Header image
La più grande community Nudista d'Italia!
Forum de iNudisti - Lettera all'Associazione Nazionale Magistrati
Forum de iNudisti

Forum de iNudisti
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Servizi e Informazioni
 Idee e Progetti
 Lettera all'Associazione Nazionale Magistrati
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 7

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 11:38:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
In Italia i paladini delle libertà sono spariti tutti. Esistono solo i paladini dei quattrini ... Una cosa si fa (forse) solo c'è un ritorno economico ... Veramente desolante.
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 12:16:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Desidero segnalarvi questo interessante articolo

http://www.tio.ch/News/Ticino/Attualita/1096133/Perche-i-nudisti-creano-imbarazzo-/

Da sottolineare che solo il 13% dei lettori prova fastidio alla vista di un corpo nudo.
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 15:36:17  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Come scrivevo prima, le persone fanno gregge. Prese singolarmente la pensano in un modo, prese in gruppo la pensano all'opposto.

Se solamente il 13% prova fastidio, significa una volta d più che la semplice nudità NON PUO' essere perseguita col 726.
Un coltello di per se non è vietato (ne abbiamo le cucine piene). Se vado allo stadio col coltello però devo essere perseguito. Come farlo capire agli organi giudicanti? Fosse scritto esplicitamente sarebbe facile, nel nostro caso dipende solamente dalla fortuna.

Io insisto: proviamo a scrivere all'organo giudicante chiedendo chiarezza. Peggio di com'è oggi non può andare.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 16:20:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Gli usi ed i costumi di una popolazione col tempo si evolvono. Internet ha accelerato moltissimo questi processi. Ma se appena accendiamo un computer, collegato in rete, veniamo sommersi dalla vista di persone nude, anche in situazioni sessualmente esplicite, è mai possibile pensare che la maggior parte della popolazione si scandalizzi alla presenza di un naturista? Certo ci saranno ancora gli ultraottantenni, alcune altre persone di animo molto semplice, qualcun altro con profonde motivazioni religiose, ma sicuramente si tratta di una netta minoranza.
Purtroppo una classe dirigente di bassissimo livello come quella italiana non può essere in grado di cogliere tali trasformazioni!
Ma se non era per i continui richiami e sanzioni della UE, in Italia si sarebbe mai fatta una legge sulle unioni civili?
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


577 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 16:39:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
l'articolo 2 citato da ARYSTARKO risolverebbe il problema a chi come me vorrebbe stare nudo in casa mia o nel terrazzo, oppure in spiaggia, piscina,ecc..ecc.. senza che qualcuno dall'altra parte chiami i carabinieri,sarebbe un passo da gigante ottenere questa legge,poi ci sono i contrari,cosa facciamo?ci vorrebbe una via di mezzo:non esiste.IO quest'anno frequenterò la LAGUNA DEL MORT (jesolo) sperando che che non venga a trovarmi qualche divisa per darmi la multa.
RASSEGNATO
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 16:41:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
Io comunque continuo a non capire una cosa.

In Italia abbiamo il grande problema che il nudismo in se stesso non è giuridicamente contemplato e che, perciò, stando nudi in un prato o una spiaggia pur se inaccessibili o non frequentati, si corre il rischio di essere sanzionati con migliaia di euro.

In più ci si lamenta che all'estero non è così.
Vero all'estero (solitamente) non è come da noi.

Fin qui scorre tutto liscio tra i miei due neuroni messi di schiena. Ho capito. Lo giuro!

Quello che non capisco (non critico si badi bene....solo che non mi riesce di afferrare) è ascoltare nudisti che vorrebbero una legge subito e istantaneamente così libertaria da non esistere in nessun'altra nazione al mondo.

Insomma e "nudisticamente" parlando, viviamo da sempre nel nulla assoluto, e si desidera arrivare di colpo al tutto e dappertutto possibile.



Perciò (e qui forse sono polemico) non si prende in considerazione un passettino alla volta preferendo correre dietro con la fantasia e/o speranza alle utopie.







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 21/07/2016 16:47:36
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 16:45:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
maurobuio ha scritto:

l'articolo 2 citato da ARYSTARKO risolverebbe il problema a chi come me vorrebbe stare nudo in casa mia o nel terrazzo, oppure in spiaggia, piscina,ecc..ecc.. senza che qualcuno dall'altra parte chiami i carabinieri,sarebbe un passo da gigante ottenere questa legge,poi ci sono i contrari,cosa facciamo?ci vorrebbe una via di mezzo:non esiste.IO quest'anno frequenterò la LAGUNA DEL MORT (jesolo) sperando che che non venga a trovarmi qualche divisa per darmi la multa.
RASSEGNATO



Maurobuio bisognerebbe considerare una cosa riguardo specificatamente a "in piscina"...
...quando e se chi vuole/vorrebbe stare nudo in piscina sarà più numeroso di quelli che vi stanno in costume da bagno...
...stai tranquillo che le piscine lasceranno stare la gente nuda.

Ma siamo quattro gatti inutile nascondercelo...





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 16:51:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
arystarko ha scritto:

Gli usi ed i costumi di una popolazione col tempo si evolvono. Internet ha accelerato moltissimo questi processi. Ma se appena accendiamo un computer, collegato in rete, veniamo sommersi dalla vista di persone nude, anche in situazioni sessualmente esplicite, è mai possibile pensare che la maggior parte della popolazione si scandalizzi alla presenza di un naturista? Certo ci saranno ancora gli ultraottantenni, alcune altre persone di animo molto semplice, qualcun altro con profonde motivazioni religiose, ma sicuramente si tratta di una netta minoranza.





Qui è dove, secondo me, ti incarti da solo:
prendi in considerazione vari tipi di persone... ultraottantenni....persone di animo semplice...persone con motivazioni (pseudo) religiose...
affermando che siano una minoranza rispetto ai nudisti.
Sicuro che sia così?








UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 21/07/2016 16:53:02
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 17:54:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Siman, non ho elementi per essere sicuro. E' una mia sensazione. Tuttavia mi sembra che tutte le statistiche lette negli ultimi anni confermino la mia impressione. D'altra parte l'Italia si trova in Europa, non mi sembra che gli italiani siano dei marziani rispetto al resto degli europei. Gli "infastiditi dal nudo" magari non saranno solo il 13% come scritto nell'articolo citato sopra, ma potranno essere il 20%, forse il 30%, ma non credo di più.
Ma poi, quando usciamo di casa, ogni giorno, ognuno di noi, chissà per quante cose prova un po' di fastidio, ma poi ci si abitua, un pochino si sopporta. Fa parte del vivere civile. Dello spirito di tolleranza di un paese civile e liberale.
Riguardo all'utopia della legge: esistono paesi come Austria, Germania e Spagna dove non c'è alcuna legge che vieti il nudo negli spazi pubblici. Lasciando perdere austriaci e tedeschi, ma gli spagnoli ti sembrano avere una mentalità così distante dagli italiani? Semplicemente sono abituati a vedere persone nude e non ci fanno più caso. Per esempio a Barcellona nella centralissima Platja de San Sebastià si pratica il nudismo, con tanto di lungomare in cui passano islamiche col velo, mamme con bambini, ragazzini adoloscenti. Le docce della spiaggia sono vicine al marciapiede e donne e uomini dopo aver fatto il bagno nudi al mare vanno a farsi la doccia, sempre nudi, (anche ragazze molto attraenti) a pochi passi dalle panchine del lungomare. Non ho visto nessuno neanche girarsi a guardare. E' solo una questione di abitudine.
Sempre nella stessa spiaggia c'è una colonia estiva di bambini, tutti col costume, quindi non figli di naturisti, che praticano le loro attività accanto alle persone che stanno nude.
Il corpo nudo non ha niente di provocatorio, solo che in Italia non siamo abituati a vederlo (dal vivo).
Ma anche quando comparvero i primi bikini in spiaggia in Italia, chissà quanta gente si scandalizzava. Esiste oggi più una sola persona in Italia, da nord a sud, che prova "fastidio" o si sente offesa alla vista di una donna in bikini? Non credo.
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 17:57:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Scusa Siman una precisazione. Non dico che siano una minoranza rispetto ai nudisti, penso che siano una minoranza rispetto alle persone che sono "tolleranti" alla vista di persone nude.
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 19:03:11  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
arystarko ha scritto:

Caro Siman, non ho elementi per essere sicuro. E' una mia sensazione. Tuttavia mi sembra che tutte le statistiche lette negli ultimi anni confermino la mia impressione. D'altra parte l'Italia si trova in Europa, non mi sembra che gli italiani siano dei marziani rispetto al resto degli europei.



Prima di tutto (anche se sono certo che tu lo abbia capito) non ce l'ho con te anche se obietto sempre.
Magari son contrario (come penso si sia capito anche questo) alla utopia di volere un nudismo tipo Barcellona (e non Spagna! Bada bene).
Io son convinto che si debbano fare o compiere vari step. Piccoli passettini proprio per preparare "gli altri" ad accettare il nudismo come una cosa normale qual è.

Per tutto il resto convengo con te sulla mancanza di assoluta libertà verso il nudismo in Italia sennò, ammetterai, non avrei pubblicato questo:



".....Ma proseguendo la mia erudizione ho scoperto mille altre cose.
Lo sapete, per esempio, che il nudismo in Italia non si può fare?
Si, si lo so. Basta accendere la televisione o aprire una rivista e si vede più carne che dal macellaio. Anche per vendere una automobile, o un frullatore o anche un misero cacciavite pare ci debbano essere almeno almeno, un paio di natiche annesse.
Ma stare nudi a spiaggia, no. E' reato. Un gravissimo reato.
E giustamente bisogna combattere un nudista che, sicuramente sarete d'accordo, è ben più pericoloso dello spacciatore davanti alle scuole o di chi scippa, scaraventandola a terra, una vecchietta per prenderle i quattrocento euro della pensione minima.
E anche un povero dirigente pubblico che campa con soli settecentomila euro annui di stipendio e arrotonda con qualche bustarella, diciamocelo, è certamente più sopportabile di quelli che, in silenzio e immobili su qualche spiaggia isolata, osano abbrustolirsi le chiappe.
Ecco allora che non solo i Vigili Urbani ma anche i Poliziotti e i Carabinieri e le Guardie di Finanza e pure le Guardie Forestali sono sguinzagliate in ogni recondito luogo per mettere fine a questa piaga.
Eh si, ammettiamolo: il denaro pubblico per gli stipendi di questi rispettabilissimi e onoratissimi lavoratori comunali e statali, valgono bene una sana e meritata denuncia per atti osceni in luogo pubblico!

Peccato che, una volta davanti al giudice, questa denuncia venga rigettata. Pare, infatti, che per supportare tale verbale e comminare la giusta pena, il nudista in questione debba aver dovuto tenere una certa condotta molesta e volgare verso qualcuno e non esser stato solamente disteso a terra o aver passeggiato su un arenile deserto.
Maledetti nudisti: non son capaci neppure di infrangere la legge come si deve!
Pazienza, tanto i tribunali italiani sono inoperosi e non hanno mai alcuna pratica arretrata e anche i procedimenti civili e penali, si sa, sono dibattuti e chiusi in due giorni. Tre, al massimo. Meglio non lasciarli ad annoiare.
Orsù: giudicate lo svestito!

Ripensando a tutto questo, adesso ho capito perché mia moglie ha scelto una meta estera per fare nudismo. Più tranquillità, meno complicazioni e se il turismo in Italia è in calo, chissenefrega?
....(continua)"







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 21/07/2016 19:05:34
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


577 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 19:39:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
SIMAN condivido i tuoi due ultimi interventi,io a questo punto ti giuro non so più cosa scrivere,una cosa e certa, discutere qui dentro tra di noi non porteremo a casa nulla,mi sembra che l'abbia detto anche FENICE,porto un esempio spero di non dire una cavolata:perché gli omosessuali sono riusciti a portare a casa qualcosa?
RISPOSTA:scendendo in piazza e rompendo i maroni ai politici,noi cosa stiamo facendo?
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 19:51:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
maurobuio ha scritto:

SIMAN condivido i tuoi due ultimi interventi,io a questo punto ti giuro non so più cosa scrivere,una cosa e certa, discutere qui dentro tra di noi non porteremo a casa nulla,mi sembra che l'abbia detto anche FENICE,porto un esempio spero di non dire una cavolata:perché gli omosessuali sono riusciti a portare a casa qualcosa?
RISPOSTA:scendendo in piazza e rompendo i maroni ai politici,noi cosa stiamo facendo?



Noi? Rispetto a ciò che hanno fatto gli omosessuali poco o nulla.

C'è da dire però (immedesimandomi in un omosessuale) che i loro diritti negati erano ben più gravi di quello di non poter stare nudi a spiaggia.
Per questo (forse) loro sono scesi in piazza e noi no.




UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 22:05:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

Io comunque continuo a non capire una cosa.

In Italia abbiamo il grande problema che il nudismo in se stesso non è giuridicamente contemplato e che, perciò, stando nudi in un prato o una spiaggia pur se inaccessibili o non frequentati, si corre il rischio di essere sanzionati con migliaia di euro.

In più ci si lamenta che all'estero non è così.
Vero all'estero (solitamente) non è come da noi.

Fin qui scorre tutto liscio tra i miei due neuroni messi di schiena. Ho capito. Lo giuro!

Non ho mai scritto che all'estero stai nudo ovunque dove e come ti pare. Però ammetterai che in molti paesi già puoi star nudo in un parco, magari in un angolo, ma puoi farlo.
Ammetterai che all'estero, nella maggior parte delle strutture di benessere, la normalità è stare nudi, anche se non sei nudista.
Saprai che all'estero, ci sono addirittura pezzi di spiaggia dove non solo puoi star nudo, ma puoi anche far sesso senza tante complicazioni, anzi....
Ammetterai che il 99 % dei nudisti italiani le loro vacanze nude le fanno all'estero, dai giovani nelle famose isole del divertimento, agli adulti nei megacampeggi ultraorganizzati, e le località dove nessuno ti rompe sono difficli da contare per quante sono (una volta lessi un'articolo che parlava di oltre 200 spiagge ufficiali solo in francia, e belle grosse, contro le nostre 5 x 100/200 metri, cioè in partica più o meno uno/due chilometri su bon 8000 di spiaggia.)
Ammetterai che le culture estere, per quanto ci siano bigotti e perbenisti al pari nostro, hano però una mentalità verso il nudo "tranquillo" ben più normale e meno sessuale del nostro.
Nudo ovunque? Anche no, ma non i carabinieri per una chiappa nuda, anche in posti che sarebbero assolutamente normali.


Quello che non capisco (non critico si badi bene....solo che non mi riesce di afferrare) è ascoltare nudisti che vorrebbero una legge subito e istantaneamente così libertaria da non esistere in nessun'altra nazione al mondo.

Insomma e "nudisticamente" parlando, viviamo da sempre nel nulla assoluto, e si desidera arrivare di colpo al tutto e dappertutto possibile.



Perciò (e qui forse sono polemico) non si prende in considerazione un passettino alla volta preferendo correre dietro con la fantasia e/o speranza alle utopie.







Questa è solo una derivazione di come funzionano le leggi in Italia.

1° gennaio 1948. Fu pubblicata la costituzione Italiana. Una bella serie di articoli, con in fondo una piccola serie di norme transitorie, che dovevano far da ponte tra la monarchia e la repubblica. Sono passati 68 anni e ancora le norme transitorie sono belle e attualissime.
Sai che le norme per l'edilizia civile, privata e pubblica, ancora si raggono per la maggior parte su Regi decreti?

Andiamo più sul recente e in tema.
Emilia Romagna: legge sul naturismo, anno 2006. Una parola, "servizi", blocca ufficialmente l'autorizzazione al nudismo in regione, soprattutto a Lido di Dante. Sono passati 10 anni, hanno provato di tutto a fare una modifica, non c'è verso.

La prima proposta di legge fu presentata nel 1993, a cura di Fidenzio Laghi, dall'onorevole Sauro Turroni. Dopo di questa ne sono state presentate a decine. Nessuna è mai stata calendarizzata e quindi ha mai raggiunto le camere del parlamento. I politici dicono che ci sono sempre problemi più urgenti da discutere. Di fatto hanno tutti paura di prendere posizione in merito, finchè i nudisti si barcamenano, vengono assolti, e fuggono all'estero. Il ritorno economico non gli interessa, preferiscono buttare miliardi per risanare alberghi etc. (miliardi che solo i furbi riescono a prendere).
A questo ti aggiungo un esempio. Se io fossi tuo dipendente, e dovessi chiederti un aumento, ti chiedo 10 sperando che mi dai 20, o ti chiedo 100 nella speranza che arrivi a 50?

Fare una legge qualsiasi già è difficile, sperare che ci mettano mano nel futuro è più utopistico che vederla approvare, qualunque essa sia.
Per questo dico: chiediamo tanto, trattiamo sul tanto, per ottenere meno sicuramente, ma non partendo già bassi, e trovarsi già col meno di quanto hai chiesto: alla fine sarà nulla.

Capito ora?



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

a_fenice
iNudisti Staff - Amministratore a_fenice@inudisti.

nuovo


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: città di castello


20562 Messaggi

Inserito il - 21/07/2016 : 22:11:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di a_fenice Invia a a_fenice un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

maurobuio ha scritto:

SIMAN condivido i tuoi due ultimi interventi,io a questo punto ti giuro non so più cosa scrivere,una cosa e certa, discutere qui dentro tra di noi non porteremo a casa nulla,mi sembra che l'abbia detto anche FENICE,porto un esempio spero di non dire una cavolata:perché gli omosessuali sono riusciti a portare a casa qualcosa?
RISPOSTA:scendendo in piazza e rompendo i maroni ai politici,noi cosa stiamo facendo?



Noi? Rispetto a ciò che hanno fatto gli omosessuali poco o nulla.

C'è da dire però (immedesimandomi in un omosessuale) che i loro diritti negati erano ben più gravi di quello di non poter stare nudi a spiaggia.
Per questo (forse) loro sono scesi in piazza e noi no.





Non voglio assolutamente sminuire i problemi dell'uno per sollevare quelli di un altro. Ogni "problema" ha la sua importanza e dignità. Ogni problema è fondamentale per qualcuno.

Però chi non risica non rosica.

Aggiungi che i nostri Grandi litigano, non legiferano, due tre giorni su sette, che sono spinti dalle massonerie economiche solo sui problemi che portano sghei a chi di dovere, mettici che noi stiamo zitti, e giochiamo al ribasso da noi stessi...... che rimane?

I gay hanno combattuto per anni, sono scesi in piazza senza paura, hanno smosso non l'Italia ma l'Europa, e alla fine hanno ottenuto, poco, ma hanno ottenuto.
Noi stiamo nascosti, fuggiamo dove si può, ce ne freghiamo di quanto abbiamo, chiediamo nulla o molto poco.... senza rumore... non otteniamo ne il tutto ne un parziale. Abbiamo solo paura di.... vedere nudisti a Venezia!!!

Ci acontenteremo sicuramente, alla fine, di ciò che arriverà, se arriverà, ma almeno abbiamo il coraggio di chiedere, nella speranza di ottenere qualcosa...



Max Pg- http://www.inudisti.it/it/amici/amico.aspx?id2=990

Libero Pensatore - Stay hungry, stay foolish - Casa mia e cosa ci puoi trovare http://villafenice.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 09:41:27  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a_fenice ha scritto:



Andiamo più sul recente e in tema.
Emilia Romagna: legge sul naturismo, anno 2006. Una parola, "servizi", blocca ufficialmente l'autorizzazione al nudismo in regione, soprattutto a Lido di Dante. Sono passati 10 anni, hanno provato di tutto a fare una modifica, non c'è verso.

La prima proposta di legge fu presentata nel 1993, a cura di Fidenzio Laghi, dall'onorevole Sauro Turroni. Dopo di questa ne sono state presentate a decine. Nessuna è mai stata calendarizzata e quindi ha mai raggiunto le camere del parlamento. I politici dicono che ci sono sempre problemi più urgenti da discutere. Di fatto hanno tutti paura di prendere posizione in merito, finchè i nudisti si barcamenano, vengono assolti, e fuggono all'estero. Il ritorno economico non gli interessa, preferiscono buttare miliardi per risanare alberghi etc. (miliardi che solo i furbi riescono a prendere).
A questo ti aggiungo un esempio. Se io fossi tuo dipendente, e dovessi chiederti un aumento, ti chiedo 10 sperando che mi dai 20, o ti chiedo 100 nella speranza che arrivi a 50?

Fare una legge qualsiasi già è difficile, sperare che ci mettano mano nel futuro è più utopistico che vederla approvare, qualunque essa sia.
Per questo dico: chiediamo tanto, trattiamo sul tanto, per ottenere meno sicuramente, ma non partendo già bassi, e trovarsi già col meno di quanto hai chiesto: alla fine sarà nulla.

Capito ora?



Continuiamo ad intestardirci per avere una legge. Ma una legge per far cosa, per avere vincoli, spesso blocchi (vedi servizi a dante o bagnino al Mort). Cosa dovrebbe dire o prevedere una legge, oggi?

Quando ho aperto questo post, ho voluto e tuttora vorrei provare a partire da un diritto negato, che non è quello di star nudi, ma di essere giudicati in modo equo. Pensare e credere che qualcuno un giorno metterà per iscritto che star nudi è un diritto, è pura utopia. Non accadrà. Non nei prossimi 100 anni.

Abbiamo visto già quando era penale, che dipendeva dal giudice come se ne sarebbe usciti. Oggi stiamo messi peggio e già dipende dal pubblico ufficiale l'essere sanzionati o meno. Sanzionati non per essere nudi, ma per essere o meno indecenti.
Giudizio relativo,quindi lede chiaramente i diritti del cittadino. "sei indecente perchè sei nudo/ perchè hai la panza / perchè sei nero / perchè ti manca una gamba. " A me potrebbe creare imbarazzo una persona senza una gamba, che faccio....la denunio? E se da fastidio anche al giudice, la condanniamo?

Una volta stabilito questo diritto, allora si potrà puntare più in alto, ma probabilmente non servirà più. Spiagge libere e spiagge in concessione. Se mi danno un tratto in concessione, posso già oggi anche farci il circo se non infrango leggi e norme, c'è solamente il problema del passaggio sul bagnasciuga.

Avete tirato fuori l'esempio degli omosessuali. Non hanno lottato per avere una legge che dica se si devono sposare in municipio o al bar, nascosti o in vista, di sabato o di domenica.
Hanno lottato per avere riconosciuto un diritto e ci sono riusciti. a questo punto, si lavora sulla legge, ma il diritto riconosciuto non sarà più leso, nemmeno dalla legge.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 22/07/2016 09:52:35
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 09:50:20  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
....che poi la legge come dovrebbe essere?
- tutti nudi dove si vuole, sanzioniamo chi protesta.
- Una legge che obblighi a zone circoscritte e decise dai comuni/province, con requisiti vincolanti di recinzioni/siepi, servizi igienicosanitari, di salvamento, di manutenzione arenile ecc.... (chi la gestirebbe e con che fondi?
- Concessioni a soggetti finnziari, quindi investitori con necessità di ritorno economico, quindi strutture con determinati requisiti, zone, costi d'entrata.

e poi.....chi viene beccato fuori, che gli facciamo? Se ti beccano sul pedalò o sul greto del torrente? "Non fare il furbo, la legge parla chiaro! Se vuoi star col, culo di fuori devi andare nei luoghi appositi. Ora paghi, e anche subito". Nessuna possibilità di ricorso, chiaramente. La legge parla chiaro.


non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

maurobuio
iNudistaffezionato

Mauro Buio


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: san giovanni lupatoto


577 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 11:19:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
mi trovo d'accordo con molti di voi,però il problema resta qui dentro,MI ARRENDO,FORSE!!!!!
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 11:34:16  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
maurobuio ha scritto:

mi trovo d'accordo con molti di voi,però il problema resta qui dentro,MI ARRENDO,FORSE!!!!!


Io provo e scrivo a qualche istituzione. Mal che vada, non mi ca....legge nessuno.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 16:41:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Purtroppo sentiamo l'esigenza di una legge a causa delle recenti depenalizzazioni. In ogni caso sarà interessante conoscere la risposta all'interrogazione dell'Onorevole Lacquaniti (se mai arriverà).
L'unica legge accettabile sarebbe quella che riconosca la pratica del naturismo e stabilisca che tale pratica non costituisce reato di alcun tipo. Poi magari i comuni, per ragioni di opportunità, potranno regolamentare il naturismo, così come oggi stabiliscono delle norme che vietano di girare a torso nudo nei centri abitati, ma in ogni caso non potranno proibirne la pratica su tutto il loro territorio.
Se si istituiscono delle spiagge dedicate alla pratica naturista, esse devono essere, preferibilmente, contigue alle spiagge frequentate dai "tessili", senza alcuna siepe divisoria, solo con la presenza di un cartello di segnalazione, così come avviene in tutti gli altri paesi europei.
Una legge che invece limiterebbe la pratica solo in pochi luoghi, magari circondati da mura di 10 metri per proteggere i "poveri passanti" dalla vista di corpi nudi, oppure lontane dalle scuole per non turbare i bambini, sarebbe deleteria e controproducente.
Getterebbe una luce negativa sul movimento naturista.
A quel punto i naturisti sarebbero considerati dall'opinione pubblica alla stessa stregua di esibizionisti, ovvero persone che si riuniscono per compiere atti sessuali in un luogo pubblico.
Quello che si deve assolutamente difendere è un principio: il naturismo non è indecente! Il corpo umano, nella sua naturalezza, non ha nulla di indecente!
Se una qualunque legge non contiene questo principio è un fallimento.
Poi non ci fissiamo sulle persone che prenderanno nude la metropolitana ... potete stare tranquilli che non ce ne saranno. Eventualmente le inviteremo gentilmente a ricoprirsi ... magari per proteggersi dal freddo dell'aria condizionata ...
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 16:57:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
A Fenice:

non intendevo (e non intendo) dire che tu dici che.... ecc ecc
Ho solo constatato da tutti gli anni che sono qui dentro che ci son persone che vorrebbero un nudismo ovunque che, converrai, in maniera così libertaria e priva di "paletti" non esiste da nessuna parte al mondo (fuori dalle strutture nudiste ovviamente).

Sperare che una nazione, la nostra in questo caso, che non ha mai preso in considerazione il nudismo ne faccia una ipso facto di questo tenore, appartiene alla....irrealtà.

Tra le altre realtà nudiste da te citate ce n'è una in cui dici (cito):
"...Saprai che all'estero, ci sono addirittura pezzi di spiaggia dove non solo puoi star nudo, ma puoi anche far sesso senza tante complicazioni, anzi...."

Ah si. E' vero. Riflettiamo se questo aspetto NON NUDISTA all'interno di una realtà NUDISTA.
Secondo te è dovuta solo al liberalismo o è una...ehmm, ehmm...concessione (mai ammessa ufficialmente) per far in modo che tale (la più grande nel mondo) realtà "nudista", possa sopravvivere?
Secondo me vale la seconda ipotesi.

Eh si, ammettiamolo: noi nudisti di qua, noi nudisti di là....tutto giusto!
Ma ci siamo mai chiesti quanto "noi SOLO nudisti" siamo in grado di fare prosperare un qualcosa solo attraverso i nostri soldi?
Una ben precisa categoria di persone (quale siamo noi nudisti), volenti o nolenti, viene misurata anche per quello che produce in termine di ricchezza al commercio. Non sarà proprio per questo che....non ci fila nessuno?


Per questo io sono favorevole ad una legge (qualunque legge pur limitante o limitativa che sia) che dica chiaro e tondo che il nudismo esiste.
Questa ipotetica e limitativa legge io non la interpreto come una castrazione del nudismo, ma il punto di partenza per allargare i nostri diritti.









UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 22/07/2016 17:04:38
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 17:07:52  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:

......................
Ma ci siamo mai chiesti quanto "noi SOLO nudisti" siamo in grado di fare prosperare un qualcosa solo attraverso i nostri soldi?
Una ben precisa categoria di persone (quale siamo noi nudisti), volenti o nolenti, viene misurata anche per quello che produce in termine di ricchezza al commercio. Non sarà proprio per questo che....non ci fila nessuno?



no.....questa volta non mi trovo d'accordo con siman!!!! sto invecchiando?

Il naturismo può portare business e lo dimostra il fatto che ai primi di giugno, quando a Lignano, Caorle, Jesolo ecc.. potevi giocare a racchettoni in strada, tanto era deserto, a Valalta non c'era un buco libero. L'anno scorso, un'amica che è andata a lavorare a Cap d'Adge, ha detto che era quasi sempre full.

Ho fatto coda parecchie volte al confine slovenia/croazia (bastardi ndr.) e ho visto tutte auto tedesche, austriache, olandesi ec... turismo che avevamo in italia e che aga bene. Ora abbiamo targhe CZ, PL, RO, ecc.... che sono, non nascondiamocelo, un turismo povero e spesso problematico.

L'italia si sta perdendo una grossissima fetta di turismo rininciando ai naturisti.
E son bessi in quanto i naturisti, non avendo tasche per mettere i soldi, li spendono!!!

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno

Modificato da - ConteMax in data 22/07/2016 17:09:02
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 17:15:34  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

siman ha scritto:

......................
Ma ci siamo mai chiesti quanto "noi SOLO nudisti" siamo in grado di fare prosperare un qualcosa solo attraverso i nostri soldi?
Una ben precisa categoria di persone (quale siamo noi nudisti), volenti o nolenti, viene misurata anche per quello che produce in termine di ricchezza al commercio. Non sarà proprio per questo che....non ci fila nessuno?



no.....questa volta non mi trovo d'accordo con siman!!!! sto invecchiando?

Il naturismo può portare business e lo dimostra il fatto che ai primi di giugno, quando a Lignano, Caorle, Jesolo ecc.. potevi giocare a racchettoni in strada, tanto era deserto, a Valalta non c'era un buco libero. L'anno scorso, un'amica che è andata a lavorare a Cap d'Adge, ha detto che era quasi sempre full.





Ma non mi dire che Cap d'Agde era quasi sempre full.
E di e su cosa si stava ragionando con Fenice circa un "certo" liberismo a spiaggia?

Concordo e non volendo dilungarmi troppo nel mio post precedente non l'ho scritto chiaramente.

Quando e se fosse varata una legge limitativa e castrante che dica: "nudismo solo da qui a lì e basta!!!!"
Se immediatamente successivamente un ipotetico chioschetto bar nelle immediate vicinanze iniziasse a prosperare economicamente...non credi che il nudismo anche da noi, inizierebbe ad allargarsi a macchia d'olio?





UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire



Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 17:26:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sono totalmente in disaccordo con siman.
1) Se in Italia ci fosse un grande villaggio naturista, sarebbe sicuramente molto frequentato, anche perché sarebbe l'unico nel nostro paese.
2) Quando mai le leggi si fanno solo se c'è un ritorno economico? Le leggi si fanno per affermare dei principi e per tutelare dei diritti, anche di minoranze.
3) Una legge fatta male sarebbe peggiorativa dell'attuale situazione.

Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 18:46:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
arystarko ha scritto:

Sono totalmente in disaccordo con siman.
1) Se in Italia ci fosse un grande villaggio naturista, sarebbe sicuramente molto frequentato, anche perché sarebbe l'unico nel nostro paese.
2) Quando mai le leggi si fanno solo se c'è un ritorno economico? Le leggi si fanno per affermare dei principi e per tutelare dei diritti, anche di minoranze.
3) Una legge fatta male sarebbe peggiorativa dell'attuale situazione.





1) A casa mia qualcosa è o non è. Sarebbe, fosse, magari, chissà appartengono a ipotesi e non a certezze.
Hai uno studio di fattibilità in mano? (che non sarebbe, in ogni caso, sicuro al 100%)
E comunque, perdonami, prima affermi che il nudismo deve essere libero ovunque e poi speri in un grande villaggio nudista?
C'è qualcosa che mi sfugge.

Io rifletto solo su cose certe:
a) su chi dice che il campeggio nudista di Lido di Dante in agosto apre abbondantemente (se non quasi totalmente) ai tessili.

b) su Conte Max che poco tempo fa ha aperto una discussione su Valalta
http://www.inudisti.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=14891

c) sulle discussioni di ogni anno terminato il raduno all'oasi di Zello perché ci sono incertezze sull'anno seguente, in quanto pare ci sia la volontà di trasformarlo in tessile.

E allora come è la questione? Tutti i gestori di attività ricettive nudiste sono così bacchettoni da perdere guadagni pur di negare il nudismo? Potrebbe essere, per carità, ma ci credo poco.


2) Mai una legge deve essere ideata, discussa e approvata per un certo tornaconto! Possiamo e dobbiamo giurarlo.
Ma, finora (a sessant'anni suonati), ne ho viste ben poche e la stessa sulle unioni civili (di cui sono soddisfatto) non credo sia stata fatta per.......mera sete di giustizia verso una minoranza.

3) peggio di una brutta legge c'è solo una NON LEGGE.
Con una brutta legge, puoi lavorarci per migliorarla o combatterla in sede giudiziale trovandone i punti deboli.
Contro una legge che, appunto, non esiste non hai appigli legali.
Prova a ragionare su questo.






UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 22/07/2016 18:55:03
Torna all'inizio della Pagina

ConteMax
iNudistfedelissimo

zeus


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Mestre


2740 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 19:03:33  Mostra Profilo Invia a ConteMax un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
siman ha scritto:


3) peggio di una brutta legge c'è solo una NON LEGGE.
Con una brutta legge, puoi lavorarci per migliorarla o combatterla in sede giudiziale trovandone i punti deboli.
Contro una legge che, appunto, non esiste non hai appigli legali.
Prova a ragionare su questo.



Io sono tonto e continuo a non capire: Una legge per fare cosa? Cosa c'è che deve essere legalizzato (nel senso di essere stabilito con una legge)?

Una legge per una cosa che non è vietata, non può che essere limitativa.

non avere regole non è libertà. Libertà è non averne bisogno
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 19:13:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
ConteMax ha scritto:

siman ha scritto:


3) peggio di una brutta legge c'è solo una NON LEGGE.
Con una brutta legge, puoi lavorarci per migliorarla o combatterla in sede giudiziale trovandone i punti deboli.
Contro una legge che, appunto, non esiste non hai appigli legali.
Prova a ragionare su questo.



Io sono tonto e continuo a non capire: Una legge per fare cosa? Cosa c'è che deve essere legalizzato (nel senso di essere stabilito con una legge)?

Una legge per una cosa che non è vietata, non può che essere limitativa.



No, non sei tu quello tonto. Mai pensato.

Forse lo sono io seguendo senza capirlo un ragionamento di tanti nudisti qui dentro:

quando è stato depenalizzato il reato di atti osceni in luogo pubblico ho assistito a veri e propri strappi di capelli qui dentro.
Perché? Perché (non lo dico io ma riporto ciò che moltissimi hanno asserito e secondo me giustamente) andando davanti ad un giudice di pace, questi avrebbe archiviato il tutto come non luogo a procedere per assenza di reato.

Dico bene fino ad ora? Se la risposta è SI, proseguiamo...

Con il solo verbale,invece, un ricorso costerebbe di più (hanno scritto così e non ho motivo di dubitarne) che pagare la multa che, comunque, sarebbe di migliaia di euro.


A questo punto, molti di voi affermano di non volere alcuna legge se limitativa.
Per me (che faccio nudismo all'estero) va benissimo...
...contenti voi, contenti tutti.
Vi auguro di esser così benestanti da poter rischiare duemila euro per una giornata di relax nudista.








Perciò qui sta il nocciolo di quello di cui ragioniamo affrontandolo da due punti di vista diversi:

ConteMax ha scritto:

Una legge per una cosa che non è vietata, non può che essere limitativa.



Non ragiono sul fatto che il NUDISMO non sia vietato, ragiono sul fatto che il NUDISMO legalmente non sia contemplato!

Stando nudo (da nudista) corri il reale rischio di essere multato alla stregua di un demente esibizionista in un parco giochi pubblico.


Con una legge...limitativa, brutta, castrante che sia...avresti la parola "NUDISMO" nel codice civile su cui:
1) obiettare ad un eventuale verbale subito
2) perorare nuove e più consoni aperture di una legge che, brutta che sia, riconosce il nudismo.







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 22/07/2016 19:29:40
Torna all'inizio della Pagina

arystarko
iNudistamico


Regione: Sicilia


165 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 19:29:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Siman, in Spagna, il nudismo è libero ovunque per legge.
Se una cosa è realizzata da qualche posto non è una utopia.
In Spagna esiste un grande villaggio naturista che si trova a Vera nella provincia di Almeria. Dove sta la contraddizione???
Torna all'inizio della Pagina

ionudista
iNudistaffezionato



313 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 19:41:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Cercherò di dire la mia nella maniera più costruttiva possibile.

E' chiaro che non esiste legge che in Italia dica che la nudità non è cosa lecita.

Esistono dei pronunciamenti di giudici, delle interpretazioni di amministrazioni (da quando il 726 c.p., atti contrari alla pubblica decenza, è depenalizzato), che affermano che secondo loro stare nudi in presenza di altre persone non nude è contro tal articolo 726.

Se lo stato mi chiedesse nudismo si o no? Rendiamo pratica questa domanda (solo a fini di chiarezza) con un referendum ipotetico (in Italia solo abrogativo o consultivo: vuoi tu abrogare l'articolo 726 c.p.?) Ci porterebbe molto molto avanti, sul modello spagnolo (che ripeto non vede l'invasione dei nudisti in ogni luogo e stiamo parlando di un paese cattolico di 46 e passa milioni di persone). Come si risolve la necessità di portare ordine? Lo stato (e/o i suoi Enti Locali) legifera dove non vuole il nudo.
Ma so che incontrerebbe il veto anche di qualche nudista, figuriamoci il resto degli italiani. Difficile a farsi.

Appoggiare o anche il semplice non distinguersi chiaramente da esibizionismo e scopofilia (mania di guardare) serve a ben poco, anzi in linea generale è controproducente. Si parla dell'esempio di Cap d'Agde che ha a tutti gli effetti una spiaggia-centro privè accanto a una spiaggia nudista. E' come se tu avessi un fruttivendolo e un ferramenta vicini, ma sono due negozi diversi. Se esci da un fruttivendolo hai smesso di comprare la frutta. Poi vai dal ferramenta eventualmente. Cacchi tuoi. Insomma sto Cap d'age... Cap d'Aglio-fattura-ca-nun-quaglia (incantesimo che non funziona, nel senso che è l'eccezione che conferma la regola), è niente in confronto a tre interi paesi di 46, 66 e 80 milioni di abitanti (Spagna Francia e Germania) che sono zeppi di spiagge e luoghi nudisti/naturisti dove il fruttivendolo non vende gli articoli del ferramenta, nè gli sta accanto (seguendo l'esempio di prima).

Corsi e ricorsi storici mostrano come l'associazione nudità=uguale offerta di sesso sia ciò che uccide la possibilità di stare nudi in luoghi pubblici ovunque nel mondo e nel tempo, poiché costringe chi governa il luogo a far coprire le pudenda come primo mezzo per scoraggiare queste attività (così per la piscina col tizio che si masturba, così per la spiaggia con gli esibizionisti dove vengono create le ronde di controllo...). Ritornando in prima battuta alla regola del far coprire per scoraggiare il sesso in pubblico. E siamo punto e da capo.
Non fraintendetemi la sessualità è una cosa bellissima in tante diverse espressioni, ma ha (e deve avere poichè su questo concordano la stragrande maggioranza degli esser umani) i suoi esclusivi luoghi deputati, lontani dalla maggioranza che non ha scelto di assistere a tali spettacoli.

L'importanza delle spiagge.
Le spiagge sono luoghi pubblici (demaniali) il cui territorio ricade nella stragande maggioranza dei casi sotto il governo dei Comuni. Se ognuno di noi si impegna per avere nei dintorni delle spiagge nudiste autorizzate dai Comuni, avremo avuto (e di fatto abbiamo) degli spazi pubblici, non esclusivi, dove stare in nudità.
Questo consente anche a coloro che hanno voglia di conoscere e di provare a stare nudi di entrare in contatto con i nudisti, come è accaduto a me. Se così non fosse stato, non avrei mai cominciato, non sarei andato a comprarmi una vacanza in un resort senza sapere cosa mi aspetta (magari lo faccio dopo aver provato in una spiaggia pubblica ed aver capito che mi piace star nudo). La spiaggia o il luogo pubblico consente una frequentazione mista, che aiuta tutte le coppie (come la mia) a condividere del tempo anche se l'altro/a non se la sente di star nuda, ma al tempo stesso aiuta a far crescere quell'approccio nude-friendly, favorevole alla nudità, per cui a me non fa nulla se stai nudo/a (e questo è il sentimento della maggioranza degli italiani, confermato da mio test personale eheheh). Del resto nulla vieta che nei dintorni di spiagge nudiste, come già accade, vi siano servizi di ristorazione e supporto alla balneazione.

Nel caso italiano per me questa è la strada, se ogni 150 km di costa c'è una spiaggia (parco, centro, struttura) nudista ben frequentata, che noi ci impegnamo a difendere, tutelare e autorizzare (se non già fatto) mostra cosa vuol dire nudismo/naturismo spazzando via i soliti pregiudizi, allora vedremo che negli anni a venire le cose miglioreranno.

io.nudista nella sezione amici
ionudista nel forum eXtravillage
Torna all'inizio della Pagina

siman
iNudistfedelissimo

siman


Regione: Liguria
Prov.: Savona
Città: Marchesato Del Carretto


10729 Messaggi

Inserito il - 22/07/2016 : 19:44:27  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di siman  Rispondi Quotando
arystarko ha scritto:

Caro Siman, in Spagna, il nudismo è libero ovunque per legge.
Se una cosa è realizzata da qualche posto non è una utopia.
In Spagna esiste un grande villaggio naturista che si trova a Vera nella provincia di Almeria. Dove sta la contraddizione???



Nessuna contraddizione se non che ci sono persone a cui va bene il clothing optional e altre (come il sottoscritto) che preferiscono luoghi dove il nudismo sia obbligatorio per tutti.

Si, in Spagna il nudismo è consentito ovunque.
Un momento però:
a) partendo dall'approvazione della Costituzione spagnola del 1957
b) passando dalla correzione dell'art 431 del codice penale nel 1989
c) proseguendo con l'approvazione del nuovo codice penale nel 1995



1995 meno 1957 da 38 anni.
Un tempo brevissimo se si ragiona su un'evoluzione di Costituzione, leggi ad hoc e revisioni di codici penali.

Tu pensi fattibile che una nazione passi istantaneamente da un
"ma che cosa è il nudismo?"
a un
"ma si, che male c'è a stare nudi?"


Per questo affermo che è meglio una brutta legge di nulla.
Da lì si parte!
Gli atleti ci mettono meno di 9 secondi a correre i 100 metri, ma se nessuno fa....BANG...quelli rimangono fermi immobili sui blocchi di partenza.







UN FORUM E' COME UN'ORCHESTRA. MA FAR PARTE DI UN'ORCHESTRA NON SIGNIFICA SAPER COMPORRE UNA SINFONIA.

SII FELICE DA VIVO PERCHE' RIMARRAI MORTO PER UN BEL PEZZO

Semel in anno licet insanire




Modificato da - siman in data 22/07/2016 19:49:00
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum de iNudisti © 2006 / 2015 iNudisti Torna all'inizio della Pagina
Snitz Forums 2000