessi.


è appunto accaduto ciò al campeggio, io e Fra ci siamo messi a speigare a grandi lineee ai due ragazzini che avevano posto la lecita domanda il perchè di questa cosa, senza ineggiare a fiaccole e forconi XD




Torna all'inizio della Pagina

Giangio
iNudistfedele



1134 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 10:41:51  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giangio Invia a Giangio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Emanuel ha scritto:
è appunto accaduto ciò al campeggio, io e Fra ci siamo messi a speigare a grandi lineee ai due ragazzini che avevano posto la lecita domanda il perchè di questa cosa, senza ineggiare a fiaccole e forconi XD

...come è giusto che sia! Grandissimi ragazzi

Torna all'inizio della Pagina

massal
iNudistfedele



847 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 12:57:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

Preciso un particolare. La prima versione, cosa di cui poi abbiam discusso a lungo col proprietario, era mirata al fatto che secondo lui una trans, avendo tette e pisello, era sconcertante da vedere, al di la delle dimensioni, e disse che doveva tutelare gli "occhi" dei bambini e degli adulti che vedevano questo "scherzo" di natura.


Io sono il mio corpo, è ovvio che sulla mia pelle è scritta la mia storia, sotto forma di cicatrici. E quella che è la mia sessualità è li, sotto gli occhi di tutti, certo non sbandierata, non esibita, ma dis-velata allo sguardo altrui come la trasparenza della mia stessa anima. E' in questo la sublime bellezza del naturismo. Ora è chiaro che la natura spesso e volentieri non risponde ai nostri canoni di bellezza e che in questo senso diventa un dis-velamento anche delle nostre più intime fratture interiori e contraddizioni. Ma a questo timore rispondo: non è forse nell'essenza stessa del naturismo l'accettazione totale dell'altro pur nella sua diversità e contraddizione? Staremo forse a fissare i piselli facendo prove di bellezza comparata o andremo direttamente all'essenza della cosa, l'anima della persona (specchiata nel suo corpo) che è poi quella che ci interessa? I flgli di un naturista poi, non dovrebbero avere problemi riguardo l'educazione alla sessualità e la serena accettazione della diversità dell'altro (anche nei casi in cui i caratteri secondari appartenenti ad entrambi i sessi siano presenti in un'unica persona).


Il nodo della discussione fu appunto: un trans non operato, per intendersi, può permettersi di girare nudo facendo vedere la "bisessualità" apparente?


Ed un maschio adulto che ha subito un'operazione alle gonadi allora, o che ha squilibri ormonali nel rapporto "testosterone"/"estrogeni", allora? Ci scandalizzeremo se ha le ghiandole mammarie ipertrofiche, quasi come quelle di una donna? ma in fondo, cosa è l'identità sessuale? guardacaso, i maschi hanno i capezzoli, nessuno è in senso assoluto "uomo" o "donna" (entrmbi abbiamo un equilibrio più o meno instabile di "femminilità" o di "mascolinità" dentro di noi), nello sviluppo embrionale entro le prime settimane di vita, TUTTI (uomini e donne) hanno la vagina - che poi si richiude (basti vedere la cicatrice che separa lo scroto in due parti e segue fino al glande la base del pene), ed in fondo, il clitoride non è forse un residuato embrionale di un piccolo pene? :-) Ed una donna che ha un clitoride un po' più ipertrofico della norma allora? andrà nascondendosi proprio in un contesto naturista? Mi sembra altamente illogico, o perlomeno, non mi sembra questa la direzione in cui il naturismo dovrebbe andare.
Ciao ed un caro saluto.


Torna all'inizio della Pagina

dome73mi
iNudistamico


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


81 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 13:55:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ragazzi che dire, chiunque abbia risposto a questa discussione ha detto sacrosante verità.
Oltretutto non credo che essere trans sia bello sotto il profilo psicologico e le persone che fanno? Anziche aiutarla a superare questo periodo fa di tutto per spingerla ancora di piu nel baratro
rispondendo direttamente alla domanda, per me puo e deve frequentare una spiaggia naturista qualsiasi tipo di persona independentemente da tutto, altrimenti dovremmo fare un luogo per categoria non credete?
Un caro saluto
domenico

Torna all'inizio della Pagina

enrico1120
iNudistaffezionato

ghoul


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: bassa friulana...


479 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 14:48:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di enrico1120  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di enrico1120  Rispondi Quotando
sconvolge cosi tanto vedere un corpo umano con tette e pisello


beh... leggendo questa frase mi è venuto a pensare a me...

chi mi conosce personalmente e mi ha visto ignudo si sarà sicuramente reso conto del fatto che tra muscolo (c'è ma non si vede... e chi mi conosce lo sa ) e parte grassa posso avere più tette io di una donna.... eppure nelle strutture naturiste non sono mai stato cacciato...
ammetto che in un paio di occasioni bambini mi hanno chiesto a che sesso appartenevo ma con una semplicità ed una ingenuità che non lasciava adito a pregiudizi e malizie tipiche degli adulti.

certo il mio torace si differenzia visivamente da un seno femminile ma volevo incentrare e quotare l'attenzione sulla verità proferita da emanuel aggiungendo che i bambini assorbono ciò che gli viene mostrato e detto, i bambini non hanno malizie o vergogne, non hanno paure o repulsioni.... basta spiegargli semplicemente e soprattutto in maniera neutrale come stanno le cose...

purtroppo nella realtà così non è in quanto pregiudizi e commenti sgraditi fanno parte del pantheon mentale della maggiorparte di genitori (i miei compresi) i quali poi trasmettono ai figli che cresceranno come fotocopia...

cerca di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni

Qualunque errore grammaticale, ortografico,strutturale e/o concettuale che abbiate trovato nel mio post era solo una prova per vedere se eravate attenti


Enrico
Torna all'inizio della Pagina

nudista81
Rappresentante UNI Campania

0904_da_nudista81


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma
Città: Eboli ma vivo a Parma


3017 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 16:18:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nudista81  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nudista81 Invia a nudista81 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Enrico, non son del tuo stesso parere, perchè è vero che i bambini non hanno malizia, ma credo che ciò che è "innaturale" ponga qualche domanda in più agli stessi, domande alle quali, anche se i genitori tendono a ripondere nel modo più garbato, cortese, non razzista, possono tralasciare dei dubbi nel bambino, proprio perchè, per quanto ognuno di noi possa conoscere i transender, non li conosce mai fino in fondo, così da poter chiarire ogni piccolo dubbio al piccolo. Detto ciò concludo che la mia idea corrisponde molto con quella di Emanuel, ed ancor di più con quella di Giangio, che ritengo abbia dato una risposta ancora più esaustiva. Prima che leggessi i loro post, avevo in mente di scrivere proprio quanto riportato da loro, ma ritengo che oltre a confermare il loro pensiero, sia inutile appesantire il topic!

Socio e rappresentante UNI Campania - Dotto in Nudismo

Venite a visitare la spiaggia naturista di Marina di Camerota!

Sono iscritto anche su altri forum :

eXtraVillage - nick @fumetto@
naturismo.forumattivo.com - nick Vincent81
Facebook : Vinc Vincent degli gnudi (è gradita una presentazione per essere accettati tra gli amici)

Torna all'inizio della Pagina

enrico1120
iNudistaffezionato

ghoul


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: bassa friulana...


479 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 17:20:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di enrico1120  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di enrico1120  Rispondi Quotando
Enrico, non son del tuo stesso parere, perchè è vero che i bambini non hanno malizia, ma credo che ciò che è "innaturale" ponga qualche domanda in più agli stessi, domande alle quali, anche se i genitori tendono a ripondere nel modo più garbato, cortese, non razzista, possono tralasciare dei dubbi nel bambino, proprio perchè, per quanto ognuno di noi possa conoscere i transender, non li conosce mai fino in fondo, così da poter chiarire ogni piccolo dubbio al piccolo


io parlo per le mie esperienze dirette con i bambini, poi penso che anche il tuo pensiero sia corretto....

ovviamente la mia era una generalizzazione, poi ogni pargolo avrà reazioni diverse in base al proprio carattere e alla propria realtà

cerca di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni

Qualunque errore grammaticale, ortografico,strutturale e/o concettuale che abbiate trovato nel mio post era solo una prova per vedere se eravate attenti


Enrico
Torna all'inizio della Pagina

Mario_RM
iNudistamico

0518_da_Mario_RM


Regione: Italy
Prov.: Roma


114 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 17:48:54  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
nudista81 ha scritto:

Enrico, non son del tuo stesso parere, perchè è vero che i bambini non hanno malizia, ma credo che ciò che è "innaturale" ...


Innaturale? nudista81 scusa, non voglio assolutamente fare delle polemiche (a_fenice tengo bene in mente il tuo primo post infatti sprono solo al riflettere) ma ti pare che un trans scelga di nascere così oppure sia stata Madre Natura che per errore abbia messo un cervello da donna in un corpo maschile? Proprio così signori, la natura non è perfetta e quindi resposabile anche di certe creature che sono assolutamente degli esseri naturali come noi!
Detesto porre questo esempio perchè non è assolutamente la stessa cosa ma, se ad un portatore di handicap manca un braccio, i genitori lascerebbero che i propri figli inorridissero senza spiegare loro nulla?

Giangio ha scritto:


"ogni tanto capita che la natura metta l'anima di una donna nel corpo di un uomo. È proprio quello che è successo a quella signora. Allora quella signora, con l'aiuto dei dottori, sta cercando di riavere il corpo che le appartiene"


Grande sensibilità sul tema Giangio, ti ammiro e sono totalmente d'accordo.

Iscritto all' U.N.I.Lazio affiliata alla (I)nternational (N)aturist (F)ederation
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 18:23:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
nudista81 ha scritto:
...... ma credo che ciò che è "innaturale" ..............
so benissimo che quando si trattano questi argomenti, la cosa si fa difficile ogni qualvolta si cerca di dare una definizione, per cui, se permettete vi do una mano.

1) naturale: ciò che è presente in natura

2)innaturale: ciò che non è presente in natura

3)normale: ciò che è abbastanza comune

4) anormale: ciò che è fuori dal comune

usando questi termini e 2 & 4 soprattutto, si va subito a creare reazione nell'argomanto trattato, e nella fattispecie si trasforma, anche se non voluto, e messo tra virgolatte, in un qualcosa di discriminatorio e razzista.
E se ci si pensa bene anche un ingegnere astronautico/astrofisico è così unico, che va/andrebbe definito anormale.

La dizione più "normale" in questi casi è "fuori del comune" o "non comune", nel senso che è più difficile trovarsi a contatto con alcuni tipi di realtà.

Ho preso ad esempio lo scritto di nudista81, non per bacchettarlo, (so bene chi è e che ha posto appositamente tra virgolette quel nome perchè non era il suo corretto uso) ma perchè con questi termini abbiamo sempre difficoltà e volevo dare un aiutino........

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Giangio
iNudistfedele



1134 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 19:17:57  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giangio Invia a Giangio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non ci ho ancora parlato sull'argomento, ma sono più che convinto che l'aggettivo "innaturale" usato dal Vinz (nudista81) voleva solo avere il significato di "non comune". Ci metto la mano sul fuoco senza pensarci due volte!

Ho avuto con Fenice un piccolo scambio di impressioni via MP sull'andamento della discussione, e sono davvero felice che ognuno si stia esprimendo secondo la propria sensibilità, e nel completo rispetto di quella degli altri. Sono convinto che questo stia succedendo perché VOI siete così (sensibili e rispettosi), e non perché il Fenix, in apertura, ha palesato minacce di immediate ritorsioni

Ora un piccolo OT, giusto per infilarci l'aneddoto e fare un sorriso:
enrico1120 ha scritto:
chi mi conosce personalmente e mi ha visto ignudo si sarà sicuramente reso conto del fatto che tra muscolo (c'è ma non si vede... e chi mi conosce lo sa )
Volete un consiglio...? NON fate incazzare l'Enrichetto. Perché...?
...avete presente un picchetto per fissare le tende...? Di quelli di ferro, belli resistenti? Avete presente che quando lo martellate su di una pietra si piega, e poi hai il tuo bel daffare a raddrizzarlo...?
...ho visto l'Enrichetto raddrizzarlo a mani nude...

Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 19:30:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giangio ha scritto:

Non ci ho ancora parlato sull'argomento, ma sono più che convinto che l'aggettivo "innaturale" usato dal Vinz (nudista81) voleva solo avere il significato di "non comune". Ci metto la mano sul fuoco senza pensarci due volte!
ma infatti vinc non è in discussione, ho solo usato lo spunto del suo post


Ho avuto con Fenice un piccolo scambio di impressioni via MP sull'andamento della discussione, e sono davvero felice che ognuno si stia esprimendo secondo la propria sensibilità, e nel completo rispetto di quella degli altri. Sono convinto che questo stia succedendo perché VOI siete così (sensibili e rispettosi), e non perché il Fenix, in apertura, ha palesato minacce di immediate ritorsioni
ma infatti io non ho detto ne dirò nulla a chi la pensa diversamente. Che senso avrebbe chiedere una cosa di cui si vuole sentire solo un parere? Io mi riferivo solo ad una possibilità di battute cretine o di offese dirette, che spero vivamente non sorgano mai. Tutto qui.

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

ompi
iNudistaffezionato

GIF


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Brescia


551 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 19:50:27  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
a proposito vorrei consigliare un libro sull'argomento. personalmente non l'ho ancora letto, ma lo farò presto.
in compenso ho letto recensioni davvero lusinghiere.

"le favole non dette", Vladimir Luxuria

cito pezzo della recensione:
"...Queste sono in breve le sinossi de La sirenetta, Il brutto anatroccolo e Pinocchio riletti dal pensiero laterale di Vladimir Luxuria nel suo nuovo libro ‘Le favole non dette’. Sei favole, sei storie di trasformazione, di corpi che vogliono cambiare, sei racconti che dimostrano come si possa parlare di mastoplastica, fonochirurgia, cure ormonali con la leggerezza della poesia. Vladimir Luxuria ha scritto delle fiabe per adulti, godibilissime, che vogliono far capire (anche agli eterosessuali) cosa significa crescere in un corpo che non senti tuo o con desideri che non corrispondono a quelli socialmente diffusi e accettati..."

credo che sia utile leggerlo se si vuole avere un'idea in più per spiegare argomenti che a volte non sono facili da affrontare, semplicemente perchè non si conoscono.
appena lo leggo vi faccio sapere com'è

Lorenzo e Federico:
PROFILO
Tesserati A.N.I.T.A.
per le mie foto : https://www.facebook.com/lorenzopassiniph
Torna all'inizio della Pagina

enrico1120
iNudistaffezionato

ghoul


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: bassa friulana...


479 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 19:55:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di enrico1120  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di enrico1120  Rispondi Quotando
"le favole non dette", Vladimir Luxuria


pure io ne avevo sentito parlare bene ma ancora non lo ho trovato in nessuna libreria.... cercherò di ovviare quanto prima

cerca di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni

Qualunque errore grammaticale, ortografico,strutturale e/o concettuale che abbiate trovato nel mio post era solo una prova per vedere se eravate attenti


Enrico
Torna all'inizio della Pagina

enrico1120
iNudistaffezionato

ghoul


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: bassa friulana...


479 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 19:59:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di enrico1120  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di enrico1120  Rispondi Quotando
OT
...ho visto l'Enrichetto raddrizzarlo a mani nude...


due appunti:
1) metti un soggetto altrimenti la gente potrebbe pensar male
2) vuoi che un naturista faccia qualsiasi cosa a mani vestite?!?!?



ok, ora torno serio....forse

cerca di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni

Qualunque errore grammaticale, ortografico,strutturale e/o concettuale che abbiate trovato nel mio post era solo una prova per vedere se eravate attenti


Enrico

Modificato da - enrico1120 in data 30/05/2009 19:59:29
Torna all'inizio della Pagina

Jambo
iNudistfedelissimo

jambo2

Città: Un po' qua, un po' là


1216 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 20:09:48  Mostra Profilo Invia a Jambo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

A_fenice, parto direttamente dal tuo post ma, prima di entrare nel merito, vorrei porre tre premesse:

1 - ho dovuto leggere e rileggere piu' volte la tua proposta di discussione perche' il primo sentore che mi ha dato e' stato proprio di un velo discriminatorio che vi sottendeva. Solo una percezione, senz'altro, ma ho dovuto forzare in bene la negativa impressione perche', conoscendoti un po', mai potrei rappresentarti come poco tollerante o, peggio, sfavorevole alle diversità. I tuoi avvisi di moderazione finali toglievano qualsiasi dubbio in proposito.

2 - non avrei voluto intervenire. La tua mi sembrava un'asserzione che retoricamente conteneva in se' anche la risposta. Unica. Pero' ho visto che molti amici si sono espressi, tutti in modo penetrante nel fondo della questione e, quindi, quale momento migliore per cogliere l'occasione di affrontare un discorso serio tra i molti altri piu' leggeri (e' una costatazione, non una critica) che postiamo qui nel forum.

3 - il tuo avviso di moderazione. Argomenti delicati come questo toccano le diverse sensibilità delle persone, in primis i partecipanti ed i lettori di questo forum, ed hanno bisogno di far porre attenzione all'esigenza di rispettarle e non offenderle. Se questo e' vero (come infatti lo e') dovrebbe valere anche in tanti altri passaggi in cui la dignita' della persona e' stata trascurata, irrisa ed offesa solo perche' espressione di un pensiero diverso dalla maggioranza. Ti provoco: permetteresti che si prendesse in giro un trans (e io non lo faro' mai!) per i suoi attributi sessuali e con le qualifiche piu' diverse, ancorche' volgari ??

Fatte le premesse, offro le mie riflessioni.

L'osservazione che poni è sostanzialmente vera. Credo che la maggiornaza delle persone che vedono un trans non siano preparate e che si ingeneri in loro stessi un'autorappresentazione che li porta a diventare preda del timore nel momento in cui attribuiscono anche al proprio corpo i vissuti e le emozioni che vedono nel trans.
Ripetiamo spesso su questo forum che il nostro corpo siamo noi e siamo noi a vivere le varie emozione con varia intensità: non è il corpo che si eccita, che si vergogna o che trema, ma sono io persona che mi eccito, che mi vergogno o che tremo.
Anche per noi persone "normali" (quanto e' difficile declinare questo termine, ma concedetemi la semplificazione) a volte l'incontro con il proprio vissuto è difficile da accettare e, quindi, si preferisce creare una distanza, ad esempio confinandoli nel corpo, o attribuendoli ad una sostanza (come chi beve o si droga per lasciarsi andare), ecc. Altre volte, invece, i vissuti vengono bloccati, rimossi (come in alcune nevrosi), altre volte ancora, vengono idealizzati ed esaltati (come in certi disturbi della personalità).
Ma il fatto che tu racconti potrebbe avvenire non solo in una spiaggia e/o con la visione della nudita' della persona, ma anche nelle altre occasioni che abbiamo di incontrare qualcuno sessualmente diverso dal "normale".
D'altro canto, secondo me, a volte puo' succedere pure che alcune persone ostentino una pseudo libertà e accettazione del proprio corpo e delle proprie emozioni che tradisce, invece, una recita, si comportano "come se" fossero veramente emancipate, ma forse hanno solo bisogno di conferme e rassicurazioni esterne.
Forse scontato nella persona normale, forse piu' difficoltoso in una persona "diversa" si realizza una buona accettazione e coscienza di sé che rappresenta il primo passo indispensabile per sviluppare anche una buona padronanza di sé.
Quindi la risposta che darei (scontata come dicevo nella premessa) e' che sia le persone "normali", cosi' come quelle "diverse" non hanno bisogno né di ostentare né di nascondere, ma solo di essere autentiche. Solo questa condizione consente ad una persona di gestire in modo saggio e soddisfacente la propria vita ed il rapporto con il proprio corpo e, di conseguenza, con la vita ed il corpo dell'altro. "Diversi" compresi.

Jambo

"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci vai"
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 22:20:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
provo a rispondere....passo passo (riprendo i tuoi punti)(e son sicuro di incasinarmi)

1)devi perdonarmi, te e gli altri, se ho idee ben chiare in testa, e son molto meno chiaro nell'esporle. non sono mai stato un genio in italiano, e spesso ho difficoltà a esprimermi, meno a parole, ma con lo scritto, tendo sempre troppo a mettere tante cose assieme in un'unica frase e faccio casino. Bhè. l'importante, alla fine è che ci siamo capiti... E come giustamente dici, tolleranza è il mio secondo nome (preciso: in questo caso non sono tollerante, non c'entra nulla la tolleranza, ma condivido il dato di fatto)

2)Non mi sembra che abbia messo una risposta implicita, e se si, al massimo solo ciò che ne penso io, e di base sto chiedendo agli altri: "un trans può stare completamente nudo tra noi in ogni caso, o solo in alcuni casi, o deve comunque tenere il costume? Qual'è il nostro punto di vista in merito?"
Questa la domanda che volevo fare.....

3)perchè ho messo quell'avviso di moderazione e perchè ho messo questo topic. Prima cosa. l'anno scorso, come avrai capito dalla risposta di emanuel, ci è davvero capitato una cosa del genere, su cui, da inesperti (nel senso che era la prima volta che ci capitava di imbatterci in questa situazione) abbiamo discusso e tratto le nostre conclusioni.
E mi è appunto sembrato un buon argomento su cui discutere, per non rimanere sempre fermi a quanti peli ci portiamo addosso, a che mutande si indossano o all'appuntamento della domenica di turno.

Seconda cosa. Perchè ho messo quell'avviso? Perchè conoscendo l'animo umano, soprattutto degli etero (e che gli etero non si incacchino, ma ci son molti che ragionano cosi), so che far la battutina sul gay o sul trans è una cosa ormai troppo scontata, tipo la barzelletta sui carabinieri, ma ugualmente e a maggior ragione offensiva e discriminatoria. Non più tardi del 1° incontro a Cesano, dove la spiaggia era divisa in due, noi e un folto gruppo di gay, perfettamente tranquilli, ho dovuto sentire una delle classiche battute sceme su di loro. Confesso che sul momento non mi sono alzato e non ho intrapreso una discussione con i giullari di turno, ma mi ero ripromesso di fare dei topic sulla tolleranza reciproca, cosa che ritengo migliore che non discutere in spiaggia, dove ti possono al momento anche dar ragione, ma poi rimangono con le loro idee. Qui almeno, c'è possibilità di rifletterci sopra, e di fare proprie altrui idee.

Questo passaggio "Se questo e' vero (come infatti lo e') dovrebbe valere anche in tanti altri passaggi in cui la dignita' della persona e' stata trascurata, irrisa ed offesa solo perche' espressione di un pensiero diverso dalla maggioranza." invece non l'ho capito. E' generico o ti riferisci a qualcosa di successo?


Per quanto riguarda il resto, commento solo un passaggio...."Ma il fatto che tu racconti potrebbe avvenire non solo in una spiaggia e/o con la visione della nudita' della persona, ma anche nelle altre occasioni che abbiamo di incontrare qualcuno sessualmente diverso dal "normale"."
Certamente che non avviene solo in spiaggia, io mi son riferito a questa situazione perchè qui trattiamo prevalentemente le situazioni in ambito nudista, secondo perchè il nodo non è tanto l'accettazione della trans, ma della trans nuda etc etc, ma è chiaro che vale per tutte le situazioni. E adesso mi tocca spiegarmi, perchè se no posso venir capito male. Con la domanda, non intendevo trattare se accettiamo le trans o meno, ciò è sottinteso e scontato, dato lo spirito naturista, e non è nemmeno in discussione. Chi non le accetta, che viva tranquillo e vada a farsi una passeggiata altrove, purchè non le attacchi ne rompa.


Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Giangio
iNudistfedele



1134 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 23:08:00  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giangio Invia a Giangio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:
...ma ugualmente e a maggior ragione offensiva e discriminatroia...

Vai Robi Ignud... è tutto tuo

Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20561 Messaggi

Inserito il - 30/05/2009 : 23:19:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
che scemo, vedi che succede quando si lavora e si va sul forum? Che scrivi cacchiate. ok l'ho corretto, volesse mai il diavolo che..............

Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

venus
iNudistaffezionato


Regione: Italy
Prov.: veneto
Città: venezia


423 Messaggi

Inserito il - 31/05/2009 : 15:43:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Nella teoria, a me verrebbe da dire "che problema c'è?"
Nella pratica, almeno inizialmente, sarebbe sicuramente una cosa strana, ma giusto per il fatto che non ci sono abituato. Io non la trovo una cosa così "normale", se per normali intendo le cose a cui sono abituato, quindi la mia reazione immediata non sarebbe idendica al fatto che vicino a me si mettessero un uomo o una donna con una coerenza nei tratti somatici e senza alcuna evidente particolarità in loro. Stesso dicasi se a fianco a me si posizionasse una persona con il corpo totalmente ricoperto da tatuaggi e piercing. Sicuramente all'inizio resterei un po' stranito ed incuriosito. Ma non per questo non hanno eguale diritto al mio di stare in qualunque posto. Se dovessi pensare che la medesima senzazione potrebbe averla un bambino, lo troverei del tutto normale, ma mentre io cercherei di darmi da solo delle risposte, capendo che è solo una persona lì per lo stesso motivo mio, capirei la ricerca di risposte e di capire una cosa non "usuale" da parte di un bambino. E su questo secondo me tanti genitori si troverebbero imbarazzati o meglio impreparati a spiegare la cosa facendo capire non tanto la "normalità", che secondo me risulterebbe quasi ipocrita, visto che andrebbe un po' in controsenso con quanto appreso dal bimbo e percepito come "normale" fino a quel momento (penso che qualsiasi genitore normalmente faccia capire ai propri figli la diversità dei bimbi dalle bimbe, spiegando le diversità dei corpi dei due generi, e penso che nessuno in quel momenento, per taluni già complicato di suo, si preoccupi di spiegare anche le "eccezioni"), quanto la particolarità della cosa, e il dovere di ognuno di capirla, accettarla, ed anzi renderla un arricchimento alla conoscenza del mondo con tutte le sue "diversità" e variazioni.
Il problema secondo me può essere in un primo momento la gestione delle domande da parte dei bambini, che fatte in maniera esplicita e sfacciata, ad alta voce anche di fronte alla persona transgender metterebbero forse in imbarazzo il genitore che si sentirebbe lui a quel punto a disagio. Sarebbe bello a quel punto che il transgender riuscisse a sdrammatizzare per primo, alleggerendo e scusando la cosa capendo anche la normalità del fatto che ai bambini certe cose non vengono solitamente spiegate.


Modificato da - venus in data 31/05/2009 18:58:21
Torna all'inizio della Pagina

nudista81
Rappresentante UNI Campania

0904_da_nudista81


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma
Città: Eboli ma vivo a Parma


3017 Messaggi

Inserito il - 31/05/2009 : 15:53:34  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nudista81  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nudista81 Invia a nudista81 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:

nudista81 ha scritto:
...... ma credo che ciò che è "innaturale" ..............
so benissimo che quando si trattano questi argomenti, la cosa si fa difficile ogni qualvolta si cerca di dare una definizione, per cui, se permettete vi do una mano.

1) naturale: ciò che è presente in natura

2)innaturale: ciò che non è presente in natura

3)normale: ciò che è abbastanza comune

4) anormale: ciò che è fuori dal comune

usando questi termini e 2 & 4 soprattutto, si va subito a creare reazione nell'argomanto trattato, e nella fattispecie si trasforma, anche se non voluto, e messo tra virgolatte, in un qualcosa di discriminatorio e razzista.
E se ci si pensa bene anche un ingegnere astronautico/astrofisico è così unico, che va/andrebbe definito anormale.

La dizione più "normale" in questi casi è "fuori del comune" o "non comune", nel senso che è più difficile trovarsi a contatto con alcuni tipi di realtà.

Ho preso ad esempio lo scritto di nudista81, non per bacchettarlo, (so bene chi è e che ha posto appositamente tra virgolette quel nome perchè non era il suo corretto uso) ma perchè con questi termini abbiamo sempre difficoltà e volevo dare un aiutino........


Grazie della precisazione Fenice, non volevo essere ne scortese, ne frainteso, ma come hai già detto te, spesso si usano dei termini per descrivere delle situazioni, che magari nella nostra mente hanno una definizione più chiara di quella che poi riusciamo a scirvere. Potrebbe non essere correttissimo, ma è stato quello più chiaro, secondo me, che mi è passato per la mente!

Socio e rappresentante UNI Campania - Dotto in Nudismo

Venite a visitare la spiaggia naturista di Marina di Camerota!

Sono iscritto anche su altri forum :

eXtraVillage - nick @fumetto@
naturismo.forumattivo.com - nick Vincent81
Facebook : Vinc Vincent degli gnudi (è gradita una presentazione per essere accettati tra gli amici)

Torna all'inizio della Pagina

nudista81
Rappresentante UNI Campania

0904_da_nudista81


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Parma
Città: Eboli ma vivo a Parma


3017 Messaggi

Inserito il - 31/05/2009 : 16:01:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nudista81  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nudista81 Invia a nudista81 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
enrico1120 ha scritto:

OT
...ho visto l'Enrichetto raddrizzarlo a mani nude...


due appunti:
1) metti un soggetto altrimenti la gente potrebbe pensar male
2) vuoi che un naturista faccia qualsiasi cosa a mani vestite?!?!?



ok, ora torno serio....forse


Alla tua seconda affermazione, non ci avevo pensato, ed hai ragione, alla prima, anch se avevo intuito il senso, un pizzico di pensiero malizioso l'ho fatto...Giangio colpa tua!

Socio e rappresentante UNI Campania - Dotto in Nudismo

Venite a visitare la spiaggia naturista di Marina di Camerota!

Sono iscritto anche su altri forum :

eXtraVillage - nick @fumetto@
naturismo.forumattivo.com - nick Vincent81
Facebook : Vinc Vincent degli gnudi (è gradita una presentazione per essere accettati tra gli amici)

Torna all'inizio della Pagina

mirko
iNudistaffezionato

bin, mr. bin


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: verona


592 Messaggi

Inserito il - 31/05/2009 : 17:17:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
bhe come al solito se non abbiamo assistito al fatto è difficile sapere cosa è realmente successo in quel campeggio.
vorrei porre l attenzione anche sul fatto che potrebbe essersi trattato di una "mala interpretazione", infatti a volte, la linea di confine tra "troppo grosso ed evidente" e "girava con lui duro",può essere molto sottile(la linea di confine).
frequentando l ambiente latino-americano(specie le serate brasiliane) mi sono accorto che,se presenti le trans quasi sempre/ma non sempre(a vostro piacimento), avevano un modo di fare molto appariscente, questo non vuol dire sia una regola.
devo ammettere che vedere una trans nuda,li per li sarebbe un abbaglio,magari il tempo di battere le ciglia.
per quanto mi riguarda ognuno puo stare ovunque purche rispetti la liberta altrui.
ciao a presto

Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000